APERTO IL BANDO ASSESSORI DEL M5S TROFARELLO

| commenti

bando-assessori FOTO.jpg
Il Movimento 5 Stelle Trofarello intende sperimentare una modalità innovativa di ricerca e selezione degli assessori fondata su criteri di competenza e partecipazione. Gli assessori dovranno dimostrare seria motivazione, nonché impegno, proponendosi come obiettivo principale quello di realizzare il programma elettorale.

La selezione degli Assessori avverrà preferibilmente prima delle elezioni scegliendo persone non solo competenti, ma altresì indipendenti, non necessariamente iscritte al Movimento 5 Stelle, ma che dimostrino piena adesione al programma e reale volontà di realizzarlo, ancor meglio se espresse da organizzazioni che operano attivamente sul territorio, e procedendo ad una selezione dei candidati basata sulla valutazione oggettiva dei curricula e delle competenze specifiche per materia, rendendo nel contempo pubblico e trasparente tale processo.

I curricula dei candidati si raccoglieranno fino al 06 giugno 2016.

Il candidato sindaco, insieme ai candidati consiglieri, valuterà i curricula ricevuti e chiamerà gli aspiranti Assessori a sostenere un colloquio per selezionare la composizione della futura e potenziale Giunta.

bando_assessori.pdf

...

Programma Completo per le Comunali di Trofarello del 2016

| commenti

Dopo la serata di presentazioni del programma al Marzanati rendiamo pubblico e usufruibile da chiunque il nostro programma per le prossime comunali di Trofarello

Anna Friscia2.jpg

PROGRAMMA Movimento 5 Stelle TROFARELLO 2016.pdf

...

E' straordinario leggere i commenti dei "vecchi" amministratori trofarellesi sulla variante del Movicentro. Al nostro chiarimento di che cos'è un PIP e di come si possono usare "strumentalmente" termini come il "SOCIAL HOUSING" per giustificare la costruzione di 9500 mq sul campetto del Viello, ecco che Visca e Cavaletto si esprimono sulla questione con molti punti in comune. Visca: "Ho provato più volte a spiegare al Consigliere Bertero sia in Consiglio Comunale che fuori che cos'era un intervento edilizio di tipo ricettivo all'interno del Movicentro. Vedo che non è riuscito a capirlo. Pazienza, si vede che non sono stato abbastanza chiaro nella mia spiegazione. Ci riprovo: la destinazione urbanistica del luogo non è residenza ma terziario ricettivo. Nessun cambio di destinazione d'uso come il Consigliere insinua. Legga meglio le delibere e non tenti di trasmettere messaggi subliminali, ovvero non tenti di far entrare inconsciamente nella testa della gente ciò che coscientemente non ci entrerebbe mai".

Cavaletto, completamente fuori dal tema del nostro articolo, dando una botta a sinistra e una a destra, scomodando persino Gramsci ed Einaudi, con qualche frecciatina a noi e qualche accenno al bisogno di "conoscenze" deliberative prima di esprimersi definitivamente sull'argomento, definisce le Normative da noi spiegate come valutazioni superficiali, e giustifica in qualche modo l'operazione della variante: "[...] credo sia riduttivo dire che nella modifica al PIP l'amministrazione vuole costruire alloggi residenziali per scopi sociali. Ovvero vuole fare case popolari (con il pericolo implicito che se si fanno case popolari, allora arrivano i comunisti, e Tomeo e compagnia questo non lo vogliono certo...). Ovviamente le cose non stanno così. Ho messo mano a quanto contenuto sul sito del comune e mi sono fatto una idea un po' diversa.....".

Che dire?

Le Norme sono Norme. Basta leggerle ed applicarle. Se nelle aree produttive (PIP vuol dire questo) possono essere costruite solo capannoni industriali, l'Amministrazione deve permettere la costruzione di capannoni, non di alloggi. Le leggi non possono essere interpretate "alla bisogna" del politicante di turno.

Dopo "l'housing sociale" Visca battezza un nuovo termine: "terziario ricettivo". Invitiamo tutti i lettori a cercare questa destinazione d'uso nelle Norme d'Attuazione di Trofarello e della Regione Piemonte (le trovate sui siti del Comune e/o della Regione Piemonte). Questa destinazione d'uso non esiste, come non esiste "l'housing sociale". Se fossimo in un circolo ricreativo verrebbe di rispondere a questi signori che non possono pensare di continuare a prendere in giro i loro concittadini, pensando di sfruttare l'ignoranza legislativa, ma di cominciare a farsi un serio esame sul "segno" che vorranno lasciare in futuro a Trofarello.

Vista la situazione delle due liste, con Torino Viva e PD (stessa "anima" partitica) a supporto, forse farebbero cosa buona e giusta presentandosi insieme.

Palazzo_San_Venerio2-H110903160942.jpg

...

Locandina serata di presentazione!!!!

| commenti

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!!!!

53da4f79-464a-4330-a513-5f19db27ef01.jpg

...

SOCIAL HOUSING - la "nuova" frontiera dei politici

| commenti


Nelle aree produttive non si possono costruire alloggi? Nessun problema, basta usare un termine inglese e un termine di supporto in italiano e il gioco è fatto. Ecco che da qualche anno si sente più spesso parlare di "Housing sociale". Il Sindaco di Torino "gira" uno spot per la "barriera" di Milano e tra le promesse di grandi trasformazioni urbanistiche, mette in evidenza il nuovo insediamento "sociale" per studenti. Il Sindaco di Trofarello non è da meno e già da tempo ha esordito con il suo "housing sociale", presentandolo come un "fiore all'occhiello" del suo mandato amministrativo.

Facciamo un po di chiarezza.

I "social housing" altro non sono che alloggi residenziali per scopi sociali. Una volta li avremmo chiamati "case popolari". Allora perché questo "gioco" politico dei termini? Si deve sapere che le destinazioni d'uso delle aree e degli edifici sono regolamentate dalle NTA dei PRGC e queste si differenziano normalmente in "residenziale", "commerciale", "servizi", "turistico-ricettive", "produttive", "agricole". Inoltre per ogni comparto delle destinazioni d'uso, vi sono delle specifiche sulle attività ammesse. Ad esempio, nel comparto della destinazione d'uso "produttive" sono comprese tutte le attività industriali ed artigianali. Ovviamente nelle aree "produttive" non sono ammessi insediamenti "residenziali " e normalmente, in tali ambiti lavorativi, lo strumento urbanistico impedisce il cambio di destinazione d'uso da "produttivo" a "residenziale", a meno di una "variante" al PRGC che deve passare sotto il controllo della Regione. Per esempio, a Trofarello, la giunta ha appena approvato l'ennesima variante al P.I.P. (Piano Insediamenti Produttivi) del Movicentro (a nostre spese).

Perché?

Perché la precedente "variante" (sempre pagata da noi) è stata messa in discussione dalla Regione per l'esondabilità dell'area posta a sud della ferrovia; area che prevedeva la costruzione di capannoni e una non precisata quota di "ricettivo". Sulla base di una rivisitazione delle NTA del PRGC, hanno riesumato la destinazione "ricettiva" giustificandola per la realizzazione di alloggi per studenti, quantificato la quota di tale destinazione d'uso in ben 9500 mq e "caricati" sul campetto comunale del Viello, posto a nord della ferrovia e fuori dall'area esondabile. Potenzialmente potranno essere costruiti più di 200 alloggi di 47,50 mq. Come si giustifica la realizzazione di 9500 mq di "alloggi" nel PIP del Movicentro? Con "l'housing sociale", ovviamente.

IMG_1529__3.jpg

...

Mensa a rischio

| commenti

Il Movimento 5 Stelle ha espresso voto contrario sul nuovo regolamento mensa approvato durante l'ultimo Consiglio Comunale. Consideriamo inammissibile che si proceda con la sospensione del servizio mensa ai bambini anche quando i genitori non provvedono con tempestività al pagamento del servizio. Soprattutto considerato che il regolamento prevede la sospensione in situazione di morosità pari o superiori ad appena 30 € e dopo pochi giorni dallo stato di morosità (il 15 del mese del mancato pagamento).
Riteniamo che questo problema sorto tra amministrazione e genitori non possa in nessun modo ledere i diritti dei bambini. Il regolamento risulta essere discriminatorio e non educativo per gli stessi alunni che non potranno comprendere, con la razionalità degli adulti (in questo caso irrazionalità), per quale motivo non potranno mangiare le stesse cose date ai propri compagni.
L'amministrazione ha il dovere di distinguere coloro che non hanno potuto provvedere al pagamento per esigenze economiche da chi, pur potendoselo permettere, ha volontariamente deciso di non provvedere ai regolari versamenti. Il Comune ha tutti i mezzi legali per procedere al recupero contro i cosiddetti "furbetti", anzi considerate le somme accumulate nel tempo la Giunta si sta muovendo estremamente in ritardo e nel modo sbagliato.
Provvederemo ad esporre con idee concrete delle soluzioni al problema durante la serata che si terrà il 18/03/2016 al Marzanati in cui presenteremo le linee guide del programma elettorale del Movimento 5 Stelle Trofarello.


12800146_469268983277751_6662490297159176091_n.jpg

...

Coltivare la canapa industriale

| commenti

Negli ultimi 20 anni Trofarello è stato invaso dal cemento. Dove c'erano i ciliegi oggi c'è una "grigia urbanizzazione", dove si coltivava il grano ora vi sono capannoni vuoti e desolanti.Palazzine e villette sono sorte come funghi in tutto il paese togliendo spazio ai campi.

I pochi che ancora lavorano nel settore agricolo, sono stretti in una morsa fatta di prezzi decisi dal mercato della grande distribuzione e tassi elevati praticati sui finanziamenti delle banche. Si lavora quasi solo per passione, per amore di una tradizione familiare, immaginando per i nostri figli un futuro diverso da queste magre soddisfazioni.

Non vogliamo accusare nessuno in particolare: si è creduto in uno sviluppo rivelatosi effimero, controproducente, dannoso.
Si è sacrificato il territorio per esigenze di cassa.

Noi vogliamo e dobbiamo andare in un'altra direzione.

Giovedì 4 febbraio abbiamo organizzato un incontro con Assocanapa, nel quale saranno illustrate le prospettive della coltivazione di una risorsa che si presta a molteplici utilizzi: la canapa.

In un paese, Trofarello, in cui per le politiche agricole, vengono stanziati dall'attuale amministrazione solo 1.500 euro nei prossimi 3 anni (cfr Dup 16/18), noi crediamo nell'innovazione anche in campo agricolo e faremo di tutto per aiutare gli investimenti nel settore e sostenere gli agricoltori e le loro famiglie, incentivando i giovani a trovare in questo settore opportunità di lavoro e sviluppo sostenibile.

Per il bene dell'ambiente, della salute, dell'economia e della terra.

Vi aspettiamo il 4 febbraio presso il Marzanati in via Battisti 25, alle ore 21,00.


M5S Trofarello
mov5.jpg

...

QUESTION TIME: le tue domande in Consiglio Comunale

| commenti


question time.jpg


Le tue domande in Consiglio comunale: il buon amministratore ha il dovere di rispondere ai cittadini.

Il M5S  fa della  trasparenza e della  partecipazione da  parte  dei cittadini  dei  principi operativi  essenziali.  Purtroppo  le  nostre  reiterate  richieste di spostamento degli  orari delle sedute al  sabato  o  in  orari  serali dei giorni feriali,  si sono  sempre scontrate con un muro,  adducendo varie  scuse.

Per cercare  di superare almeno parzialmente tutto questo abbiamo presentato nel mese di novembre una  mozione  in Comune  avente come  oggetto il  Question  Time del Cittadino che andrebbe ad integrare lo Statuto Comunale.

In pratica proponiamo di dedicare i primi 30 minuti del Consiglio comunale alle domande che qualsiasi cittadino ritiene di porre al Sindaco, a un Assessore o a un Consigliere, per ottenere risposte, chiarimenti , delucidazioni. Ovviamente saranno disciplinate le modalità di deposito del quesito, che deve essere redatto in forma scritta e contenere le generalità del proponente. Domande e risposte dovranno essere contenute in un lasso di tempo definito.

Se  la  nostra mozione verrà fatta propria dal consiglio comunale, Trofarello disporrà di un ulteriore  strumento di dialogo  con la Pubblica  Amministrazione.

Massimo Bertero
Consigliere Comunale
Movimento 5 Stelle


...

SICUREZZA: LA PROPOSTA DEL M5S TROFARELLO

| commenti

VIDEOSORVEGLIANZA.png


Durante lo scorso consiglio comunale è stata discussa la mozione del gruppo m5s "interventi di tutela per la sicurezza pubblica e privata".
La mozione nello specifico proponeva di:


  • aggiornare il regolamento comunale vigente;

  • predisporre l'installazione di punti di videocontrollo del territorio comunale, nel rispetto della normativa di riferimento e della tutela della privacy;

  • installare agli accessi al territorio comunale, appositi cartelli recanti la scritta "Trofarello comune videosorvegliato"



Premesso che una mozione è una proposta, un atto d'indirizzo che viene portata al voto del consiglio comunale e, se approvata, demandata agli uffici preposti. per la verifica tecnica ed esecutiva; la giunta, benché dichiaratasi favorevole, ha chiesto di ritirare la mozione perché considerata incompleta.
Seppur non fossero chiare le motivazioni del vice sindaco, si è deciso di accettare di ritirarla, di approfondire ulteriormente l'argomento e di riproporre un nuovo documento, congiuntamente alla giunta e al sindaco, da portare ai voti nel prossimo consiglio comunale.
Una volta approvata la proposta sulla videosorveglianza, si dovranno trovare risorse da destinare al progetto che potrebbe iniziare con un primo lotto di alcune telecamere da incrementare in futuro. Un aspetto che viene considerato interessante del progetto è di dare la possibilità anche ai privati di istallare a proprie spese dei punti di video sorveglianza e di allacciarsi alla rete di registrazione dati comunale.


Massimo Bertero - Consigliere Comunale M5S Trofarello

...

Eccoci alla terza edizione del Movifest. Anche quest'anno grande attenzione alla qualità del cibo, proponendo qualche novità nel menu e piatti per gli amici vegetariani. Proponiamo poi tante attività ed eventi. Venerdì si parte con lo spettacolo della scuola Arte in movimento in cui si esibiranno anche i novelli Campioni del mondo, a seguire cena e dance con 3 DJ trofarellesi dedicato a tutti i giovanissimi. Sabato pomeriggio tanti parlamentari saranno a disposizione dei cittadini per discutere di scuola, riforme, microcredito e mafia. Ospite speciale Pino Masciari, imprenditore calabrese da anni minacciato dalla n'dtangheta, testimone di giustizia. Dopo cena un concerto veramente importante, i Time Machine, tribute band dei Punk Floyd. Domenica 2 spettacoli dalle ore 18: per i bambini un cantastorie con accompagnamento ci farà viaggiare con la fantasia tra storie incantate; mentre per gli adulti avremo la presentazione teatralizzata del nuovo spettacolo tra il serio e l' ironico "exporTo 2022" di Maurizio Pagliassotti. E ancora news dal Parlamento, Consiglio Regionale e comunale di Torino. Dopo cena concerto dei Radiofreccia cover di Ligabue.
Tutti e tre giorni Sportello informativo sull'autismo con la nostra "fata"Alessandra Rubiolo, giochi per bambini, attività sportive con arti marziali, corsi di difesa personale, shatsu, esposizione da un collezionista di figurine panini dagli anni 60 ad oggi e gazebo con l'attività svolta in questo 4 anni dal Movimento 5 stelle di trofarello e spazio per le proposte dei cittadini. Siete tutti invitati!

programma.jpg

...