Novembre 2015 Archives

- Home Politiche europee -

Ttip: dal commissario Malmstrom ancora propaganda

user-pic
 

TTIP.jpg

Prosegue l'indagine conoscitiva in Senato sul TTIP, il trattato di libero scambio tra Europa ed Usa in corso di negoziazione, chiesta e ottenuta dal Movimento 5 stelle di cui è co-relatrice la portavoce Elena Fattori. È stata ascoltata a palazzo Madama la commissaria Europea Cecilia Malmstrom, responsabile del negoziato per la UE, che in videoconferenza da Bruxelles ha risposto alle domande dei senatori e deputati delle commissioni Politiche UE, Esteri, Agricoltura e Industria.

L'unica buona notizia riportata dalla Commissaria Malmstrom, è che il Ttip sarà un trattato misto, non puro. Una volta votato dalle istituzioni europee, dovrà quindi essere ratificato dai Parlamenti dei singoli paesi Ue. Il Governo non ha quindi più scuse: si attivi subito per consultare i cittadini italiani e coinvolgerli nel processo decisionale, garantendo innanzitutto l'accesso alle informazioni sull'accordo secretato.

La commissaria Malmstrom è approdata in Senato a fare propaganda. La sbugiardiamo punto per punto: ha parlato di un dossier on line accessibile a tutti sul sito della Commissione Ue in cui l'unico elemento mancante sono le tariffe. Falso: a parte qualche scheda riassuntiva, non c'è nulla.

Malmstrom ha detto che il Ttip produrrà 30mila posti di lavoro in più in Italia. Peccato che si sia dimenticata di dire che questi dati provengono da un singolo studio del 2013 da parte di Prometeia Spa, prima addirittura che fosse noto il mandato negoziale, e solo nell'ipotesi più ottimista di completo abbattimento delle barriere tariffarie e non, come quelle normative atte a tutelare il nostro made in Italy.

Nello studio generale della Commissione Ue, invece, si parla addirittura di una parziale perdita. Altri studi, come quello di Jeronim Capaldo, ricercatore del Global Development and Environment Institute Tufts University del Massachusetts parla invece di una perdita complessiva di posti di lavoro a livello continentale che raggiungerà quota 600mila nel 2025.

Secondo la commissaria Malmstrom, poi, tutti gli accordi di libero scambio hanno avuto un effetto positivo sull'UE è quindi lo avrà anche il TTIP. Ammesso che sia vero, l'Italia e gli altri paesi del mediterraneo ne hanno spesso fatto le spese, basti pensare all'accordo UE Marocco che ha distrutto gli agrumeti siciliani a vantaggio delle esportazioni tedesche verso il Marocco. Per la burocrazia europea distruggere l'agricoltura italiana per aumentare le esportazioni dell'industria tedesca sarà comunque un risultato positivo dei TTIP. Lacrime a noi, euro a loro. Questa è la globalizzazione.

Infine la commissaria ha dichiarato che, entro due settimane, saranno depositati presso la sede del Ministero degli Esteri di ogni paese Ue i documenti che man mano verranno siglati, ma la loro consultazione non sarà pubblica bensì riservata ai parlamentari. Allora che trasparenza è? Come portavoce dei cittadini vogliamo essere informati sull'andamento delle trattative, non a posteriori. Vorremmo essere coinvolti nelle fasi iniziali e vorremmo che lo fossero anche i cittadini, le associazioni di consumatori e produttori che si battono per avere più trasparenza.

Vigileremo sull'effettiva disponibilità dei documenti presso la Farnesina, e se così non fosse faremo di tutto per condividere quelle informazioni con i cittadini.

- Home Politiche europee -

#StopTTIP, Cecilia Malmstrom in audizione al Senato

user-pic
 


L'audizione sarà trasmessa in diretta streaming qui sopra

Nell'ambito dell'indagine conoscitiva in corso al Senato sul trattato del commercio e libero scambio TTIP, giovedì 26 novembre 2015 alle 15 la commissaria europea Cecilia Malmstrom, responsabile Ue dei negoziati con gli Usa, sarà audita a palazzo Madama.

Saranno presenti i deputati e i senatori delle commissioni Politiche Ue, Agricoltura, Industria e Esteri che porranno le loro domande sul trattato che, lo ricordiamo, è secretato.

Cecile Malmström dirige la Direzione commercio della Commissione europea e sono i suoi funzionari che stanno attualmente cercando di finalizzare l'accordo TTIP con gli USA. Lei è quindi l'attuale protagonista dei negoziati. Un recente rapporto di "War on want" ha rivelato come la Malmstrom riceva indicazioni direttamente dalle grandi lobbies che gravitano intorno a Bruxelles. Nel frattempo lei, pur riconoscendo che nessun trattato ha mai ricevuto una così forte opposizione popolare, ha dichiarato:" Il mio mandato non arriva dal popolo europeo"

Volantino-Stop-Ttip.jpg

- Home Politiche europee -

Associazioni agricole preoccupate per effetti TTIP

user-pic
 

ttip puzzle.jpg

"Un obiettivo dichiarato del trattato e' quello di abbassare i prezzi dei prodotti agroalimentari, mentre sarebbe utile migliorare la qualita' dei prodotti e preservare il made in Italy. Neanche le associazioni del settore agroalimentare conoscono i dettagli, e quindi le ripercussioni, che il TTIP potra' avere in Italia. Oggi hanno espresso una grande preoccupazione per il rischio di minor tutela della qualita' del cibo e dell'ambiente. .

Lo afferma la vice presidente della Commissione Politiche UE in Senato, Elena Fattori, a margine dell'audizione delle associazioni Coldiretti, Cia, Confagricoltura, Copagri, Slow Food Italia nell'ambito dell'Indagine conoscitiva sul Trattato TTIP in corso di negoziazione fra Usa ed Europa. Indagine chiesta dal Movimento 5 Stelle.

E' la conferma che l'informazione sui contenuti del trattato e' inesistente. Il TTIP e' un trattato antidemocratico, che si svolge nelle segrete stanze della commissione europea. Mentre in Germania il governo ha dichiarato di voler prendere in considerazione il no al TTIP arrivato dalla societa' civile. In Italia i politici fanno finta di ignorare il tema.

Il Movimento 5 stelle si batte sin dall'inizio della legislatura per la trasparenza del trattato e lavora al fianco della societa' civile e delle associazioni perche' arrivi anche dall'Italia il no al trattato.




Membri Camera
- BATTELLI Sergio
- NESCI Dalila
- FRACCARO Riccardo
- VIGNAROLI Stefano
- DI MAIO Luigi
- PETRAROLI Cosimo

Membri Senato
- DONNO Daniela
- FATTORI Elena
- LEZZI Barbara

Ultimi video Camera

Titolo

Ultimi video Senato

Titolo

Il portale ufficiale del Parlamento 5 Stelle con tutte le notizie, gli articoli, le attività e i video
Copia e incolla il codice nel tuo sito:



Newsletter Parlamento 5 Stelle

Iscriviti per rimanere aggiornato
  * campi obbligatori
* Email:
* Città:
Privacy: Ho preso visione della nota informativa.
Do il consenso al trattamento dei dati.