MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Sabaudia - 


Orazio Zimbile - candidato consigliere Movimento 5 Stelle Sabaudia
L'erosione comincia a far vedere i propri effetti verso gli anni Cinquanta.
Quando gli apporti di sabbia e detriti da parte del Tevere si riducono notevolmente soprattutto nella parte a sud di Ostia e, in particolare, nel sud pontino.
Negli anni Cinquanta e Sessanta, sul Tevere vennero costruite alcune dighe per non far mancare l'acqua alle nascenti industrie e favorire lo sviluppo dell'agricoltura lungo la Valle del fiume.
Vennero autorizzate numerose cave di sabbia ma, forse, bisognerebbe dire che le dighe vennero costruite per evitare che Roma finisse sott'acqua.
Nella millenaria storia di Roma, molteplici volte il Tevere ha inondato la città.
Se percorrete il tratto che dal Pantheon porta verso Campo Marzio e l'Università degli Studi americana, sui muri delle strade, potrete vedere diverse targhe a ricordo delle varie alluvioni: 1870,1915,1922 ecc.
Mediamente, una ogni venticinque anni. Da ricordare, vi è quella disastrosa e veramente eccezionale del 1598. Il Tevere ha una portata media di circa 230 metri cubi al secondo, poca cosa rispetto ai fiumi del nord Europa. Ebbene, nel 1598, la portata del Tevere è stata calcolata in 4000 metri cubi al secondo. Il Nilo ha una portata media di 3000 metri cubi al secondo ed è il fiume più lungo al mondo e il secondo, come portata, dopo il Rio delle Amazzoni.
Così, con qualche diga, e la costruzione dei muraglioni tra la fine dell'Ottocento e gli anni Venti del Novecento, progettati dal Canevari, Roma, almeno sino ai giorni nostri, non ha più avuto alluvioni. C'è di più. Come ci hanno insegnato alle elementari, il Tevere nasce sul monte Fumaiolo situato tra Romagna, Toscana e Marche. Vicino al Fumaiolo, c'è Bagno Di Romagna dove, all'epoca del Gran Ducato di Toscana, era stabilito un capitanato per la riscossione delle imposte e le merci che entravano dall'Adriatico tant'è che, pur trovandosi già in terra romagnola, da quelle parti si parla toscano e si mangia il pane sciocco.
Quello che caratterizza la zona è la natura delle montagne che sono montagne scistose. Lo scisto è facilmente distinguibile dalle altre rocce, infatti non è roccia ma argilla che, sotto la pressione e il calore, ha causato la disposizione degli atomi in una data maniera. L'argilla si distingue perché è formata a strati più o meno spessi. Lo scisto può caratterizzarsi in bianco, bruno o bituminoso. Quello bruno o bituminoso è ricco di sostanza organica (alghe, pesci) - in Germania e negli Stati Uniti ci ricavano il petrolio. Lo scisto italiano, invece, è bianco e la sua peculiarità sta nella grande friabilità della roccia. Questo fa sì che forti piogge e sbalzi termici provocano una considerevole erosione e, di conseguenza, sedimenti che i vari torrenti portano al Tevere e, poi, fino alla foce.
È il Tevere, con il suo apporto di sabbia e detriti, l'unica fonte per le nostre coste. Fino agli anni Venti, Trenta, le nostre spiagge si ampliavano; verso gli anni Cinquanta, invece, hanno iniziato a ridursi drasticamente. Per una volta, la Regione Lazio si mosse tempestivamente affidando, all'istituto Volta di Savona, lo studio del problema. Nel frattempo, nel 1983, una violenta mareggiata ha distrutto il pezzo di lungomare dalla Bufalara a Rio Martino.
Come componente del gruppo tutela ambientale e contrasto sull'erosione pontina, nell'ambito del meetup, mi sono occupato del problema soprattutto riguardo all'ampliamento del porto di Anzio quando già le scogliere di ripascimento e il porto di Nettuno avevano ridotto l'apporto di sabbia e accelerato il processo di erosione tra gli anni 70-80.
La relazione tecnica dello studio Volta, consegnata alla Provincia di Latina, e riferita agli anni Novanta, sostiene che le conseguenze della realizzazione del porto di Anzio sarebbero disastrose. L'opera bloccherebbe per molti anni l'apporto di sabbia dal nord. Nel '94, il Ministro dell'Ambiente, insieme al Ministro dei Beni Culturali, con nota del 22/04/1994, hanno espresso parere negativo al progetto del porto.
Nel 1998, contrariamente a quanto sostenuto solo pochi anni prima dai summenzionati ministeri, la Regione Lazio ha approvato l'aggiornamento del Piano di Coordinamento dei Porti in cui l'ampliamento del porto di Anzio è stato considerato a basso rischio
Nel 2003, il Ministero dell'Ambiente formulò parere favorevole e la Regione approvò il progetto.
La decisione della Regione diede inizio a una vera e propria battaglia da parte di docenti e studiosi. Sabaudia partecipò in maniera intensa e la sua azione ebbe alla fine riscontro positivo, con la decisione della Regione (governatore Marrazzo) di bocciare il progetto del porto.
Quando tutto sembrava finito, il nuovo Governatore del Lazio, Renata Polverini, disse che il progetto del porto di Anzio era stato respinto per motivi politici e, fedele ai propri impegni elettorali, approvò l'opera. L'allora Ministro Giancarlo Galan fece ricorso presso la Corte Costituzionale per motivi di incostituzionalità poiché mancavano le adeguate misure di tutela della fascia costiera.
Cosa si può fare
Una svolta alla risoluzione del problema potrebbe venire dalle Linee Guida per la Redazione del Piano dei Porti e della Costa approvato dalla Giunta Regionale nel 2012 e diviso in 3 macro-aree. La macro-area 3 rileva che il fenomeno dell'erosione interessa il tratto di costa da Latina a Minturno, e la realizzazione di strutture aggettanti a mare accentuerebbe una situazione già grave interrompendo l'afflusso di sabbia così da ripercuotersi sull'integrità delle dune e sugli habitat umidi del Parco Nazionale del Circeo e dei SIC.
Il problema è che l'Assessorato alle Politiche del Territorio Mobilità e Rifiuti ha manifestato la volontà di non rendere pubbliche le linee guida dei porti al fine di favorire il porto.
Alla interrogazione della nostra portavoce 5 Stelle alla Regione Lazio, Valentina Corrado, l'Assessorato ha risposto che le opere previste hanno ottenuto i pareri favorevoli degli organi preposti, omettendo i pareri negativi degli anni precedenti, e basandosi sul vecchio piano dei Porti del Lazio risalente al 1998.
Nel luglio del 2015, il consiglio comunale di Sabaudia votò una mozione per la tutela della fascia costiera da Latina a Terracina gravemente minacciata dal progetto del porto di Anzio. Un documento tenuto nel cassetto dal sindaco Lucci e, solo dopo il sollecito dei consiglieri di opposizione, inviato all'Ente Parco Nazionale del Circeo. Fu il geologo Nello Ialongo a recapitare il documento agli altri enti competenti.
Il 23 dicembre 2015, la dottoressa Maria Carmela Giarratano, direttore del Ministero dell'Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, avendo percepito gli aspetti pericolosi del porto di Anzio, chiese alla Regione e al Parco Nazionale Del Circeo gli elementi in merito alla problematica, con particolare riferimento alle valutazioni ambientali condotte su vasta area al fine di valutare eventuali interferenze e impatti generati dall'ampliamento del porto sui siti di Natura 2000 e, in generale, sulla fascia costiera.
L'Ente Parco, il 9 maggio del 2016, rispose ribadendo quanto riportato dallo Studio Volta. L'Ispra ribadì che la modifica o la parziale interruzione dell'accesso di sabbia avrebbe potuto compromettere irrimediabilmente la funzionalità difensiva dei fondali.
Ad oggi, la Regione non ha ancora risposto, ma non per questo ci siamo fermati. Nel maggio del 2016, abbiamo organizzato un convegno a Sabaudia dove l'ingegnere Cristiano Noce, con l'ausilio di immagini, foto e disegni, ci ha dimostrato la mastodontica opera del porto di Anzio. Abbiamo presentato una interrogazione in Regione tramite le nostre portavoce al Consiglio regionale del Lazio e, ad agosto, siamo scesi in spiaggia a raccogliere le firme contro il porto di Anzio. Abbiamo cercato la collaborazione dei vari meetup della costa e, a breve, avremo un convegno a Nettuno.
Ad ogni modo, la duna va anche protetta dall'azione erosiva dell'uomo. Cominciare a pensare a un afflusso regolato e un numero determinato di automobili in estate potrebbe essere l'inizio per una programmazione di tutela seria e ragionata.
.sabaudia 2.jpg


Sabaudia - 

Programma Elettorale 2017-2022 del MoVimento 5 Stelle di Sabaudia


Il MoVimento 5 Stelle è una libera associazione di cittadini priva di struttura piramidale, organi direttivi o segreterie che consente l'autonoma organizzazione di ciascun gruppo, presente in Italia o all'estero. Non è un partito politico, né si intende che lo diventi in futuro e vuole essere testimone della possibilità di realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico al di fuori dei legami associativi e partitici, aprendosi alla collaborazione di qualunque cittadino.

TRASPARENZA E DEMOCRAZIA DIRETTA DEMOCRAZIA DIRETTA Diamo prioritaria importanza all'avvio di processi deliberativi popolari che aiutino gli amministratori nel prendere decisioni maggiormente equilibrate. Si tratta dell'introduzione di norme in linea con il principio della democrazia, idonee per introdurre equità e giustizia sociale e per consentire ai cittadini di decidere dove e come destinare le risorse della comunità. La partecipazione, non filtrata dal potere e dalle lobby, consente infatti di concorrere concretamente alla gestione della cosa pubblica, aumentando il senso di consapevolezza dei cittadini, anche attraverso percorsi formativi di educazione civica. Pertanto Il M5S si prefigge i seguenti obbiettivi: - Introduzione (previa modifica dello statuto comunale) e uso regolare di referendum deliberativi senza quorum, per permettere ai cittadini di decidere direttamente su specifiche questioni, utilizzando anche internet per renderli economicamente sostenibili. - Adozione del metodo del bilancio partecipativo, permettendo ai cittadini di scegliere tramite pubbliche consultazioni a quali servizi o progetti dedicare una percentuale del bilancio comunale. - Possibilità da parte dei cittadini di proporre delibere redatte correttamente in articoli da votare. - Sperimentazione dei Town Meeting (incontro di ascolto dei cittadini, delle associazioni di categoria ed in genere dei portatori di interessi diffusi) con fine di stimolare la partecipazione dal basso e raccogliere le proposte popolari per farne argomento di discussione in Consiglio Comunale. - Attivazione sul sito web comunale di uno spazio dedicato alle proposte dei cittadini, con la possibilità che le più votate siano discusse in consiglio comunale. - Realizzazione di servizi informativi con notiziario online/newsletter (anche di zona) che permetta ai cittadini interessati di essere avvisati per tempo via email delle attività comunali (interruzione servizi, cantieri...) e delle discussioni in corso che riguardano la specifica zona in cui abitano, vivono, lavorano. - Attivazione dell'Ufficio Qualità Urbana, interattivo direttamente con i cittadini e creazione di una banca dati e di un collegamento (georeferenziazione) alla cartografia, delle criticità urbane, da condividere con i settori di manutenzione, pianificazione e programmazione. TRASPARENZA - Trasparenza amministrativa e libero accesso da parte dei cittadini a tutti gli atti pubblici attraverso il sito web comunale. Gli atti di maggior rilevanza troveranno anche spazio nella cartellonistica e in varie forme di avviso alla cittadinanza. Accesso informatico libero ai dati e agli atti dell'amministrazione comunale, utilizzando standard e formati aperti. - Trasmissione in diretta streaming del consiglio comunale e realizzazione di un video-archivio dei consigli comunali. Pubblicazione sul sito web comune del calendario delle riunioni del consiglio comunale e dei relativi ordini del giorno con almeno 10 giorni di anticipo ed immediata pubblicazione di eventuali variazioni. Attivazione dello Sportello del Cittadino, dove sarà possibile richiedere informazioni sull'organizzazione, il funzionamento e le attività svolte dall'amministrazione comunale e sui procedimenti in corso che interessano il cittadino. L'attività di sportello sarà integrata con sistemi di comunicazione (tipo skype, messanger, sms, WhatsApp, etc.) tali da consentire l'interazione anche ad utenti con difficoltà uditive e/o di parola, etc. Richiesta di certificati e prenotazioni servizi di sportello online.
- Controllo partecipativo della qualità dei servizi comunali tramite questionari online di valutazione della soddisfazione dei cittadini. - Pubblicazione del curriculum di dirigenti e delle posizioni organizzative del personale tecnico ed amministrativo. Pubblicazione dell'elenco dei responsabili dei servizi e di incarichi e dei progetti di produttività integrativi; - Pubblicizzazione online dei bandi di gara e degli appalti (oltre che nei modi e tempi previsti dalla legge), delle sponsorizzazioni e dei fondi assegnati ad associazioni, società ed enti privati, con dettaglio dei contratti stipulati e dei referenti comunali. - Pubblicazione online degli elenchi delle attività commerciali, artigianali, etc. - Pubblicazione degli elenchi dei consulenti esterni, con curriculum, e dettaglio dei contratti stipulati e dei compensi percepiti. GESTIONE PERSONALE ED ENTE COMUNE - Riorganizzazione della Pianta Organica dell'Ente, attualmente ancora basata sull'impianto dettato dal perito commerciale Papadia Vincenzo (interessato da procedimenti giudiziari per falsa attestazione di titoli) con una ripartizione degli uffici per materia e di incarichi e responsabilità per competenza specifica. Adeguamento della struttura organizzativa in modo funzionale alle esigenze di un'amministrazione più moderna anche in considerazione dell'avvenuta esternalizzazione di alcuni servizi. Recupero, quando possibile, dei servizi esternalizzati. - Rotazione degli incarichi nelle posizioni organizzative, ove sia possibile e necessario, nei limiti delle risorse disponibili. Revisione dei metodi di misurazione della performance individuale del personale e valutazione delle eventuali progressioni con criteri oggettivi e meno soggettivi; attivazione di programmi di formazione continua e valorizzazione delle risorse interne. Incentivazione alla riduzione della spesa pubblica con eventuale reinvestimento della quota nel fondo, nei modi previsti dal il D.Lgs. n. 150/09.

AMBIENTE CONTRASTO ALL'ABBANDONO DEI RIFIUTI E ADESIONE AL PROGETTO "RIFIUTI ZERO" - Avvio di efficaci azioni per la repressione del fenomeno dell'abbandono incontrollato di rifiuti, incentivi al compostaggio domestico e delle attività agrituristiche; - incentivare il riuso del materiale riciclato, degli imballaggi mono-materiale, della riparazione di oggetti e delle scelte di vita che diminuiscano la percentuale di scarti, all'utilizzo del vuoto a rendere e dei distributori di detersivi, l'utilizzo di beni non usa e getta e dei prodotti alla spina; - Pulizia della spiaggia volta ad una riduzione progressiva dell'intervento meccanico e delle attività invasive e potenzialmente dannose per la salvaguardia della duna. Ricerca delle azioni possibili a tutela dall'azione erosiva esterna. Sensibilizzazione della prevenzione e delle azioni di tutela dell'ambiente come impegno civile prima che politico. - Uso nelle mense scolastiche di piatti, posate e bicchieri riutilizzabili; - Continuità dell'informazione al cittadino e nella ricerca ed uso delle nuove tecnologie. - Promozione ed incentivazione, ovunque sia possibile, di impianti di depurazione naturale delle acque reflue, come la fitodepurazione. - Realizzazione di un Isola Ecologica fissa, multimateriale ed aperta tutto l'anno; LOTTA ALL'EROSIONE COSTIERA - CONTRASTO ALL'AMPLIAMENTO DEL PORTO DI ANZIO: Sulle coste pontine incombe una grossa minaccia: la realizzazione dell'ampliamento del porto di Anzio, opera che presumibilmente provocherà erosione e dissesti nell'area a Sud dell'opera. Per questo il M5S di Sabaudia si opporrà in qualsiasi modo ed in qualsiasi forma alla realizzazione della suddetta opera. Incentivazione e collaborazione verso progetti, anche innovativi, di ripascimento naturale. - REGOLAMENTO COMUNALE PER LA TUTELA DEI DIRITTI DEGLI ANIMALI: Gli esseri umani, secondo i principi fissati dalle leggi nazionali, hanno precisi impegni a difesa degli animali. In particolare uno dei primi impegni del M5S di Sabaudia riguarda l'approvazione di un regolamento volto a promuovere il benessere e la tutela degli animali presenti nel proprio territorio secondo i principi e gli indirizzi fissati dalle leggi nazionali e regionali, al fine di regolamentare in genere la vendita, la detenzione e lo svolgimento di mercati, mostre, fiere, esposizioni e circhi sul territorio. Impegno e lotta all'abbandono ed alla violenza verso gli animali, azioni di contrasto agli
avvelenamenti ed all'accattonaggio con animali. Divieto di offrire animali in premio, vincita, oppure omaggio. Realizzazione di "dog park" ed aree di sgambatura, nelle aree verdi in prossimità delle zone urbane per consentire il passeggio, il gioco e l'addestramento dei cani. Realizzazione di una struttura pubblica di ricovero per animali di affezione abbandonati con servizio integrativo di pensionato per animali di famiglia, da gestire in convenzione e con un piccolo impianto per la cremazione degli stessi. Eventuale abbinamento con la gestione di un arenile in concessione o in convenzione per famiglie con animali d'affezione; Tutelare le colonie feline riconoscendo e sostenendo la figura delle "gattare" e le loro attività, destinare risorse alla sterilizzazione dei gatti liberi; PROGETTO "COMUNE-SENZA-AMIANTO": Nel territorio del Comune di Sabaudia, specialmente nelle zone a valenza agricola, è presente una quantità di amianto - soprattutto sotto forma di eternit - difficilmente quantificabile in assenza di dati certi, ma sicuramente tale da dover essere oggetto di attenzione. L'Eternit, ricordiamo che è stato utilizzato come rivestimento di tetti, stalle, fienili ed altri edifici o addirittura di impianti tipo vasconi per l'acqua il cui utilizzo risale ai decenni antecedenti la Legge n. 257/92 (che ha messo al bando l'amianto in Italia) e pertanto i materiali risultano deteriorati dal tempo e dagli agenti atmosferici. A tutela della salute dei cittadini che debbono essere preservati dai pericoli connessi all'esposizione all'amianto, anche indiretta, si ravvisa l'urgenza di un censimento preliminare sul territorio. A seguire un programma incentivato (anche mediante il collegamento ai fondi regionali o comunitari disponibili) per la verifica e l'eventuale messa in sicurezza, fino alla completa eliminazione del materiale nocivo. Particolare attenzione sarà destinata a scuole, palestre ed altri edifici pubblici.

CONNETTIVITA' - Corsi gratuiti di informatica di base e di livello superiore tenuti da studenti delle medie superiori ed universitari meritevoli in base al rendimento ed alla valutazione scolastica, aperti a tutti i cittadini presso locali pubblici. L'utilizzo di studenti provenienti dalle scuole medie superiori e università selezionati in base alle valutazione è una forma di premialità che sarà utilizzata in vari ambiti mediante l'assegnazione di borse di studio/lavoro. - INTERNET BENE COMUNE: Wi-Fi gratis con un programma di diffusione territoriale anche mediante sgravi ed agevolazioni per le attività commerciali, che metteranno a disposizione la loro rete Wi-Fi; - Progetto "Generazioni Connesse" consistente in una serie di programmi ed iniziative per creare un legame civico inter-generazionale, in collaborazione con le associazioni cittadine. Forme di premialità per giovani che "reinventano in chiave moderna antichi mestieri.

TURISMO Incentivazione all'impiego nel settore del turismo. Il M5S favorisce misure per potenziare l'impiego dei cittadini sul territorio comunale nell'ambito del turismo. Sono proposti a tale scopo incentivi per l'istituzione di percorsi culturali, urbani e naturalistici, che valorizzino l'incredibile patrimonio del Comune Sabaudia e che incentivino la realizzazione di strutture ricettive e di attività commerciali. I proventi dell'imposta di soggiorno devono essere finalizzati esclusivamente ad interventi che favoriscano lo sviluppo dell'economia turistica. Non dobbiamo più permettere che queste risorse finiscano nel calderone indistinto del bilancio comunale: devono essere reinvestite nel Turismo. SABAUDIA ACCESSIBILE AL TURISTA: questo progetto comprende la facilità di accesso per il turista agli eventi per mezzo di applicazioni per smartphone, siti internet dedicati, etc. con spazi e programmazioni volti anche a pubblicizzare le attività commerciali che proporranno iniziative con particolare interesse per quelle destagionalizzate. SABAUDIA IN EUROPA: Per portare un turismo al di fuori della stagione estiva, bisogna potenziare la conoscenza e la valorizzazione del nostro territorio anche al di fuori dei confini nazionali, a tal fine l'amministrazione sarà a disposizione di tutti gli operatori per eventi principali e/o di contorno che
possano garantire un incremento dell'afflusso turistico nel periodo da settembre a maggio che maggiormente garantisce a Sabaudia un potenziale beneficio per la ricettività rispetto ad altre località dovuto al clima più mite ed adatto ad eventi all'aperto. HOME SHARING: Progetto volto a garantire una redditività dalle abitazioni (anche seconde case), ormai tante, in affitto o in vendita. Consiste nella possibilità di affittare la propria abitazione (o parte di essa) tutto l'anno, a prezzi modici e soprattutto a giovani coppie, anziani, famiglie numerose, che non possono permettersi una struttura ricettiva tradizionale, potenziando così anche i posti letto disponibili per l'alta stagione. FORMAZIONE E COMPETENZA: Formazione per tutti gli operatori commerciali in materia territoriale ed ambientale con particolare attenzione alle esigenze volte alla salvaguardia del nostro territorio.

TRASPORTI La politica integrata di sviluppo urbano è un prerequisito chiave per realizzare la strategia di sviluppo sostenibile dell'UE. La sua implementazione e un compito di rilevanza europea, ma deve tener conto delle specificità locali ed il principio di sussidiarietà. Promozione della mobilità attraverso l'intermodalità. - Revisione dell'intera rete stradale comunale, messa in sicurezza ed immediato adeguamento al Codice della Strada della segnaletica stradale. Intervento e segnalazione costante presso tutti gli Enti concorrenti sul territorio per la viabilità di loro competenza (strade statali e provinciali) e delle relative pertinenze (es. fasce frangivento ed alberature). - Revisione dell'intera rete, con adeguamento al C.D.S. delle piste ciclabili e dei percorsi pedonali sul territorio e soprattutto di collegamento con borghi, frazioni e nuclei residenziali. Potenziamento e realizzazione di nuovi percorsi di collegamento a punti di interesse collettivo e sportivi. Parimenti saranno predisposte vie ciclabili per l'accesso al Lungomare ed in prossimità delle direttrici principali. - Mobilità green l'intero parco veicolare comunale dovrà essere orientato inizialmente verso un sistema propulsivo ibrido e successivamente ad emissioni zero. Creazione di punti di rifornimento (colonnine) di energia elettrica con fonti rinnovabili ibride attraverso il sistema definito a "isola" mediante la ricerca di progettualità e finanziamenti specifici. ISTITUZIONE DI UN TAVOLO TECNICO PER IL TRASPORTO PUBBLICO per la predisposizione all'integrazione dello sviluppo urbano inteso come processo di coordinamento della politica urbana, di differenti interessi ed esigenze dei cittadini e delle decisioni sugli sviluppi futuri in termini di strategie spaziali, le problematiche da affrontare e i tempi di realizzazione devono essere presi in considerazione ed applicati per: - Razionalizzazione delle fermate Cotral e del servizio urbano; - Interventi di messa in sicurezza e volti ad incrementare confort, protezione e visibilità presso le fermate dei mezzi pubblici tramite sponsorizzazioni, anche mediante l'uso di colori appariscenti e/o fluorescenti per una miglior identificazione al turista ed una maggiore visibilità serale e notturna con l'uso combinato di fotovoltaico e luci led per le pensiline. - Sensibilizzazione ed incentivazione dei gestori del trasporto pubblico verso un sistema di trasporto a basso impatto ambientale nel nostro territorio. - Obbligo di adeguamento di tutti i veicoli per il trasporto pubblico di attrezzature idonee per il trasporto di disabili. Programma di intervento da completarsi con il divieto di accesso nel territorio per i mezzi pubblici non "accessibili". - Trasporto scolastico valutazione della sussistenza dei presupposti per il proseguimento della gestione esterna del medesimo. Creazione di un programma di verifica - con l'ausilio delle famiglie interessate - per l'accessibilità dei ragazzi con disabilità di vario livello sul territorio comunale e collaborazione per le eventuali problematiche relative agli istituti superiori localizzati nei comuni limitrofi.

ENERGIA: Crediamo fermamente nelle potenzialità delle fonti di energia rinnovabili. Per questo motivo prepareremo il Piano Energetico Comunale. - Incontri aperti alla cittadinanza con esperti del settore energetico che, per informare sulle nuove tecnologie per la produzione di energia rinnovabile e consigli sull'ottimizzazione dell'uso dell'energia negli impieghi domestici di tutti i giorni. - Dotazione di tutti gli edifici di proprietà comunale di tecnologie per il risparmio energetico e per la produzione di energie rinnovabili - Sostituzione del parco lampade dell'illuminazione pubblica con lampade a led e possibilmente alimentate da pannelli fotovoltaici. - Incentivazione comunale alla riqualificazione energetica del patrimonio edilizio privato e alla riqualificazione energetica, riducendo gli oneri e le imposte comunali ai cittadini che dimostrano una riduzione efficace dei consumi.

ACQUA PUBBLICA - Il servizio di approvvigionamento idrico deve essere a gestione pubblica. Questo principio dovrà essere introdotto nello Statuto comunale. Formazione ed incentivazione per : - Contrastare l'uso di bottiglia di plastica che rappresenta una delle principali fonti di produzione di rifiuti urbani, di spesa, perdita di tempo e disagio per i cittadini; - Obbligo, per le nuove costruzioni ed incentivazione nelle ristrutturazioni, dell'introduzione del doppio circuito, dell'uso acqua potabile per gli usi alimentari e non potabile per gli altri usi (recupero delle acque piovane in vasche di accumulo e loro riutilizzo). - Vigilanza e controllo della rete idrica con interventi presso il gestore attuale per ridurne perdite e sprechi; - Diffusione delle fontanelle pubbliche, in particolare nelle aree a frequentazione pedonale e ciclabile con pubblicazione di una mappa aggiornata sul portale comunale; - Progettazione di una rete di raccolta delle acque piovane in vasche di decantazione e fitodepurazione per uso irriguo, lavaggio strade, etc.; - Incentivazione dell'uso di bacini di contenimento delle acque piovane per attività industriali ed agricole; Attuazione di una politica di riduzione degli sprechi d'acqua nella rete di distribuzione e presso l'utente finale; monitoraggio costante della qualità dell'acqua e restituzione dei risultati ai cittadini via web.

UFFICIO EUROPA: Istituzione dell'ufficio EIR: Europa, Italia,Regione. Il M5S si propone di istituire l'ufficio EIR, mediante formazione specifica di alcune risorse interne al comune, al fine di monitorare bandi europei, ministeriali e regionali, attivi e per fornire, sia agli uffici del Comune sia alle aziende del territorio, con particolare attenzione a quelle agricole e manifatturiere, le informazioni e la consulenza necessarie a predisporre le proposte di finanziamento; Informazione e formazione su politiche, orientamenti e programmi dell'U.E. Assistenza all'elaborazione e alla gestione di iniziative progettuali all'interno di bandi comunitari; L'Ufficio Europa opera attraverso due aree: - informazione e comunicazione; - programmi comunitari e progettazione - offre ai cittadini l'aggiornamento periodico informatico (mailing list), per bandi, concorsi, tirocini, eventi ed opportunità di finanziamento;

URBANISTICA In relazione alla Gestione del Territorio, il Comune di Sabaudia in una visione programmatica, non può essere condizionata da logiche esclusivamente di espansione (speculative), ma al contrario deve
perseguire uno sviluppo compatibile con il patrimonio ambientale, storico, paesaggistico come senso comune di sostenibilità e di qualità urbana e ambientale. Azioni Programmatiche 1.- Mantenimento dell'integrità Ambientale Naturale e Rigenerazione Urbana, attraverso il corretto rispetto delle regole, qualità delle soluzioni spaziali (analisi dei piani attuativi esistenti, revisione piani attuativi sulla base della ricucitura ambientale, bilanciamento dei servizi verdi e spazio pubblico, regolamento edilizio sostenibile). Stop al consumo del territorio è un messaggio concreto. 2.- Costruzione e Restituzione di un Quadro Conoscitivo Il M5S si attiverà per la definizione, rappresentazione e diffusione di quadro conoscitivo sulla realtà territoriale urbanistico - edilizia. 3.- Principio della Rigenerazione Urbana - Consumo Zero del Territorio Revisione degli strumenti urbanistici esistenti per focalizzarli su punti essenziali, quali lo stop al consumo del suolo, miglioramento dei servizi e riqualificazione degli spazi pubblici. 4.- Partecipazione e Condivisione Estendere per ogni questione rilevante di carattere urbano strumenti tecniche o indirizzi di "progettazione partecipata" permettendo la migrazione da un sistema decisionale "chiuso" a un sistema "aperto" attraverso la costruzione di regole condivise (Carta della Partecipazione). 5.- Riqualificazione Infrastrutturale e dei collegamenti urbani Uno dei principi urbanistici che maggiormente influenzano l'accessibilità e la viabilità locale è rappresentato della capacità di gestione della rete infrastrutturale locale che diviene uno dei servizi di maggior impatto per la competitività comunale. Strade e Manutenzione è un binomio troppo spesso trascurato e abbandonato che richiede interventi mirati e graduali (in funzione delle risorse economiche disponibili da bilancio) per accrescere anche il livello di sicurezza. 7.- Marketing Urbano L'amministrazione comunale deve farsi promotrice del Marketing Urbano: creare un database accessibile e pubblicizzato per monitorare e ricercare potenziali investitori interessati a progetti di carattere agroambientale e/o da proporre come "location" per eventi, spot o per il cinema; 8.- Creare una Nuova Immagine Urbana del Centro Porre al centro dell'attività di pianificazione, la sostenibilità non solo ambientale ma anche socioculturale della città per avviare un processo di rilancio a carattere culturale. - Creazione di un punto turistico urbano di accesso ed introduzione al territorio; - Realizzazione dei principali percorsi di valorizzazione e fruizione della città e delle connessioni ambientali; - Creazione di eventi espositivi domenicali su arti e mestieri locali; - Sostegno al piccolo commercio tradizionale ed all'artigianato all'interno di un piano per la riqualificazione del commercio urbano e di vicinato; - Riqualificazione degli spazi pubblici di vita e di relazione, dando anima e vita a tutti i luoghi pubblici, anche quelli meno accessibili o noti, attraverso attività e servizi di animazione, intrattenimento, racconto, etc.; 9.- Città Verde e Pubblica Il recupero e valorizzazione degli spazi verdi rappresenta uno dei nodi principali della progettazione. Lo scopo è quello di realizzare una rete di verde pubblico attrezzato da dare in gestione ad associazioni o singoli cittadini con l'obiettivo di ridurre i costi di gestione dell'ente, creare occupazione e servizi anche stagionali: - Censimento di tutte le aree verdi, intese - in senso allargato - come spazi pubblici: dagli slarghi alle piazze alle scuole... Gestione delle aree verdi e/o pubbliche nella direzione della continuità del sistema ambientale e della costruzione di un sistema di connessioni tra le aree verdi per creare una rete di connessioni nella città;
- Promuovere progetti di tutela, recupero e valorizzazione del territorio rurale, avendo come obiettivi la valorizzazione del patrimonio storico, paesaggistico e ambientale del territorio, la realizzazione di una rete ecologica, la realizzazione di una rete della mobilità lenta. - Saranno individuate aree pubbliche dove realizzare "Orti Urbani", ovvero dei terreni pubblici nei quali avviare attività di coltivazione di specie ortive e/o di giardinaggio con la partecipazione attiva dei cittadini. 10.Qualità urbana, procedure ed interventi diretti - Gestione corretta degli Oneri di Urbanizzazione. Gli oneri di urbanizzazione, non devono in nessun modo andare a coprire altre voci di spesa del bilancio comunale estranee all'ambito urbanistico (come sempre è successo nelle passate amministrazioni), ma essere destinati alla realizzazione e miglioramento degli standard urbanistici previsti per legge. Una delle Stelle del Movimento è il rispetto e la salvaguardia dell'Ambiente, sia naturale che antropizzato: per questo vogliamo che l'amministrazione comunale rinunci a quota parte degli oneri di urbanizzazione, qualora vengano adottate moderne tecniche costruttive votate al rispetto dell'ambiente e al minor consumo energetico degli edifici. - Definizione dei piani di recupero dei nuclei abusivi; - Completamento entro 5 anni delle procedure legate ai condoni edilizi con eventuale completamento, a carico dell'utente, delle istanze da parte dell'ufficio ed istituzione del fascicolo del fabbricato. Verifica delle classi energetiche, dell'impiantistica e della proprietà. - Nuovo regolamento dell'Arredo Urbano per incentivare l'accoglienza dello spazio pubblico (compatibilmente con le risorse comunali di bilancio). - Aggiornamento di tutti gli strumenti urbanistici e pubblicazione on-line di tutta la cartografia di riferimento. Completamento degli strumenti attuativi del PRG e di tutti i piani di programmazione e gestione previsti dalla normativa vigente. Istituzione di un tavolo permanente per la verifica e la gestione partecipata dei vincoli territoriali con gli enti a concorrenza territoriale. - Recupero delle aree degradate a destinazione industriale e artigianale; - Progettazione e realizzazione di un area delimitata e permanente, con servizi destinata al mercato settimanale ed ad eventi di breve durata (mercatini, fiere, spettacoli, etc.) presso l'area denominata "Campo di Marte".

LAVORO ED ECONOMIA Le condizioni della nostra città, da un punto di vista lavorativo ed economico è quanto mai preoccupante. Abbiamo scattato una fotografia reale della situazione ed il quadro che ne risulta è di seguito ampiamente descritto. Nei vari punti del programma invece, vengono sviluppate le proposte per un rilancio nei vari settori, sia economico che in termini occupazionali. Il Movimento 5 Stelle ha molto da dire in tutti questi settori che ritiene strategici, nell'interesse prima di tutto dei cittadini, dell'ambiente e del futuro della nostra città. Ci proponiamo di riavvicinare le istituzioni ai cittadini proprio perché saranno questi ultimi ad avere i loro rappresentanti nelle istituzioni e potranno direttamente controllare l'andamento di tutta la gestione delle risorse pubbliche: risorse che sono dei cittadini e che ai cittadini devono tornare, in maniera trasparente, sotto forma di servizi e di benessere collettivo di tutta la comunità. Valorizzazione dei Centri Commerciali Naturali e dei Mercati Cittadini in alternativa alla Grande Distribuzione: la concorrenza dei centri commerciali di periferia e della grande distribuzione, unito al calo di consumi, porta ad un notevole e generalizzato calo di fatturato per gli esercenti del centro, alla chiusura di molti esercizi, ad un turn over enorme e ad una netta diffusione dei negozi in franchising, a discapito del commercio locale. In questa situazione, dal nostro punto di vista, occorre necessariamente potenziare i centri commerciali naturali di quartiere, sperimentando degli strumenti alternativi che favoriscano l'incentivazione del consumo locale e di qualità, ma anche la fidelizzazione della clientela.

POLITICHE SOCIALI: Nel nostro Paese oltre un quarto degli italiani è a rischio povertà o esclusione sociale e i servizi di assistenza sociale attivi non sono forti ed efficienti su tutto il territorio. Ecco perché bisogna affrettarsi ad attuare una strategia di lotta alla povertà tramite una razionalizzazione della spesa sociale, in modo da spianare la strada all'introduzione di un sistema di reddito minimo. - BARATTO AMMINISTRATIVO: possibilità per i cittadini in difficoltà economica di poter saldare i propri debiti con il fisco comunale, mettendosi a disposizione per eseguire lavori socialmente utili. -REDDITO DI CITTADINANZA - PROGETTO PILOTA: Studio di un sistema di contributo mensile destinato per chi si trova in povertà assoluta e non riesce a procurarsi i mezzi per avere una vita dignitosa, anche con l'ausilio delle risorse ottenute con il Taglio degli stipendi degli amministratori e la riduzione delle spese collegate agli organi di governo. -BARRIERE ARCHITETTONICHE - DISABILITA': Il nostro obiettivo principale è il censimento delle criticità attualmente presenti nella città e nei nuclei periferici per trasformare Sabaudia in una "citta diversamente agibile". Attivazione del P.E.B.A. (piano di eliminazione barriere architettoniche): oggi ci sono troppe opere pubbliche con "ostacoli": marciapiedi con buche e pavimentazioni irregolari, rampe e scivoli di accesso non idonei, assenza di attraversamenti pedonali, sosta selvaggia in prossimità delle discese, occupazioni di marciapiedi e portici, accessi al mare per diversamente abili e assenza di servizi in prossimità, navette sprovviste di ausili, ecc. A Sabaudia chi è costretto a muoversi con la sedia a rotelle, le mamme con il passeggino, gli anziani con difficoltà motorie o anche solo per chi vuole fare una passeggiata in bici può avere molte difficoltà. Serve un programma sistematico di interventi per rendere accessibili edifici e spazi pubblici a tutti i cittadini anche diversamente abili mediante il reperimento di fondi regionali o comunitari. Abbattimento, reale e non "su carta" delle barriere architettoniche e verifica del rispetto delle prescrizioni per uffici, attività e locali pubblici. TERZA ETÀ: RIDARE VITA AGLI ANNI Migliorare la qualità della vita degli anziani è un impegno. Valorizzare le capacità residue, considerare la terza età una risorsa e non un peso sociale, impegnare cittadini della terza età mediante scambio colturale fra generazioni, migliora la qualità della vita, tutela dalla depressione e aumenta l'aspettativa di vita. SANITA' Azioni di collegamento con le strutture regionali per il potenziamento dei servizi ambulatoriali e di primo soccorso; Attivazione di sportelli specifici per il contrasto alle malattie collegate all'uso di droghe, all'abuso di alcool ed alla ludopatia (gioco d'azzardo). Monitoraggio continuo delle criticità inerenti le aree soggette a malattie degenerative e forme tumorali collegabili. POLITICHE LGBT È necessario facilitare i punti di incontro e rendere disponibili servizi d'ascolto a supporto dei giovanissimi che chiedono di poter chiarire il loro percorso di identità sessuale, sia nel riconoscimento del genere, sia per il riconoscimento dell'orientamento ed eventualmente accompagnandone il coming-out. Attualmente tali servizi vengono prestati solo da alcune associazioni che presuppongono a priori una collocazione di orientamento sessuale e/o politico: molti giovani vorrebbero invece usufruire di un servizio che li aiuti ad affrontare il loro percorso identificativo nella massima riservatezza. Modifica dello statuto del Comune con l'inserimento dell'esplicita non discriminazione delle persone per l'orientamento sessuale e l'identità di genere.

AGRICOLTURA
- ECCELLENZA: indirizzare l'Agricoltura di Eccellenza attraverso un programma di formazione continua per gli operatori del settore al fine di costituire un marchio di qualità (De.Co. Denominazione Comunale) a tutela dei prodotti del territorio e del consumatore. - Incentivi per trasformare l'agricoltura convenzionale in agricoltura di pregio nel rispetto dell'ambiente e della dinamica produttiva integrata avvalendosi delle diverse metodologie ecocompatibili come la biologica e biodinamica. - POTENZIAMENTO DELL'UFFICIO AGRICOLTURA: assistenza, promozione e sviluppo dell'agricoltura e delle aziende agrituristiche locale. Studio per la realizzazione, anche mediante la realizzazione di consorzi, di un "Mercato Ortofrutticolo-Bio" a zero emissioni e di un "Mercato Floricolo". Incentivi per i mercati "rionali" o "a km 0" in cui i produttori agricoli del territorio provinciale vendono i propri prodotti (soprattutto frutta e verdura, ma anche formaggio, insaccati, vino, olio, miele, yogurt, conserve e confetture) a prezzi contenuti e con cadenza settimanale.

SICUREZZA L'aumento del consumo di droghe ed alcool tra i giovani, dei furti in appartamenti e ville, anche di giorno, le manifestazioni di delinquenza stanziata sul territorio e "pendolare" ci impongono un più attento controllo del territorio, in particolare: Questo obbiettivo può essere raggiunto dopo una attenta analisi dei carichi di lavoro amministrativi della polizia municipale privilegiando la presenza sul territorio e l'ottimizzazione dell' utilizzo di risorse di polizia municipale con un coordinamento e collaborazione con tutti i corpi di polizia presenti nel nostro territorio. Potenziamento della video sorveglianza. Favorire programmi di incontro periodici tra abitanti e polizia locale al fine segnalare e prevenire fenomeni di delinquenza; Maggiore attenzione ai reati ambientali e contro il patrimonio che sono la prima causa di degrado urbano. Nella stagione estiva quando la popolazione del nostro comune aumenta, maggiori devono essere le risorse per il controllo del territorio. Incremento del servizio "su strada" per la Polizia locale con l'utilizzo a rotazione di tutti i componenti del settore e istituzione della figura del vigile di zona da impiegare nelle aree urbane e nei periodi dove si rilevano le maggiori criticità segnalate dai cittadini o rilevate dagli uffici; ad esempio in zona "Quindici", "Sabaudia nord", "Arciglioni" ovvero nei borghi, nelle frazioni e nelle lottizzazioni.

CULTURA Incrementare gli eventi culturali che privilegiano spettacoli dal vivo: teatro, cinema all'aperto, festival degli artisti di strada, concorsi canori, grafitaggio e murales, realizzazione di un centro eventi con palco ed attrezzature permanenti - nella stagione estiva - a disposizione delle associazioni per attività gratuite, recupero del Cinema-Teatro utilizzandolo come area culturale adattabile a varie attività: cinema, teatro, musica, conferenze, sala espositiva, ecc). Valorizzazione della festività del santo patrono. Realizzazione di punti d'incontro pubblici con sistemi solari di ricarica e-bike, smartphone; Biblioteca: potenziamento ed incentivazione con realizzazione di spazi specifici per la lettura e giornate tematiche di incontro per genere o autore.

SPORT Lo sport è un diritto di tutti i cittadini, il M5S intende favorire lo sport per ogni età. Sabaudia è la città perfetta per chi ama lo sport all'aria aperta, sia amatoriale sia agonistico, ogni anno vengono organizzate gare podistiche e ciclistiche sempre molto partecipate; nel nostro lago si allenano i campioni di tutto il mondo, tuttavia, mancano eventi fissi legato allo sport del remo. Sabaudia ha bisogno di centri sportivi funzionanti e una rete di operatori competenti nei vari settori
sportivi da riunire in un tavolo di lavoro per la programmazione di eventi a favorire una politica di promozione dello sport e di un sano stile di vita. Trasformazione di spazi verdi di zona con campetti ed aree gioco, piste per pattinaggio, skate, bmx, percorsi vita, etc. Realizzazione di una piscina comunale mediante il reperimento di fondi e/o con la partecipazione di investitori privati. Introduzione di un sistema di valutazione dell'uso degli impianti sportivi e ricreativi comunali dati in concessione, con possibilità di annullamento della concessione in caso di mancata valorizzazione o speculazioni e di introduzione di tariffe calmierate; Riqualificazione delle aree di verde pubblico con semplici impianti (porte, canestri, attrezzi) e manutenzione di quelli esistenti; Promozione delle collaborazioni tra scuole e società sportive; Promozione e incentivazione di grandi eventi sportivi nelle strutture esistenti e verifica delle ricadute sulla città (si promuove il turismo con gli eventi sportivi); Promozione dell'attività sportiva per il mantenimento delle autonomie e delle capacità funzionali e aerobiche (ballo, ginnastica soft e posturale, camminate e/o nuotate e/o gite in bici collettive) nei centri diurni per anziani; Pesca: progetto di fattibilità per l'individuazione di un'area, priva di barriere architettoniche ed adatta alla pratica della pesca sportiva con canna, per consentire agli anziani residenti facile accesso e libera pratica di questo sport.

Pagine

Partecipa ai nostri eventi