MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista
Privacy*: Dichiaro di autorizzare il trattamento dei miei dati personali, anche sensibili, all’associazione avente denominazione “MoVimento 5 Stelle”, con sede legale in Roma, Via Nomentana n. 257, ai sensi dell'art. 12, 13 del Regolamento Europeo sulla Privacy n. 679/2016 reperibile al seguente link.

MoVimento 5 Stelle

DEGASPERI. VITALIZI: TOCCA A NOI INTERVENIRE PER RIMEDIARE AL CLAMOROSO RITARDO DEL CONSIGLIO REGIONALE


Trentino - 

Considerato che quello dei vitalizi è un ambito che costa a noi risorse e fatica e giocoforza ci distoglie da altri argomenti, visti i risultati elettorali (da ultimo il 26 maggio ma soprattutto il 21 ottobre) mi sorge il dubbio che si tratti di qualcosa che non interessa né ai trentini e nemmeno agli altoatesini.

A questo punto urge una riflessione (anche in applicazione dei principi della democrazia diretta) sull'utilità di tante energie spese per restituire dignità alla nostra autonomia e equità al trattamento dei cittadini.
Per il momento proseguiamo e domani ci presenteremo in commissione legislativa regionale, come 3 Don Chisciotte, con il nostro disegno di legge.

VITALIZI: TOCCA A NOI INTERVENIRE PER RIMEDIARE AL CLAMOROSO RITARDO DEL CONSIGLIO REGIONALE

Entro maggio tutti i consigli regionali avrebbero dovuto intervenire sui trattamenti vitalizi ricalcolandoli in base ai criteri previsti dal Parlamento.
Dopo la figuraccia rimediata con le pseudo riforme del 2012 e 2014 (quelle che, mentre i cittadini tirano la cinghia, hanno elargito 96 milioni di euro ai consiglieri) il Trentino Alto Adige avrebbe potuto redimersi anticipando tutti e dimostrando che Autonomia significa saper fare meglio. E invece per l'ennesima volta siamo riusciti a fare peggio (Taglio vitalizi, le Regioni si adeguano: mancano all'appello Trentino e Sicilia. Il Sole 24 ore) visto che la presidenza del Consiglio regionale (Lega) anziché procedere con il ricalcolo ha deciso di applicare la più classica delle tattiche dilatorie ben note nella scorsa legislatura, affidandosi all'ennesima consulenza legale
(Leggi qui. Vitalizi, Paccher frena e chiede parere legale. Trentino.)
Non è che i pareri legali siano mancati finora e il presidente Paccher si pone esattamente nel solco dei suoi predecessori (altro che cambiamento!) aggiungendo ulteriori costi a quelli già copiosi (Vitalizi: consulenze e legali, il conto è di 380 mila euro)
Come nel 2014 dunque è toccato a noi sostituirci a chi ha deciso di giocare alle tre scimmiette. Nel 2014 siamo stati i primi a depositare un disegno di legge che prevedeva il ricalcolo degli assegni su base contributiva, disegno di legge ovviamente respinto. A distanza di 5 anni però possiamo dire che la strada era quella giusta e quindi con un agile proposta (leggi il nostro Disegno di legge N.7) chiediamo che anche il Consiglio a guida leghista si adegui a principi e criteri di equità già applicati altrove. Sentiremo domani in commissione le scuse per evitare di darci ragione anche se siamo consapevoli del disinteresse dei cittadini per questi temi.

Qui puoi leggere e partecipare alla discussione

Pagine

Partecipa ai nostri eventi


   © 2010 www.movimento5stelle.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons