CorteGiustizia_Ceta.jpg


di Tiziana Beghin, Efdd - Movimento 5 Stelle Europa.

Il Ceta è illegale: introduce una corte sovranazionale che agisce al di fuori del sistema giudiziario degli Stati membri e concede poteri enormi alle multinazionali. Il Movimento 5 Stelle ha firmato insieme ad altri 90 deputati europei la richiesta di un parere alla Corte di Giustizia dell'Unione europea, l'unico organo che garantisce l'osservanza e il rispetto dei trattati fondativi dell'Unione europea.

Purtroppo il Parlamento europeo ha bocciato (419 voti contro 258) la nostra proposta e non presenterà nessuna richiesta formale. È assurdo, vogliono tappare la bocca ai giudici! Il Movimento 5 Stelle non si arrende. Oltre alle Istituzioni europee, anche gli Stati membri possono fare ricorso alla Corte. Chiediamo al governo italiano di avanzarla e saranno i giudici a decidere chi ha ragione.


di Tiziana Beghin.

"Il CETA, l'accordo di libero scambio tra Europa e Canada, è illegale perché crea una corte sovranazionale a uso e consumo delle multinazionali che potranno fare causa agli Stati al di fuori del sistema giudiziario normale. Il MoVimento 5 Stelle, insieme ad altri deputati inglesi, francesi, tedeschi e di molti altri Paesi, presenta un ricorso davanti ai giudici europei della Corte di Giustizia per chiedere un parere definitivo. Vogliamo sapere se il CETA è compatibile con i Trattati europei.

Il Parlamento europeo ha bocciato la nostra richiesta senza neanche discuterla nel merito. Il dibattito è stato bloccato da chi non vuole che le vere motivazioni di questo appello escano fuori. Ma la questione è semplice. Il CETA mina l'uniformità del diritto europeo e con esso i diritti dei cittadini! La corte sovranazionale creata dal CETA potrebbe essere chiamata a interpretare il diritto dell'Unione. E come si comporterà di fronte ai diritti dei cittadini una corte fatta per difendere i diritti delle multinazionali? Tutto questo senza che la Corte di Giustizia Europea, cioè l'organismo deputato a interpretare il diritto UE, abbia alcuna voce in capitolo in materia.

Avremmo voluto spiegare queste nostre obiezioni in aula a Strasburgo, ma il dibattito è stato negato e con il voto di oggi anche la possibilità di sentire il parere dei giudici in Lussemburgo. Stanno cercando di soffocare la democrazia. Ma noi non ci arrendiamo. Il CETA è illegale e lo dimostreremo."

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo