MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Le promesse del 2018


San Donato Milanese - 


Nel 2017 San Donato ha ascoltato grandi proclami elettorali: verde attrezzato nel Pratone, nuovo look per Certosa, presto un grande centro sportivo al Parco Mattei.
Risultato: lavori abbandonati o non terminati, bar del Parco chiuso.
In Italia per il 2018 assistiamo alle solite promesse: meno tasse, più lavoro, soldi a pioggia per poveri, pensionati, mamme e cani. Peccato che i risultati delle politiche economiche del PD abbiano prodotto solo un incremento della povertà (ISTAT) ed un vistoso calo della soddisfazione nella popolazione (Pew Research Center).

Il M5S, a San Donato ed in Italia, vuole migliorare le condizioni di vita delle persone, dall'aria che respiriamo alla salute pubblica ed alle scuole, dedicando più risorse. Ad esempio, per rimuovere i materiali nocivi e l'asbesto presenti in Via Di Vittorio, cosa si aspetta? Che i cittadini si ammalino di tumore? Sindaco Checchi, la salute dei cittadini è una Sua responsabilità, faccia loro un regalo: crei un piano per gestire meglio il traffico, riducendolo efficacemente e sia solerte nel migliorare le strutture scolastiche. Se non riesce, chieda aiuto, noi ci siamo e siamo capaci.

Il Comune di Sedriano, amministrato dal M5S, riceverà in premio quasi un milione di euro dal Ministero per essere riuscito ad adempiere alle scadenze fissate dal decreto sul Fondo di solidarietà comunale 2016. Invitiamo la cittadinanza a riflettere sull'oggi e sul prossimo domani. Le nostre priorità sono: Salute, Educazione, Innovazione tecnologica sostenibile, con cospicui investimenti per creare occupazione qualificata e duratura.

Con l'augurio di un buon Anno, continueremo a vigilare affinché almeno qualche promessa si tramuti in realtà.


San Donato Milanese - 


Egregio Sindaco Checchi,

Volevo esprimere tramite questa lettera un rammarico, che non raccoglie in sé solo il mio disappunto, ma anche il dispiacere sentito dei suoi cittadini in merito alla manifestazione, una pacifica e democratica biciclettata lungo la Paulese ed i comuni che su di essa si affacciano, che ha preso realtà lo scorso sabato 10 ottobre.
A questa manifestazione sono stati invitati i sindaci dei territori interessati e anche il sindaco di Milano, Sala, che a differenza di lei, ha risposto da persona educata all'invito, seppur con un gentile e motivato diniego.
Alla biciclettata hanno partecipato normali cittadini, persone elette dagli stessi per rappresentarle e si, altri sindaci, senza che vi fossero appartenenze politiche da manifestare, solo il senso civico e la volontà dei partecipanti ad avere un futuro sostenibile e migliore.
Le amministrazioni presenti ieri con sindaci ed assessori hanno partecipato non solo per manifestare una giusta richiesta che viene dai loro cittadini, ma soprattutto per chiedere che venga garantito il diritto ad una adeguata mobilità e che vengano fatte azioni concrete per preservare e difendere l'ambiente non inquinandolo con i gas di scarico o particelle sottili rilasciate dalle gomme dei mezzi di trasporto.
Lei, sindaco Checchi, in quanto responsabile della salute dei cittadini sul suo territorio, sarebbe dovuto essere il primo a stare a fianco dei cittadini che chiedono soluzioni che garantiscano un'aria respirabile e pulita, invece di apparentemente "infastidirsi" per le loro giuste richieste.
Lei è un sostenitore della Busway, ma essa è una soluzione momentanea e alla lunga dispendiosa e non risolutiva, sia perché le gomme degli autobus continuerebbero a rilasciare micro-particelle di "carbon black", sia perché tale soluzione non avrebbe la capacità di gestire i flussi che oggi ed in futuro la Paulese richiederà. Le chiedo: ha lei le prove che con la Busway si risolverebbe il problema delle PM10? Se le ha le prove, le mostri, ne parli. Ma se non le ha non si faccia intervistare portando come argomenti a supporto delle sue tesi l'esistenza di piani di lavoro con il coinvolgimento di altri di palazzo, senza informare nel merito i cittadini. Un gentile suggerimento: utilizzi meglio il suo tempo e gli spazi che i mezzi di comunicazione le dedicano.

Mi stupisco che lei non abbia partecipato alla biciclettata anche perché manifestare è un modo democratico di dare forza alle giuste richieste di una comunità. Lei, partecipando, avrebbe potuto discutere anche con l'autorevolezza data dalla partecipazione democratica, nei posti dove si prendono le decisioni, non più prevalentemente come appartenente ad un partito che lo ha fatto eleggere, ma anche come rappresentante dei cittadini tutti e avrebbe avuto la credibilità che proviene dai cittadini e non da quei tavoli ed in quei palazzi che sembrano essere la guida ed obiettivo di molti "uomini di partito".
Spero anche che non si troverà in quei palazzi ad accettare e sostenere le "soluzioni" proposte solo dalla sua parte politica e spero che il suo attuale fastidio non sia motivato da questa ragione.
Un secondo suggerimento: se lei vuole fare pubblicità e dare manforte ad un particolare sindaco appoggiato dal suo stesso partito (Lorenzini, di Paullo), indicandolo come coordinatore delle soluzioni di mobilità della Paulese lo faccia in separato articolo e con la casacca di partito e non con la fascia di Sindaco, sarebbe più elegante e più corretto.
Le suggerisco, infine, per una prossima volta, di unirsi ai suoi cittadini e quelli dell'asse Paullese in una biciclettata o altro evento. Poi, se proprio volesse fare gli interessi dei cittadini, sia lei il promotore di incontri e manifestazioni dei cittadini e con i cittadini ai quali partecipino e siano invitati tutti i sindaci e non solo relatori e sindaci di una e della stessa parte politica.


Spero che queste nostre parole, le ispirino una nuova coscienza, perché sono motivate dalle conversazioni fatte con molti cittadini direttamente sulla strada, tra la gente. Io come cittadino credo fermamente che Lei debba garantire ai suoi cittadini il loro diritto di Mobilità e non meno importante la Salute (art.32 della costituzione), il cancro non fa sconti a nessuno.

Desiree Giuliano e Cittadini


San Donato Milanese - 


CORDOGLIO


Gli attivisti del Movimento 5 Stelle di San Donato Milanese esprimono il loro sentimenti di cordoglio per i tragici eventi avvenuti questo pomeriggio del 29 giugno 2017 nella nostra città.

La morte violenta non può essere una soluzione a problemi o difficoltà temporali. Ci auguriamo che sia fatta luce sugli avvenimenti che sono comunque per noi motivo di profonda e sincera tristezza.

link dell'articolo:
http://milano.repubblica.it/cronaca/2017/06/29/news/sparatoria_al_comando_di_polizia_locale_di_san_donato_due_agenti_morti-169505004/


San Donato Milanese - 

file-page1.jpg


San Donato Milanese - 

6491_nuovo-logo-movimento-5-stelle-2016.jpg


PROGRAMMA ELETTORALE 2017

Premessa

La nostra città, in continua evoluzione, ci offre sempre nuove sfide e nuovi temi di discussione, per i quali ci impegniamo in un confronto costante con i cittadini. Per questi motivi il programma dei 5 Stelle di San Donato è in continua evoluzione: siamo qui per recepire le idee creative e le proposte innovative di tutti i cittadini, ma siamo anche pronti ad ascoltare le loro difficoltà quotidiane ed anche eventuali critiche costruttive. Vogliamo instaurare un rapporto di collaborazione aperta, concreta, e senza pregiudizi con la cittadinanza.

Vi invitiamo, pertanto, a inviare segnalazioni e proposte alla e-mail lcsandonato5stelle@gmail.com e a visitare il sito www.sandonato5stelle.com e la Pagina Facebook: https://www.facebook.com/MoVimento5StelleSanDonatoMilanese/ per restare informati su quanto proporremo per la nostra città.


TRASPARENZA E DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA

La Politica che non ha nulla da nascondere spalanca le porte alla trasparenza e un'Amministrazione trasparente non fugge il contatto con i propri cittadini, ma anzi promuove tutte le attività e le iniziative che sanciscano il diritto di avere delle relazioni dirette con i rappresentanti delle Istituzioni.

La nostra rivoluzione della trasparenza parte da qui:


  • dalla redazione del Bilancio con l'uso di un linguaggio "comune", in modo che tale documento divenga comprensibile a tutti i cittadini;

  • dall'ampliamento delle informazioni relative agli incarichi di collaborazione nella sezione "Amministrazione trasparente".

La partecipazione diretta dei Cittadini sarà potenziata:


  • dalla realizzazione di incontri periodici tra Amministrazione e cittadini su specifiche tematiche al fine di migliorare i servizi;

  • dalla creazione di un apposito forum sulla pagina istituzionale del Comune di discussione di provvedimenti di interesse collettivo e di raccolta di suggerimenti e proposte correttive;

  • dalla introduzione nello Statuto Comunale e nel Regolamento del Consiglio Comunale del "Question Time", ovvero un intervallo di tempo regolamentato dedicato agli interventi dei cittadini che avranno la possibilità di interrogare il Sindaco sui problemi della città o di avanzare delle proposte d'interesse collettivo;

  • dalla proposta -dopo essere già stati gli artefici principali dell'introduzione dei referendum propositivo ed abrogativo all'interno dello Statuto Comunale- di rendere valido il referendum propositivo senza la barriera del quorum, ovvero: chi partecipa decide!

  • dall'assegnazione di quote sempre maggiori al Bilancio Partecipato perché sempre maggiore deve essere il coinvolgimento diretto di singoli e associazioni nella gestione della comunità cittadina.


SICUREZZA

Il tema della sicurezza è una delle questioni maggiormente sentite dai Cittadini sandonatesi in quanto negli ultimi anni si è assistito ad una preoccupante escalation di atti contro il patrimonio e la persona.

La sicurezza personale è uno dei diritti primari che le Istituzioni devono tutelare. Per questo motivo:


  • lavoreremo perché l'interazione e la collaborazione tra le varie forze dell'ordine porti ad un maggior presidio del territorio;

  • proporremo l'installazione di un sistema di telecamere funzionanti, e il miglioramento dell'illuminazione notturna, ma anche una rivitalizzazione delle varie zone con la creazione di centri di aggregazione per prevenire l'isolamento che facilita la commissione di reati;

  • promuoveremo il coordinamento tra i vari gruppi di sorveglianza di quartiere al fine di individuare le zone che i cittadini e i commercianti sentono come le più a rischio, aumentando il monitoraggio del territorio e facilitando così interventi mirati delle forze dell'ordine;

  • proporremo l'introduzione della figura del vigile di quartiere che presidi a piedi la zona assegnata raccogliendo le segnalazioni e le richieste di cittadini e commercianti e diventando il punto di riferimento più vicino per i problemi dei singoli quartieri;

  • proporremo la costituzione di un fondo per rifondere le spese legali ai cittadini ai quali sia stata riconosciuta la legittima difesa nella reazione ad un reato commesso a danno suo, della sua famiglia o della sua proprietà in ambito comunale.

IMMIGRAZIONE E ACCOGLIENZA

Coerentemente con la legislazione proposta a livello nazionale ed europeo dal MOVIMENTO 5 STELLE, combatteremo anche a livello locale affinché il problema dell'immigrazione e dell'accoglienza non sia delegato ai comuni divenendo un peso e un onere economico per la comunità senza che questa possa partecipare in alcun modo alle decisioni sulla gestione dei migranti ospitati.

AMBIENTE

Una politica attenta alla qualità della vita dei cittadini deve assumere il tema della tutela dell'ambiente e del territorio come uno degli elementi centrali della sua azione. Il MOVIMENTO 5 STELLE ha sempre avuto ben presente queste priorità ed è sempre stato in prima linea per la tutela dell'ambiente e del territorio, anche a livello locale.
San Donato Milanese è un comune con numerose zone verdi: siamo parte del Parco Agricolo Sud Milano, abbiamo aree vincolate all'interno di Metanopoli, il Parco polifunzionale Mattei, il laghetto di via Europa con il boschetto limitrofo, la frazione di Poasco. Sono tutte nostre realtà peculiari che dobbiamo salvaguardare dalla pericolosa inversione di tendenza cui abbiamo assistito in questi ultimi anni, con consumo di suolo pubblico per nuove costruzioni e per parcheggi in superficie. Vogliamo che le zone non ancora edificate all'interno del tessuto urbano che presentano valenze ecologiche e naturalistiche siano classificate come invarianti. Tali aree contribuiscono alla tutela della biodiversità esistente e al potenziamento della rete ecologica locale. Vogliamo combattere le varie forme di inquinamento, supportare la mobilità sostenibile e intensificare la ricerca e l'utilizzo di energie rinnovabili. In materia di rifiuti aderiamo alla strategia di "Rifiuti zero" che si propone di riprogettare la vita ciclica delle risorse in modo tale da riutilizzare tutti i prodotti, facendo tendere la quantità di rifiuti da portare a smaltimento finale allo ZERO.

Le nostre iniziative in ambito ambientale si articoleranno nel seguente modo:


Territorio

Ci adopereremo:


  • per bloccare il consumo di suolo con la cementificazione di aree verdi e riportare, laddove possibile e praticabile, ad uso agricolo o a verde pubblico tutti quegli ambiti che nelle ultime modifiche del PGT hanno subito una trasformazione ad uso edilizio, commerciale o industriale​;

  • per valorizzare e rendere più sicure le aree già destinate al Verde Urbano potenziando l'illuminazione, aumentando fontanelle, realizzando aree pic-nic;

  • per riqualificare i parchi giochi, nel rispetto delle diverse fasce di età degli utilizzatori e con l'inserimento di giochi anche per bambini portatori di disabilità;

  • per la verifica della salubrità degli orti urbani e dei relativi raccolti;

  • per il recupero di aree non utilizzate convertendole in giardini urbani.

Viabilità e Traffico

Vogliamo:


  • potenziare il trasporto locale ridefinendo percorsi e orari per disincentivare l'uso dell'auto all'interno del territorio comunale;

  • aumentare gli impianti per gli automezzi elettrici e incentivare i cittadini a possederli;

  • incrementare la sicurezza della rete delle piste ciclabili, anche razionalizzando i percorsi con la creazione di una rete uniforme che garantisca facili e sicuri spostamenti tra tutti i quartieri;

  • abbattere tutte le residue barriere architettoniche sui percorsi pedonali;

  • curare la segnaletica degli attraversamenti e la loro maggiore illuminazione nelle ore notturne;

  • sostenere tutte le iniziative per migliorare i servizi offerti ai pendolari, e farci portavoce delle loro richieste presso gli enti preposti;

  • manutenere le stazioni ferroviarie presenti sul territorio e migliorare il collegamento con altri mezzi di mobilità (es. bike-sharing);

  • sostenere solo quelle iniziative di modifica di circolazione per la Paullese che rispettino le aree protette intorno a San Donato e la cui realizzazione non produca maggiore inquinamento.

Rifiuti

Ci impegneremo per:


  • promuovere i "Centri del Riuso" e l'apertura di laboratori di trashware;

  • introdurre un servizio comunale per recuperare gli alimenti scartati dalla grande e piccola distribuzione per fini di solidarietà sociale;

  • realizzare uno o più siti di compost collettivi;

  • incentivare l'adeguata conoscenza sul riciclo responsabile dei rifiuti grazie all'attivazione di corsi tenuti da esperti sui ricicli integrati;

  • intensificare i controlli della Polizia Municipale per contrastare ogni tipo di reato ambientale (es. abbandono dei rifiuti);

  • premiare i cittadini e le imprese che si attengono alle regole perché noi crediamo che i beneficiari della raccolta differenziata debbano essere chi la fa e non solo chi la gestisce;

  • creare un applicativo per smartphone per individuare la posizione dei contenitori della raccolta differenziata e di rifiuti speciali, da pubblicizzare anche sul sito del Comune.

Energia

Vogliamo:


  • avviare un censimento degli edifici pubblici per valutare la prestazione energetica e incrementare l'installazione di impianti per la produzione di energia rinnovabile, dove possibile;

  • introdurre tecnologie innovative come le lampade intelligenti nei luoghi pubblici;


Inquinamento Acustico

Vogliamo:


  • combattere l'inquinamento acustico con controlli specifici sulle emissioni di tutti i mezzi a motore, sia pubblici che privati, e installare, ove possibile, l'asfalto fonoassorbente;

  • promuovere la diminuzione dell'inquinamento acustico dovuto alla nostra contiguità all'aeroporto di Linate;

Acqua

Vogliamo:


  • incentivare l'utilizzo dell'acqua comunale, che è una delle acque pubbliche di maggiore qualità dell'Area Metropolitana Milanese, riducendo così la quantità di rifiuto di plastica;

  • promuovere la pubblicazione sul sito e sulla rivista del Comune di analisi mensili delle acque;

  • installare altre Casette dell'Acqua (che per ora sono solo 2 in tutta San Donato);
    effettuare studi di fattibilità finalizzati ad incentivare l'uso di addolcitori condominiali che, oltre a migliorare ulteriormente le qualità organolettiche dell'acqua, rimuovono i minerali che danneggiano gli elettrodomestici;

Edilizia

Vogliamo:


  • fare o migliorare l'isolamento termico degli edifici pubblici;

  • favorire la bioedilizia nella manutenzione degli edifici.


LAVORO ED ECONOMIA

In questi anni, nel territorio sandonatese si sono ridotte ulteriormente le opportunità lavorative. Per incrementare i posti di lavoro disponibili è necessario sostenere lo sviluppo economico del nostro territorio. Esso passa attraverso il sostegno alle attività produttive locali e all'attrazione di nuove realtà economiche.

Per le aziende ed attività in crisi proponiamo:


  • la creazione di un "fondo di sostegno" per le attività commerciali e gli artigiani in difficoltà per il pagamento delle utenze primarie tramite bando con modalità da stabilirsi in base a criteri di equità, giustizia, trasparenza e con mezzi di rigoroso controllo.


Incentivi all'Imprenditoria (Professionisti, Commercianti, PMI)

  • supporteremo la gestione amministrativa e burocratica delle attività imprenditoriali locali pubblicando un vademecum dove si evidenzino le imposte (imposte sulla pubblicità, sulle insegne, sui rifiuti, ecc.), e le scadenze dell'anno. Inoltre in caso di ritardo nel pagamento o non conformità, il Comune provvederà ove possibile, ad inviare un preavviso facilitando la messa in regola prima dell'invio della sanzione amministrativa relativa nei termini stabiliti dalla legge:

  • il Comune si farà parte attiva con le imprese affidatarie dei lavori per definire le date e le modalità più opportune per la realizzazione di lavori pubblici, al fine di limitare il più possibile i disagi per i commercianti e le attività imprenditoriali della zona dei lavori;

  • il Comune dovrà formare all'interno dell'ufficio commercio dei referenti nei vari adempimenti amministrativi da sostenere per l'avvio di attività commerciali e professionali;

  • agevoleremo la locazione di locali comunali ai giovani professionisti abilitati, a nuove imprese e negozi avviati da giovani, cassintegrati e disoccupati sotto i 35 anni;

  • promuoveremo l'apertura di punti pubblici di telelavoro e di, telecottage nelle aree dismesse o negli edifici comunali vuoti;

  • realizzeremo campagne di informazione "Buy and use local" tese alla sensibilizzazione della cittadinanza verso gli acquisti locali promuovendo anche eventi e attività proprie del commercio di vicinato.

  • realizzeremo almeno due volte l'anno eventi in collaborazione con le associazioni imprenditoriali e commerciali a carattere regionale finalizzati ad attrarre un pubblico vasto ed eterogeneo anche in collaborazione con le amministrazioni dei Comuni vicini.

  • promuoveremo dei tavoli di conciliazione per definire regole e modalità di svolgimento di attività ed eventi serali e notturni in collaborazione con aziende, commercianti, i residenti della zona e le forze dell'ordine.


REDDITO DI CITTADINANZA E PANIERE SOLIDALE

Il MOVIMENTO 5 STELLE darà battaglia fino a quando l'Italia avrà un Reddito di Cittadinanza, come avviene già in quasi tutti i Paesi europei.
Con il Reddito di Cittadinanza vogliamo dare una possibilità alle famiglie e alle persone sole che sono in difficoltà. Oggi sono circa 17 milioni le persone a rischio povertà in Italia. Oltre ai pensionati minimi, costretti a sopravvivere con 500 € al mese, ci sono giovani, disoccupati, lavoratori autonomi, inoccupati, tra cui madri e padri divorziati e professionisti schiacciati dalle tasse e dalla crisi. Questo è inaccettabile. Il Reddito di Cittadinanza è la risposta per sostenere queste persone.
In alcuni Comuni governati dal MOVIMENTO 5 STELLE il Reddito di Cittadinanza è già una realtà: ci sono sperimentazioni di successo in corso a Livorno, Pomezia, Castelfidardo e Ragusa, realtà in cui le famiglie bisognose vengono aiutate e nessuna viene lasciata indietro.
A San Donato Milanese inizieremo il percorso per introdurre anche noi una sperimentazione di reddito di cittadinanza realizzando il Paniere Solidale Comunale di prodotti e servizi a prezzo agevolato da offrire alle famiglie e i cittadini in difficoltà, grazie ad accordi con attività imprenditoriali che vogliano fornire i loro prodotti e servizi a condizioni chiare e prestabilite. I beni messi a disposizione per il paniere potranno essere distribuiti in locali messi a disposizione gratuitamente dal Comune e gestiti da volontari.


ISTRUZIONE E CULTURA

Una società composta da cittadini liberi e consapevoli non può fare a meno dei pilastri fondamentali dell'istruzione e della cultura. L'arricchimento del proprio bagaglio culturale permette di essere cittadini in grado di scelte autonome.
Nel nostro programma proponiamo di sostenere scuole e progetti culturali agendo in diverse direzioni:


  • reintroduzione della scontistica sulle tariffe della mensa a partire dal secondo figlio per nucleo familiare, finanziato dal contrasto all'evasione della tariffa della refezione scolastica;

  • collaborazione con le associazioni presenti sul territorio per promuovere iniziative culturali da svolgere nelle strutture scolastiche dopo le lezioni;

  • potenziamento dell'assistenza qualificata per gli alunni con handicap o disturbi dell'apprendimento;

  • censimento di tutte le strutture scolastiche, anche quelle di competenza dell'Area Metropolitana (ex provincia) individuando quelle che non rispondono ancora appieno alle norme in materia di sicurezza impegnandoci al massimo per la ricerca di fondi destinati alla messa in sicurezza degli edifici scolastici;

  • potenziamento delle dotazioni informatiche;

  • potenziamento dei corsi di attività motoria nelle scuole d'infanzia e primarie durante tutto l'anno scolastico;

  • realizzare a scopo didattico una esposizione permanente strutturata dei vari sistemi e tecnologie nel settore delle energie rinnovabili per sensibilizzare l'attenzione di cittadini e delle scuole sull'energia che la natura ci mette a disposizione.


RICERCA

Un Comune moderno deve partecipare a progetti di ricerca, sviluppo e innovazione che permettano di migliorare significativamente la vita delle città.
Le opportunità ci sono ed il MOVIMENTO 5 STELLE vuole sfruttarle, per questo vogliamo

  • promuovere la partecipazione del Comune a bandi di ricerca regionali, nazionali ed europei, per il miglioramento delle infrastrutture cittadine e più in generale della vita sul territorio;

  • promuovere e partecipare ad iniziative coordinate a livello di Area Metropolitana, specialmente per ridurre l'impatto che le diverse fonti di inquinamento, in particolare il traffico, hanno nella produzione del PM 10 (Vedere il grafico).

  • INTRATTENIMENTO E SOCIALIZZAZIONE

    • Promozione di isole con Wi-Fi cittadino gratuito gradualmente distribuite nei parchi cittadini

    • Attivazione della nuova "Commissione Cultura" voluta dal MOVIMENTO 5 STELLE nello Statuto Comunale, con l'attribuzione di congrui fondi;

    • Rilancio e incremento dei corsi comunali di musica, teatro e attività sportiva/motoria (Scuola di Rock, Scuola Civica...)

    • Potenziamento del programma di eventi cittadini (concorsi, concerti, mostre, l'estate sandonatese)


    SPORT

    In periodi di crisi economica le famiglie sono costrette a risparmiare facendo delle rinunce: i corsi sportivi possono essere una voce di risparmio. L' attività sportiva è però molto importante per la salute; pertanto proponiamo di stipulare delle convenzioni con le associazioni sandonatesi che organizzano corsi al fine di garantire prezzi agevolati alle famiglie in difficoltà economica.
    Ci impegniamo a sostenere anche pratiche di buona salute: sport e sana alimentazione.

    Proponiamo pertanto di:


    • Incrementare le attività motorie, ricreative ed educative per bambini, ragazzi e anziani;

    • ripristinare una bocciofila di livello internazionale a San Donato;

    • Introdurre percorsi benessere nei parchi cittadini

    • Segnalare le distanze con segnaletica orizzontale dei percorsi utilizzati dai cittadini che praticano attività sportiva (runner) o motoria (walking) sia nei percorsi cittadini, sia nei Centri Sportivi comunali (Parco Mattei)

    • Impegnarsi a non aumentare i costi delle strutture utilizzate dalle società sportive e dagli oratori (palestre, piste, campi di calcio, ecc ) per favorire quanto più possibile la pratica sportiva dei cittadini di San Donato Milanese


    SALUTE PUBBLICA

    Introduzione della Valutazione degli Impatti di Salute come strumento a supporto delle decisioni. Questo strumento sarà introdotto a livello comunale come vincolo nelle pianificazioni e decisioni del Comune in merito alla realizzazione di opere pubbliche, pubbliche/private e impiantistica.

    La qualità dell'aria verrà monitorata in modo puntuale nei vari quartieri della città per la prevenzione dei rischi per la salute causati dall'inquinamento.

    In collaborazione con gli enti preposti alla salute pubblica daremo supporto a campagne di informazione su migliori stili di vita per la prevenzione delle patologie croniche e delle complicanze; incentiveremo inoltre la creazione di gruppi di cammino e di attività motoria/riabilitativa dedicati ai cittadini anziani per il mantenimento dell'autonomia e per la socializzazione

    San Donato deve continuare e ha diritto ad avere un Consultorio durante tutti i giorni della settimana e con servizi adeguati ai bisogni della popolazione femminile come stabilito dalla legge.

    Le farmacie sono una risorsa per i cittadini e dei punti ben individuabili da utilizzare per offrire maggiori informazioni sulla prevenzione e per l'educazione alla terapia; creazione del Banco Farmaceutico; costituzione di una rete virtuosa con i Medici di Medicina Generale per evitare lo spreco dei farmaci.


    RISPETTO DEGLI ANIMALI

    Il Comune deve avere anche un ruolo per rendere efficace il rispetto degli animali, in particolare:


    • incentivando la realizzazione delle aree per cani e la manutenzione di quelle già esistenti, garantendo la disponibilità di cestini per la raccolta delle deiezioni

    • organizzando campagne educative sul rispetto delle regole di igiene relative agli animali negli ambienti pubblici (raccolta degli escrementi) ed effettuando controlli stringenti;

    • incentivando i corsi formazione per volontari;

    • promuovendo le adozioni e le campagne per l'affidamento degli animali;

    • promuovendo progetti didattici nelle scuole sulla tutela e il rispetto degli animali in collaborazione con associazioni animalistiche;

    • vietando gli spettacoli ed intrattenimenti con utilizzo di animali, vietando anche nonché l'utilizzo di animali come vincita o premio;

    • vietando la vendita di animali nelle fiere


    AREA METROPOLITANA

    Il nostro programma prevede specifiche azioni e proposte che devono essere attuate insieme o in accordo con l'Area Metropolitana. Per facilità di lettura le riassumiamo in questa sezione:


    • censimento di tutte le strutture scolastiche, anche quelle di competenza dell'Area Metropolitana (ex provincia) individuando quelle che non rispondono ancora appieno alle norme in materia di sicurezza impegnandoci al massimo per la ricerca di fondi destinati alla messa in sicurezza degli edifici scolastici;

    • iniziative coordinate a livello di Area Metropolitana, specialmente per ridurre l'impatto che le diverse fonti di inquinamento, in particolare il traffico, hanno nella produzione del PM 10 (Vedere il grafico).;

    • sostegno solo a quelle iniziative di modifica di circolazione per la Paullese che rispettino le aree protette intorno a San Donato e la cui realizzazione non produca maggiore inquinamento. ;

    • realizzazione almeno due volte l'anno di eventi in collaborazione con le associazioni imprenditoriali e commerciali a carattere regionale finalizzati ad attrarre un pubblico vasto ed eterogeneo anche in collaborazione con le amministrazioni dei Comuni vicini.;


    San Donato Milanese - 


    Il Movimento 5 Stelle di San Donato Milanese sarà presente alle elezioni comunali del prossimo 11 Giugno con proposte che puntano a far vivere la nostra città mettendola in sicurezza, a tutelare l'ambiente ed evitare ulteriore consumo di suolo, a valorizzare le sue strutture per permettere maggiori attività ricreative e sportive alle persone di tutte le età, ad offrire percorsi guidati a chi oggi è in difficoltà economiche, a coordinare azioni per fornire più opportunità di lavoro e occupazione e a promuovere progetti culturali che rilancino e valorizzino il territorio.

    LE PERSONE
    Il candidato sindaco è Desirée Giuliano, 21 anni. Vive a San Donato dalla nascita e ne conosce bene le peculiarità. Desirée sta terminando i suoi studi di biotecnologia farmaceutiche, ha partecipato a molte attività di volontariato presso molte associazioni del territorio come Croce Rossa Italiana e associazione culturale Athena, ed è appassionata di arte e viaggi.

    Desirèe sarà la portavoce di una lista che vuole proporre idee per cambiare ed innovare la vita in città, attraverso il lavoro di una squadra di cittadini con competenze e capacità diverse e complementari per amministrare bene la nostra città.

    La nostra lista è composta da:

    • giovani per introdurre idee ed energie innovative nella vita della città,
      cittadini con lunga esperienza lavorativa in campo aziendale e in quello educativo per proporre un più ampio sviluppo del settore culturale;

    • commercianti e piccoli imprenditori che operano sul nostro territorio per suggerire iniziative che incentivino le attività commerciali e la creazione di opportunità lavorative a livello locale;

    • persone che operano nel campo della sicurezza perché conoscono direttamente le problematiche del settore per individuare e realizzare soluzioni concrete;

    • lavoratori autonomi,dipendenti e professionisti che hanno provato sulla propria pelle il significato della crisi economica e daranno un valido contributo su come affrontare le difficoltà ed implementare soluzioni.

    Un gruppo di persone formato da cittadini, non da politici di professione, che lavora insieme per il bene comune.

    LE NOSTRE PRIORITA'

    Immagine_SDM_2017 V2.png


       © 2010 www.movimento5stelle.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons