Liste civiche

Anche in Lombardia il MoVimento 5 Stelle festeggia l'ottimo risultato ottenuto a livello regionale, un risultato che a tutti gli effetti vede la nostra presenza politica quintuplicata rispetto a solo due anni fa, permettendoci di entrare nel Consiglio Regionale con ben nove consiglieri eletti.

I risultati nazionali ci avevano fatto intravedere un risultato migliore, ma dimostrano come nella nostra regione sussistano forti interessi consolidati e ancorati al passato. Interessi che non guardano al futuro ma solo ad interessi particolari (specialmente quelli dei cementificatori) come dimostrano i loro programmi di vecchia concezione ed insostenibili nel medio e lungo periodo.

Ci troviamo di fronte alla stessa maggioranza che in passato ha avuto parecchi incidenti di corruzione e mala-amministrazione e che è stata vergognosamente dimessa nell'ultima legislatura. Non solo questa maggioranza eletta riporta sui banchi della Regione cinque consiglieri attualmente indagati nell'inchiesta sui rimborsi elettorali della Procura della Repubblica di Milano (Bianchi -CO, Cecchetti -MI, Ciocca -PV, De Capitani -LC, Parolo -SO), ma anche la validità delle firme raccolte per presentarla è sotto lo scrutinio dei giudici. Se pensano di poter far passare tutti questi piccoli e grandi sorprusi sotto silenzio, come è successo finora con l'opposizione compiacente del centrosinistra, si sbagliano. Questa giunta regionale sarà una sorvegliata speciale dei consiglieri e di tutti gli attivisti lombardi del M5S.

In Consiglio Regionale il nostro ruolo principale sarà quello di vigilare sull'amministrazione delle risorse regionali, rendendola il più trasparente possibile ai cittadini. E' ciò che stiamo già facendo da due anni a Milano e in tutte le amministrazioni in cui sono presenti rappresentanti del M5S.

La nostra sfida è ora quella di proseguire il percorso politico intrapreso, costruendolo insieme ai cittadini e agli attivisti che, come dimostra il voto, in grande numero si sono uniti intorno al MoVimento 5 Stelle in questi ultimi due anni e che continuano a crescere proprio in queste ore.

Il Movimento nasce e cresce con la partecipazione diretta dei cittadini, una partecipazione, un impegno che vanno ben oltre la preferenza su una scheda elettorale. Per questo ci vuole più tempo a costruirlo, ma è sicuramente più forte perché le sue radici nel territorio sono profonde e sentite.

Auguriamo quindi buon lavoro ai nostri portavoce eletti in prima linea e buon lavoro a tutti i cittadini che, nelle retrovie, si stanno già mobilitando per sostenerli mettendo a disposizione le proprie competenze e il proprio tempo libero.

Ma soprattutto, buona democrazia a tutti!


Consiglieri M5S eletti nel Consiglio Regionale

Dario Violi - Bergamo

Giampietro Maccabiani - Brescia

Andrea Fiasconaro -Mantova

Silvana Carcano - Milano

Eugenio Casalino - Milano

Stefano Buffagni - Milano

Gianmarco Corbetta - Monza e Brianza

Iolanda Nanni - Pavia

Paola Macchi - Varese

Egregio Direttore,
Le scrivo una lettera aperta in merito alle comunicazioni intercorse in data odierna fra il Suo quotidiano e l'ufficio stampa del Movimento 5 Stelle.

Un Suo collaboratore ha risposto al nostro comunicato stampa riguardo al luogo e orario del nostro post-election day, con una email che riteniamo fuori luogo, offensiva e non professionale. Il testo dell'email, che riporto integralmente, era:
"Visto che non fate lavorare i giornalisti agli show del vostro ducetto smettete di rompere il cazzo con le vostre mail grazie."
Guarda lo Screenshot n° 1

Il nostro ufficio stampa ha prontamente fatto fronte alla richiesta del Suo collaboratore rimuovendolo dalla nostra mailing-list e segnalandogli l'esistenza dell'opzione di disiscrizione cliccando l'apposito link in calce ad ogni nostro comunicato.

A seguito di questa nostra comunicazione, il Suo collaboratore ha ulteriormente risposto una frase nuovamente offensiva
"Vaffanculo. Per adeguarmi allo stile del vostro pifferaio"
Guarda lo Screenshot n° 2

Le allego le comunicazioni intercorse per darLe la possibilità di rilevarne i toni e giudicarne l'adeguatezza.
Visti i fatti sopra descritti, apprezzerei che intervenisse nei confronti del Suo collaboratore, al fine di ricordargli le regole minime di professionalità da mantenere nella comunicazione visto e considerato che è stata fatta a nome del Suo quotidiano (vostro dominio @repubblica.it).
Sono altresì convinta che il nostro ufficio stampa apprezzerebbe delle scuse formali per lo spiacevole incidente.
Colgo l'occasione per precisare, ai fini dell'informazione del Suo collaboratore e dei Suoi lettori, l'episodio della mancata ammissione dei giornalisti all'area riservata sotto il palco di Piazza San Giovanni durante la serata conclusiva dello Tsunami Tour, che sembra aver causato la risposta frustrata e infelice del Suo collaboratore:

  • tutti i giornalisti che si erano accreditati sono stati ammessi all'area

  • ai giornalisti che NON si erano accreditati, data la limitata disponibilità di spazio e le imprescindibili ragioni di ordine pubblico, era stato negato l'ingresso

  • a seguito della mediazione operata dalle forze dell'ordine, che avevamo chiamato a causa dell'aggressività dimostrata dai giornalisti non accreditati nei confronti del servizio d'ordine dell'area riservata, alcuni giornalisti non accreditati sono comunque stati ammessi all'area, in funzione dello spazio disponibile e delle norme di sicurezza vigenti.


Mi sembra un atteggiamento di buon senso e ritengo che i problemi che hanno causato tanta irritazione nei giornalisti esclusi avrebbero potuto essere evitati molto semplicemente: bastava effettuare la procedura di accreditamento, come peraltro era stato fatto da altri giornalisti italiani e da tutta la stampa estera.

Certa della Sua comprensione,
le porgo distinti saluti

___________________________________________________________________________


Il 27 febbraio il giornalista di Repubblica ci ha fatto pervenire la sua missiva di scuse che pubblichiamo. Per noi l'incidente è chiuso.

Ufficio Stampa Regionale

I giornali devono vendere le loro notizie per campare e con le elezioni alle porte inizia per loro l'era delle vacche grasse: l'ultimo scoop sulla spartizione dei seggi tre Monti-Casini-Fini, l'ennesima riconciliazione pre-elettorale tra PDL e Lega, per non parlare della pioggia di inserzioni pubblicitarie elettorali. Tutto fa notizia perfino il dibattito interno del M5S su un candidato ex-PDL a Como.

Con questo, come con un osso da rosicchiare, il Fatto Quotidiano ha trovato il suo scoop del giorno. Chiaramente con qualche abbellimento qua e là: Endrizzi da secondo diventa capolista nel titolo del post di Barbacetto di ieri, che continua "Poiché le regole del movimento impongono l'alternanza in lista di un uomo e una donna", veramente a imporlo, mio caro dottore in scienze della comunicazione, e' una legge regionale.
Il giorno precedente, sempre il Fatto aveva aperto il ballo affermando: "la decisione di Silvana Carcano, capolista per la regione e vincitrice delle parlamentarie in Lombardia, di inserire in lista Antonio "Endrix" Endrizzi,". Suvvia ragazzi abbiamo fatto le elezioni sotto i vostri occhi le regole sono poche e chiare. Non ve le ricordate? Le riassiumiamo qui: niente tessere di partito attive, fedina penale pulita, iscrizione al portale, si vota, i piu' votati vanno in lista.

Ora veniamo ai fatti. Tutto comincia appena finiti i Firma-Day: nel Meetup Lombardia si inizia a discutere il caso Antonio Endrizzi. Fino a 7 mesi fa assessore o candidato in varie formazioni di centro-destra, Endrizzi e' riuscito a piazzarsi terzo nella lista di Como del Movimento 5 Stelle. Alcuni attivisti lanciano l'allarme, la notizia gira e il Meetup si infiamma. Benvenuti nella democrazia 2.0, dove le bugie e le omissioni hanno le gambe corte.

Silvana Carcano, candidata Portavoce Presidente e quindi responsabile della lista, interviene diverse volte con gli attivisti locali per arrivare ad una soluzione, Offre persino una mano da Milano per organizzare la raccolta di firme per una nuova lista. Tra i Comaschi trova poca collaborazione e profonde divisioni, mentre Endrizzi si nasconde dietro la conformita' alle nostre regole, senza dar segni di porsi il minimo problema di coerenza politica.

Nella sua posizione di portavoce Silvana Carcano non puo' prendere una decisione contro la volonta' espressa dai cittadini attraverso una votazione. Forse dopo questa vicenda sarà finalmente chiaro, che la rete verifica e gli attiVisti guardano con molta attenzione tutti i nostri portavoce, con un occhio ancora più critico a chi ha avuto un passato recente all'interno di un partito. Un consiglio spassionato se in voi il cambiamento culturale non è ben radicato, lasciate perdere non è aria e non sarà una vita facile.

Anche per le prossime elezioni regionali in Lombardia TUTTI I CANDIDATI saranno scelti con una votazione on line, democratica e a costo zero.

VOTAZIONI REGIONALI.JPG

CLICCA SULL'IMMAGINE PER VOTARE OPPURE ACCEDI DIRETTAMENTE AL LINK

https://www.beppegrillo.it/votazionilombardia

Quando si voterà
Si voterà
Mercoledì 12 dicembre dalle ore 10.00 alle ore 17.00
Giovedì 13 dicembre dalle ore 10.00 alle ore 20.00

Chi potrà votare
Gli aventi diritto al voto sono gli iscritti al portale del Movimento alla data del 30 settembre 2012 che abbiano inviato il documento di identità entro il 2 novembre 2012, già abilitati al voto per le parlamentarie e residenti in Regione Lombardia

Come si voterà
Ogni elettore troverà due link che condurranno rispettivamente a due piattaforme che consentiranno:
- scelta dei candidati consiglieri per la composizione del listino provinciale (ogni elettore potrà votare solo per i candidati della propria provincia).
- scelta del candidato Presidente all'interno di una lista limitata a coloro che oltre ad essere candidati quali consiglieri hanno anche manifestato la disponibilità a ricoprire la funzione di Presidente (la lista dei candidati presidenti sarà unica per tutta la regione).

Per ciascuna delle due votazioni i votanti potranno esprimere fino ad un massimo di 3 preferenze.

Come saranno formate le liste
Le liste saranno formate alternando un uomo e una donna come prevede la nuova legge elettorale regionale.

Buona democrazia a tutti!

I media si sono buttati a pesce sulla NON-notizia della candidatura di un massone nelle liste regionali del Movimento 5 Stelle in Lombardia, evidentemente non avendo altro di più interessante di cui parlare.
Nessun massone si candiderà nelle liste del MoVimento 5 Stelle, che da sempre è contro ogni tipo di società segreta.
Per una volta i giornalisti sono riusciti a fare il loro lavoro e cioè scovare una notizia e aiutarci a fare quella pulizia necessaria prima di formare le liste dei nostri candidati.
La persona in oggetto ha avanzato la sua proposta di autocandidatura, insieme alle altre 29 pervenute, e le stesse sono state messe in rete a disposizione di tutti, e quindi anche dei media, che hanno messo in evidenza l'incongruenza tra la sua proposta e il MoVimento.
In quale partito i media possono fare la radiografia dei potenziali candidati nelle liste prima che questi vengano messi in lista?
Quanta corruzione saremmo riusciti ad evitare se i partiti avessero messo on line i nomi dei possibili candidati prima di inserirli in lista? Se li avessero sottoposti alla "graticola" pubblica (come sta facendo il Movimento 5 Stelle in Lombardia) prima di candidarli?
La trasparenza vince sempre, la rete vince sempre.
Quindi tranquillizziamo tutti gli amici del MoVimento che nessun massone entrerà in lista.
Ci vediamo al Pirellone, sarà un piacere!

Elezioni regionali in Lombardia

Per le prossime elezioni regionali in Lombardia sarà disponibile, sul portale del movimento, lo strumento che permetterà la scelta on line dei candidati.

Ricordiamo che in Regione Lombardia la legge elettorale prevede la presentazione di 12 liste provinciali, ciascuna con un numero variabile di candidati in proporzione al numero di abitanti, per un totale di 80 candidati. Ciascuna lista deve prevedere, a pena di esclusione, l'alternanza di genere maschile e femminile tra i candidati.
Per ciascuna lista provinciale sarà pubblicato il profilo di tutti coloro che avranno proposto la loro candidatura.

Chi e come potrà votare
Ogni iscritto al portale del Movimento alla data del 30 settembre 2012 che abbia inviato il documento di identità entro il 2 novembre 2012, potrà esprimere fino ad un massimo di 3 preferenze tra coloro che proporranno la loro candidatura per la composizione della lista relativa alla provincia in cui risiede. Le istruzioni dettagliate per il voto saranno diramate successivamente.

Chi potrà candidarsi
Potranno candidarsi tutti coloro che risultano iscritti al portale del movimento alla data del 30 settembre 2012 e abbiano inviato il documento di identità entro il 2 novembre 2012, e siano in possesso dei requisiti previsti per tutte le candidature del MoVimento 5 Stelle (incensurati, massimo due mandati, non iscrizione a partiti)

Come proporre la propria candidatura
In ogni provincia i gruppi locali (meetup o liste certificate) hanno avviato procedure diverse per la raccolta delle proposte di candidatura.
In calce tutti i riferimenti provincia per provincia.

Successivamente si procederà ad una ulteriore selezione on line, tra gli 80 consiglieri così individuati, per la scelta del candidato portavoce.

Come candidarsi
Tutte le candidature dovranno essere chiuse comunque entro il 14 novembre 2012 (solo la provincia di Milano che deve esprimere 26 candidati ha termine il 18 novembre)

BERGAMO
Sito: www.meetup.com/beppegrillo-195
www.bergamo5stelle.it
mail: bgmeetup@gmail.com

BRESCIA
Info: www.brescia5stelle.it
Mail: candidati_regione@brescia5stelle.it

COMO
sito: http://www.meetup.com/Comoa5stelle
mail: como.movimento5stelle@gmail.com

CREMONA
sito: www.cremasco5stelle.it
mail: cremonam5s@gmail.com

LECCO
sito: www.meetup.com/MovimentoLecco5stelle/
mail: Lecco5Stelle@gmail.com

LODI
sito: www.meetup.com/Movimento-Lodi/
mail: lodi5stelle@gmail.com

MANTOVA
sito: movimento5stellemantova.wordpress.com/

MILANO
sito: www.milano5stelle.it
mail: candidaturem5sprovinciami@gmail.com

MONZA
sito: www.meetup.com/grillimonzabrianza
mail: monza-brianza@lombardia5stelle.org

PAVIA
sito: www.listacivica5stellepavia.it/
mail: pavia5stelle@gmail.com e vigevano5stelle@gmail.com

SONDRIO
Info: www.meetup.com/Movimento-Cinque-Stelle-Sondrio/
Mail: stefanosalinetti@alice.it - sondrio@lombardia5stelle.org

VARESE

mail: Movimento5stellevarese@gmail.com e info@bustoa5stelle@.it e varese@lombardia5stelle.org

P.S. Gli utenti che hanno inviato il documento per certificare la propria iscrizione in tempo utile (2 novembre 2012), ma non vedono ancora sul proprio profilo la conferma dell'avvenuta certificazione, dovranno ancora attendere qualche giorno in quanto lo staff sta processando migliaia di richieste e documenti caricati.

Aggiorneremo degli incontri che si svolgeranno nelle varie provincie nel percorso verso le elezioni regionali 2013 in Regione Lombardia.
Sul blog www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/lombardia
troverete l'elenco in continuo aggiornamento

COMO - 08/11/2012 ore 21.00
centro civico di Prestino
via D'annunzio,52 - Como

LECCO - 6/11/2012 ore 21.30
Sala Civica
MandellO Lario (LC) - Via Dante Aligheri

MILANO - 6/11/2012 ore 20.00
Centro C.A. Dalla Chiesa
Trezzano sul Naviglio - Via Manzoni 10

MONZA - 6/11/2012 ore 21.00
Sala Consiliare
Piazza Duca d'Aosta, Cesano Maderno

SONDRIO - 5/11/2012 ore 20.45
Via Mazzini 69, Sondrio

VARESE - 7/11/2012 ore 21.15
Circolo Sciarè - Via Montenero 10, Gallarate (VA)

Formigoni, The End

Il 26 ottobre si è consumato l'ultimo atto dell'epoca Formigoni dopo un ventennio di governo indisturbato dall'opposizione del PD-L.
Si voterà a breve anche in Lombardia, insieme a Lazio e Molise, e sicuramente questa il volta il boom lo sentiranno anche oltre le alpi.

Sono iniziati gli incontri regionali, gli incontri provinciali e a tutti i livelli per prepararci alla prossima tornata elettorale, pronti a formare le liste di candidati e a raccogliere le firme e la documentazione necessaria.
In questo spazio www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/lombardia troverete l'aggiornamento di tutti gli appuntamenti regionali e locali.
In questo forum wwww.meetup.com/lombardia5stelle ci incontriamo virtualmente

La parola d'ordine sarà rinnovamento, rinnovamento di una classe politica ormai incrostata che ha bisogno di una scrollata forte, con l'ingresso di nuova linfa vitale, cittadini semplici ma pronti ad amministrare la cosa pubblica con il buon senso di un padre di famiglia.
Il cittadino 5 stelle che entra in regione Lombardia come consigliere sarà un portavoce, il terminale di una rete, e se fino ad ora puntavamo ad aprire una piccola falla in questo sistema chiuso e autoreferenziale, questa volta puntiamo ad aprire una voragine per drenare tutte le incrostazioni.

Ma noi giocheremo con dei bari, con giocatori di poker che hanno in mano sette carte!

Infatti l'ultimo atto di questo consiglio regionale (illegittimo e il più indagato della storia d'Italia) è stato l'approvazione della legge elettorale, la legge 17/2012, 75 Si e 1 NO.

Nell'articolo 16 è sancita la deroga alla legge nazionale del 17 febbraio 1968, n. 108 che impone la raccolta delle firme degli elettori per la presentazione delle liste.

I partiti presenti e votanti in consiglio regionale quindi, a seguito delle note vicende relative alle firme del listino di Formigoni, che hanno pensato? Di impegnarsi ad una scrupolosità e rispetto delle leggi?
Certo che no, si auto assolvono dal compito sancendo che i gruppi politici già presenti in Consiglio, non devono raccogliere le firme; tutti gli altri sì.

La maschera è caduta nella fretta di preservare il loro potere, sono unanimemente pronti a calpestare anche le più elementari regole della democrazia: la garanzia di ugual trattamento di fronte alla legge.
Peccato per loro che questa volta l'hanno fatta proprio grossa contravvenendo, non solo al buon senso, ma persino agli impegni internazionali sottoscritti dal nostro paese.

A riprova riportiamo l'accordo siglato in sede OSCE:
Document of the Copenhagen Meeting of the Conference on the Human Dimension of the CSCE (1990), paragraph (7.6)
-- "respect the right of individuals and groups to establish, in full freedom, their own political parties or other political organizations and provide such political parties and organizations with the necessary legal guarantees to enable them to compete with each other on a basis of equal treatment before the law and by the authorities;"

Uguale trattamento di fronte alla legge!
La legge è uguale per tutti! PD - PDL - Lega - SEL - IDV - UDC non la pensano così: adesso sta ai cittadini informati far pagare a sta gente il prezzo dello sprezzo e della arroganza di questa banda di partitocrati !!

Il Movimento 5 stelle si impegna a ricorrere a tutti i mezzi legali disponibili affinché venga ristabilita la parità di trattamento tra tutte le forze politiche che concorreranno al voto regionale.
(Articolo redatto con la collaborazione di Livio Lo Verso)

Si vota in Sicilia il 28 ottobre (si vota la sola domenica dalle 8 alle 22) per il rinnovo dell'Assemblea Regionale Siciliana e del suo Presidente. Il MoVimento 5 Stelle ci sarà con una sua lista e il candidato portavoce è Giancarlo Cancelleri. Come possiamo aiutare i nostri amici siciliani?

Innanzitutto diffondendo ogni loro messaggio, video, post o notizia tra tutti i nostri amici in rete e non. Chiamate amici e parenti residenti in Sicilia e comunicategli che questa volta è possibile

VOTARE SENTA TURARSI IL NASO
ma riempendosi i polmoni del profumo della democrazia e della trasparenza.

Potete dare il vostro contributo economico, trovate tutte le informazioni per farlo a questo link: SOStieni il MoVimento 5 Stelle Sicilia
Il sito ufficiale Sicilia 5 stelle
La pagina facebook Movimento 5 Stelle Sicilia
Il canale youtube Sicilia 5 Stelle : http://www.youtube.com/user/Sicilia5Stelle

Working_Together_Teamwork_Puzzle_Concept.jpg

Il Gruppo di Brescia del MoVimento 5 Stelle, organizza dal 29 agosto al 2 settembre "Festa 5 stelle... 5 stelle in Festa" cultura, spettacolo, informazione, musica, gastronomia, relax, un mix di eventi rivolto ai cittadini che vogliono conoscere meglio il MoVimento 5 Stelle al di là dei luoghi comuni e delle notizie, spesso distorte, riportate dai media.

Approfittiamo di questa occasione, a margine della festa, per un incontro-ritrovo, tra tutti coloro che si sentono "attivisti del MoVimento 5 Stelle in Lombardia", sabato 1 settembre 2012 dalle ore 09.30 (dettagli in fondo)

Il MoVimento 5 Stelle non ha strutture gerarchiche, non ha organi deliberanti (assemblee, delegati, direttivi...) in quanto privilegia l'iniziativa dal basso sempre e comunque. Lo scopo principale dell'incontro è riallacciare i contatti tra tutte le realtà a 5 stelle presenti in regione Lombardia, "cittadini attivi" che hanno scelto di sostenere, appoggiare e promuovere le idee del MoVimento.

Un incontro in cui non si discuterà di programmi o liste nazionali, in quanto non è la sede preposta, ma un'occasione, nell'ottica Uno Vale Uno, per: - scambio alla pari di idee, progetti, proposte e iniziative da realizzare in collaborazione in vista delle imminenti elezioni politiche e probabilmente regionali; - ragionare su come migliorare la nostra rete informativa e ottimizzare le nostre risorse; - confronto su come prepararci per essere pronti ai prossimi impegni che ci aspettano.
Nell'ambito dell'incontro il gruppo del Meetup di Bergamo ci presenterà lo strumento di discussione/votazione "Liquid feedback", la versione in Italiano di quello già utilizzato dal Partito dei Pirati tedeschi.
La cucina è aperta tutte le sere e il sabato mattina sarà aperta a pranzo per i partecipanti all'incontro.
Al fine di facilitare l'organizzazione dell'incontro è opportuna segnare la propria partecipazione a QUESTO LINK

Il programma provvisorio:
ore 9.30 Arrivo dei partecipanti
ore 10.00 Momento assembleare
ore 12.30 Pranzo
ore 15.00 Presentazione "Liquid Feedback"

al termine della presentazione libera aggregazione in eventuali gruppi di lavoro tematici.

Dalle ore 17.00 circa avranno inizio le attività specifiche della festa, presentazione libri, dibattiti e altri eventi, al quale potrete liberamente partecipare.

Luogo: Roncadelle (BS), Via Marconi 21 (Parco delle Montagnette)
Data: 1 settembre 2012, ore 9.30