MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista
Privacy*: Dichiaro di autorizzare il trattamento dei miei dati personali, anche sensibili, all’associazione avente denominazione “MoVimento 5 Stelle”, con sede legale in Roma, Via Nomentana n. 257, ai sensi dell'art. 12, 13 del Regolamento Europeo sulla Privacy n. 679/2016 reperibile al seguente link.

MoVimento 5 Stelle

Sanità


Trentino - 

Avete mai sentito qualche leghista parlare del potenziamento dell'ospedale di Borgo Valsugana? Se sì potete chiedergli conto di quanto successo ieri.
Arriva in aula una proposta per colmare una lacuna certificata ovvero la mancanza di copertura notturna, nei prefestivi e nei festivi della postazione 118 Trentino Emergenza di Borgo e la Lega insieme ai suoi cespugli vota compattamente NO.
Il motivo? C'era la disponibilità a dire SI ma solo esternalizzando il servizio ai PRIVATI nonostante la disponibilità di ambulanze del 118 e di una lunga graduatoria di tecnici frutto del concorso appena svolto.

Al link il video di quanto successo in aula.


Trentino - 

Nel link (leggi qui) i dettagli e l'interrogazione depositata circa questo strano investimento in quel di Rovereto che abbiamo cercato di comprendere con l'aiuto di Alessandro Dalbosco


Trentino - 

7 mesi non sono bastati per far tornare in servizio la nuovissima ambulanza della postazione 118 di Pergine Valsugana vittima di un sinistro il 14 gennaio e che a luglio attende ancora tristemente parcheggiata presso l'officina.
Ennesimo esempio di efficienza della Sanitá trentina, nel dubbio che magari qualche servizio, in mancanza del mezzo pubblico, sia stato girato ai privati.
Leggi e partecipa alla discussione.
Qui l'interrogazione depositata sulla vicenda.


Trentino - 

Tutti i trentini conoscono la situazione in cui, al di la di statistiche e proclami, versa l'oculistica pubblica nonostante la prosperità della libera professione.
In tempi recenti l'APSS ha assunto 17 specialisti per cercare di rimediare alle carenze dell'Unità Operativa di Trento e Rovereto, ma a pochi mesi dall'assunzione 8 di questi, dopo l'arrivo dell'ormai nota nuova assessora, sarebbero già intenzionati a lasciare il Trentino. Naturalmente dopo essere stati formati a spese nostre nell'ambito della chirurgia tramite apposita consulenza a un pensionato richiamato in servizio.
Il bello è che per qualcuno di quelli che contano "è normale".
Qui i dettagli della vicenda e l'interrogazione depositata (insieme alle altre ancora senza risposta).

Leggi qui l'articolo "Fuga da oculistica o dall'assessore?


Trentino - 

Preso atto dell'indecorosa condizione che caratterizza l'ambulatorio di igiene dell'ospedale di Cavalese, riconosciuta dalla stessa Apss, dopo aver descritto le criticità all'interno di un question time, abbiamo chiesto all' assessore Segnana se fosse intenzionata ad intervenire, nonostante la rasatura dei fondi per il nuovo ospedale, per ripristinare la vivibilità degli spazi. La risposta (che trovate nel video) e la smorfia finale (dopo aver serenamente dichiarato l'assenza di servizi a norma per i disabili) fa capire che oltre le chiacchiere c'è il nulla.

Guarda il video

Leggi qui i dettagli della vicenda e l' interrogazione a risposta immediata presentata.


Trentino - 

QUESTION TIME AMBULATORIO IGIENE CAVALESE

L'interrogazione a risposta immediata di domani è dedicata alle condizioni dell'ambulatorio di igiene pubblica dell'ospedale di Cavalese. Si tratta di condizioni note da tempo, difficilmente accettabili per una "sanità di eccellenza" come quella descritta dalla Giunta leghista. Strano anche che un assessore alla salute in grado di riaprire (a suo dire, smentendo il suo presidente che non ne sapeva nulla) un punto nascita a una settimana dall'insediamento, in 8 mesi non sia riuscita a porre rimedio a quanto descritto nel link (leggi qui).
Forse dipende dal fatto che con la variazione di bilancio di gennaio 2019 la Lega ha deciso di azzerare i fondi per il nuovo ospedale. Forse...


Trentino - 

Cosa può pretendere di più il presidente di una provincia autonoma rispetto a un ministro che sui punti nascita gli consente di decidere anche discostandosi dalle indicazioni "romane"?

Eppure per il presidente Fugatti questo "non è postivo"!

Certo, autonomia significa responsabilità e quindi non si può pretendere (come vorrebbe forse il presidente) che le conseguenze delle scelte trentine possano ricadere su Roma...Buona visione.

Guarda qui la terza puntata

Le puntate precedenti: qui la prima, qui la seconda.


Trentino - 

Dopo aver pensato ad ri arruolare pensionati, medici stranieri, apprendisti medici specializzandi (con i pazienti a fare da cavia), oggi è la volta dei medici militari, secondo la cronaca indispensabili in alcune regioni per tenere aperti i reparti.

Il Sistema sanitario è sempre più in crisi per mancanza di medici e a breve non saranno più necessari atti politici per chiudere punti nascita et similia visto che moriranno per asfissia indotta.

Mentre a tanti giovani italiani viene precluso (altro che orientamento, altro che collegamento scuola lavoro) un percorso che porterebbe a professioni ricercatissime e utili per il Paese, attendiamo deferenti che qualcuno intervenga a smantellare il sistema del numero chiuso che ci ha portato in questa palude mortifera.

Possibilmente senza escamotage o scorciatoie.

Per parte nostra un contributo l'abbiamo dato con questa sollecitazione approvata un po' di tempo fa:
Iniziative contro la politica di contingentamento delle immatricolazioni nelle facoltà di
medicina

Leggi qui l'intero post


Trentino - 

Dopo aver pensato ad ri arruolare pensionati, medici stranieri, apprendisti medici specializzandi (con i pazienti a fare da cavia), oggi è la volta dei medici militari, secondo la cronaca indispensabili in alcune regioni per tenere aperti i reparti.

Il Sistema sanitario è sempre più in crisi per mancanza di medici e a breve non saranno più necessari atti politici per chiudere punti nascita et similia visto che moriranno per asfissia indotta.

Mentre a tanti giovani italiani viene precluso (altro che orientamento, altro che collegamento scuola lavoro) un percorso che porterebbe a professioni ricercatissime e utili per il Paese, attendiamo deferenti che qualcuno intervenga a smantellare il sistema del numero chiuso che ci ha portato in questa palude mortifera.

Possibilmente senza escamotage o scorciatoie.

Per parte nostra un contributo l'abbiamo dato con questa sollecitazione approvata un po' di tempo fa:
Iniziative contro la politica di contingentamento delle immatricolazioni nelle facoltà di
medicina

Leggi qui il post


Trentino - 

In sordina, senza clamore, è iniziato l'efficientamento del Servizio sanitario provinciale. Naturalmente è partito dai più deboli ovvero dal declassamento del reparto di Neuropsichiatria infantile ospedaliera che passa da struttura complessa a struttura semplice. Contemporaneamente 1,4 milioni vengono destinati ai privati per un progetto che poteva essere tranquillamente gestito dalla struttura ospedaliera.

Come dire..."efficientamento" qualcuno, grasso che cola per altri.

L'importante è non lamentarsi se poi professionisti competenti e motivati salutano il Trentino.
Leggi qui

Leggi qui l'articolo completo e qui l'interrogazione depositata


Pagine

Archivio

Questa pagina è l'archivio dei post nella categoria Sanità.

Salute è la categoria precedente.

Scuola è la categoria seguente.

Partecipa ai nostri eventi


   © 2010 www.movimento5stelle.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons
   Il DPO dell'Associazione MoVimento 5 Stelle può essere contattato a dpo@movimento5stelle.it