Il Movimento 5 Stelle ha detto no alla (s)vendita delle sue partecipate

(di chiara appendino) 22.06.12 11:03

In molti probabilmente ricorderete l'operazione FCT, quella delibera votata in modo compatto da tutta la maggioranza (PD-SEL-MODERATI-IDV) che dava il via alla (s)vendita del 49% delle partecipate detenute dalla Città (AMIAT-GTT-TRM). L'operazione avrebbe dovuto portare entro il 31/12, tramite l'accensione di un prestito ponte (di breve termine) a fronte delle garanzie delle quote delle società in vendita, risorse fresche per evitare l'uscita dal Patto di Stabilità nel 2011. Ma nessuna banca volle finanziare la Città, lo ammise lo stesso Sindaco replicando in sala Rossa ad alcune nostre sollecitazioni, e come è andata a finire lo sapete...

Nel proseguo dell'operazione imbastita a fine 2011, dopo aver dato il via qualche settimana fa alla cessione del 28% delle quote di Sagat (società che gestisce l'aeroporto di Caselle), la giunta Fassino ha portato in aula la delibera che ha concretizzato la cessione del 49% del pacchetto azionario di GTT.
Dopo un discussione durata qualche ora, con 24 favorevoli (Pd, Sel, Idv,Moderati), 11 astenuti (Pdl, Lega Nord), e solo noi contrari, il Consiglio Comunale ha deliberato i criteri con i quali si dovrà svolgere la gara per la cessione del 49% di gtt, privando la città di un'altra delle aziende attraverso le quali per decenni ha gestito i servizi pubblici locali.

Evidentemente importa ben poco rispettare il risultato referendario di appena un anno fa, con il quale la maggioranza degli italiani ha detto chiaramente no alla alla privatizzazione dei servizi pubblici locali.

Altrettanto insignificante sembrerebbe essere per questa giunta perdere le quote di minoranza delle proprie aziende, tanto, almeno così si suol dire, mantenendo il 51% la Città continua ad essere il socio di maggioranza e ad esercitare un ruolo strategico nelle decisioni e nell'operatività aziendale. Uno sguardo al passato però smentisce questa tesi e mi fa credere che sia solo un modo per rendere politicamente più "dolce" la vendita. Nessun socio privato entra in un'azienda senza poter decidere le regole del gioco e avere il controllo effettivo della stessa, non fa beneficenza e non accetterebbe mai un ruolo troppo limitato da paletti definiti dal socio pubblico. Sfatiamo quindi questo mito.

E sfatiamo anche il mito che la gestione da parte del pubblico è, in quanto tale e per natura, meno efficiente e produttiva della gestione del privato. Personalmente non ci sto a delegittimare continuamente l'operato delle aziende partecipate dagli enti locali in quanto tali. Sarebbe invece opportuno fare una bella analisi del perché il pubblico, e chi ha sino ad oggi gestito il pubblico, ovvero i partiti, non sia stato in grado di gestire queste aziende.

Concludo constatando che questa amministrazione vuole, a tutti i costi, rientrare nel 2012 nel Patto di Stabilità, strumento garante dell'equilibrio di finanza nazionale, che con tanto orgoglio e coraggio aveva disatteso a Dicembre. E' infatti questo il punto cardine del bilancio previsionale che la prossima settimana discuteremo in aula.
Oggi sono circa 330 i milioni di euro da portare a casa e quindi avanti tutta con GTT, AMIAT, SAGAT e chissà quale quota (si parla dell'80%) di TRM. Che il patrimonio della Città poi si azzeri e che essa non possa più esercitare allo stesso modo il suo ruolo di garante di servizi essenziali quali la filiera dei rifiuti e i trasporti locali è una questione che sembrerebbe importare poco...

Categorie

Acqua (9)
Ambiente (77)
comunicatistampa (3)
Connettività (5)
Energia (16)
Servizi ai cittadini (141)
Sviluppo (60)
Trasporti (59)

Per mese

Febbraio 2017 (6)
Novembre 2016 (1)
Ottobre 2016 (1)
Giugno 2016 (2)
Maggio 2016 (4)
Aprile 2016 (4)
Marzo 2016 (6)
Febbraio 2016 (3)
Gennaio 2016 (2)
Dicembre 2015 (5)
Novembre 2015 (2)
Ottobre 2015 (4)
Settembre 2015 (10)
Agosto 2015 (1)
Luglio 2015 (10)
Giugno 2015 (11)
Maggio 2015 (7)
Aprile 2015 (4)
Marzo 2015 (4)
Febbraio 2015 (4)
Gennaio 2015 (5)
Dicembre 2014 (4)
Novembre 2014 (3)
Ottobre 2014 (11)
Settembre 2014 (4)
Luglio 2014 (1)
Giugno 2014 (3)
Maggio 2014 (4)
Aprile 2014 (5)
Marzo 2014 (5)
Febbraio 2014 (14)
Gennaio 2014 (11)
Dicembre 2013 (10)
Novembre 2013 (7)
Ottobre 2013 (15)
Settembre 2013 (12)
Agosto 2013 (5)
Luglio 2013 (6)
Giugno 2013 (10)
Maggio 2013 (12)
Aprile 2013 (11)
Marzo 2013 (12)
Febbraio 2013 (11)
Gennaio 2013 (10)
Dicembre 2012 (11)
Novembre 2012 (15)
Ottobre 2012 (12)
Settembre 2012 (11)
Agosto 2012 (5)
Luglio 2012 (11)
Giugno 2012 (14)
Maggio 2012 (11)
Aprile 2012 (9)
Marzo 2012 (24)
Febbraio 2012 (28)
Gennaio 2012 (10)
Dicembre 2011 (16)
Novembre 2011 (22)
Ottobre 2011 (18)
Settembre 2011 (27)
Agosto 2011 (8)
Luglio 2011 (24)
Giugno 2011 (24)
Maggio 2011 (24)
Aprile 2011 (18)
Marzo 2011 (21)
Febbraio 2011 (13)
Gennaio 2011 (12)
Dicembre 2010 (6)
Novembre 2010 (2)
Ottobre 2010 (2)
Settembre 2010 (10)
Agosto 2010 (2)
Luglio 2010 (3)
Giugno 2010 (5)
Aprile 2010 (1)
Marzo 2010 (3)
Febbraio 2010 (2)
Gennaio 2010 (1)
Settembre 2009 (1)
Giugno 2009 (3)
Maggio 2009 (10)
Aprile 2009 (3)
Marzo 2009 (2)
Febbraio 2009 (1)