MUSEO EGIZIO DI TORINO: UN ESEMPIO VIRTUOSO IN EUROPA PER LA SUA GESTIONE INNOVATIVA CURATA DAL DIRETTORE CHRISTIAN GRECO.

(di MoVimento Torino) 03.03.17 12:11


Oggi in V commissione è stata affrontata la questione relativa al "progetto culturale per l'apertura di una sezione egizia presso il Convento dei Crociferi della Città di Catania"

Alla commissione erano presenti l'Assessore Leon, il Direttore della Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino Christian Greco, la Sopraintendente alle Belle Arti della Città di Torino Luisa Papotti e i consiglieri Alberto Unia, Daniela Albano, Massimo Giovara, Viviana Ferrero, Chiara Giacosa, Giovanna Buccolo, Federico Mensio, Barbara Azzarà, Antonio Fornari, Marco Chessa.

Il Direttore Greco ha chiarito che non si sta parlando di 17.000 reperti, come erroneamente si è letto dai giornali, ma di 300 e che i contatti con Catania sono stati considerati in un'ottica di politica di visibilità del Museo Egizio nel mondo, ricordando che il museo è un bene nazionale.
Il Dott. Greco, inoltre, ha spiegato, che i reperti in discussione ad oggi non sono stati ancora studiati e che il Museo Egizio insieme all'Università di Padova darà due borse di studio per questa collezione che diversamente non verrebbe valorizzata, ha poi aggiunto "per ora con Catania, non è stato firmato alcun accordo".
Per quanto riguarda la scelta di Catania, il Dott. Greco ha precisato "Siamo l'unico museo archeologico italiano che non ha nessun pezzo ellenistico. L'anno scorso i reperti che abbiamo portato a Pompei sono stati visitati da 2.8 milioni di persone. L'Italia ha avuto un rapporto importante con l'Egitto e che più esso sarà reso visibile più il museo crescerà in conoscenza, in ricchezza e sarà sostenibile".

La Sovraintendente Papotti ha poi aggiunto "Ricordiamo che eventuali trasferimenti devono comunque rispettare il codice dei beni culturali: i reperti possono uscire dal museo come prestito per esposizione e come prestito temporaneo. Rimane il concetto di temporaneo, breve per esposizioni temporanee, o al massimo di 5 anni nell'altro caso. La procedura deve essere accorpata ad una ricerca scientifica supportata da spazi espositivi adeguati che il Museo Egizio richiede per l'esposizione e da tutta una serie di atti amministrativi obbligatori con l' autorizzazione che deve arrivare da Roma, autorizzazione che valuterà la proposta dell' istruttoria fatta dalla Sovrintendenza, con consultazione del comitato scientifico e tecnico per avere conforto autorevole nel rilascio dell'autorizzazione stessa. Non c'è possibilità di legge che permette tempi diversi, e nel caso di Catania questo percorso è appena agli stadi iniziali, non è stato firmato nulla.
La Sovraintendente Papotti ha poi rassicurato "nessuno di noi sta pensando di impoverire la collezione del Museo in alcun modo, siamo tutti torinesi e non devo spiegar quanto sia importante la collezione per la Città di Torino".

Il Museo egizio si finanzia al 118% autonomamente con i biglietti, grazie all'incremento di attività del Museo a gennaio ci sono stati più visitatori rispetto all'anno scorso.
Gli avanzi di bilancio del 2015/2016 "Ci permettono- aggiunge il Direttore Greco- di avere fondi vincolati per fare ricerca e innovazione. Ci prepariamo adesso a Torino 2024 quando festeggeremo il bicentenario. Per tornare ad essere un Museo dobbiamo fare collezione, abbiamo assunto 11 curatori, siamo passati da 2 a 13, questo sta ripagando, il numero di visitatori non è solo per la comunicazione, ma perché i ricercatori stanno tornando dal resto del mondo. Siamo finalmente aperti e le collezioni possono essere studiate.
Il nostro obiettivo è ora di fotografare tutta la collezione ad altissima risoluzione, in un ambiente di open data, ognuno potrà stampare le foto: questa è la conoscenza aperta a tutti.

Il Gruppo Consiliare M5S sostiene, insieme alla giunta, la politica perseguita dalla Fondazione Museo Egizio promossa dal Dott . Greco ritenendo che il Museo Egizio abbia inestimabile valore non solo per la sua collezione, ma per l'attività che il Dott Greco con professionalità sta portando avanti da due anni internazionalizzando il Museo cittadino con operazioni di scambi di opere e reperti, e soprattutto valorizzando l'attività di ricerca della collezione stessa, vero cuore di un Museo moderno.
Il Museo Egizio è, infatti, un modello di gestione innovativa e invidiato da tutto il mondo.

Commenta il Capogruppo M5S Alberto Unia " Il Museo Egizio non si deve fermare, l'appoggio al direttore Christian Greco è totale e lo ringraziamo per la sua scelta di lavorare con tanta passione nel nostro Museo cittadino, contribuendo con la sua capacità a rendere visibile Torino nel mondo grazie alle attività di valorizzazione, sviluppo e ricerca ".
Ha poi concluso l'Assessore Leon " Ringrazio il Dottor Greco per quanto sta facendo. Ricordo quando è arrivato a Torino e la sua presentazione alla stampa del lavoro che avrebbe svolto da quel momento in avanti, lo ringrazio per la coerenza di quelle poche parole che ci disse ribadendo l' importanza della ricerca per il Museo, perché un museo senza ricerca è un museo che non va avanti, le collezioni attraverso valorizzazioni diverse non sono mai le stesse. Dobbiamo migliorare quello che abbiamo".

Categorie

Acqua (9)
Ambiente (78)
comunicatistampa (19)
Connettività (5)
Energia (16)
Programma (2)
Servizi ai cittadini (141)
Sviluppo (60)
Trasporti (60)

Per mese

Marzo 2017 (14)
Febbraio 2017 (12)
Gennaio 2017 (1)
Dicembre 2016 (2)
Novembre 2016 (5)
Ottobre 2016 (1)
Giugno 2016 (2)
Maggio 2016 (4)
Aprile 2016 (4)
Marzo 2016 (6)
Febbraio 2016 (3)
Gennaio 2016 (2)
Dicembre 2015 (5)
Novembre 2015 (2)
Ottobre 2015 (4)
Settembre 2015 (10)
Agosto 2015 (1)
Luglio 2015 (10)
Giugno 2015 (11)
Maggio 2015 (7)
Aprile 2015 (4)
Marzo 2015 (4)
Febbraio 2015 (4)
Gennaio 2015 (5)
Dicembre 2014 (4)
Novembre 2014 (3)
Ottobre 2014 (11)
Settembre 2014 (4)
Luglio 2014 (1)
Giugno 2014 (3)
Maggio 2014 (4)
Aprile 2014 (5)
Marzo 2014 (5)
Febbraio 2014 (14)
Gennaio 2014 (11)
Dicembre 2013 (10)
Novembre 2013 (7)
Ottobre 2013 (15)
Settembre 2013 (12)
Agosto 2013 (5)
Luglio 2013 (6)
Giugno 2013 (10)
Maggio 2013 (12)
Aprile 2013 (11)
Marzo 2013 (12)
Febbraio 2013 (11)
Gennaio 2013 (10)
Dicembre 2012 (11)
Novembre 2012 (15)
Ottobre 2012 (12)
Settembre 2012 (11)
Agosto 2012 (5)
Luglio 2012 (11)
Giugno 2012 (14)
Maggio 2012 (11)
Aprile 2012 (9)
Marzo 2012 (24)
Febbraio 2012 (28)
Gennaio 2012 (10)
Dicembre 2011 (16)
Novembre 2011 (22)
Ottobre 2011 (18)
Settembre 2011 (27)
Agosto 2011 (8)
Luglio 2011 (24)
Giugno 2011 (24)
Maggio 2011 (24)
Aprile 2011 (18)
Marzo 2011 (21)
Febbraio 2011 (13)
Gennaio 2011 (12)
Dicembre 2010 (6)
Novembre 2010 (2)
Ottobre 2010 (2)
Settembre 2010 (10)
Agosto 2010 (2)
Luglio 2010 (3)
Giugno 2010 (5)
Aprile 2010 (1)
Marzo 2010 (3)
Febbraio 2010 (2)
Gennaio 2010 (1)
Settembre 2009 (1)
Giugno 2009 (3)
Maggio 2009 (10)
Aprile 2009 (3)
Marzo 2009 (2)
Febbraio 2009 (1)