Mafia e immigrazione - Intervista a Petra Reski

petrareski-m5s-immigrazione.png


Dietro ogni emergenza si nascondono quasi sempre enormi interessi criminali.
La giornalista tedesca Petra Reski, in questa intervista realizzata da Laura Ferrara, spiega il tentativo della mafia di allungare i propri tentacoli sul redditizio business dell'accoglienza dei migranti. Il clan Arena, coinvolto in due inchieste giudiziarie per mafia, ha avuto contatti con una banca tedesca.

All'estero la mafia ricicla i soldi sporchi, crea basi logistiche locali, si impossessa del mercato della droga, sfrutta l'immigrazione clandestina, usa il traffico di esseri umani per fare business. I boss reinvestono il patrimonio illecito negli altri Paesi europei grazie a colletti bianchi compiacenti. La mafia agisce come una impresa, ma all'estero la certificazione antimafia per le imprese non esiste.

Al Parlamento europeo stiamo lottando per una più forte collaborazione con l'Unione europea nella lotta alla corruzione e alle mafie, fenomeni che nel mondo globalizzato non sono più ristretti a un singolo territorio.



VIDEO.
Ascolta e condividi l'intervista che Laura Ferrara ha realizzato a Petra Reski.

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo