MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Alla fiera dell'est.

user-pic
di Fode

Sesto San Giovanni - 


A 4 giorni dal ballottaggio tra Chittò e Di Stefano tiriamo le fila.

Ci sono stati due apparentamenti: Caponi e le sue liste (non più) civiche con Di Stefano sindaco, e Piano e la sua lista (non più) alternativa con Chittò sindaco. Unici coerenti noi del MoVimento 5 Stelle e Sinistra alternativa.

Si sente dire tutto e il contrario di tutto a seconda dell'interlocutore: chi dice che la nuova coalizione avrà la predominanza degli uni rispetto agli altri ma anche degli altri rispetto ai primi, chi dice che l'obiettivo è comune ma anche che è cambiato, chi giura che i valori sono gli stessi ma anche migliorati, chi parla di cambiamento ma non si sa in cosa e chi di continuità ma cambiando, e così via. Continuano poi le polemiche sui valori, come se fossero di proprietà privata, le accuse reciproche, le mezze verità messe in circolazione ad arte.

Pompeii_-_Osteria_della_Via_di_Mercurio_-_Dice_Players_S.jpgCon gli apparentamenti vanno di pari passo gli accordi, presentati come accordi di programma, in realtà sempre e solo accordi di poltrone che non vengono mai dichiarati alla luce del sole. Ma quello che ci addolora maggiormente e che gli accordi non si fermano agli apparentamenti, vanno ben oltre sino ad arrivare ai candidati o portatori d'interesse per accaparrarsi i rispettivi "pacchi" di voti. E' un mercato.

Questa politica ci fa schifo, ed è molto peggio nel vederla in azione.

Il nostro invito a tutti i contendenti è di fermarsi e di pensare che c'è una città da amministrare per il bene di tutti. Smettete di svendere poltrone per un pugno di voti, perché così facendo disprezzate gli stessi voti che chiedete e che avete chiesto. Per noi del MoVimento 5 Stelle questi sono peccati originali.

Noi abbiamo sempre e solo detto che non facciamo apparentamenti e giudichiamo sui programmi. Sia Di Stefano che Chittò presentano i punti che reputano condivisi con i nostri e si impegnano a realizzarli. Siamo consapevoli che molta parte del nostro programma sia ora propagandata da entrambi, ma non possiamo tralasciare il "chi" dovrà supportarli, cosa hanno fatto in passato queste persone, quali interessi reali esprimano, e quanto sta accadendo in questi giorni.

Non mettiamo a priori in discussione la buona fede di nessuno, ma sembra che questo valore sia molto lontano dalla politica interpretata ora, la stessa sempre fatta dai partiti in corsa.

Perché non vengono dichiarate tutte le poltrone concordate negli accordi prima del ballottaggio?

Einstein diceva: "Follia è fare sempre la stessa cosa e aspettarsi risultati diversi".

Informiamoci bene su tutto, è importante. Se riuscite votate, è un diritto-dovere. Se non riuscite, amen. Ogni scelta personale è giusta.

Sappiate che noi non molleremo e che continueremo a basarci sulla coerenza e buona fede che solo noi, ormai è chiaro a tutti, riusciamo ad esprimere.

La porteremo al governo della città, per una politica vera e per il bene comune.

 

MoVimento 5 Stelle - Sesto San GioVanni

partecipa@sesto5stelle.org

Grazie.

user-pic
di Fode

Sesto San Giovanni - 
La tornata elettorale amministrativa ha sancito, come ampiamente previsto, la necessità di ricorrere al ballottaggio per determinare il nome del primo cittadino. Purtroppo il M5S non sarà tra i protagonisti di questa sfida, anche se abbiamo guadagnato 4 punti rispetto alle scorse amministrative diventando la seconda forza politica della città, mentre il Pd perde "felicemente" il 15% rispetto a 5 anni fa. Come noto il sistema delle coalizioni non ci premia, ora però bisogna affrontare responsabilmente il ballottaggio, appuntamento importante per tutta la cittadinanza. Il M5S, che non farà alcuna alleanza, non darà alcuna indicazione di voto. Auspichiamo che ogni cittadino che ci ha accordato fiducia possa maturare la propria convinzione su chi potrà essere in grado di garantire maggiormente i nostri principi. Noi ci siamo, lotteremo e supporteremo ogni proposta concreta che porti alla realizzazione del nostro programma, indipendentemente da chi la proporrà. Dai banchi dell'opposizione faremo di tutto per esortare la futura giunta a seguire le nostre stelle: trasparenza, legalità, partecipazione, lotta agli sprechi, riorganizzazione dell'ente, reddito di cittadinanza, difesa del lavoro e dei più deboli, servizi, infrastrutture, sviluppo sostenibile della città costruita, ambiente, salute, sicurezza, commercio e attività di vicinato. Il M5S in consiglio comunale lavorerà esclusivamente nell'interesse dei cittadini, contro ogni logica di spartizione delle poltrone, a quanto pare già in atto tra le altre forze politiche.

Grazie3.jpg

O noi o loro!

user-pic
di Fode

Sesto San Giovanni - 


o-noi-o-loro1.jpgO noi o loro! Andiamo subito al nocciolo della questione. Quella di domenica è una scelta di campo netta.

Noi del MoVimento 5 Stelle, cittadini per i cittadini, artigiani, professionisti, imprenditori, impiegati, pensionati, accomunati dal desiderio di cambiare Sesto San Giovanni per avere un futuro. Per regola tutti residenti a Sesto San Giovanni, incensurati, liberi da qualsiasi vincolo personale o professionale con la macchina comunale, senza relazioni con i centri politico/affaristici.

Viviamo e vogliamo vivere la città, risolvere i problemi. Il nostro programma parla chiaro

Poi ci sono gli altri, quelli che i problemi li hanno creati, sia quelli che hanno governato questa città per 70 anni, sia quelli che hanno sempre fatto finta opposizione, tutti a braccetto con interessi politici, lobbistici, imprenditoriali. Sono gli stessi che ci hanno chiuso la piscina e gli impianti, e che oggi vi chiedono il voto per riaprirla, quelli che spacciano debiti e oneri di urbanizzazione per investimenti utilizzandoli invece a manutenzioni, quelli che coprono le proprie nefandezze amministrative aumentando le tasse e tagliando i servizi, quelli del buco delle farmacie, delle consulenze inventate, della spartizione delle poltrone in ogni ente del territorio, dell'inceneritore che "brucia" più soldi che immondizia. Fate un nome di chiunque dei candidati Sindaco e troverete relazioni e interessi. Sono apparsi molti nomi per gli uni o per gli altri: Lupi, Alfano, Parisi, Sala, Maroni, Gelmini, Salvini, Caltagirone, UniAbita, Multimedica, ManutenCOOP, ...

Non ne possiamo più. Basta vantaggi, poltrone, cariche, tornaconti personali. Ora si accusano a vicenda in un teatrino penoso che dimostra solo una cosa: l'ultimo dei loro pensieri è il bene della Città e dei sestesi.

Decine di liste, confusione, voglia di gettare fumo negli occhi, per non farvi vedere che sono tutti uguali.

E' il vostro turno, domenica si decide, o con noi o con loro.

Il Movimento 5 Stelle c'è, Antonio Foderaro c'è.

Allora andiamo avanti, convinciamo coloro che non sanno, cambiamo aria, ripuliamo Sesto.

Noi siamo l'opportunità ora, gli altri fanno vincere la Chittò per altri 5 anni.

Abbiamo tre giorni per fare il massimo, facciamo passaparola, telefoniamo a tutti, non perdiamo l'occasione.

 

Follia è fare sempre la stessa cosa ed aspettarsi risultati diversi (Albert Einstein)

Follia è votare sempre gli stessi e aspettarsi un cambiamento! (Luca Pirondini)

 

P.S.: venerdì 9/6/17 ci troviamo in Piazza Petazzi dalle 18 fino a sera per chiudere la campagna elettorale in compagnia!

MUD

user-pic
di Fode

Sesto San Giovanni - 

E' appena cominciata l'ultima e attesissima settimana di campagna elettorale e puntuale come sempre si è messa in moto la macchina del fango; proprio vero che certi personaggi non si smentiscono mai, soprattutto quando la paura di una sonora sconfitta inizia a farsi largo nelle loro piccole menti.

mud.jpgParafrasando un celebre film, potrei dire che ho visto cose che voi umani non potreste immaginare: sento candidati e comitati che vendono le loro misere bugie di ipotetici inciuci fatti da altri e non si preoccupano, dimostrando una faccia tosta da Oscar, degli inciuci reali e dannosi che hanno sul territorio con faccendieri e palazzinari; sento dire di tutto su di noi, ma sempre per sentito dire...

La verità è come sempre alla portata di tutti, noi non scendiamo al loro deplorevole livello, siamo diversi e fieri di esserlo. Facciamo paura per questo, perché non sanno cosa dire, cosa fare per fermare quello che si annuncia come una ventata d'aria fresca a Sesto San Giovanni. Quando unisci la competenza al coraggio e l'onestà alla trasparenza, per combatterti possono solo dire falsità.

Noi faremo ciò che c'è scritto nel programma e ciò che ci chiederanno i cittadini: non faremo regali ai vari Caltagirone, cooperative rosse, a tutti quei "prenditori" che da sempre hanno avuto i loro riferimenti nei partiti così ben rappresentati dalle altre liste in corsa.

Quello che hanno prodotto a Sesto sono il buco delle farmacie (più di 4 mln), la richiesta di restituzione dei CIP6 (8,5 mln), bandi sbagliati o richiesti in ritardo (2,4mln + bando mense), mutui e debiti a nostre spese, bilanci costruiti su oneri di urbanizzazione ed immobili invenduti, poltronifici per tutti gli schieramenti (BIC, AFOL, Fondazione Pelucca, GEAS, CORE, Milanosesto, ...), fallimenti (BIC, ...), regali ai soliti costruttori o enti amici, servizi che se ne vanno da Sesto (Centro Disabili, Agenzia Entrate, INPS, servizi medici), imprese che se ne vanno da Sesto, infrastrutture abbandonate (piscine, palestre, scuole, sale circoscrizionali, immobili, case, strade, giardini, giochi per bambini, ...), e potremmo continuare: ogni cosa che tocca la politica di costoro fallisce. Tutti gli attuali candidati sindaco hanno accettato queste logiche, tutti insieme appassionatamente in una politica degli inciuci deprecabile e immorale. Ora il bello è che i cittadini lo sanno.

E' finita la pacchia delle carriere politiche a spese nostre. E a favore di chi si fa promotore delle falsità, diciamo in modo chiaro: CON NOI LE COMPETENZE SARANNO DETERMINATE IN BASE AI MERITI SUL LAVORO, ESCLUDENDO TUTTE LE CARICHE POLITICHE.

A Sesto apriamo una nuova epoca.

Se ne facciano una ragione.

Stiamo lavorando per la città; noi siamo il M5S.

user-pic
di Fode

Sesto San Giovanni - 

Si avvicina l'11 Giugno, la data delle votazioni per il Comune di Sesto San Giovanni, manca poco, per questo sollecito ad aderire alla funzione di nostro RAPPRESENTANTE DI LISTA.

E' un ruolo fondamentale per controllare che nei seggi le operazioni di spoglio avvengano in modo regolare e che non vengano attribuiti voti dubbi in modo errato.

Chiediamo quindi a tutti i nostri sostenitori di mettersi a disposizione per essere nominati rappresentanti di lista in una delle 73 sedi elettorali di Sesto San Giovanni.

Siamo già tanti ma vogliamo coprire più seggi.

Chiunque sia maggiorenne e residente a Sesto San Giovanni può svolgere il ruolo di rappresentante di lista.

Per dare la propria disponibilità scrivete subito alla email partecipa@sesto5stelle.org indicando nome e cognome, un recapito telefonico, verrete prontamente da noi ricontattati.

Dobbiamo insieme fare il massimo per liberare Sesto.

Con Antonio Foderaro Candidato Sindaco M5S, SESTO RIPARTE.




MoVimento 5 Stelle - Sesto San GioVanni


partecipa@sesto5stelle.org

user-pic
di Fode

Sesto San Giovanni - 


Noi siamo gli unici slegati da interessi di partiti, lobby, costruttori, banche, .... Siamo gli unici credibili sui punti che proponiamo.

Ora l'opportunità c'è, non facciamocela scappare. Solo noi vinceremo al ballottaggio contro la Chittò. Non crediamo ai potenti mezzi di distrazione di massa.

 "Ma cos'è la destra cos'è la sinistra... Ma cos'è la destra cos'è la sinistra...". Gaber, 1994, più di vent'anni fa.

Mani libere.jpegNe hanno sempre una: i problemi sono le nomine all'Afol metropolitana, i candidati impresentabili e le minacce ricevute, i permessi per i banchetti. Nessuno ci dice la verità, solo mezze verità e slogan.

Poi c'è la verità, e le voci si rincorrono. Sono stato a parlare con la Dott.sa Valsecchi che ha confermato la chiusura del corso di infermieristica e che, dopo che i politici locali avevano fatto grandi manifestazioni, nulla è cambiato perché nulla è stato fatto. Si parla, ma sono voci, di molte richieste di alloggi con pratiche ferme, di difficoltà a pagare i fornitori, di fusione tra la cooperativa ICARO con quella di Cinisello, che "casualmente" si occupa anche di asili, di CORE in CAP Holding, di esternalizzazione della scuola civica di musica di Sesto San Giovanni, di difficoltà economiche della Fondazione Pelucca, della quale ci hanno negato la visione dei documenti che abbiamo richiesto. Vogliamo la verità.

Intanto, per la campagna elettorale, oggi Chittò sarà con Sala al cantiere della M1, Maroni andrà con Di Stefano e Bizzi nelle aree ex Falck, il ministro Costa è andato da Caponi. Gli altri, già assessori di giunte precedenti, cercano un posto al sole con l'uno o con l'altro. Questo significa che non è credibile chi dice di volere l'EMA a Sesto, di non volere il nuovo grande centro commerciale, perché gli interessi nazionali di partito portano ad accordi trasversali. Questa è la politica di Sesto. Quello che si propaganda oggi sono solo mezze verità. Noi non facciamo alcun accordo e manteniamo le mani libere. Informiamoci e votiamo consapevolmente.

Per 5 anni l'amministrazione ha proceduto nel peggiore dei modi, con nomine o incarichi trasversali, bandi errati, finanziamenti persi, difesa di interessi politici e spartizione delle poltrone, nella totale noncuranza dei cittadini e delle condizioni della città.

A sinistra e a destra troviamo i potentati di sempre, che hanno portato degrado e povertà al territorio.

Le liste per le elezioni comunali dell'11 giugno sono state costruite per accaparrarsi preferenze di lobby, etnie, o associazioni, ... Ora assistiamo al ritorno anche di Penati. Si torna indietro di 20 anni!

Sono tutti uguali. A Sesto stiamo vivendo la peggior politica della prima repubblica.

Mandiamoli a casa! Scriviamo una nuova storia per Sesto.

Il cambiamento a Sesto, quello che porta ad un'amministrazione seria e competente, in grado di risolvere i nostri problemi, ci sarà solo se vinceremo noi.

Diamoci tutti una mano, chiamiamo i nostri contatti, spieghiamo loro che oggi si può.

Prendiamoci il nostro futuro.

 

Antonio Foderaro

Candidato sindaco M5S Sesto San Giovanni

P.S.: non mi interessa che a voce esponenti, anche candidati, di sinistra e di destra mi diano ragione, che mi dicano addirittura che non credono nel candidato che sostengono, serve informare i cittadini in modo onesto e trasparente. Non voglio aver ragione, desidero che i sestesi vengano informati e capiscano che solo con il MoVimento 5 Stelle si vince e si cambia finalmente la politica. Il bene dei cittadini non è barattabile per una poltrona.




user-pic
di Fode

Sesto San Giovanni - 

CONFRONTO PUBBLICO TRA I CANDIDATI SINDACO DI SESTO SAN GIOVANNI

 

Nei giorni scorsi, Antonio Foderaro (candidato Sindaco) e il gruppo M5S di Sesto San Giovanni, hanno chiesto a TUTTI i candidati Sindaci di Sesto, un confronto pubblico.

 

Tale confronto sul tema:

 

"LA CITTA' COSTRUITA, MOTORE DELLA SESTO CHE VERRA'",

 

si terrà

 

SABATO 27 maggio alle ore 17.00

c/o Largo Lamarmora - Sesto San Giovanni.

 

Saranno presenti:

Antonio FODERARO: Movimento 5 Stelle;

Roberto DI STEFANO: Centrodestra;

Giampaolo CAPONI: Polo Civico Sesto nel Cuore;

Alessandro PIANO: Lista popolare per Sesto;

Paolo PAPARELLA: Capolista Sinistra Alternativa.

 

Modera la Dr.ssa Laura LANA (giornalista de "Il Giorno").


La cittadinanza tutta è invitata.

25 anni fa oggi.

user-pic
di Fode

Sesto San Giovanni - 



Ogni 23 Maggio l'Italia celebra il ricordo di Capaci e guarda attonita quelle immagini esattamente come attoniti le guardavamo 25 anni fa. 25 anni fa! Da allora poco o nulla è cambiato, a martirio avvenuto ci richiudiamo nel più sconfortante fatalismo. Forse fa comodo così.

25 anni lasciano spazio alla maturazione di una intera generazione, una generazione più sensibile e alla quale abbiamo il dovere di consegnare un paese come quello che Giovanni Falcone cercava di lasciare alla nostra. Eppure le vicende degli ultimi anni ci insegnano che questa volontà in realtà non c'e', che la politica ha perso oltre che la morale anche la faccia e che il rottamatore non è migliore del rottamato.

Oggi sono qui a scrivere queste parole, doverose, ma dobbiamo anzitutto restituire centralità alle persone, all'impegno, alla competenza, all'onestà.

Il Movimento 5 Stelle esiste per questo.

Coloro che ci chiamano populisti utilizzano ancora la retorica del non fare, per non cambiare e toccare nulla. Mettiamo a bando i beni confiscati alla mafia, anche a Sesto.

Non aspettiamo ancora, non ricadiamo nel fatalismo, crediamo nel cambiamento, quello vero.

Antonio Foderaro

Candidato sindaco M5S Sesto San Giovanni


user-pic
di Fode

Sesto San Giovanni - 



Si avvicina l'11 Giugno, la data delle votazioni per il Comune di Sesto San Giovanni.

 

I partiti si sono organizzati in liste ufficiali e finte liste civiche per mantenere il potere e spartirsi incarichi e poltrone. Solo noi siamo chiari e trasparenti. Personaggi come Lupi e Penati sono solo gli ultimi ad avere avuto ruoli e ad aver espresso preferenze nella politica sestese. Dobbiamo fare il massimo per liberare Sesto.

Un ruolo fondamentale è quello di rappresentante di lista, per controllare che nei seggi le operazioni di spoglio avvengano in modo regolare e che non vengano attribuiti voti dubbi in modo errato.

Per questo chiediamo a tutti i nostri sostenitori di mettersi a disposizione per essere nominati rappresentanti di lista nelle sedi elettorali di Sesto San Giovanni.

 

Chiunque sia maggiorenne e residente a Sesto San Giovanni può svolgere il ruolo di rappresentante di lista.

 

Per dare la propria disponibilità è sufficiente presentarsi al nostro Info point di Via Padre Ravasi 8 o ai nostri banchetti itineranti, oppure inviare una email a partecipa@sesto5stelle.org lasciandoci un recapito da ricontattare.

 

Con Antonio Foderaro Candidato Sindaco M5S, SESTO RIPARTE.

 

MoVimento 5 Stelle - Sesto San GioVanni

partecipa@sesto5stelle.org