come difendere i diritti degli animali #BastaTorture

animali-maltrattamentoanimali-corco-animalicirco-esperimentianimali-lav-m5s.jpg


Il recente scandalo Italcarni potrebbe non essere isolato. Il traffico di farmaci veterinari illeciti e il maltrattamento sistematico degli animali da allevamento, così come documentato dalla Procura di Brescia, sono abitudini criminali che piegano gli animali alla logica del profitto. Animali come merci che si "producono", si scartano, si vendono e comprano.

Le immagini dell'inchiesta di Report sulla "spiumatura" delle oche negli allevamenti in Ungheria, la tortura delle tigri nei circhi documentata dalla LAV, la morte prematura dei delfini costretti a vivere contronatura nei delfinari: sono alcuni esempi che dimostrano quanto urgente sia un cambiamento. Gli animali sono esseri senzienti (un essere dotato della capacità di provare sensazioni come la gioia e il dolore) e come tali vanno considerati.

COME VENGONO ALLEVATI I POLLI CHE MANGIAMO.
In troppi casi, esistono allevamenti intensivi in cui i pulcini vengono selezionati sin dalla nascita, con i maschi che vengono gettati in un tritatore (ancora vivi) o soffocati col gas. Le galline da uova o da carne che resistono vengono compresse in gabbie strettissime, dove le zampe si atrofizzano. Vivono sempre con la luce accesa, per velocizzare il metabolismo e indurle a nutrirsi. Mangiano in continuazione, ingrassano a dismisura e depongono uova a brevi intervalli. In pochi mesi la loro vita - se così la si può chiamare - viene consumata: il petto gonfiato dalle medicine è abbastanza grosso da essere venduto. La gallina viene sostituita e avviata al macello. Ma questo è solo un esempio. La situazione è del tutto simile per i maiali, i conigli o le mucche da latte.

L'Europa, inoltre, deve abbandonare l'ipocrisia che autorizza, per ragioni che pretendono di essere scientifiche, la sperimentazione di farmaci, profumi e altri prodotti usando gli animali per i test.

Al Parlamento europeo, il Movimento 5 Stelle - con i portavoce Marco Zullo, Marco Affronte, Eleonora Evi, Fabio Massimo Castaldo, Tiziana Beghin e Isabella Adinolfi - ha presentato importanti emendamenti nella risoluzione discussa sul benessere animale (da compagnia, d'allevamento, selvatici). La battaglia politica prevede questi punti fermi:

1) graduale ma definitivo abbandono della sperimentazione animale, la cui validità è contestata da moltissimi studi scientifici.

2) divieto delle pratiche di macellazione rituale, le quali non prevedono metodi per alleviare la sofferenza degli animali.

3) divieto dell'utilizzo degli animali negli spettacoli circensi, dove sono costretti a vivere un'esistenza innaturale e mortificante.

4) impegno per la chiusura di tutti i delfinari, dove animali con altissimo grado di intelligenza e socialità sono rinchiusi a vita.

"LA GRANDEZZA DI UNA NAZIONE E IL SUO PROGRESSO MORALE SI POSSONO GIUDICARE DAL MODO IN CUI TRATTA GLI ANIMALI"
Gandhi.

VIDEO. Ascolta come il Movimento 5 Stelle difende al Parlamento europeo i diritti degli animali. Ecco l'intervento in aula del portavoce Marco Zullo

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo