Glifosato, in arrivo lo scandaloso rinnovo a 15 anni

Phil-Hogan-glifosato-m5s-stop-15-anni.jpg

In fotografia Phil Hogan, commissario europeo per l'agricoltura

Non avevamo dubbi, la Commissione europea non aspettava altro che la sentenza (oscura) dell'ECHA per poter finalmente prorogare la concessione all'utilizzo del glifosato. Per loro è stata una liberazione, come se si fossero scrollati di dosso un problema che stava per esplodergli tra le mani. Il commissario europeo per l'agricoltura, Phil Hogan si è infatti detto "rincuorato dai recenti pareri delle agenzie europee" sul glifosato. Esprimendosi senza mezzi termini favorevole al rinnovo del pesticida per 10 o addirittura 15 anni. Questo mercoledì il collegio dei commissari discuterà proprio sulla durata di questa ennesima concessione.

A nulla sono valse le proteste organizzate praticamente in tutti Europa, le milioni di firme raccolte per impedire a questo pesticida di continuare a spopolare e la mobilitazione di una larga fetta del Parlamento europeo. Perché quando gli interessi di lobby e multinazionali è stringente, le maglie di questa Europa si allargano per fare favori a destra e a manca. Se poi, come in questo caso, ci si mette di mezzo anche la Germania (che tramite Bayer ha acquisito in "tempi più che sospetti" Monsanto) il gioco è fatto.

Ancora una volta la Commissione europea è insensibile al benessere dei cittadini e dimostra di non essere un'istituzione al servizio di quest'ultimi. Rinnovare il glifosato per 15 anni, dopo che è stato dimostrato come il parere delle agenzie europee fosse inquinato da interessi di varia natura, è una vera follia. Non rimane che attendere l'iter della cosiddetta "ICE", l'Iniziativa dei Cittadini Europei, così da riportare la questione in Europa e tentare di bloccare e bandire questa sostanza una volta per tutte.

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo