MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Latin Hood e il tesoro dell'IMU


Osimo - 

Si è svolto venerdì 31 ottobre l'incontro convocato dal Comitato NO PRG 2005. Tutte le forze politiche osimane erano state invitate per discutere e confrontarsi su un vero e proprio dramma che si consuma dal 2006 nella nostra città. Con amarezza rileviamo che oltre al Sindaco erano presenti solo i consiglieri del Movimento 5 Stelle (Andreoli e Monticelli), e Maria Grazia Mariani dei Popolari per Osimo. Assenti (ovviamente) i veri responsabili della disgrazia che grava sulle tasche e sulla vita dei tantissimi cittadini costretti a pagare IMU altissime su terreni (sulla carta) edificabili: ci riferiamo a Dino Latini e ai rappresentanti delle Liste Civiche.

I consiglieri del Movimento 5 Stelle denunciano con forza la grave ingiustizia perpetrata nei confronti dei cittadini per far velocemente cassa in Comune. Come funziona infatti un bilancio comunale? Non c'è bisogno di riscuotere il denaro per poi spenderlo: basta dichiarare edificabili enormi aree del territorio comunale e magicamente le previsioni d'entrata per il Comune aumentano (per ICI-IMU). Non importa poi se il Comune quei tributi non li riscuoterà mai, oppure se per riscuoterli metterà in gravi difficoltà decine e decine di famiglie: nel frattempo potrà spenderseli come meglio crede! Ecco allora svelato il giochetto con cui il Comune di Osimo negli ultimi anni si è permesso spese più o meno pazze sulla pelle di quegli stessi concittadini che doveva rappresentare e difendere. Come ai tempi di Robin Hood il cinico sceriffo di Nottingham con la scusa di applicare la legge, affamava e rovinava i sudditi inglesi, così oggi Equitalia, a cui si è rivolto il Comune per la riscossione coattiva degli importi non versati, si abbatte sugli osimani con cartelle esattoriali di decine di migliaia di euro l'anno, che in alcuni casi, accumulandosi, hanno superato addirittura il centinaio!

La mega-variante del 2005 al Piano Regolatore fortemente voluta da Latini e approvata definitivamente nel 2008 dal Consiglio Comunale di Osimo (con un solo voto di scarto e fra numerosissime contestazioni, tra cui quelle della Provincia), ampliò le aree edificabili addirittura di ulteriori 157 ettari, passando dai 1150 del 1997 ai 1307 del 2005, nonostante ad oggi debba ancora essere realizzato il 15% del PRG del 1997 e ci siano centinaia di appartamenti vuoti e decine di aree convenzionate ferme! Così a chi aveva un terreno nelle aree dichiarate edificabili, anche se avrebbe voluto lasciarlo agricolo, fu chiesto il pagamento dell'IMU in base ai nuovi valori. Un'assurdità se si pensa che con la crisi economica che ha colpito in pieno il comparto dell'edilizia e tutto il patrimonio immobiliare invenduto, quei terreni di fatto non saranno mai più edificabili. Insomma, un piano regolatore completamente sproporzionato rispetto alle reali esigenze della città, sia nel tempo che nelle dimensioni, ma perfettamente adatto per le esigenze speculative di chi vede nel proprio territorio e nei propri concittadini soltanto "carne da macello" da sfruttare per i propri scopi politici.

Molti proprietari inoltre hanno dovuto unire la beffa al danno, perché circa il 70% delle aree edificabili della mega-variante fu ritenuto dalla Provincia di Ancona non conforme agli strumenti urbanistici provinciali e regionali (PPAR e PTC). La Provincia è ricorsa al TAR che a distanza di anni deve ancora pronunciarsi. Nel frattempo tutti coloro i cui terreni ricadono nelle aree contestate dalla Provincia, anche se volessero non potrebbero costruire nelle proprie aree. Ma come?! Non possono edificare eppure pagano migliaia e migliaia di euro di IMU l'anno per un'area edificabile che edificabile non è?! Ebbene sì: l'amministrazione comunale ha sempre sostenuto pubblicamente che il PRG di Osimo è perfettamente legittimo e quindi non ha mai fatto alcuna moratoria, né sospensioni, né riduzioni dei valori fiscali di quelle aree. Un'ingiustizia nell'ingiustizia che grida vendetta!

Per tutto questo il Movimento 5 Stelle di Osimo rivolge un appello al Sindaco Simone Pugnaloni, affinché la nuova amministrazione, segnando una vera discontinuità e un vero cambiamento col passato, ponga fine a tutto questo nel più breve tempo possibile, sia con un nuovo piano regolatore che retroceda le aree da edificabili ad agricole a tutti coloro che ne faranno richiesta, cambiando rotta rispetto all'ideologia della cementificazione selvaggia dell'ultimo quindicennio, sia con interventi congrui che riparino le ingiustizie del passato dal punto di vista tributario.

Movimento 5 Stelle Osimo

I candidati a Osimo

Partecipa ai nostri eventi


   © 2010 www.movimento5stelle.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons