Reddito di cittadinanza: in Europa la proposta la scriviamo noi

m5s_redditocittadinanza.jpg


di Laura Agea, Efdd - Movimento 5 Stelle.

Al gruppo Efdd - Movimento 5 Stelle è stato assegnato un rapporto sul reddito minimo. Saremo noi a scrivere il progetto sulle misure di contrasto alla povertà che dovranno essere comuni a tutti gli Stati membri. Affronteremo il tema delle coperture economiche perché l'austerity non può essere la scusa per non occuparsi degli ultimi. La Grecia ha avviato un progetto pilota sul reddito minimo garantito. L'Italia rischia di essere l'unico Paese europeo in cui i poveri sono abbandonati a loro stessi. È il momento di agire!

VIDEO: Laura Agea spiega quali saranno i punti chiave del rapporto sul reddito minimo, assegnato al gruppo Efdd - Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo.




di Laura Agea

"Il progetto di relazione che ci è stato affidato è un'ottima occasione per approfondire la proposta del reddito di cittadinanza. Questa misura di sostegno e aiuto per chi è in difficoltà è in vigore in tutti i Paesi europei, tranne in nostro. La Grecia ha avviato una sperimentazione, mentre in Italia il governo Renzi fa muro! L'esperienza europea è fondamentale per implementare con le dovute coperture economiche questo progetto. Non vogliamo sentire scuse: il debito e l'austerity non possono essere scuse per non occuparsi delle persone in difficoltà. I cittadini non possono pagare gli errori dei politici. Ecco perché è un riconoscimento importante l'assegnazione di questo rapporto al Movimento 5 Stelle.

Il documento sarà diviso in tre parti distinte: la prima parte affronta la base teorica normativa, statistica e giuridica riconosciuta dal Parlamento europeo e dalla Commissione sulla quale poi si articolerà tutto il documento. In questa sezione ricorderemo tutti gli studi che sostengono l'introduzione del reddito minimo e tutte le risoluzioni del Parlamento europeo che spingono verso questa direzione.

La seconda parte del rapporto analizzerà i "dati di fatto" che rendono necessario e fisiologico l'avviamento del reddito di cittadinanza. Porteremo i dati della crisi economica che dal 2008 ha ridotto sul lastrico milioni di cittadini europei. Analizzeremo questi fattori:

- povertà
- disoccupazione (in tutte le sue forme)
- mancato raggiungimento degli obiettivi della strategia UE 2020
- crisi economica
- crisi del mercato
- crisi delle aziende
- problema delle competenze
- delocalizzazione
- globalizzazione
- concorrenza sleale

Nella terza parte entriamo nel merito della vera e propria proposta. Cosa vogliamo proporre per rendere realizzabile questa misura? Come la realizziamo? Come la implementiamo e con quali strategie? Cercheremo di rispondere a queste domande superando il problema dell'armonizzazione di questa misura per tutti e 28 gli Stati membri: molti sono contrari. Inoltre, cercheremo di includere in questo rapporto il concetto del "lavoro di transizione", un proposta che cerca di dare una risposta al problema cronico della disoccupazione di lungo periodo.

L'assegnazione di questo rapporto è una grande vittoria per tutto il Movimento 5 Stelle. In questi mesi, prima della discussione finale che è prevista nel mese di giugno 2017, lavoreremo con un solo obiettivo: sostenere i cittadini e le loro speranze".

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo