MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Benedire il nuovo market Coop? Neanche per sogno


Vignola - 

Coop.jpg

Le dichiarazioni fatte dal Sindaco a sostegno del progetto altro non fanno che portare acqua per la sua benedizione.
In questi due anni l'amministrazione non ha lavorato a saldo zero: non basta cambiare la destinazione d'uso di un terreno sulla carta per salvaguardare il territorio. Per realizzare il saldo zero, il Comune avrebbe dovuto liberare numerosi ettari di aree costruite per riconsegnare il suolo, ormai non più vergine, ai vignolesi, almeno in un totale pari a tutto il cemento al quale hanno dato il via libera a gettare nel corso di questo mandato. Tutto ciò non è accaduto. Gli unici che hanno beneficiato di questa operazione sono i proprietari di quei terreni che non pagheranno più l'IMU come terreni edificabili.
Il prezzo da pagare per la realizzazione della scuola non può essere la perdita, ulteriore, di un terreno vergine, al solo fine di ricavare dei danari per la realizzazione della stessa. Inoltre, se la variazione di destinazione d'uso di quel terreno fosse realizzata esclusivamente per ricavare fondi, il Comune avrebbe fatto meglio a cercare un luogo idoneo per la realizzazione di grandi aree di superfici commerciali ed aprire un bando accessibile a tutti i marchi della grande distribuzione: forse si sarebbero raggiunti accordi con cifre ben oltre ai 2,5 milioni di euro offerti dalla Coop e si sarebbe sicuramente almeno guadagnato in trasparenza e democrazia.
Tra l'altro, nella bozza di progetto approvato dalla Giunta compare anche un nuovo distributore. Da una amministrazione che avrebbe voluto fare della partecipazione un fiore all'occhiello, la totale mancanza di volontà di confronto con i benzinai locali è un fatto che assolutamente ci rammarica, alla luce anche del dumping commerciale che l'installazione dello stesso potrebbe provocare.
Sono tantissime le motivazioni per le quali il MoVimento 5 Stelle si opporrà a questo progetto: dal rispetto dell'azzeramento del consumo di suolo vergine per scopi non legati alla collettività, all'evitare di indurre in ulteriori difficoltà le piccole e medie imprese ancora presenti sul territorio avvantaggiando i centri di grossa distribuzione, e, non da ultimo, il fatto che non esiste a Vignola un sistema di trasporto locale che garantisca di raggiungere in maniera efficiente il luogo in cui intendono dislocare il market.
Tuttavia, non ci basta soltanto dire no. Se il solo intento dell'Amministrazione è quello di realizzare la scuola senza indebitarsi, rilanciamo la nostra idea per lavorare realmente a favore di tutti i cittadini: nessun progetto di un privato dovrà essere approvato dal consiglio, i soldi per la realizzazione della scuola, bene pubblico, saranno chiesti all'intera comunità attraverso un crowdfunding, progetto già approvato anche se declinato in maniera differente dal Comune di Soliera, che noi stessi come Movimento 5 Stelle diamo la disponibilità a sostenere. La scuola è un bene comune e con soldi comune deve essere realizzata. Nessun vignolese si tirerebbe indietro.

I candidati a Vignola


   © 2010 www.movimento5stelle.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons