Il Pd dopo la stroncatura elettorale subita, nel bisogno di far sentire la sua stridula voce, ben rappresentato dal suo segretario provinciale Julik Zanellato, attacca il Movimento 5 Stelle, dandoci dei Leghisti mascherati, da teatranti consumati, da "mortificatori di Sindaci responsabili".

Si arrampica sugli specchi in questo articolo in cui ci insulta, il tutto per arrivare ad appoggiare la "creazione della nuova autorità dell'ambito di bacino"per la gestione integrata dei rifiuti. Viene naturale pensare che il poltronificio, la torre d'avorio inattaccabile per un periodo di 20+20 anni, torre entro la quale probabilmente avrebbero potuto rifugiarsi amici e conoscenti, rischia evidentemente di sfuggire dal controllo del Pd, dato il risultato elettorale scadente a cui le scelte di Zanellato, secondo molti, hanno grandemente contribuito : a pensar male si fa peccato.........

....[continua a leggere]


E' doveroso fare un po' di chiarezza ed informazione riguardo al contributo del 2 per mille ai partiti politici soprattutto in questo periodo di dichiarazione dei redditi.

Ricordiamo a tutti i cittadini che è assolutamente facoltativa la possibilità di devolvere il 2 per mille dell'IRPEF ai partiti e che questa non è obbligatoria.

Sottolineamo il fatto che, nella lista dei partiti che possono ricevere tale finanziamento presso i CAF, non c'è il Movimento 5 Stelle, il tutto documentabile presso il sito dell'Agenzia delle Entrate.

....[continua a leggere]

Quando la carta e' straccia.

Dopo l'uscita strumentale, su giornali di oggi, della notizia in cui si prospetta un' alleanza con la Lega da parte del M5S tramite l'assessorato offerto a Donzelli, e ritenendo che le mail girate alla redazione in maniera fraudolenta e non autorizzata siano state tagliate e rivisitate ad uso e consumo di un giornalismo che deve fare sensazionalismo a tutti i costi, ci teniamo a rispondere. ....[continua a leggere]


Vorremmo spiegare al NUMERO UNO DEL PD, alcune cose basilari e fondanti il movimento5stelle che, appunto, al proprio interno non ha nessun NUMERO UNO e quindi come tale non può essere considerato a Rovigo sicuramente nemmeno BEPPE GRILLO.

Le uniche persone che possono parlare in nome e per conto del MOVIMENTO5TELLE sono a tutti i livelli, GLI ELETTI, i quali potranno esprimersi come portavoce dei cittadini che partecipano e sono attivi nei meetup (la base fondante del movimento 5 stelle, non Beppe Grillo solo al comando) in accordo con la maggioranza della base (o meetup).

Oggi a Rovigo l'unico che può utilizzare il simbolo ....[continua a leggere]

Una grande prova di democrazia ci aspetta domenica 31, le elezioni del sindaco del nostro comune, Rovigo, e del governatore della regione Veneto, passano attraverso questo fondamentale diritto che i nostri nonni si sono conquistati a forza di sacrifici.

Non andare a votare vuol dire lasciar la possibilità ad altri di decidere al posto nostro, ma poi non deve diventare un alibi, poi non ci si può lamentare se, persone che sono state messe a governare per opera di "marpioni" che hanno il potere di manovrare decine, centinaia di voti, per giungere a propri scopi, non sempre utili alla comunità (anzi mai), poi fanno regole, ordinanze, leggi che tornano utili per pochi a scapito di molti.

In quel caso bisogna avere l'umiltà ed il coraggio di dire: "IO HO PERMESSO CIO'".

Andando a votare, con la consapevolezza di votare per il giusto, dopo essersi, minimamente, informati, e senza chiedere nulla in cambio, se non ONESTA' e GIUSTIZIA, e il mantenimento delle promesse elettorali che il candidato ha fatto, allora e solo allora, avrai il DIRITTO e DOVERE, di far valere i tuoi diritti e richiedere che l'amministrazione che hai deciso di votare, se sta fallendo il proprio mandato, deve provvedere a rispettare il patto che ha sottoscritto in campagna elettorale.

Esiste un'altra problematica che mette in pericolo la democrazia, e sono gli errori elettorali (a volte veri e propri brogli), ovvero quelle schede che essendo state compilate in maniera non completamente corretta o con piccoli vizi di forma, vengono annullate togliendo voti alle liste. Per evitare questo, vengono nominati dei RAPPRESENTANTI DI LISTA che hanno il compito di far si che le schede considerate dubbie dagli avversari politici vengano invece convalidate.

I seggi di Rovigo sono 53, e abbiamo bisogno di 53 RAPPRESENTANTI DI LISTA, se sei interessato, manda i tuoi dati al seguente indirizzo mail: domnezzo@gmail.com .

E' un compito importante, a difesa della democrazia, in molti, troppi, cercheranno di far cancellare o annullare le schede del Movimento, in quanto siamo diventati la polvere all'interno dell'ingranaggio (cit. Vernelli) e stiamo cercando di bloccare una politica corrotta e clientelare, e questo, ovviamente disturba i "soliti" politicanti.

Quindi se vogliamo dire BASTA a questo sistema, dobbiamo presenziare allo spoglio delle schede, e controllare che nessuna scheda venga annullata per volere altrui, ma solo, se effettivamente non valida.

Per essere rappresentante di lista devi essere maggiorenne e iscritto nelle liste elettorali del comune, poter dedicare qualche ora del tuo tempo nei giorni di sabato, domenica e lunedì (verrai esentato dal lavoro con regolare certificato rilasciato dal presidente di seggio) ed aver voglia di cambiare il sistema.....

A RIVEDER LE STELLE

T.R.

Il Movimento ed il meteo......

Da quando, a Rovigo è stato fondato il Movimento 5 Stelle, non si può certo dire che il Dio dei cieli e del tempo meteorologico venerato dagli antichi Greci, Zeus, sia stato clemente con gli organizzatori degli eventi.

Chiunque ricorderà la nevicata che nel febbraio 2013 ha eccezionalmente imbiancato la città di Rovigo e tutti coloro che stoicamente si sono recati in piazza Vittorio Emanuele per ascoltare un straordinario Beppe Grillo, arringare i presenti.

O più recentemente era il 18 aprile scorso, quando Paola Taverna è venuta a trovarci, erano i primi giorni di primavera, la settimana era stata piacevole e calda, ma quel giorno si scatenò tutta la furia del Dio Zeus, o ancora quando abbiamo organizzato l'incontro con Nicola Brugiolo al Caffè Coghetto, lampi e tuoni con temporale estivo, ed anche allora eravamo all'inizio di aprile.
Dopo queste esperienze pensavamo di aver pagato il torto fatto a Zeus (ma quale?), infatti giunta a Rovigo Barbara Lezzi ci siamo goduti una bellissima domenica di caldo sole...

Tutti felici ed allegri, organizziamo il prossimo evento, ci siamo detti, così abbiamo invitato, non senza difficoltà di carattere organizzativo, Alessandro Di Battista, (non mi dilungo sulla spiegazione di chi esso sia lo saprete sicuramente tutti) i cui pressanti impegni gli impongono di recarsi a Rovigo il 23 maggio, nei giorni in cui ci saranno anche altri eventi, fra cui il festival biblico.
Una bella occasione, l'enorme carica di Alessandro, abbinata alla gente che passa per partecipare al festival, allora decidiamo, essendo piazza Vittorio impegnata, di organizzare il ritrovo in piazza Matteotti, organizzato audio, permessi, palco, a qualcuno viene in mente di chiedere a Zeus, se quel giorno deciderà di regalarci una giornata di sole.
La risposta non è stata molto benevola, e ci è stato risposto picche.
A fronte di ciò abbiamo deciso di spostare l'evento in ambiente sicuro, ci trasferiamo nella sala della PESCHERIA NUOVA sul corso del popolo 140 dalle 15.00, l'invito rimane invariato, chiediamo la partecipazione di tutti, per far sapere a Rovigo tutta che L'ONESTÀ' ANDRÀ DI MODA e che tutti noi ci impegneremo a fondo affinché ciò avvenga.
In alto i cuori, e a riveder le stelle.

A. Di battista.jpg

Rovigo, si presenta alle elezioni,

e lo fa con 10 candidati alla poltrona di sindaco, in queste ultime settimane si sono alternate, in città, le presenze di numerose personalità politiche di spicco, alcuni sono stati accolti trionfalmente, alcuni con distacco, certi con freddezza, molti sono quasi stati ignorati, non da tutti se si contano i rappresentati del partito di cui son venuti ad elevar le lodi.

Abbiamo visto dispiegamento di forze dell'ordine, abbiamo visto usare in maniera impropria simboli che rappresentano una cultura cittadina, abbiamo sentito spot elettorali falsi, tendenziosi e senza nessuna possibilità di realizzazione, abbiamo visto alleanze che sembravano improbabili, mestieranti ed attori, dilettanti improvvisati, ma abbiamo anche sentito cose interessanti alcune degne di nota altre difficili da realizzare ma da valutare, insomma nulla di nuovo.

Sabato 23 maggio, ad una settimana dalle elezioni, sarà a Rovigo il parlamentare del Movimento, in questo momento più rappresentativo.

Alessandro Di Battista con la sua carica positiva, ricca di onestà competenza e voglia di denuncia oltre che di volontà di contrastare questa politica corrotta e clientelare sarà a Rovigo in PESCHERIA NUOVA a partire dalle 15.00, parlerà con i cittadini spiegando come si può arrivare a realizzare tutto ciò con determinazione e competenza.

È un banco di prova importante per Rovigo, dobbiamo far sentire la nostra voce, dobbiamo dimostrare che a Rovigo non siamo tutti caproni disposti a muoverci solo per interessi personali, ma che pensiamo alla collettività, che non corriamo dietro solo ad urlatori inconsistenti e non riempiamo piazze in cerca di selfie, andiamo in piazza sabato pomeriggio, facciamo sentire il nostro entusiasmo, facciamo risuonare i nostri applausi, facciamo sentire le nostre grida di indignazione..... FACCIAMO SENTIRE CHE SIAMO DEL MOVIMENTO 5 STELLE....

A. Di battista.jpg

Grande Evento all'Info-point del Movimento 5 Stelle, oggi dalle 19.00 nei pressi del Palazzo Roverella, sarà presente la Cittadina in Parlamento Maria Edera Spadoni, che ci parlerà della politica sociale rivolta in particolar modo alle Donne.

Alle elezioni politiche del 2013 viene eletta deputata della XVII Legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione XI Emilia Romagna per il Movimento 5 Stelle e dal 7 maggio fa parte della III Commissione (Affari esteri e comunitari).[3]. È membro del Consiglio D'Europa all'interno della Commissione Uguaglianza e non discriminazione. È presidente del Comitato permanente sull'Agenda globale post 2015, la cooperazione allo sviluppo e il partenariato pubblico-privato, presso la Commissione Esteri. Il 3 dicembre 2014 è stata nominata in Consiglio d'Europa rapporteur sulla mozione Systematic collection of data on violence against women, di cui è la prima firmataria.

Spadoni Di battista.jpg

L'amministrazione comunale deve promuovere la riqualificazione della città e respingere le pressioni indebite dei gruppi di interesse. Per una visione complessiva dell'idea della "città che vogliamo" è indispensabile aprire un percorso partecipato di revisione delle opportunità urbanistiche.
La presentazione sul sito internet del Comune delle aree in cui è opportuna la verifica delle destinazioni urbanistiche e degli indici di costruzione, a fronte di una adeguata proposta urbanistica-edilizia, aprirà una ampia e trasparente fase di confronto con la cittadinanza e con i "portatori d'interesse".