MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista
Privacy*: Dichiaro di autorizzare il trattamento dei miei dati personali, anche sensibili, all’associazione avente denominazione “MoVimento 5 Stelle”, con sede legale in Roma, Via Nomentana n. 257, ai sensi dell'art. 12, 13 del Regolamento Europeo sulla Privacy n. 679/2016 reperibile al seguente link.

MoVimento 5 Stelle

Sora - 

Nei mesi a cavallo tra la fine del 2018 e l'inizio del 2019 sono stati recapitati numerosi avvisi di accertamento per la TARES relativa all'anno d'imposta 2013. Molti cittadini hanno lamentato una possibile incongruità e non legittimità di tali avvisi perché avevano già corrisposto il dovuto in passato. Tra l'altro quest'ultima eventualità non si sarebbe dovuta verificare in quanto il Comune dovrebbe essere in possesso di un'anagrafica o di un archivio dei pagamenti delle varie utenze. Molte persone si sono trovate in difficoltà, poiché a distanza di anni è possibile non ritrovare o aver smarrito la ricevuta di pagamento.
Giova ricordare che sul punto lo Statuto del Contribuente (Legge 27 luglio 2000, n. 212) è molto chiaro <<(...) non possono, in ogni caso, essere richiesti documenti e informazioni già in possesso dell'amministrazione finanziaria o di altre amministrazioni pubbliche indicate dal contribuente.(...)>>.
Simili vicende, purtroppo, fanno nascere o avvertire le istituzioni con un sentimento negativo ed i contribuenti spesso si sentono stritolati dalla burocrazia, mentre con una macchina amministrativa ben rodata e con dati completi tali circostanze non dovrebbero sorgere.
Per far luce sulla vicenda il M5S Sora ha depositato un'interrogazione rivolta al Sindaco con l'auspicio di scongiurare eventuali futuri disagi ai contribuenti sorani.

Con l'occasione si porgono cordiali saluti.

Sora, 13 giugno 2019

Il Portavoce Fabrizio Pintori

Sora - 

Giochi rotti.jpg
Il tempo è galantuomo! così si dice, perché è in grado di restituire giustizia e meriti, laddove questi vengano ingiustamente negati.
Di tempo ne è passato dalla prima segnalazione, risalente al 3 ottobre 2017 (si veda il link: http://www.sora5stelle.it/parco-giochi-area-via-lungoliri-della-monica-un-degrado-pericoloso/), con la quale il M5S Sora rappresentò lo stato di abbandono del parco giochi in via Lungoliri Della Monica.
Dopo circa un anno, più precisamente, in data 8 settembre 2018 il problema del degrado del parco venne risollevato (si veda il link: http://www.sora5stelle.it/il-totale-abbandono-del-parco-giochi-in-via-lungoliri-della-monica/) perché nel frattempo, nonostante varie richieste di intervento, nulla era stato fatto. Si deve, inoltre, ricordare che il problema, nel tempo, è stata oggetto di segnalazioni anche da parte di cittadini e di altre forze politiche. Pertanto, era lecito aspettarsi un intervento da parte dell'Amministrazione De Donatis, invece, non si è mosso nulla. Non c'è stato il ben che minimo intervento, né la rimozione o messa in sicurezza dei giochi pericolosi né tantomeno la risistemazione dell'area.
Purtroppo con il trascorrere del tempo la situazione è peggiorata in maniera irreparabile. Le fotografie sono emblematiche ed oggi si può affermare con grande amarezza che il parco giochi non esiste più. Eppure sarebbe bastato intervenire per tempo.
Come scritto "il tempo è galantuomo" ed a distanza di anni dall'insediamento dell'Amministrazione De Donatis ogni sorano potrà valutarne l'operato.
Con l'occasione si porgono cordiali saluti.

Sora, 10 giugno 2019


Il Portavoce
Fabrizio Pintori


Sora - 

Il Parco "caduti di Nassiriya" è anche troppo verde, come tante altre zone della città. Alcuni residenti di S. Giuliano hanno rappresentato, come si può vedere dalle fotografie, che l'erba ha quasi interamente sepolto i giochi, negando di fatto la possibilità agli abitanti del quartiere di portare i propri bambini a giocare. Lo stato in cui versa il parco, con la vegetazione così alta e non curata, aumenta anche i problemi o i rischi legati alla sicurezza, infatti al suo interno potrebbero trovarsi siringhe, bottiglie di vetro rotte o animali come topi e serpi.
I residenti sono esasperati e le lamentele, soprattutto sui social network, sono ormai quotidiane.
Purtroppo, l'Amministrazione non si può dire che abbia brillato nella cura del verde pubblico e del decoro urbano e per constatarlo è sufficiente girare per Sora.
È necessario intervenire con immediatezza per ripristinare il decoro del parco, d'altra parte non si deve dimenticare che vari studi scientifici hanno dimostrato che il degrado porta altro degrado. Tra questi, il famoso studio del 1982 sulla "teoria dei vetri rotti" ha dimostrato che l'esistenza di una finestra rotta in un edificio potrebbe generare fenomeni di emulazione, portando qualcun altro a rompere un lampione o un idrante, dando così inizio a una spirale di degrado urbano e sociale. La teoria alla fine afferma che mantenere e controllare ambienti urbani puliti e ordinati contribuisce a creare un clima di legalità riducendo il rischio di crimini più gravi.
È ovvio che tale stato di degrado del parco non giova ai cittadini che non ne possono usufruire, ma non giova nemmeno all'immagine della città, che appare indecorosa, sporca e in balia di se stessa.
Sora è destinata ad ospitare la scuola di Renzo Piano, un avvenimento che darà lustro nel resto del mondo alla città, ma è questa l'immagine di Sora che si vuole trasmettere?

Con l'occasione si porgono cordiali saluti.

Sora, 8 giugno 2019

Il Portavoce Fabrizio Pintori

Sora - 

La vicenda dei Lavoratori Socialmente Utili sembra non avere fine.
Nell'ultimo Consiglio Comunale dai documenti allegati al Rendiconto del 2018 è emerso che l'Amministrazione De Donatis si è rivolta al T.A.R. per chiedere l'annullamento del procedimento di stabilizzazione degli LSU. Sembra che la causa coinvolga soltanto pochi lavoratori e sia ancora agli inizi, in quanto deve essere fissata la data dell'udienza. Tuttavia, si deve rimarcare che tale iniziativa è in aperta contraddizione con le dichiarazioni di voler procedere alla stabilizzazione degli LSU che l'attuale maggioranza ha manifestato in passato, anche in sede consiliare rispondendo alle interrogazioni presentate dal M5S Sora.
Al riguardo il M5S Sora ha sollecitato in svariate occasioni l'Amministrazione De Donatis a risolvere tale situazione e far uscire queste persone dal limbo in cui si trovano (si vedano i link: http://www.sora5stelle.it/lsu-illuminazione-pubblica-servono-chiarimenti/ http://www.sora5stelle.it/baratto-amministrativo-ed-l-s-u-un-po-chiarezza/ http://www.sora5stelle.it/quando-si-scrivera-la-parola-fine-alla-vicenda-dei-lavoratori-socialmente-utili-lsu/ ). Purtroppo, i fatti o, meglio, i documenti sembrano dimostrare che la soluzione per i Lavoratori sia ben lontana.
In estrema sintesi l'Amministrazione dice una cosa ma ne fa un'altra. Infatti, da una parte dichiara di voler procedere alla stabilizzazione degli LSU, dall'altra ricorre al TAR contro la stabilizzazione di alcuni di essi.
Il M5S Sora auspica che all'Amministrazione faccia la massima chiarezza e indichi in maniera inequivocabile quali siano le proprie intenzioni, con l'augurio che si possa presto arrivare a scrivere la parola fine alla vicenda degli LSU.

Con l'occasione si porgono cordiali saluti.

Sora, 03 giugno 2019

Il Portavoce Fabrizio Pintori

Sora - 

L'inciviltà non ha rispetto nemmeno dei malati!
Questo è il messaggio che si percepisce nel vedere le immagini della piccola discarica di corrugati, probabilmente contenenti amianto, ed altro materiale che è stata segnalata da alcuni cittadini al M5S. Infatti, i rifiuti si trovano nella zona adiacente il piazzale del parcheggio superiore dell'ospedale "Ss. Trinità".
Un luogo dove le persone si recano per tutelare la propria salute sembra essere diventato ormai un ricettacolo di materiali della più varia specie.
Della presenza della discarica sono state informate le autorità competenti.
Si tratta di una situazione incresciosa ed insostenibile.
Per il futuro è auspicabile una maggiore attenzione da parte di tutti, non solo delle Istituzioni, ma anche da parte dei cittadini ai quali si rivolge l'invito di segnalare con prontezza la presenza di rifiuti e piccole discariche nonché a denunciarne gli eventuali responsabili. La lotta all'inciviltà passa anche attraverso i piccoli cambiamenti e le azioni che ognuno può compiere.

Con l'occasione si porgono cordiali saluti.

Sora, 10 maggio 2019

Il Portavoce Fabrizio Pintori

Sora - 

Il M5S Sora ha presentato un'interrogazione urgente al Sindaco in merito all'eventuale acquisto di immobili da parte del Comune. L'interrogazione si è resa necessaria per dirimere i forti dubbi che emergono dalla semplice lettura di alcuni documenti che dal loro contenuto sembrerebbero in aperta e palese contraddizione.
Per comprendere la vicenda è necessario partire dall'esame del parere del Collegio dei Revisori dei Conti rilasciato lo scorso mese ed allegato al Bilancio di previsione 2019-2021, nel quale viene riportato che: <>.
Precedentemente, tuttavia, con Determinazione n. 30, del 19 febbraio 2019, è stato approvato, nell'ambito del programma "Emergenza Abitativa", lo schema del contratto di acquisto di alcuni immobili. Questo provvedimento porta a far supporre che la conclusione dell'acquisto sia ormai imminente.
In altre parole, ci si trova dinanzi alla seguente situazione: da un lato vi è l'emergenza abitativa da affrontare e per la quale sono già pronti i contratti da sottoscrivere; dall'altro lato invece risulta che non si intende procedere all'acquisto di immobili nel corso del 2019, con buona pace della menzionata emergenza.
Si ritiene che una tale situazione sia alquanto paradossale. Per tali motivi con l'interrogazione, fra le altre cose, si chiede di conoscere quando l'Ente intenderà procedere all'acquisto degli immobili e se il Collegio dei Revisori Contabili è stato portato a conoscenza della citata Determinazione ai fini della redazione del parere da allegare al Bilancio.
Si reputa doveroso approfondire le varie informazioni relative alla presente fattispecie, considerato che nel caso in esame la spesa per il Comune dovrebbe essere di circa 107.000 Euro, ai quali aggiungere un finanziamento regionale di circa 2.038.000 di Euro.

Con l'occasione si porgono cordiali saluti.

Sora, 7 maggio 2019

Il Portavoce Fabrizio Pintori

I candidati a Sora


   © 2010 www.movimento5stelle.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons