Ottobre 2011

La Mafia a Milano ESISTE.JPG
A Milano un evento straordinario.
Il MoVimento 5 Stelle affronta il tema della mafia e lo affronta in grande stile con grandi personaggi che di mafia hanno scritto, che la mafia hanno studiato e che la mafia l'hanno 'subita' sulla propria pelle.
Non mancate all'appuntamento, diffondete la notizia.
La mafia al nord non è più un tabù.... Svegliamoci!





Mercoledì 26 ottobre 2011, H 21:00, Sala Alessi, Palazzo Marino, Milano
"La mafia a Milano ESISTE"


ne parliamo con
Nando Dalla Chiesa - rofessore associato di Sociologia della Criminalità Organizzata presso l'Università degli Studi di Milano. È inoltre presidente onorario di Libera,
Francesco Greco - magistrato della Procura di Milano
Giulio Cavalli - attore, scrittore, regista e oggi anche consigliere regionale della Lombardia
Ivan Cicconi - ingegnere esperto di appalti pubblici, autore del "Il libro nero dell'Alta Velocità"
Pino Masciari - testione di giustizia, imprenditore edile calabrese, sottoposto a programma speciale di protezione per aver denunciato la 'ndrangheta e le sue collusioni politiche.

Introduce Mattia Calise, consigliere comunale Movimento 5 Stelle Milano.

Promosso e organizzato dal blog "Qualcosa di Sinistra" e dal gruppo consigliare del "Movimento Cinque Stelle" di Milano.

11.210, più del doppio del necessario (5.000), tante sono le firme di
cittadini lombardi del lotto che abbiamo depositato giovedì scorso 6
ottobre e che permette così di dare il via formale all'iter che
porterà all'esame e alla discussione in Regione Lombardia della nostra
Proposta di Legge di Iniziativa Popolare.

Il Progetto di Legge, illustrato ed argomentato sul sito www.zeroprivilegi.org
si pone l'obiettivo di ridurre di decine di milioni di euro i costi
della politica in Lombardia, combattendo gli sprechi della Casta
pagati dalla collettività, a cominciare dagli spropositati costi del
Consiglio Regionale della Lombardia per stipendi, diarie, trasferte,
vitalizi e indennità varie dei Consiglieri Regionali.

Grazie a tutti i cittadini che hanno firmato con convinzione ai nostri
banchetti e presso gli uffici comunali!

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi della vicenda.