MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Mondovì - 

++ AVVERTENZA, se non conosci l'Associazione "culturale" Mondovì Oltre, puoi fartene un'idea a fondo articolo" ++

E' con un misto tra interesse e stupore che leggiamo a mezzo stampa come un

sondaggio che certifica il fallimento delle passate Amministrazioni venga sbandierato ai quattro venti da... pezzi di quella maggioranza che è ed è stata anima delle Amministrazioni di cui sopra e quindi artefice dei risultati del sondaggio.

Roba da strizzacervelli o...cittadini distratti!

I risultati del sondaggio (al link l'articolo di Alessandro Nidi su TargatoCn.it)

sono tutt'altro che edificanti per la città: assistenza sanitaria? Migliorabile. Impiantistica sportiva? Di medio livello. Decoro urbano? Discreto. Queste sono soltanto alcune delle risposte che i cittadini monregalesi hanno fornito all'interno dell'iniziativa "Mondovì in 10 domande", organizzata dall'associazione "culturale" Mondovì Oltre con l'intento dichiarato di "effettuare un'indagine conoscitiva sulla percezione della città e della sua amministrazione da parte dei cittadini monregalesi"

Noi del MoVimento 5 Stelle lo diciamo da un po' di tempo che le politiche delle amministrazioni Viglione-Costa hanno portato ad una Mondovì così come viene dipinta dai nostri concittadini nel sondaggio. Ma oggi arriva il MEA CULPA di chi ci ha amministrato, immaginiamo promettendo di cambiare...come ad ogni tornata elettorale.

Veniamo quindi a "Mondovì Oltre". "Associazione" presieduta da Francesca Bertazzoli, segretario Pietro Danna e dal revisore dei conti, Marzio Candela.

Visti i risultati del sondaggio, immaginiamo che i membri del direttivo abbiano fatto la voce grossa: chiamato il Sindaco, Stefano Viglione - che hanno sostenuto per 10 anni - l'Assessore ed i consiglieri dell'attuale maggioranza che si identificano nell'Associazione (anche se in realtà è nato prima il gruppo consiliare dell'associazione): Rossi, Pulitanò, Aimo I., Aimo G., Mansuino e Gola e gliene abbiano dette quattro. Sì perché tra tutti ci sono, attuali componenti della maggioranza, attuale ed ex presidente del Consiglio Comunale, ex Assessori, ex presidente di Mondoacqua SpA (di nomina del Sindaco ndr). Dunque, PIENAMENTE RESPONSABILI DEI POCO BRILLANTI RISULTATI.

Ma forse...non ci hanno pensato minimamente di farlo, anche perché i membri del direttivo erano candidati nel 2012 in liste di appoggio al candidato Sindaco Viglione e addirittura un membro del direttivo è stato nominato dal Sindaco membro del Cda di Mondoacqua.

[gallery ids="3999,3998,3997,3996,3995"]

Ma forse...non ci hanno pensato perché Mondovì Oltre non ha mai messo in dubbio la sua adesione alla maggioranza del Sindaco Viglione ma da quando il Ministro Costa e il Sindaco Viglione hanno avuto da ridire su "importanti" questioni monregalesi le strade si sono separate. Il Ministro Costa è infatti il grande "Sponsor" di Mondovì Oltre (come d'altronde di molte altre liste "civiche" delle elezioni precedenti).

Costa e Mondovì Oltre, con il loro candidato Sindaco, Paolo Adriano, ecc... e Viglione con Lega Nord, Forza Italia, D'Agostino, Raviola, con la loro candidata Sindaco, Donatella Garello, ecc... sono in egual misura responsabili della Mondovì SPENTA descritta dal consigliere G. Aimo in Consiglio Comunale e della Mondovì DISCRETA uscita dal sondaggio di Mondovì Oltre.

 

P.S. non focalizzatevi molto sul nome "Mondovì Oltre", molto probabilmente alle elezioni del 2022, avranno cambiato di nuovo nome.


Mondovì - 

E' finalmente passata in Giunta regionale il 30 gennaio 2016 la dichiarazione di notevole interesse pubblico del complesso monumentale-paesaggistico Momburgo-Santa Lucia, nei Comuni di Roccaforte Mondovì e Villanova Mondovì, un patrimonio da assoggettare al Codice dei beni culturali e del paesaggio, che rende immediatamente operative le misure di tutela dell'interesse paesaggistico.

Una vittoria anche del Movimento 5 Stelle. Abbiamo infatti seguito da vicino e sollecitato il provvedimento fin dalla richiesta avanzata nel giugno del 2014 dai rappresentanti delle maggiori associazioni di tutela ambientale: Forum nazionale del Paesaggio Comitato Cuneese, Pro Natura, Legambiente Cuneo, Italia Nostra sez.Mondovì, Associazione "Ama il tuo Paese".

Diventa oggi finalmente operativo, tutelando uno splendido promontorio montuoso che guarda verso la confluenza dei torrenti Ellero e Lurisia, caratterizzato dall'imponente Santuario di Santa Lucia e da altre bellezze architettoniche e paesaggistiche. Un patrimonio che negli anni é diventato sempre più vulnerabile per la proliferazione delle cave nelle sue vicinanze, attività che pur non potendo essere oggi impedite, ora il vincolo impedirà di espandere ulteriormente.

Il complesso si trova non lontano dal Parco Naturale delle Alpi Marittime, per il quale é stata attivata la procedura di richiesta di riconoscimento dell'UNESCO e la sua tutela va quindi ad aumentare il potenziale di richiamo ambientale, culturale e paesaggistico della provincia di Cuneo. Il consolidarsi di un insieme ricco di elementi storici, artistici e culturali che rappresentano un importante punto di riferimento per tutto il territorio e lo sviluppo del potenziale ambientale, sociale, educativo e turistico/economico sono un importante obiettivo del M5S.

I prossimi passi che seguiremo attentamente in Regione saranno l'approvazione di un'altra dichiarazione di interesse paesaggistico sul sito di Mondovì Piazza, area urbana storica attualmente in fase di progressivo abbandono, e la legge di ridefinizione dei confini dei Parchi Naturali regionali, per noi centrale nella strategia di tutela e valorizzazione ambientale e paesaggistica del territorio piemontese.

Mauro Campo, Consigliere regionale M5S Piemonte


Mondovì - 

Consiglio Comunale di lunedì 21 novembre 2016, la seduta è convocata dalle ore 16,00.

Per seguire la diretta streaming clicca QUI.

Per leggere l'ordine del giorno della seduta, clicca QUI.


Mondovì - 

Il Consiglio Comunale di Mondovì è convocato il giorno lunedì 23 gennaio 2016 alle ore 16,00, nella sala consiliare, posta al 1° piano del Palazzo Comunale, per la trattazione dei seguenti argomenti:


  1. PRELIEVI DA L FONDO DI RISERVA ORDINARIO E DI CASSA - VARIAZIONE COMPENSATIVA FRA MACROAGGREGATI DI COMPETENZA DELLA G.C. - COMUNICAZIONE

  2. ART.172 D.LGS. 18/08/2000 N. 267 - VERIFICA QUALITA' E QUANTITA DELLE AREE FABBRICABILI - APPROVAZIONE - PROVVEDIMENTI

  3. APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO 2017/2019 E CONTESTUALE APPROVAZIONE DELLA NOTA DI AGGIORNAMENTO AL DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE 2017/2019

  4. REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI INCENTIVI RELATIVI AGLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE PREVISTI DAI PIANI DEL COLORE SULLE FACCIATE DEGLI EDIFICI RICADENTI NELL'AMBITO DEI CENTRI STORICI

  5. ISTANZA PROT. 34254 DEL 28/10/2016 SIG. TINO EZIO PER RILASCIO PERMESSO DI COSTRUIRE IN DEROGA EX ART. 14 DEL D.P.R. 380/01, IN APPLICAZIONE DELL' ART. 5, COMMI 9 - 14 DELLA LEGGE 106/2011, RELATIVO AD INTERVENTO DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA CON AMPLIAMENTO E MUTAMENTO DI DESTINAZIONE D'USO A FINI RESIDENZIALI DEL FABBRICATO PRODUTTIVO/ARTIGIANALE SITO IN MONDOVI' STRADA DI GRATTERIA - ESAME - PROVVEDIMENTI

  6. REQUISITI OBBLIGATORI PER AVVIARE ATTIVITÀ DI COMMERCIO, PREPARAZIONE E SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE: MODIFICA DELL'ART. 66 TER DEL REGOLAMENTO DI POLIZIA URBANA

  7. INTERROGAZIONE SULLO STATO DI ABBANDONO DELLA CHIESA DI SANTA CHIARA (PROT. 1158).


 

Vi ricordiamo che, oltre a poter assistere direttamente il Consiglio Comunale in Comune, si potrà vedere la diretta streaming sul sito del Comune e sul nostro sito.


Mondovì - 

Consiglio Comunale di lunedì 21 novembre 2016, la seduta è convocata dalle ore 18,30.

Per seguire la diretta streaming clicca QUI.

Per leggere l'ordine del giorno della seduta, clicca QUI.


Mondovì - 

Il Consiglio Comunale di Mondovì è convocato il giorno lunedì 21 novembre 2016 alle ore 18,30, nella sala consiliare, posta al 1° piano del Palazzo Comunale, per la trattazione dei seguenti argomenti:


  1. ESTINZIONE ANTICIPATA DI MUTUI - BILANCIO DI PREVISIONE 2016-2018 - VARIAZIONI - PROVVEDIMENTI

  2. SERVIZIO DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE. ADESIONE AL CONSORZIO "AGENZIA DELLA MOBILITA' PIEMONTESE" - APPROVAZIONE STATUTO E CONVENZIONE COSTITUTIVA.

  3. L.R. 56/77 E S.M.I. ART.17, XII COMMA, LETT. C) - MODIFICA AL P.R.G.C. VIGENTE NON COSTITUENTE VARIANTE PER LA SUDDIVISIONE IN DUE SUB-AMBITI DELL'AREA DM-11 ASSOGGETTATA A S.U.E.

  4. MODIFICA ART 60 COMMA 2 DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE - PROVVEDIMENTI.

  5. INTERROGAZIONI :


- SUL RECUPERO, LA VALORIZZAZIONE E LA GESTIONE DELL'EX CHIESA DEI SS. ANDREA ED EVASIO (PROT. 31760) (CONS.COSTAMAGNA);

- SULLA LIMITAZIONE DEL SERVIZIO INTERNET WI-FI DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI MONDOVI' (PROT. 32230) (CONS.COSTAMAGNA);

- CIRCA L'AMPLIAMENTO E LA MANUTENZIONE DI PARCO EUROPA (PROT. 33700) (CONS.COSTAMAGNA);

- SULLE DIPENDENZE DA GIOCO D'AZZARDO (PROT. 35796) (CONS.OGGERINO);

-SULL'ISTITUTO DEL DIFENSORE CIVICO (CONS.COSTAMAGNA).



Vi ricordiamo che, oltre a poter assistere direttamente il Consiglio Comunale in Comune, si potrà vedere la diretta streaming sul sito del Comune e sul nostro sito.


Mondovì - 

Siamo rimasti stupiti a suo tempo dal contenuto del Documento Unico di Programmazione 2016-18 predisposto dall'attuale Amministrazione Comunale e rilanciato dalla stampa, in cui si torna a parlare del famigerato polo sportivo con annesso palazzetto dello sport da realizzarsi al Beila e motivato dalla "presenza di due squadre di pallavolo in serie A2".

Infatti nel 2012 (attenzione, non quello del 2017 in rampa di lancio con il citato DUP), il programma di Viglione recitava testualmente quanto segue

"Tradurre in interventi concreti lo studio di fattibilità già predisposto e che prevede la creazione, in località Beila, di un nuovo centro sportivo polivalente a servizio della città ma anche del bacino comprensoriale monregalese".

Oppure "ad abundantiam" un palazzetto dello sport si potrebbe fare nell'area ex area Italgas...visto che sempre il Capitolo Grandi Opere del programma Viglione 2012 prevedeva:

"la costruzione, premesso uno studio di fattibilità e di sostenibilità gestionale, di un complesso polivalente e polifunzionale ai fini fieristici, per mostre, convegni, cinema, rappresentazioni teatrali e concertistiche. Un'opera che deve trovare la sua collocazione nell'ambito del progetto di recupero dell'area ex Italgas e che riteniamo possa costituire un ulteriore volano capace di rivitalizzare il centro storico ed economico della città e di superare la carenza di strutture con queste caratteristiche in città".

...sì...un palazzetto sarebbe stato bene pure lì!

Capiamo che si sia sempre in campagna elettorale - soprattutto in questo momento - ma forse sarebbe meglio che chi amministra e chi ha amministrato avesse il buon gusto di smettere di prendere in giro i cittadini e in questo caso due società sportive che tanto hanno investito per rendere grandi le loro squadre e quindi la città tutta.

Per quanto ci riguarda, come MoVimento 5 Stelle Mondovì, pensiamo che se ci saranno delle risorse pubbliche da utilizzare per impianti sportivi dovranno essere utilizzati per mettere a norma ed efficientati gli impianti esistenti, ivi inclusi i palazzetti sul territorio comunale di proprietà della Provincia che, qualora, finalmente, Mondovì dovesse "cambierà colore" ci premureremmo di chiedere in comodato d'uso gratuito.

E pensando che, per esempio, a Civitanova Marche, per una squadra di volley di SuperLega (la vecchia A1) è stato fatto un palazzetto ad hoc da 4200 posti e 7,5 milioni di investimento, di cui 1 dal comune (oltre a 70.000 euro per 30 anni versati al gestore) per soli dieci giorni l'anno a disposizione del Comune (...), pensiamo che di palestre se ne possono sistemare parecchie e forse farne anche una nuova, polivalente e fruibile da tutta la cittadinanza per tutto l'anno 7/24....piuttosto che un "supermegapalazzetto".

Se fortunatamente, e glielo auguriamo, le squadre di pallavolo dovessero arrivare ai play-off in questa stagione, dovranno emigrare per giocare la fase finale del campionato a Cuneo; ed anche in caso di promozione in SuperLega della squadra maschile: d'altro canto in sport ben più ricchi (calcio) in Città ben più ricche (Sassuolo), hanno "risolto" il problema di un impianto non idoneo alla serie nella stessa maniera da noi ipotizzata, ossia giocando altrove: l'U.S. Sassuolo Calcio, gioca da qualche anno il campionato di Serie A a Reggio Emilia. E chissà quanto altri esempi simili ci sono in giro per l'Italia.

Questa analisi, sebbene alcuni "grillini" siano anche tifosi delle squadre di pallavolo di Mondovì o più genericamente appassionati di sport o sportivi praticanti, lascia da parte le "ragioni del cuore" ed i proclami elettorali tipici di altre tipologie di politicanti, ma intende approcciare il "problema" da più punti di vista che non può solo essere quello di chi gestisce una squadra di volley di A2 o di chi vorrebbe andare a vedere le partite in un "supermegapalazzetto" sotto casa, ma pensa anche a quelle famiglie monregalesi che mandano i propri figli quotidianamente a praticare degli sport o la semplice educazione fisica "scolastica" in palestre che di "supermega" han ben poco. Tutt'altro.

MoVimento 5 Stelle Mondovì

AGGIORNAMENTO: Sembra pioveranno, grazie a "Mamma" Fondazione CRC tanti soldi su Mondovì (2 milioni di euro) ma non si sa per cosa e non si sa quando ma solo che deve essere un grande progetto "faro" per tutto il monregalese. Qualcuno ha ipotizzato siano per il nuovo palazzetto ma il vicepresidente, ex consigliere comunale, Raviola ha specificato che nessuno ha mai detto che i fondi siano per un grande progetto a Mondovì, bensì che siano detinati a tutto il monregalese. Nonostante i possibili fondi della Fondazione CRC, la nostra posizione rimane la stessa, di buon senso, opere che servano a tutti i monregalesi (e qui concordiamo con la visione di territorio "ampia" della Fondazione).


Mondovì - 

A seguito di una nostra interrogazione comunale fatta nei primi mesi del 2013, tramite il nostro consigliere Federico Costamagna, abbiamo depositato in comune un'ulteriore interrogazione per richiedere informazioni sullo stato del servizio di rete internet Wi-Fi della Biblioteca civica di Mondovì.

Alla fine del 2012 venne introdotto il servizio di connessione ad Internet Wi-Fi (FreePiemonteWiFi) nelle strade del centro storico monregalese. Questo sistema ha sostituito il servizio internet Wi-Fi che già era funzionante nella biblioteca civica comunale. Il nuovo servizio aveva però una limitazione del traffico e della banda a singola utenza (2 ore/giorno). Essendo i bisogni delle utenze della biblioteca (in maggioranza studenti che hanno bisogno della connessione internet per tutto il periodo di studio), diversi rispetto a quegli degli utenti del servizio FreePiemonteWiFi (turisti e cittadini), chiedemmo, con un'apposita interrogazione al comune, informazioni a riguardo della situazione, e se era possibile risolvere questo disagio per gli utenti della biblioteca. Chiedemmo inoltre se fosse possibile ripristinare il precedente servizio all'interno della biblioteca mantenendo il servizio Free-PiemonteWiFi a solo uso urbano.

Ci venne risposto che il problema era dovuto alla presenza di un unico gestore del servizio, che la differenziazione tra il servizio bibliotecario e quello urbano non era immediata e banale, ma che l'amministrazione si sarebbe impegnata per cercare di risolvere il problema.

Il problema tuttavia, ad oggi, sembra persistere. Il tempo di connessione è stato aumentato a 4 ore, ma risulta ancora insufficiente per coloro che desiderano utilizzare la biblioteca a fini di studio e di ricerca in maniera continuativa, ai quali l'accesso alla rete è di fatto concesso solo al mattino o solo al pomeriggio.

In questa nuova interrogazione, chiediamo al comune se ha intenzione di risolvere definitivamente il problema, e quali sono state le motivazioni e le problematiche che hanno portato, in questi 3 anni, alla sola estensione temporale del servizio, ma non alla differenziazione del servizio di fornitura internet urbano e bibliotecario.
Una biblioteca dovrebbe fornire accesso libero e illimitato alla conoscenza e nel 2016 più che mai, Internet ne costituisce il principale custode. Si tratterebbe solamente di ri-dotare la Biblioteca Civica Monregalese di un proprio servizio di connessione, perfettamente sovrapponibile a quello urbano esistente e dai costi e fattibilità ininfluenti per un bilancio comunale. Il costo sarebbe irrisorio, ma la volontà si sa, è politica.

 

MoVimento 5 Stelle Mondovì

 

DOWNLOAD INTERROGAZIONE SERVIZIO WI-FI BIBLIOTECA CIVICA


Mondovì - 

[caption id="attachment_3901" align="alignleft" width="300"]Immagine da www.unionemonregalese.it Immagine da www.unionemonregalese.it[/caption]

L'ex chiesa dei "SS. Andrea ed Evasio", detta di S.Evasio, è uno dei beni culturali più significativi del territorio monregalese ed è dal 2004 in concessione al Comune per un recupero ed una valorizzazione culturale, cha a sua volta il Comune aveva dato in gestione la chiesa all'Associazione Marcovaldo.

L'Associazione Marcovaldo si trova ora però in liquidazione ed ha manifestato la sua rinuncia alla gestione dell'immobile.

Preoccupati per il futuro di questo bene architettonico di grande valore abbiamo interrogato, con il nostro consigliere comunale Federico Costamagna, l'Amministrazione in merito allo stato di conservazione dell'edificio ed a quali siano i progetti dell'Amministrazione per il completo recupero, la valorizzazione culturale e la gestione dell'immobile.

La risposta è attesa nel prossimo consiglio comunale.

 

DOWNLOAD INTERROGAZIONE CHIESA SS. ANDREA ED EVASIO


Mondovì - 

1660596_722889277756284_620240166_nCome avvenuto diverse volte in passato il MoVimento 5 Stelle Mondovì non perde l'abitudine di confrontarsi con la cittadinanza, ed organizza quindi una nuova assemblea pubblica.

Il ritrovo è fissato a Mondovì per domenica 9 ottobre alle ore 20,45 presso la Sala delle Conferenze Comunale - Corso Statuto, 11/D.

L'avvicinarsi delle prossime elezioni amministrative, la discussione del nuovo piano regolatore ed altri importanti scadenze fanno di questo un momento cruciale per Mondovì, l'occasione di poter far davvero sentire la propria voce e di provare concretamente a cambiare le cose.

Per questo motivo vi chiediamo di partecipare numerosi portando le vostre idee - anche le vostre critiche, perché no - e la vostra voglia di attivarsi e partecipare.

Per qualsiasi informazione: staff@movimentomondovi.it

 

I candidati a Mondovì

  • user-pic
    giuliano bessone