Che fine hanno fatto i contenitori per rifiuti a Milano?


Milano - 


Riceviamo questa segnalazione da una cittadina che volentieri diffondiamo.



Milano, 29 gennaio 2014

Da qualche tempo ho notato che nella mia zona stanno sparendo i cestini 

Nuova immagine.png

pubblici della spazzatura, con il risultato che la gente non sa dove buttare cartine e fazzoletti e persino i motorini vengono usati come surrogato.


Ho telefonato all'Amsa per segnalare la cosa e vi allego l'audio della registrazione della telefonata.

In sintesi è in corso una revisione della gestione dei rifiuti stradali. Siccome la gente si sentiva autorizzata a lasciare rifiuti ingombranti vicino ai cestini o addirittura alcuni buttavano la propria spazzatura riempiendo subito i cestini, AMSA e il Comune di Milano stanno "riorganizzando" i cestini pubblici, nel senso che li stanno ELIMINANDO QUASI TUTTI - lasciando solo quelli nei pressi delle fermate dei metro e delle stazioni - perché la nuova strategia è che LA GENTE DEVE BUTTARE I RIFIUTI A CASA SUA.

E tutto questo zitti zitti senza una informazione alla cittadinanza, anzi - testualmente - mi è stato detto "non è una cosa da comunicare o da mettere sui giornali, non stiamo mica cambiando il sindaco".

Ah.

Nuova immagine (1).png

E in aggiunta chiedo: "Quindi invece che sostituire i vecchi cestini indifferenziati con nuovi cestoni differenziati ELIMINATE LA MAGGIOR PARTE DEI CESTINI DI MILANO e pensate di risolvere la situazione?" Risposta: si.

Ah. Ok, ci stanno pigliando per scemi.

Anche a un bambino risulta chiaro cosa sta succedendo: proprio mentre a Milano le tasse salgono in modo esorbitante, visto che la TARES che abbiamo appena pagato - più cara della vecchia TARSU - comprende anche la gestione dei rifiuti stradali e visto che Milano ha applicato la Mini IMU (a differenza di altri comuni limitrofi come ad esempio 

Nuova immagine (3).png

Sesto San Giovanni), ci chiediamo cosa stiamo pagando di più se nel frattempo tagliano i servizi più basici come i cestini stradali.

Dove butteranno i milanesi di buona volontà la carta di un gelato, il pacchetto di sigarette finito, la lattina bevuta "on the go"?

Che l'Italia sia ancora piena di persone incivili che gettano sconsideratamente i rifiuti senza differenziarli o senza conferirli nel giusto modo è un fatto che dovrebbe spingere l'amministrazione ad investire per migliorare la situazione, non a disinvestire. 

Nuova immagine (2).png

Dove sono quei bei cestoni differenzianti di cui si sente favoleggiare? A Milano non sperate di vederne mai.

Milanesi e turisti preparatevi: o incrociate una fermata di metro o vi dovrete riportare i rifiuti a casa vostra, o sarete passibili di multa!

PS ma che politica lungimirante in previsione dell'Expo 2015 fare sparire i cestini nel 2014 J

Qui l'audio della gustosa telefonata con il call center di AMSA http://youtu.be/wzi8WAGC6qI

 

Se anche tu non sei d'accordo con l'eliminazione dei cestini di Milano

  •  telefona ad AMSA 800 332 299 e fai registrare la tua lamentela lasciando nome e cognome
  • scrivi una mail a: amsa@amsa.it
  • stampa e attacca questa mail dove c'era prima un cestino per sensibilizzare i passanti
  • stampa e attacca questa mail nella bacheca del tuo condominio e del tuo ufficio
  • fai girare questo post tra i tuoi contatti via mail o sui social network