MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Mirano - 

L'amministrazione comunale di Mirano ha approvato un piano economico finanziario* preventivo per il servizio di igiene urbana che ritorna ad aumentare e che peserà 83000,00€ in più sulle tasche dei cittadini. L'assessore all'ambiente del comune di Mirano in sede di Consiglio Comunale ha esposto dei dati preoccupanti, non solo per l'aumento dei costi ma bensì per la situazione stagnante che si è venuta a creare dal 2014 in poi in termini di riduzione di rifiuto, qualità della raccolta differenziata e percentuale di raccolta differenziata. Ricordiamo infatti che dal 2013 il sistema a calotte è attivo su tutto il territorio di Mirano e dopo i primi piccoli balzi in avanti della raccolta differenziata avuti nel 2014, non si sono poi riscontrati miglioramenti rilevanti.

Con l'approvazione del piano economico finanziario preventivo 2017 e dai dati disponibili nei vecchi piani finanziari si evince infatti che nei due anni successivi, dal 2014 in poi, non è più calata la quantità di rifiuto secco non riciclabile prodotto, non è più aumentata la quantità di materiale riciclabile e non è diminuita neanche la quantità di frazione estranea nei materiali riciclabili. Il cosiddetto sovvallo (o scarto), presente nel vetro plastica e lattine, rimane alto e questo significa che le stesse frazioni riciclabili invece di rappresentare una risorsa anche economica per i cittadini, rappresentano ancora oggi un costo soprattutto nel ciclo della lavorazione oltre che nella movimentazione.

Passando poi alla percentuale di raccolta differenziata, dai dati arpav, non risulta un raggiungimento percentuale di raccolta differenziata pari al 75% come esposto dall'assessore all'Ambiente in sede di Consiglio Comunale. I dati Arpav dicono altro, ci fanno vedere sostanzialmente che Mirano è passata da una raccolta differenziata pari al 66,2% nel 2013, anno di avvio del progetto calotte, al 71,52% nel 2015, e dopo tre anni è ancora ferma lì: rispetto al 2013 è aumentata solo del 5%.

Sottolineiamo come invece il piano economico finanziario ricominci ad aumentare e tutto senza alcun sostanziale miglioramento del servizio!

Purtroppo questo quadro ci porta a dire che questa amministrazione comunale in 5 anni ormai si è spesa ben poco per curare e migliorare un servizio di primaria importanza per i cittadini. Tale sistema di raccolta è stato avviato tra il 2012 e il 2013 e ad oggi nel territorio purtroppo si rilevano ancora tanti abbandoni (materassi, set da bagno, oli vegetali, ecc.) da parte di privati ed aziende. Questi episodi sono ben noti sia nelle frazioni che in pieno centro: settimanalmente le piazzole sono ridotte a vere e proprie discariche e tutto ciò viene documentato ogni giorno anche sui social network.

Nel tentativo di ottenere chiarezza abbiamo presentato un'interrogazione (Interrogazione su PEF 2017.pdf) alla quale la giunta dovrebbe dare risposta durante il prossimo Consiglio Comunale martedì 21 marzo 2017 alle ore 19:00.


* Il Piano economico finanziario è lo strumento che evidenzia i costi delle varie componenti del servizio di raccolta, smaltimento e igiene urbana sul territorio comunale, in base a specifico contratto di servizio. Dal Piano economico finanziario si ricava l'importo per la tariffa, che sarà corrisposta dai cittadini e dalle imprese.

Manifestazione in via Luneo


Mirano - Qui sotto trovate il link dal quale potrete vedere il video del Consiglio Comunale del 15 Novembre 2012:

http://www.comune.mirano.ve.it/comune/consiglio_comunale_video/esito_videocc15_11_2012.htm

I candidati a Mirano

Partecipa ai nostri eventi