MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Sicurezza

Una violenza senza fine


Vignola - 

Ancora scossi per quanto accaduto, esprimiamo la nostra vicinanza al Dott. Stefano Tondi, al figlio Michele e alla sua famiglia.
Un episodio per il quale non avremmo mai voluto finire sotto i riflettori. L'ennesimo episodio di violenza accaduto sul nostro territorio che segna profondamente l'intera comunità vignolese.
Pieno supporto alle forze dell'ordine che possano fare al più presto luce sull'accaduto, con l'auspicio che la nostra comunità sappia unirsi ed isolare chi, con simili gesti, graffia il cuore di ciascuno di noi.
Forza Stefano!


Vignola - 

Vigili.jpg
La rapina a mano armata avvenuta questa mattina in una nota oreficeria vignolese non è che l'ultimo degli episodi di violenza che ha interessato la nostra città, saltata agli onori delle cronache nazionali per "la finta esecuzione in stile ISIS" - commenta Nadia Piseddu consigliere comunale del Movimento - Negli ultimi tempi non si contano i casi di rapine ai danni di commercianti nella zona e soltanto di poco più di un anno fa è la rissa a colpi di mazza da baseball avvenuta in una delle zone più centrali del paese, per denunciare la quale scrivemmo l'articolo "Vignola come il Bronx" che, amaramente, suscitò più scalpore per il titolo, che per il fatto che c'era chi a Vignola scendeva in strada armato per farsi giustizia da solo.
Si aggiunga poi il fatto che questo Governo con quattro provvedimenti svuotacarceri, che vanno a favorire la criminalità, o con provvedimenti come il "reato tenue", di fatto lascia la strada libera ai criminali e non garantisce la sicurezza ai cittadini - ricorda il deputato Vittorio Ferraresi del M5S - Non meno importante è il fatto che in Italia manca la formazione per le forze dell'ordine e ci sono forti carenze, sono infatti 18.000 le unità mancanti di Polizia e fino a 40.000 quelle tra tutte le forze dell'ordine impegnate sul nostro territorio.
Datata Settembre 2014 - aggiunge Nadia Piseddu - è la nostra mozione in cui richiedevamo l'incremento dell'organico della Polizia Municipale sul nostro comune. Infatti, ciò che noi vogliamo e richiediamo è il rispetto della legge regionale 2071/2013 che definisce gli standard essenziali dei corpi di polizia locale, legge totalmente disattesa nei comune che hanno delegato tale funzione all'Unione Terre di Castelli. Ciò che risulta essere essenziale è valutare di poter inserire in bilancio nuove assunzione. In questi anni, disattendendo gli accordi stipulati con la Regione ER che avrebbero dovuto portare un incremento dell'organico, i componenti del Corpo Unione di Polizia Municipale dell'Unione Terre di Castelli è addirittura diminuito tra pensionamenti e trasferimenti. Poiché per noi la sicurezza dei cittadini è un diritto primario sul quale si fonda una comunità, riteniamo indispensabile che si pubblichi immediatamente il bando per avviare il procedimento per nuove assunzioni. Proprio del 29 Febbraio 2016 è la nota con cui il dipartimento della funzione pubblica rende noto che anche per la regione Emilia Romagna si può procedere in questo senso. Più agenti sulle strade per presidiare il territorio. Subito.

Sicurezza Bene Comune


Vignola - 

In merito ai gravi fatti accaduti a Vignola e riportati sulla stampa in data 08/01/2016, il MoVimento 5 Stelle ha deciso di rimanere in silenzio, perché esistono tempi per parlare e tempi per prendere atto di ciò che accade e provare a cercare di cambiare le cose. Prendere atto che la percezione della nostra sicurezza è sempre più messa a dura prova e che, anche le vie del centro, non sono più così sicure. È assolutamente inaccettabile che si abbia paura di passeggiare fuori casa, seppur al buio.
In questo lungo anno passato nelle istituzioni abbiamo visto liti in strada con mazze da baseball a due passi dal centro, rapine ad edicole e negozi e, da subito, abbiamo denunciato l'insicurezza percepita in città pubblicando articoli a riguardo, tra i quali Vignola come il Bronx e Questione di Sicurezza, per citarne solo alcuni. Abbiamo presentato mozioni ed interrogazioni. Abbiamo a gran voce richiesto che anche l'organico della Polizia Municipale sul nostro territorio fosse potenziato, rispettando la legge regione 2071/2013 che definisce gli standard essenziali dei corpi di polizia locale, legge totalmente disattesa nei Comune che hanno delegato tale funzione all'Unione Terre di Castelli. Ciò, perché riteniamo che sia compito dell'Amministrazione Comunale rappresentare le istanze di sicurezza della collettività che vive nel proprio territorio ed assumere tutte le iniziative di prevenzione sociale e di qualificazione dei luoghi di vita che possono concorrere a rendere più difficoltoso il manifestarsi dei fenomeni di illegalità e di utilizzo disordinato ed illecito di spazi pubblici, sintomatici di disagio sociale.
Ben vengano tutte le azioni di solidarietà sincere, senza strumentalizzazioni, che uniscono la cittadinanza tutta per condannare coloro i quali causano un torto, ma, ciò che più conta, è la coerenza con la quale, nelle sedi istituzionali, di qualunque grado, debbano venir prese decisioni politiche che mettano in primo piano la sicurezza dei cittadini, attribuendole il valore di diritto primario. Venga messa mano ai bilanci e si facciano scelte per incrementare la sicurezza in città. Noi lo diciamo da un anno e non abbiamo mai cambiato idea.


Vignola - 

In data 10 Novembre 2015 si è svolto il consiglio comunale aperto che aveva come oggetto "DISCUSSIONE SULL'ORGANIZZAZIONE E LA GESTIONE DEL CORPO UNICO DELLA POLIZIA MUNICIPALE".

Principalmente abbiamo ribadito che per noi la sicurezza dei cittadini è un diritto primario sul quale si fonda una comunità.

Abbiamo ricordato che appena a pochi mesi dall'entrata in consiglio abbiamo presentato una mozione richiedendo l'incremento dell'organico della polizia municipale. Ciò che noi continueremo a richiedere a gran voce, è il rispetto della legge regione 2071/2013 che definisce gli standard essenziali dei corpi di polizia locale, legge totalmente disattesa nei Comuni che hanno delegato tale funzione all'Unione Terre di Castelli. Infatti, in questi anni, disattendendo gli accordi stipulati con la Regione ER che avrebbero dovuto portare un incremento dell'organico, i componenti del Corpo Unione di Polizia Municipale dell'Unione Terre di Castelli è addirittura diminuito tra pensionamenti e trasferimenti.

Abbiamo poi fatto delle considerazioni in merito all'accordo che il Sindaco è riuscito a raggiungere nella Giunta dell'Unione Terre di Castelli teso ad ottenere una maggiore autonomia di gestione della PM sul territorio di Vignola ed un incremento del numero di agenti sul nostro presidio. Ci siamo chiaramente espressi dicendo che solo il tempo potrà rivelare se l'incremento di soli 4 agenti potrà migliorare il presidio del nostro territorio e che, nel caso in cui tale miglioramento risultasse inesistente o irrisorio, non ci tireremo indietro nel richiedere una modifica degli accordi presi. Non eravamo noi seduti al tavolo delle trattative perché altrimenti avremmo sicuramente richiesto qualcosa di diverso e preteso molto di più da questo accordo. Infine, abbiamo ricordato al Sindaco che egli è tenuto a portare avanti le decisioni prese dal suo consiglio comunale a maggioranza, anche dentro l'Unione Terre di Castelli, anche se in posizione di minoranza, ricordandogli che l'Unione è un ente di secondo livello non votato da nessuno ed il Primo Cittadino è tenuto a rispettare il programma elettorale per il quale è stato votato dai cittadini che lo hanno eletto a Vignola.

PMgg.jpg

Questione di sicurezza


Vignola - 

Ecco il quarto articolo del MoVimento 5 Stelle di Vignola pubblicato sul giornalino comunale.

Negli ultimi anni si è assistito ad una progressiva trasformazione della società vignolese. Infatti, per la sua peculiare centralità culturale, per la sua media dimensione e per il suo spessore socio produttivo, la città di Vignola costituisce un importante polo di attrazione per cittadini provenienti da altre parti del Paese e da altre nazioni, richiamati dalle numerose opportunità lavorative, dal benessere economico e dal modello di vita di una città tradizionalmente ospitale ed attraente. Se da un lato ciò ha portato all'adozione di azioni coordinate per favorire l'integrazione e la coesione sociale per migliorare la vivibilità del territorio e la qualità della vita, dall'altro è risultata indispensabile la pianificazione di interventi per la tutela ed il rispetto dell'ordine e della sicurezza pubblica.
Ritenendo che sia compito dell'amministrazione comunale rappresentare le istanze di sicurezza della collettività che vive nel proprio territorio ed assumere tutte le iniziative di prevenzione sociale e di qualificazione dei luoghi di vita che possono concorrere a rendere più difficoltoso il manifestarsi dei fenomeni di illegalità e di utilizzo disordinato ed illecito di spazi pubblici, sintomatici di disagio sociale, durante lo scorso consiglio comunale, abbiamo votato in modo favorevole ad un ordine del giorno presentato dalla maggioranza di governo, inerente una necessaria riorganizzazione del corpo unico della polizia municipale.
Tuttavia, come già fatto nel luglio 2014, quando presentammo una mozione relativa all'incremento dell'organico della polizia municipale (http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/vignola/Mozione%20-%20Incremento%20Polizia%20Municipale.pdf) , ciò che noi continueremo a richiedere a gran voce, è il rispetto della legge regione 2071/2013 che definisce gli standard essenziali dei corpi di polizia locale, legge totalmente disattesa nei comune che hanno delegato tale funzione all'Unione Terre di Castelli. Ciò che risulta essere essenziale è valutare di poter inserire in bilancio nuove assunzione. In questi anni, disattendendo gli accordi stipulati con la Regione ER che avrebbero dovuto portare un incremento dell'organico, i componenti del Corpo Unione di Polizia Municipale dell'Unione Terre di Castelli è addirittura diminuito tra pensionamenti e trasferimenti.
Poiché per noi la sicurezza dei cittadini è un diritto primario sul quale si fonda una comunità, continueremo con forza a dare voce alle nostre convinzioni.

VI4.jpg


Vignola - 

In data 21 Ottobre si è svolta la riunione della prima commissione consiliare che prevedeva come punto all'ordine del giorno la discussione riguardo il Corpo Unico della Polizia Municipale dell'Unione Terre di Castelli. Come da noi richiesto in Consiglio Comunale tramite la mozione relativa all'aumento dell'organico della PM, è stato avviato il dialogo per comprendere come fosse possibile procedere, in prima battuta, per rispettare, quantomeno, il normale turn-over degli agenti che in questi anni è stato disatteso. Ricordiamo infatti che attualmente gli agenti di PM presenti sul territorio sono soltanto 54 a fronte dei 73 previsti dalla legge regionale. Tra Dicembre e Gennaio il Comandante in carica Dott. Fabio Venturelli ha assicurato che verranno pubblicati i bandi per portare gli agenti da 54 a 59 garantendo il rispetto del turn-over. Noi vigileremo affinchè queste non rimangano soltanto parole come già accaduto negli anni passati, dato che, infatti, l'ultima assunzione relativamente agli agenti della PM risale al 2010. Un primo passo è stato fatto, ora attendiamo l'ufficializzazione degli intenti.


Vignola - 

A seguito di diverse segnalazioni ricevute da alcuni genitori preoccupati in merito al cedimento di una parte di soffitto in una delle aule della nostra scuola media, abbiamo immediatamente provveduto a presentare formale interrogazione scritta al Sindaco per avere informazioni sullo stato di sicurezza delle nostre scuole e se per la ristrutturazione di tale plesso scolastico fosse stato richiesto l'accesso all'otto per mille statale messo a disposizione dal Governo grazie ad un emendamento presentato dai nostri parlamentari alla legge di stabilità. Clicca qui per leggere la risposta.


Vignola - 

Ed ora la parola ai cittadini per indicarci le criticità maggiormente riscontrate nella nostra città.

31.jpg

Per rispondere al questionario clicca qui.


Vignola - 

Premesso che la sicurezza è per i cittadini un diritto primario, abbiamo presentato una mozione che sarà trattata durante il prossimo consiglio comunale, affinché sia aperto il tavolo di trattative in Unione per l'incremento della Polizia Municipale che ormai da troppo tempo ha un organico ridotto rispetto a quello previsto, non essendo nemmeno stato garantito il turnover.

Queste le nostre motivazioni.

Benché la costituzione del Corpo Unico di Polizia Municipale dell'Unione Terre di Castelli ha di fatto delegato all'ente Unione Terre di Castelli la gestione corrente di questo organo di polizia, ma che è compito dell'Amministrazione Comunale rappresentare le istanze di sicurezza della collettività che vive nel proprio territorio ed assumere tutte le iniziative di prevenzione sociale e di qualificazione dei luoghi di vita che possono concorrere a rendere più difficoltoso il manifestarsi dei fenomeni di disagio sociale e di comportamenti devianti;

CONSIDERATO CHE
- per la peculiare centralità culturale, per la sua media dimensione e per lo spessore socio
produttivo, la città di Vignola costituisce un importante polo di attrazione di cittadini provenienti da altre parti del Paese e da altre nazioni, richiamati dalle numerose opportunità lavorative, dal benessere economico e dal modello di vita di una città tradizionalmente ospitale ed attraente;
- negli ultimi anni, anche con l'arrivo di numerosi immigrati di provenienza comunitaria ed
extracomunitaria, si è assistito ad una progressiva trasformazione della società che richiede, da un lato azioni coordinate per favorire l'integrazione e la coesione sociale, e dall'altro un deciso contrasto ad ogni forma di illegalità;
- per effetto di tale fenomeno, il territorio ha nel tempo registrato criticità riguardanti non soltanto le zone periferiche ma anche vaste aree del centro storico cittadino;

VISTO
- che il tema della sicurezza interessa trasversalmente tutte le forze politiche presenti in città;
- che da quanto emerso dalle dichiarazioni apparse sul Resto del Carlino in data 06/09/2014, tutti gli schieramenti politici presenti in città auspicano l'incremento del presidio delle Polizia Municipale sul territorio;
- i recenti atti di violenza ed aggressione che hanno interessato il nostro comune;

RITENUTO CHE
- non sia sufficiente soltanto alleggerire gli agenti della Polizia Municipale da compiti burocratici per assicurare un soddisfacente presidio del territorio;
- sia necessario rispettare gli accordi stipulati tra l'Unione Terre di Castelli con la Regione e gli standard previsti dalla legge regionale riguardante il numero di agenti di Polizia Municipale previsti sul nostro territorio;
- non sia più possibile tollerare il sottodimensionamento dell'organico rispetto agli accordi presi;
- non si possa trascurare la dichiarazione rilasciata dalla stesso Silpol che conferma il ridotto organico con il quale sono tenuti a presidiare il territorio che espone loro stessi a situazioni di pericolo, riducibili se non fossero costretti, contrariamente a quanto afferma la legge, a prestare servizio individualmente invece che a coppie come previsto dalla normativa;

SI IMPEGNANO IL SINDACO, LA GIUNTA ED I CONSIGLIERI PRESSO L'UNIONE
- a farsi promotori presso le sedi dell'Unione Terre di Castelli, in tempi brevi e ragionevoli dell'apertura della discussione dell'incremento dell'organico della Polizia Municipale.

Mozione - Incremento Polizia Municipale1 copia.jpg
Mozione - Incremento Polizia Municipale2 copia.jpg


Vignola - 

Per noi nessun "dramma collettivo" e assolutamente non intenzionati a "creare tensioni sociali". Ogni gruppo politico, grazie ai nostri interventi, dice ora la sua in merito al tema sicurezza a Vignola, più o meno sulla base delle proprie esperienze personali. Una cosa a noi è certa: tutti concordiamo sulla necessità di aumentare l'organico della Polizia Municipale, ora saremo vigili affinché il progetta venga avviato e portato a termine nelle sedi opportune.

Artt.jpg

P.S. Evitiamo di mettere le foto del portone per tutela della privacy...però inseriamo la denuncia fatta alle Forze dell'Ordine.

VerbaleDenuncia.jpg

I candidati a Vignola

Archivio

Questa pagina è l'archivio dei post nella categoria Sicurezza.

Servizi ai cittadini è la categoria precedente.

Welfare è la categoria seguente.

Partecipa ai nostri eventi