Marzo 2017 Archives

- Home Politiche europee -

Trattati di Roma, Mattarella celebra de Profundis Ue

user-pic
 

europa 2.jpg


Dai cittadini distanti da un'Europa burocratica al desiderio crescente degli Stati Ue di difendere la sovranità nazionale fino all'emergenza migranti e alle relative difficoltà di Paesi come l'Italia che devono fronteggiarla in prima linea. Sono solo alcuni passaggi del discorso del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che scandiscono il de Profundis del modello attuale dell'Unione Europea.

Finora l'Italia è stata rappresentata in Europa da capi di Governo del tutto supini ai diktat dell'Ue. Non solo per la loro inadeguatezza ma anche per il carattere anti democratico delle istituzioni europee. Lo dimostrano accordi commerciali internazionali come il Ttip o il Ceta i cui negoziati vengono portati avanti all'oscuro dell'opinione pubblica e dei Parlamenti nazionali.

Questa Europa è ormai giunta al capolinea. E' ora di ricostruire un nuovo modello di Unione Europea fondata su processi di partecipazione democratica che vedano gli Stati nazionali e i cittadini in primo piano, incentivando strumenti di democrazia diretta, senza i quali la tanto osannata 'Europa sociale' continuerà ad essere la maschera ipocrita di vincoli economici come Fiscal compact e Patto di Stabilità.

Tutto questo sarà ribaltato nella nuova Unione europea descritta nel 'Libro bianco dei cittadini per l'Europa' che il MoVimento 5stelle presenterà domani, giovedì 23 marzo, in una conferenza stampa che si svolgerà, a partire dalle ore 11, presso gli uffici della Stampa Estera, in via dell'Umiltà 83/c, a Roma.

- Home Politiche europee -

Il futuro dell'Europa? Per i cittadini resta un 'segreto di Fatima'

user-pic
 

europa 2.jpg

Solo fuffa e pure calata dall'alto. E' questo il triste bilancio delle comunicazioni del presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, che si sono svolte oggi in Parlamento in vista del Consiglio europeo del 9-10 marzo. A pochi giorni dal vertice Ue per le celebrazioni dei 60 anni dei Trattati di Roma, che si terrà nella Capitale il prossimo 25 marzo, al Parlamento italiano non è ancora dato sapere quale Europa Gentiloni andrà a sposare 'in nome del popolo italiano' per i prossimi 10 anni.

Il Governo ha infatti bocciato la nostra risoluzione che al primo punto impegnava l'Esecutivo a definire insieme con il Parlamento la posizione italiana sul futuro dell'Unione Europea, che viene trattato dai capi di Stato, Gentiloni incluso, come un segreto di Fatima. Ai cittadini italiani, ed europei, non resta quindi che attendere quando sarà aperta la 'lettera' che decreterà il loro destino, senza potersi esprimere, dall'occupazione all'economia fino ai sistemi di Difesa e sicurezza.


In particolare la nostra proposta prevede che, a differenza di quanto avvenuto sino ad oggi, il Governo condivida con il Parlamento obiettivi e linea da seguire, rifiutando qualsiasi accordo che conduca ad un'Unione Europea ancora di più al servizio dei poteri economici e finanziari e pertanto lontana dal perseguimento degli interessi dei suoi cittadini.

Ormai, come testimonia il caso del Guardian on line di oggi, è diventata una prassi apprendere dalla stampa le notizie che riguardano il futuro delle nostre vite e delle nostre Istituzioni. A parole Gentiloni si dice 'per un'Europa più sociale' e 'a più velocità', ma non come sarà attuata concretamente secondo il 'Libro Bianco' calato dall'alto dal presidente della Commissione europea, Juncker, re dei burocrati e per quasi 20 anni premier di uno dei principali paradisi fiscali d'Europa. Abbiamo chiesto, tra le altre cose, la fine dell'Austerity, una redistribuzione più equa della crisi migratoria, una cooperazione difensiva alternativa alla NATO, politiche commerciali a tutela delle Pmi italiane ed europee.

GUARDA IL VIDEO DELL'INTERVENTO IN AULA:



Ultimi video Camera

Titolo

Ultimi video Senato

Titolo

Il portale ufficiale del Parlamento 5 Stelle con tutte le notizie, gli articoli, le attività e i video
Copia e incolla il codice nel tuo sito:



Newsletter Parlamento 5 Stelle

Iscriviti per rimanere aggiornato
  * campi obbligatori
* Email:
* Città:
Privacy: Ho preso visione della nota informativa.
Do il consenso al trattamento dei dati.