glifosato_m5s_bayer_germania.jpg


di Eleonora Evi, Efdd - MoVimento 5 Stelle Europa


"Il mancato accordo tra Stati europei sulla proposta di rinnovo del glifosato per cinque anni dimostra che in Europa comanda solo la Germania. La loro astensione, nel voto di oggi in sede di Consiglio, ha un duplice risultato: fare il gioco della Monsanto, da poco comprata proprio dalla tedesca Bayer, e scaricare tutta la responsabilità del rinnovo sulle spalle della Commissione europea.

E proprio per le stesse assurde regole per l'autorizzazione dei pesticidi in Europa, la Commissione europea ora avrà campo libero per procedere al rinnovo se anche al prossimo appuntamento del Comitato d'Appello a fine novembre la situazione rimarrà invariata. Intanto i cittadini europei che hanno raccolto oltre un milione di firme per l'Iniziativa STOPGlifosato verranno ascoltati il prossimo 20 novembre: noi saremo con loro per ricordare che questa Europa non ha senso se non mette al primo posto il principio di precauzione e la tutela della salute delle persone

Il Parlamento europeo ha votato per mantenere il pesticida più celebre e diffuso del mondo in commercio fino al 15 dicembre 2022. Si tratta di ulteriori 5 anni d'infestazione, senza che esista una smentita credibile allo studio dello IARC che classifica il pesticida più celebre e diffuso al mondo come probabile cancerogeno per l'uomo. La nostra posizione è chiara: vietare con effetto immediato la circolazione del glifosato nell´Unione Europea. Per noi la salute dei cittadini conta di più degli interessi di qualche multinazionale".

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo