"Panem et circences", il M5S sveglia l'Europa sul caso #FIFA

fifa-m5s-5stelleeuropa-isabellaadinolfi-parlamentoeuropeo-calciopoli-calcioscommesse.png


Il Parlamento Europeo avrà la sua visione e la sua raccomandazione sullo scandalo FIFA. I recenti episodi legati alla corruzione dei vertici FIFA aggiunge un altro capitolo buio alla storia del calcio. Ma noi italiani non ci sorprendiamo. Anzi, alcuni ne godono dicendo "tutto il mondo è paese". Che i vertici della FIFA siano corrotti sembra, per certi versi, la scoperta dell'acqua calda. Il Movimento 5 Stelle ha migliorato numerosi aspetti della mozione di risoluzione di cui avevamo parlato qui, proponendo la tutela dei whistleblower, il rafforzamento della trasparenza nei processi decisionali e il rispetto dei diritti fondamentali nell'assegnazione dei grandi eventi sportivi. Resta ancora molto lavoro da fare sul fair play finanziario, ma di certo non ci arrenderemo.

A COSA SERVE IL FAIR PLAY FINANZIARIO?
Oggi, il calcio, è divenuto uno strumento del profitto e un "programma" utilizzato per imbonire le masse. Una nuova distrazione collettiva: i romani solevano dire che il popolo ha bisogno di panem et circences. Ma quando si parla di trasparenza, democrazia, good governance e fair play finanziario, questi concetti non dovrebbero rimanere pure declamazioni di principio, ma essere applicati quotidianamente.

Vi proponiamo di seguito i 22 punti proposti dal Movimento 5 Stelle:

1 - Ribadisce che la corruzione rappresenta una violazione dei diritti fondamentali seria e una minaccia per la democrazia e per lo "stato di diritto". Anche la corruzione commerciale rappresenta una minaccia per l'integrità, favorendo il riciclaggio di denaro.

2 - Condanna fermamente ogni forma di corruzione (e altri illeciti) nel calcio e nello sport in generale. Per farlo, vorrebbe chiamare tutte le organizzazioni sportive ad adottare una politica di "tolleranza zero".

3 - Chiede che tutte le organizzazioni sportive (e la loro governance) siano trasparenti, nel massimo rispetto della democrazia, della trasparenza, dell'etica, del fair play finanziario, della legalità e dei diritti umani.

4 - Chiede piena trasparenza nei processi decisionali. La segretezza importata alle organizzazioni sportive porta inevitabilmente alla corruzione e a pratiche finanziarie scorrette.

5 - Sottolinea l'importanza di un adeguato coinvolgimento delle parti interessate nel processo decisionale, comprese le organizzazioni della società civile. Stop alle decisioni prese dall'alto.

6 - Ritiene che l'etica delle organizzazioni sportive e i comitati giuridici debbano essere pienamente indipendenti, in modo da sostenere efficacemente tutti gli sforzi per garantire l'integrità, la credibilità e la responsabilità della governance interna.

7 - Esprime preoccupazione per i difetti delle organizzazioni sportive. Vuole attuare meccanismi di prevenzione e sanzionare tutte le violazioni alla deontologia sportiva.

8 - E' profondamente convinto che la FIFA ha bisogno di un ampio processo di riforma strutturale tra cui una modifica del suo statuto, la struttura, i codici, le politiche e le pratiche operative, al fine di rafforzare la sua integrità, la democrazia e la trasparenza.

9 - E' fermamente convinto che "FIFA Code of Ethics" deve essere modificato, in modo da assicurarsi che tutte le accuse di gravi violazioni oggetto di indagine siano seguite da pene proporzionali e adeguate, da applicare quando vengono stabiliti tali violazioni.

10 - Esorta tutte le organizzazioni sportive ad istituire un quadro normativo efficace per facilitare e proteggere gli informatori.

11 - Sottolinea che qualsiasi offerta un Paese faccia per l'organizzazione di grandi eventi sportivi deve essere pienamente conforme ai diritti umani e agli standard internazionali: "International Labour Organization" (ILO).

12 - E' fermamente convinto che, al fine di recuperare credibilità e un più elevato livello di etica, le organizzazioni di calcio dovrebbero adottare un limite massimo per le operazioni di mercato e gli stipendi percepiti dai calciatori. Garantendo il fair play finanziario e la trasparenza.

13 - Chiama tutte le organizzazioni sportive a introdurre una soglia di due mandati per la figura del presidente.

14 - Sollecita le organizzazioni sportive ad adottare e migliorare i programmi di educazione, istituendo obblighi specifici per le leghe e i club, in particolare per quanto riguarda i minori.

15 - Invita gli Stati membri e le organizzazioni sportive ad informare correttamente ed educare gli sportivi e i cittadini, a partire dalla giovane età, a tutti i livelli dello sport, sia professionale che amatoriale, a causa della notevole importanza dell'istruzione nel promuovere l'integrità dello sport.

16 - Invita la Commissione, il Consiglio e gli Stati membri a dare seguito alle raccomandazioni della relazione anticorruzione della Commissione Europea per migliorare il quadro normativo, per rafforzare la lotta contro la criminalità, rafforzare la cooperazione giudiziaria nella lotta contro la corruzione della polizia e, in particolare (attraverso Europol , Eurojust), per applicare la legge nazionale delle autorità giudiziarie.

17 - Invita gli Stati membri e le istituzioni dell'UE a indagare e perseguitare eventuali indicazioni di corruzione da parte di funzionari della FIFA sul territorio dell'UE.

18 -Invita gli Stati membri a rafforzare la cooperazione europea attraverso l'applicazione di squadre investigative comuni e la cooperazione tra le autorità di perseguimento penale; sottolinea la necessità per l'introduzione e l'effettiva applicazione delle misure di lotta contro le attività illegali nello sport e per garantire l'effettiva integrità delle loro organizzazioni in materia.

19 - Invita la Commissione a valutare se il recente accordo sulla legislazione dell'UE in materia di riciclaggio di denaro è sufficiente per affrontare il riciclaggio del denaro da parte dell'UE.

20 - Invita l'Unione Europea e gli Stati membri a prevedere misure volte a sostenere e proteggere gli informatori che denunciano azioni illegali, cruciali per anticipare la corruzione e i suoi effetti devastanti.

21 - Invita la Commissione e gli Stati membri ad altre eventuali azioni sul buon governo all'interno del piano di lavoro dell'Unione Europea per lo sport, coinvolgendo pienamente le associazioni e le federazioni nazionali e regionali ad agire in direzione di una migliore governance a livello europeo e internazionale.

22 - Incarica il suo Presidente di trasmettere la presente risoluzione al Consiglio e alla Commissione, ai governi e ai parlamenti degli Stati membri, la Football Association (FIFA), l'Associazione europea di calcio (UEFA), le federazioni calcistiche nazionali, Association of European Football Professionale Leagues (EPFL), l'ECA e la Federazione Internazionale delle Associazioni professionali dei calciatori (FIFPRO).

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo