Febbraio 2014 Archives

Di concerto con il Comitato per la Riduzione dell'Impatto Ambientale dell'Aeroporto di Ciampino di cui appoggiamo in pieno le tesi e riconosciamo il prezioso lavoro sul territorio svolto per anni, l'associazione culturale CM5S - Ciampino e Morena a 5 stelle e ACMU (Associazione Città a Misura d'Uomo) di Ciampino si sono unite al coro dei cittadini che a gran voce ha chiesto ed ottenuto dal Comune di Ciampino il respingimento del"piano di contenimento e abbattimento del rumore''presentato da Aeroporti di Roma S.p.A.

Dopo aver accolto la richiesta dei cittadini deliberando il respingimento del disastroso Piano, ilVice Sindaco di Ciampino, Carlo Veriniin un'intervista ha chiesto alla Regione Lazio (che ricordiamo essere l'istituzione preposta all'approvazione di piani relativi all'inquinamento ma che con Legge Regionale n. 18 del 200 assegna ai comuni colpiti dall'inquinamento fuorilegge il compito di accettare o respingere il Piano per tutelare i propri cittadinin.d.r) ''la costituzione di un tavolo di lavoro con tutti i soggetti coinvolti nella gestione dello scalo 'G.B.Pastine', le amministrazioni di Ciampino, Roma e Marino, le associazioni e i comitati dei cittadini, perché vengano fissate modalità e tempi certi affinché sia garantito il rispetto dei valori limite previsti dalla normativa e siano finalmente tutelate la qualità ambientale e la salute della nostra comunità''.

In modo che tutti siano realmente informati su quanto accade intorno e ''sopra'' di noi, affinché l'informazione sia il valore aggiunto di ogni cittadino contro ogni tipo di violazione delle nostre libertà, a partire dalla qualità dell'aria che respiriamo e dal silenzio che meritiamo, facciamo un po' di storico con l'aiuto del Gruppo Comunicazione M5S VII Municipio sulle vicende dell'aeroporto G. B. Pastine (http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/roma2013/2014/02/aeroporto-di-ciampino---il-m5s-dalla-parte-della-gente-per-la-salute-e-la-legalita.html):

• 2002 venne siglato un protocollo di intesa propedeutico allo smantellamento, che veniva prospettato come imminente dal Ministero della Difesa, della parte Militare dell'Aeroporto. Tale atto prevedeva l'aumento dei voli commerciali, in sostituzione di un pari volume dell'allora traffico militare, dietro l'aumento dei livelli di confort ambientale, che - a norma di legge - prevedeva l'avvio di uno studio di Impatto Ambientale da parte dell'ente gestore. Nonostante tale accordo, Enac e AdR consentirono un aumento del numero di voli ben maggiore di quanto previsto (fino a 5 volte tanto) senza effettuare l'obbligatoria Valutazione di Impatto Ambientale, né garantendo alcuna tutela dell'ambiente e del territorio circostante;

• 2003 l'Amministrazione comunale di Ciampino cominciò a richiedere il blocco dell'aumento dei voli lowcost e l'attuazione della V.I.A.;

• 2005 si costituì il Comitato per la riduzione dell'impatto ambientale tra i cittadini dei Comuni di Ciampino, Marino e Roma (in particolare ex X° Municipio) ed iniziarono tutta una serie di tavoli di concertazione e di battaglie giuridico-legali tra i soggetti interessati alla problematica;

• 2008 con l'ordinanza n. 2046 del 15 aprile il Consiglio di Stato, bocciando il ricorso di Ryanair, sancì la riduzione dei voli commerciali da 138 a 100 già decisa da Enac nel 2007;

• 2008 la Regione Lazio attivò il CRISTAL (Centro infrastrutture sistemi trasporto aereo) cioè un sistema di monitoraggio dell'inquinamento acustico degli aeroporti del Lazio realizzato da Arpa Lazio;

• 2009 i risultati dell'attività di questo sistema cominciarono ad essere diffusi ed evidenziarono il forte inquinamento acustico sia di giorno che di notte. Da quell'anno, del resto, svariate indagini epidemiologiche condotte sia su adulti che su bambini fecero emergere i danni di natura cardiocircolatoria negli adulti e ritardi cognitivi e disturbi dell'apprendimento nei bambini. Inoltre effetti dannosi si riscontrarono, su denuncia di alcune associazioni ambientaliste, anche sulla flora, ed in particolare per la moria di alberi, dei due parchi confinanti, quello dell'Appia Antica e quello degli Acquedotti;

• 2010 con la Conferenza dei Servizi del 1 luglio, indetta dalla Regione Lazio, si approvò la cosiddetta "zonizzazione acustica" dell'aeroporto di Ciampino e ne derivò da parte del Gestore Aeroporti di Roma spa (AdR) l'obbligo di presentare il "piano di contenimento ed abbattimento del rumore" nel rispetto di quanto stabilito dal Dlgs. 447/1995 art. 10 comma 5 in base al quale " le società e gli enti gestori di servizi pubblici di trasporto o delle relative infrastrutture, ivi comprese le autostrade, nel caso di superamento dei valori limite di emissione o di immissione, hanno l'obbligo di predisporre e presentare al comune piani di contenimento ed abbattimento del rumore, secondo le direttive emanate dal Ministro dell'ambiente con proprio decreto entro un anno dalla data di entrata in vigore della presente legge";

• 2013 alla fine del mese di novembre fu presentato da parte di AdR il "piano di contenimento e abbattimento del rumore".Il Piano presentato da AdR il cui compito è quello di far ricondurre l'inquinamento reale prodotto dall'aeroporto, sempre oltre i valori massimi di legge, nei limiti stabiliti dalla "zonizzazione acustica" non prevede alcuna riduzione del rumore che colpisce i 2.500 cittadini che vivono negli edifici abitativi della città di Ciampino (costruiti con regolari licenze edilizie) posti al lato della pista di volo e che, secondo le rilevazioni di Arpa Lazio, sono sottoposti costantemente a livelli di inquinamento acustico fuorilegge. Per questi cittadini le misure proposte dal piano di AdR, ignorando quanto previsto dal DM Ambiente del 29.11.2000, prevedono solo interventi palliativi di isolamento acustico sugli edifici, evidentemente inefficaci a garantire ai cittadini la fruibilità delle "pertinenze esterne" (balconi, giardini, cortili, ecc.) e per tutelarli quando le finestre sono aperte così come previsto per legge.
Analogamente, per gli almeno 15.000 cittadini degli edifici abitativi di Roma e Marino sottoposti almassacrante rumore dei sorvoli a bassa quota prodotti dai decolli e dagli atterraggi, il Piano AdR nonpropone la diminuzione dei sorvoli ma solo una parziale e limitata distribuzione delle rotte su altre areelimitrofe anch'esse densamente abitate, soluzione che, come dimostrato nelle campagne di rilevazioniambientali condotte da Arpa Lazio, si limita ad aumentare la platea dei cittadini colpiti.

Dopo il successo ottenuto con il respingimento del Piano da parte di Ciampino e di Roma (grazie al supporto dei nostri portavoce del VII municipio), aspettiamo fiduciosi la delibera anche del Comune di Marino, che dovrebbe ufficializzarsi domani 27 Febbraio ( e quindi entro e non oltre il 28/02/2014, termine entro il quale la mancata risposta avallerebbe il Piano stesso per il principio del silenzio-assenso).

Mai come in questo caso ci auguriamo di...riveder le stelle!

Lo staff CM5S

In previsione delle prossime elezioni amministrative del Comune di Ciampino, il MoVimento 5 Stelle ha avviato la ricerca di personale qualificato, onesto e competente per i ruoli di assessore e assistente tecnico ai consiglieri.

Chi volesse presentare la propria candidatura può inviare un'email con i propri riferimenti completi (nome, cognome, indirizzo email e numero di telefono cellulare o fisso) allegando un curriculum vitae, una autocertificazione di casellario giudiziario libero e la posizione che si intende ricoprire.

La ricerca di candidati rimarrà aperta fino al 28 febbraio 2014 salvo proroghe che saranno comunicate sul sito del CM5S.

Saranno privilegiati i candidati appartenenti al Movimento 5 Stelle, iscritti e certificati a livello nazionale. A tal fine si invitano gli attivisti M5S ad includere nella candidatura anche un breve curriculum della propria attività nell'ambito del MoVimento.

I ruoli da assessore saranno retribuiti secondo quanto previsto dalla normativa vigente mentre gli assistenti tecnici dovranno prestare la propria opera su base volontaria e non retribuita.

Attualmente gli assessorati del Comune di Ciampino sono i seguenti:

- Assetto del territorio, infrastrutture, arredo e decoro urbano

- Pubblica istruzione, affari generali, pari opportunità, pace e solidarietà

- Sviluppo economico, attività produttive, occupazione, statistico, demografico e cultura

- Ambiente, viabilità, mobilità, trasporti e protezione civile

- Servizi sociali, assistenza, terzo settore, salute, formazione professionale, patrimonio casa, multiculturalità e politiche giovanili

- Risorse economiche, risorse umane, organi istituzionali, innovazione, partecipazione, rapporti con le società partecipate e consorzi

Una volta ricevuto un curriculum il CM5S verificherà i requisiti ed inviterà il candidato per un colloquio valutativo e conoscitivo.

Gli assessori che saranno prescelti saranno presentati ai cittadini di Ciampino in occasione della chiusura della campagna elettorale per essere pronti, in caso di vittoria alle elezioni amministrative, a costituire la giunta che governerà il comune immediatamente.

La casella email che riceverà le candidature è candidati@cm5s.it

Il CM5S è diventato ufficialmente rappresentante del movimento 5 stelle nel territorio di Ciampino e parteciperà alle prossime elezioni con fierezza e tutta l'energia che ci ha accompagnato da sempre in quest'avventura.

Due anni di duro lavoro, durante i quali abbiamo conosciuto tantissimi cittadini, le loro idee, le loro preoccupazioni e i loro sogni. Porteremo tutto questo orgogliosamente con noi e lotteremo per far valere le ragioni della nostra comunità all'interno delle nostre istituzioni. La nostra forza siete voi tutti, la nostra forza sono i cittadini.

Ringraziamo tutti coloro che in questo lungo periodo ci hanno supportato da vicino e da lontano e Vi chiediamo di partecipare a questa nuova fase perché solo uniti possiamo vincere.

A Ciampino le stelle stanno arrivando.

Un abbraccio a tutti,

Marilena Checchi

Coordinatrice generale M5S Ciampino

About this Archive

This page is an archive of entries from Febbraio 2014 listed from newest to oldest.

Marzo 2014 is the next archive.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.