terremoto_fondosolidarieta_ue.jpg


Comunicato stampa

"L'attivazione del Fondo di solidarietà europeo per le aree colpite dai terremoti nel Centro Italia è un atto dovuto a fronte di 21,8 miliardi di danni diretti stimati dal governo", così dichiarano gli eurodeputati M5S Marco Valli, Rosa D'Amato e Laura Agea.

"Nessuno deve intestarsi la vittoria politica di questo stanziamento. I partiti Forza Italia e Partito Democratico dicono che è merito loro e che hanno risolto tutti i problemi. Non è così. I fondi europei concessi saranno 1,2 miliardi e copriranno appena il 6% delle spese relative al danno diretto stimato, mentre l'Italia contribuisce per oltre 14 miliardi, ricevendone sempre meno di quanti ne versa, su un bilancio che ammonta a 145 miliardi. Siamo contribuenti netti al bilancio UE, quindi ci battiamo per ottenere il massimo per i nostri cittadini. Nessuno canti vittoria perché l'Europa non regala niente, anzi le politiche d'austerità impediscono di sviluppare piani lungimiranti per combattere il rischio idrogeologico", aggiungono i deputati.

"Per senso di responsabilità abbiamo votato sì al Parlamento europeo al rapporto finale che stanzia 1,2 miliardi di euro. Gli enti locali targati Pd e centrodestra hanno il record europeo di sprechi, ritardi e frodi. Il MoVimento 5 Stelle vigilerà che questi fondi non vengano sprecati e vengano utilizzati per soddisfare i reali bisogni dei cittadini in difficoltà", concludono.

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo