#IoSeFossiBoschi chiederei aiuto all'Europa

IoSeFossiBoschi-CONFLITTODINTERESSI-bancaetruria-boschi-renzi-5stelleeuropa.jpg


Mentre il Governo distrugge i conti e i depositi di 130mila piccoli risparmiatori, l'Europa - come un rullo compressore - rafforza l'Unione monetaria e stringe le viti al "patto" dei cinque presidenti. La volontà di "blindare" e "silenziare" qualsiasi tipo di voce discordante all'attuale sistema economico emerge ancora una volta dalla posizione del Parlamento Europeo. Unica istituzione comunitaria democraticamente eletta, ma prona nel ricevere le indicazioni di Jean-Claude Juncker, Jeroen Dijsselbloem e compagnia bella.

Il portavoce Marco Valli rompe ancora una volta l'assordante silenzio che riecheggia nelle aule di Strasburgo: l'agghiacciante caso-Boschi è il riflesso di un'Europa incapace di prendere posizioni forti e scomode quando ce n'è bisogno. L'Eurozona, in particolare, è un colabrodo. Le banche sono un pericolo, per loro stesse e per tutto ciò che toccano. Non esiste un sistema giusto ed equo per tutelare i piccoli risparmiatori, la Banca Centrale Europea (che tutto può) fa solo gli interessi di chi possiede loft da 500 metri quadrati nella City.

Gli istituti di credito dei Paesi della zona Euro hanno in pancia qualcosa come 300 miliardi di Euro in titoli deteriorati. Quando può durare ancora questo precario e folle equilibrio? E cosa succederà quando la prima pedina del domino inizierà a cadere? I furbetti italiani con mostruosi conflitti d'interesse ci hanno già risposto: scapperanno un secondo prima che la barca affondi, lasciando nella disperazione tutto il resto dell'equipaggio. I tedeschi, invece, stamperanno moneta "come se non ci fosse un domani", come già avvenuto con la HSH Nordbank, in barba a tutte le regole europee che gli altri devono rispettare.

La soluzione c'è, il Movimento 5 Stelle l'ha già presentata in Europa. Si chiama separazione bancaria. I risparmiatori seri devono avere la possibilità di lasciare i propri soldi in un istituto di credito che si comporti da banca. I giocherelloni che vogliono speculare potranno farlo su un altro circuito creditizio, assumendosi tutti i rischi del caso. Inoltre, serve un prestatore d'ultima istanza per attutire gli shock e garantire i depositi di chi lavora tutta la vita per accumulare un piccolo "gruzzolo di sopravvivenza".

I vincoli europei, decisi a porte chiuse da persone non elette, ostacolano questo inevitabile processo di democratizzazione dell'economia. Il sistema di cambi fissi sancito dalla moneta Euro è il loro vaso di Pandora, hanno voluto costruire una casa partendo dal tetto. Ora sono terrorizzati da quello che c'è sotto. Quando il tempo c'imporrà di alzare il coperchio, a pagare non dovranno essere i cittadini, come invece sta succedendo. Ma i grandi tecnocrati, che tra una stretta di mano e un'altra, hanno voluto imporre il più irragionevole modello economico della storia a 500 milioni di persone.

Ascolta e diffondi il discorso che il portavoce Marco Valli in seduta plenaria a Strasburgo ha dedicato a tre dei cinque presidenti (Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione Europea; Jeroen Dijsselbloem, presidente dell'Eurogruppo; Martin Schulz, presidente del Parlamento Europeo):

__________


__________

Aprite le orecchie tecnocrati: http://goo.gl/1nESBwMarco Valli - Portavoce M5S Parlamento europeo

Posted by MoVimento 5 Stelle Europa on Martedì 15 dicembre 2015

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo