Roma

11 passi per portare a Roma il cambiamento di cui ha bisogno


  • LEGALITA’ E SICUREZZA­ "Città sostenibile e sicurezza urbana”

    Sicurezza urbana
    Il principio di legalità è il cardine della convivenza civile ed è fondamento per la sicurezza della comunità urbana. Solo il rispetto delle norme che regolano la convivenza civile, da parte dei cittadini, residenti e ospiti, e da parte dell’’Amministrazione Capitolina consentirà di dare finalmente soluzione ai problemi che ancora gravano sulla città, per arrivare, finalmente, a godere di una città sicura, a cominciare dalle periferie. Le risorse attualmente in dotazione all’Amministrazione Capitolina per affrontare con forza ogni aspetto in cui si manifesta l’illegalità ed il degrado urbano nei singoli municipi sono male impiegate: l’approccio con piccoli interventi e senza continuità degli impieghi, rende sempre impunito e più forte il fenomeno da contrastare, accrescendo così la frustrazione dei cittadini e degli operatori capitolini. Occorre un maggiore coordinamento che dovrebbe essere svolto da un apposito ufficio del Campidoglio.

    Approccio interforze
    E’ da agevolare in tutte le sedi competenti una collaborazione interforze e interdisciplinare (forze di Polizia, ASL, INAIL, Polizia Locale) contro i fenomeni di illegalità che si verificano nel territorio comunale. Proprio sul piano della collaborazione tra diversi organi di controllo in una situazione di competenze distribuite si evidenzia la possibilità di fortissimi margini di miglioramento della situazione di diffuse insicurezza e illegalità. Tale approccio si sostanzierà nell'ambito dei lavori del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, ove il Sindaco svolgerà un ruolo attivo e propositivo.

    Regolamento di Polizia Urbana
    Il Regolamento di Polizia Urbana disciplina attività e comportamenti dei cittadini con lo scopo di consentirne la civile convivenza e la tutela dell’ambiente, dei beni pubblici e del patrimonio artistico e storico della Città. E’ uno strumento normativo utile, che dovrà essere necessariamente aggiornato e implementato per uscire dalla logica distorta delle ordinanze sindacali estemporanee dettate dall’urgenza, anche mediante un approccio partecipato dalle medesimo Forze dell’Ordine.

    Riorganizzazione del Corpo della Polizia Locale
    La percezione non buona da parte dei cittadini riguardo l’efficienza della Polizia Locale trova riscontro nelle lacune organizzative dello stesso. Per sanare queste inefficienze non è più rinviabile una riorganizzazione del Corpo che provveda ad eliminare duplicazioni di strutture e frammentazione di competenze. Si rende necessario, quindi, rivedere funzioni e distribuzione territoriale in una rinnovata struttura organizzativa che consenta di rendere la Polizia Locale uno strumento importante per la tutela del cittadino e del territorio. Tale riorganizzazione non può prescindere da un confronto effettivo con le esigenze del Corpo stesso.

    112, numero unico per le emergenze, realmente efficace sul territorio
    Recentemente è stata data attuazione alla direttiva dell’Unione Europea per l’istituzione anche nella Provincia di Roma del Numero unico per le emergenze (N.U.E), il 112 europeo, un servizio attivo da decenni in molti altri paesi. È in fase di completamento il raccordo con la Polizia Locale come soggetto indispensabile per gli scopi del servizio. Infine, occorrerà dotare il territorio di una Centrale Operativa Unica realmente efficace.

    Sicurezza Stradale
    La perdita di numerose vite umane nel territorio di Roma Capitale è un tragico ed evitabile risultato dovuto principalmente al comportamento scorretto degli utenti della strada e alla pessima qualità di strade e segnaletica. È necessario provvedere a una efficace formazione e sensibilizzazione dei giovani riguardo ai comportamenti errati e all’impiego delle nuove tecnologie come strumento di deterrenza e prevenzione dei comportamenti scorretti.Completerà il quadro un maggior controllo stradale.

    Piano Comunale per l’affermazione della cultura della legalità
    Investire con continuità proprio sulle giovani generazioni per affermare il principio condiviso del rispetto dei beni pubblici: occorre infatti colmare la deformazione culturale che determina il disprezzo e l’incuria dei luoghi pubblici e, al tempo stesso, promuovere azioni che migliorino il decoro urbano, la vivibilità degli spazi comuni, il benessere di tutti i cittadini.

    Legalità nella gestione e uso del patrimonio immobiliare pubblico
    Non può essere più ignorato un ambito nel quale si rileva un’illegalità tollerata da parte dell’amministrazione capitolina quale è il caso delle occupazioni di beni immobili e spazi pubblici. Per raggiungere l’obiettivo di una piena affermazione della legalità nella gestione di tali beni, occorre necessariamente considerare le diverse tipologie di occupazioni e le motivazioni che l’hanno indotte, per individuare percorsi differenziati ed efficaci per il ripristino di una piena legalità, comunque tutti improntati sull’evidenza pubblica delle procedure valorizzando, al contempo, le esperienze di solidarietà sociale già intraprese.


    LE TRE PRIORITÀ

    ● Efficace coordinamento delle politiche per la sicurezza

    ● Riorganizzazione del Corpo della Polizia Locale

    ● 112, numero unico per le emergenze efficace sul territorio

SCARICA E DIFFONDI
GLI 11 PUNTI PER ROMA

 

DONA



Per far uscire Roma da questa situazione di stallo non ci accontentiamo più delle promesse, c’è bisogno di legalità e trasparenza ma soprattutto c'è bisogno di te. Il Movimento 5 Stelle non riceve alcun finanziamento pubblico e ha rinunciato ai rimborsi elettorali anche per l’attuale legislatura, si sostiene con l’autofinanziamento e il supporto di tutti gli Italiani convinti che la nuova politica non debba avere niente in comune con le pessime abitudini della vecchia. Contribuisci con una donazione su questo sito o durante una delle nostre manifestazioni, è importante che tu ci sia, perché la tua partecipazione attiva è per noi l’aiuto più grande. Ogni spesa sostenuta per questa campagna sarà rendicontata su questo sito e l'eventuale residuo sarà utilizzato per finanziare le prossime iniziative del M5S.
Grazie del tuo supporto.


CARTA DI CREDITO


La raccolta delle donazioni tramite il mandatario si e' conclusa. Grazie a tutti per il supporto che ci avete dato.


BONIFICO




Il MoVimento 5 Stelle non riceve alcun finanziamento pubblico e ha rinunciato a 42 milioni di euro di rimborsi elettorali per l'attuale legislatura. La campagna per Virginia Raggi sindaco di Roma viene interamente finanziata dalle libere donazioni dei sostenitori del M5S, come avvenuto per tutti gli eventi precedenti. Ogni spesa sarà rendicontata e l'eventuale residuo sarà utilizzato per finanziare le prossime iniziative del M5S. Grazie del tuo supporto.


Donazioni raccolte

€ 170.400,66


Donatori

9410

 
Spese sostenute

€ 177.012,77