MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista
Privacy*: Dichiaro di autorizzare il trattamento dei miei dati personali, anche sensibili, all’associazione avente denominazione “MoVimento 5 Stelle”, con sede legale in Roma, Via Nomentana n. 257, ai sensi dell'art. 12, 13 del Regolamento Europeo sulla Privacy n. 679/2016 reperibile al seguente link.

MoVimento 5 Stelle

Europa


Orvieto - 

Incontro su politiche del lavoro e del reddito

Insieme a Silvio Torre ho potuto conoscere il prof. Warren Mosler che per il M5S Europa, su iniziativa di Laura Agea, ha redatto lo studio sui lavori transitori da inserire nella normativa Europea accanto al Reddito di Cittadinanza per compensare la crisi lavorativa dovuta all'avvento dei Robot.
mosler perugia.jpg
Alla splendida Sala dei Notari in Perugia si è tenuto un incontro sulle politiche del lavoro e sul sostegno al reddito che ha coinvolto l'illustre relatore Prof. Mosler e la sua proposta su lavori transitori che il gruppo EFDD2 - M5S Europa presenterà con relatrice l'agguerrita Laura Agea.
Una proposta molto interessante soprattutto per il fatto che potrebbe essere attivata al livello europeo assieme al Reddito di Cittadinanza per il periodo intermedio fino alla completa riconversione industriale 4.0, insomma alla robotizzazione totale, oltre la quale dobbiamo ipotizzare ancora nuove formule sociali ben più radicali e profonde, profonde quanto l'attuale trasformazione.
Anche da questo punto di vista è netta la distanza tra le proposte dei finto nuovi gruppi di sinistra, con i loro manifesti sul lavoro dignitoso, e l'obbiettivo ben più profondo di un un richiamo forte al valore del lavoro con la messa in pratica di soluzioni vere, dalle fonti finanziarie chiare (ci sono), e con l'obbiettivo di eradicare povertà e bisogno.
Grazie quindi al gruppo M5S Europa, alla Commissione Lavoro della Camera, in particolare alle portavoce Agea e Ciprini, ed un arrivederci al prof. Mosler, magari ad Orvieto, per partire con la rivoluzione di questo paese.

Tassisti contro Uber


Orvieto - 

Sono alla Corte di Giustizia dell'Unione Europea come parte di una missione dell'Università di Napoli da lungo tempo pianificata per seguire un caso che farà discutere gli osservatori più attenti ed interesserà direttamente permanentemente gli sviluppi futuri della mobilità turistica e cittadina cioè il confronto tra i tassisti e la famosa compagnia delle App e delle auto senza pilota Uber.
Come avvocatura e studiosi dell'evoluzione giurisprudenziale e normativa siamo spesso coinvolti ad affrontare da subito questioni le cui conseguenze i cittadini sperimenteranno solo alcuni anni dopo ed è anche questa una responsabilità importante. Nel MoVimento naturalmente la discussione è in atto da un pezzo e più volte è stata citata dallo stesso Beppe Grillo ed il punto è molto semplice in realtà: il "lavoro", oggi quello del tassista, è messo in discussione dai nuovi presidi tecnologici e questa che alcuni vedono come una minaccia in realtà è la grande opportunità che ha l'umanità intera di godere di maggiore tempo qualora si riesca a scindere il binomio reddito-lavoro. Intuizione lontana quella all'alba della fondazione del M5S, ora che la singolarità tecnologica si sta manifestando anche le altre forze politiche e sociali devono prenderne atto.

Lucia Vergaglia, Lussemburgotassisti contro uber.jpg



Orvieto - 
La portavoce Lucia Vergaglia relatore al Parlamento Europeo per i 70 anni del protocollo Italo Belga "braccia per Carbone" che diede origine alla comunità europea.
Un progetto nato nel nostro meetup, da un'idea della sottoscritta e di Silvio Torre diventa un evento europeo importante. Siamo orgogliosi ed emozionati.
Nasce da Orvieto una rinnovata spinta europeista



Il protocollo Italo-belga, 'braccia in cambio di carbone', firmato settant'anni fa è stato oggetto di un evento organizzato al Parlamento europeo dall'eurodeputata Laura Agea su proposta della Consigliera Comunale di Orvieto, l'avvocato Lucia Vergaglia, ed ha visto la partecipazione dell'Ambasciatore italiano a Bruxelles, Vincenzo Grassi, quello belga presso l'Ue, Dirk Wouters, il direttore dell'Istituto italiano di Cultura Paolo Grossi, la storica Anna Morelli, l'eurodeputato socialista belga, ma di origini italiane, Marc Tarabella e naturalmente della stessa Lucia Vergaglia, consigliere M5s al Comune di Orvieto. Presenti anche l'eurodeputato M5s David Borrelli e il primo Vicepresidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani.

«Sono emozionata ed orgogliosa di aver potuto portare questo contributo, dando il via ad un'iniziativa così importante partendo come semplice portavoce e portando il nome del piccolo ma grande Comune di Orvieto nella stessa lista dove campeggiano istituzioni internazionali di rilievo internazionale e di dimensioni europee. In sintesi abbiamo voluto riconoscere, per questo l'evento è una "Giornata della riconoscenza", che prima dell'Unione e della Comunità Europea, prima ancora del Mercato Comune e della CECA, la comunità europea del carbone e dell'acciaio, sono stati formulati dei trattati internazionali, primo fra tutti quello italo belga, che hanno esteso i diritti dei cittadini immigrati per lavoro in Belgio equiparandoli a quelli dei residenti e permettendo il libero transito, il primo esempio di cittadinanza europea in cui le persone viaggiavano portando con se i diritti e doveri, vantaggi ed obblighi e grazie al quale si è cominciato a lavorare per l'Europa unita. E' importante ricordare che nei paesi fondatori della CECA infatti ai tempi della dichiarazione Shuman, tradizionale punto di riferimento assieme al "Manifesto di Ventotene" come pietra miliare del processo europeo, si erano già formate stabili comunità italiane. Chiamatelo quindi patriottismo, orgoglio nazionale, se volete ma è opinione condivisa anche dagli illustri ospiti dell'evento che il contributo di quelle esperienze sia stato fondamentale per la nascita dell'esperienza europea. E' mia opinione che furono proprio quegli italiani a scavare le fondamenta dell'Europa del progresso e dello sviluppo, quella che fu d'ispirazione ed alla quale altri stati nazionali vollero aderire prima che diventasse questa Europa da cui i cittadini chiedono invece di staccarsi. Si è detto che il M5S fosse antisistema e contrario allo spirito europeo tant'è che in spregio alla consuetudine le cariche di garanzia ci sono state per quanto possibile negate all'Europarlamento, invece questi dieci mesi di organizzazione dell'evento ed il suo svolgimento hanno dimostrato nei fatti, prima dei pronunciamenti pubblici, prima dei commenti alla Brexit, quanto la nostra visione sia saldamente comunitaria, sia moderna e quanto guardi al futuro riconoscendo le radici vere, senza slogan, senza marketing ma con spirito ed impegno che i cittadini figli e nipoti degli immigrati hanno voluto premiare, che le autorità hanno saputo accettare, che gli accademici si sono guardati bene dal contestare per quanto fossero sorpresi dalla inusitata ma evidente correlazione tra Protocollo italo belga ed Europa di oggi. Ottenere tuttavia il riconoscimento ufficiale di tale giornata sarà un processo lungo e pieno d'insidie da scongiurare, fare in modo che si ritorni a quello stesso spirito del lavorare assieme per la costruzione di un futuro per tutti sarà difficile e non è certo alla portata di singoli cittadini come la sottoscritta o singole forze politiche, piuttosto deve esser un processo cui tendere assieme, senza preconcetti, ed io, per quanto possibile mi spenderò da cittadina e se dal M5S vorranno, anche come portavoce. Per cui, personalmente, come cittadina, ringrazio l'eurodeputata Agea di aver ricordato sin dall'inizio dei lavori che l'ideazione di questo confronto e di questa "Giornata della Riconoscenza" viene dalla sottoscritta, come portavoce non posso che rendere onore a tutta la platea degli intervenuti per la qualità dei contributi e per gli spunti portati, esperienza che sicuramente sarà capitalizzata per fare di più e meglio.» Lucia Vergaglia, portavoce del Movimento 5 Stelle al Consiglio Comunale di Orvieto, Italia, Europa

I candidati a Orvieto

Archivio

Questa pagina è l'archivio dei post nella categoria Europa.

Diritti è la categoria precedente.

Lavori pubblici è la categoria seguente.

Partecipa ai nostri eventi


   © 2010 www.movimento5stelle.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons