Maggio 2011

Per noi del MoVimento 5 Stelle a Monza e in Brianza questa tornata elettorale è stata fonte di grandissima soddisfazione. Nei tre Comuni dove ci siamo presentati abbiamo ottenuto un enorme successo: 8% a Vimercate, 12% a Varedo e 6% a Desio!
Un grandissimo in bocca al lupo a Daniela Gobbo e Francesco Sartini, neo consiglieri a 5 Stelle a Varedo e Vimercate... il bello comincia adesso!
Restiamo in attesa di conoscere l'esito del ballottaggio a Desio per sapere se verrà nuovamente nominato consigliere il nostro candidato sindaco Paolo Di Carlo (se vincerà il candidato della Lega, non avremo diritto ad alcun seggio, mentre in caso di vittoria del candidato del Partito Democratico, Paolo Di Carlo tornerà a far sentire la voce di tutti noi all'interno del consiglio comunale).
Più di mille parole, valgono le immagini. Allora abbiamo pensato di girare due video (primo e secondo) con interviste semi-serie, raccolte in un momento di distensione e festeggiamento post elezioni, ad alcuni di noi.
Speriamo che queste immagini possano trasmettervi la passione e il clima di amicizia e di divertimento che sempre ci accompagna nei nostri incontri. Ci occupiamo di cose serie, con tanto impegno, ma lo facciamo sempre con il sorriso.
Cosa aspettate ad unirvi a noi?!?

I RISULTATI ELETTORALI IN LOMBARDIA DELLE LISTE A 5 STELLE
8 consiglieri in 12 comuni

Consiglieri eletti:
MILANO: 3,43 % - Ballottaggio - 1 consigliere a prescindere dall'esito del ballottaggio (*)
San Giuliano Milanese: 6,58 % - Ballottaggio - 1 consigliere a prescindere dall'esito del ballottaggio (*)

Busto Arsizio: 5,56 % - 1 consigliere
Pozzo d'Adda: 10,56 %1 consigliere
Varedo: 11,81 % - 1 consigliere
Vimercate: 8,18 % - 1 consigliere
(*) (I dati relativi agli esiti dipendenti dal ballottaggio non sono ufficiali ma ipotetici E NON TENGONO CONTO DI EVENTUALI APPARENTAMENTI PER IL BALLOTTAGGIO)

Attendono l'esito del ballottaggio
VARESE: 3,18 % - Ballottaggio
In caso di vincita del candidato di centrodestra - 1 consigliere
In caso di vincita del candidato del centrosinistra nessun consigliere (*)

Desio: 6,16 % - Ballottaggio
In caso di vincita del candidato di centrosinistra - 1 consigliere
In caso di vincita del candidato del centrodestra nessun consigliere) (*)

(*) (I dati relativi agli esiti dipendenti dal ballottaggio non sono ufficiali ma ipotetici E NON TENGONO CONTO DI EVENTUALI APPARENTAMENTI PER IL BALLOTTAGGIO)

Non hanno ottenuti consiglieri le liste:
Codogno: 4,70 % - nessun consigliere
Viadana: 3,14 % - nessun consigliere a prescindere dall'esito del ballottaggio
Olgiate Comasco: 7,65 % - nessun consigliere
San Fermo della Battaglia: 4,19 % - nessun consigliere

Dal MoVimento 5 Stelle di Pavia questa segnalazione di grave censura.

Cari amici,

domani il M5S Pavia avrebbe dovuto tenere un regolare banchetto in Piazza Vittoria dalle ore 15 alle 19 per promuovere la raccolta firme per la proposta di legge regionale per la RIDUZIONE DEGLI STIPENDI ai nostri consiglieri regionali lombardi (CAMPAGNA ZEROPRIVILEGI). Voi sapete quanto è forte il nostro impegno per eliminare gli sprechi, e più in generale, i COSTI assurdi della politica. In un Paese in cui si vive con 1.000 euro al mese, i nostri rappresentanti istituzionali regionali si permettono il lusso di guadagnerne 10.000 al mese + rimborsi spese mensili di ca. Euro 3.500 + un vitalizio (VITALIZIO!!!) al compimento del 60° anno d'età per il solo fatto di aver fatto 1 (UNA!) CONSIGLIATURA.

Ebbene, stamattina un nostro incaricato si è recato presso l'Ufficio Traffico per ritirare il nulla-osta per il banchetto che gli è stato regolarmente consegnato. Nel pomeriggio, veniamo contattati telefonicamente dall'Ufficio Traffico e ci viene detto che sono spiacenti ma si vedono costretti a REVOCARE il nostro NULLA-OSTA per il banchetto a causa del "silenzio-elettorale".

Noi spieghiamo che l'articolo della legge che regola il c.d. "silenzio elettorale" (Legge n. 212 del 4 aprile 1956) è l'ART. 9 PARLA CHIARO e dice quanto segue:

"1. Nel giorno precedente ed in quelli stabiliti per le elezioni sono vietati i comizi, le riunioni di propaganda elettorale diretta o indiretta, in luoghi pubblici o aperti al pubblico, la nuova affissione di stampati, giornali murali o altri e manifesti di propaganda.
2. Nei giorni destinati alla votazione altresì è vietata ogni forma di propaganda elettorale entro il raggio di 200 metri dall'ingresso delle sezioni elettorali.
3. È consentita la nuova affissione di giornali quotidiani o periodici nelle bacheche previste all'art. 1 della presente legge.
4. Chiunque contravviene alle norme di cui al presente articolo è punito con la reclusione fino ad un anno e con la multa da lire 100.000 a lire 1.000.000."

Come vedete si parla di PROPAGANDA, non si vietano ALTRI TIPI DI MANIFESTAZIONI POLITICHE NON INERENTI IL TEMA DELLA COMPETIZIONE ELETTORALE, cui noi peraltro NON PARTECIPIAMO.

Ebbene, il MoVimento 5 Stelle, come tutti sanno, NON SI PRESENTA A QUESTE COMPETIZIONI ELETTORALI PROVINCIALI perchè noi siamo per l'ABOLIZIONE delle Province e, pertanto, non svolge PROPAGANDA DIRETTA.

In aggiunta, se qualcuno volesse insinuare che facciamo una sorta di PROPAGANDA INDIRETTA, occorre chiarire all'Ufficio Traffico che la propaganda indiretta viene effettuata da coloro che, pur non partecipando alla competizione elettorale direttamente, intendono manifestare il loro sostegno (fiancheggiatori) ad un determinato candidato o schieramento politico. E non è il nostro caso, poichè il nostro M5S non solo non partecipa alla competizione elettorale, nè fiancheggia alcun partito, ma ha espressamente richiesto il banchetto per finalità DIVERSE dalla propaganda relativa alle amministrative.

Il Movimento 5 Stelle NON SVOLGE pertanto neanche alcun tipo di PROPAGANDA INDIRETTA.
NON VIOLA PERTANTO ALCUN PRINCIPIO DI PAR CONDICIO ma si prodiga per una raccolta firme per la riduzione degli stipendi.

Ora, però, è giusto che voi leggiate quali sono le ragioni UFFICIALI addotte dall'Ufficio Tecnico, a firma del Comandante Dott. Giurato, per giustificare la REVOCA DEL NULLA-OSTA.

Ragioni che, forse, sarebbero dovute uscire prima di oggi pomeriggio (ore 17) e soprattutto arrivate dopo la CONCESSIONE DELLO STESSO in data odierna ore 12.
Il fax recita quanto segue:
"Con riferimento all'autorizzazione citata in oggetto, si fa presente che al fine del rispetto della normativa sulla campagna elettorale IN CORSO (vedasi il testo di legge citatovi sopra, n.d.r.), relativa alle ELEZIONI PROVINCIALI DI PAVIA, che prevede "il silenzio" elettorale a partire dalle ore 24 di oggi; per garantire la dovuta "par condicio" a tutte le formazioni politiche in essa coinvolte, siamo spiacenti dover comunicare la revoca dell'autorizzazione concessa."
A nostro parere il provvedimento di revoca, così come emanato, è del tutto illegittimo poichè, come si evince dall'articolo di legge succitato, il SILENZIO riguarda solo le forme di PROPAGANDA DIRETTA E INDIRETTA relative allo specifico contesto delle competizioni Provinciali. Ma noi richiediamo un banchetto PER PROMUOVERE UNA LEGGE REGIONALE DI INIZIATIVA POPOLARE, perchè dobbiamo essere CENSURATI?
Chiediamo un immediato e urgente riscontro al SINDACO DI PAVIA e, per competenza, all'Assessore alla mobilità e trasporti, Antonio Bobbio Pallavicini ,a garanzia del nostro legittimo diritto ad occupare suolo pubblico per una raccolta firme che in nessun modo riguarda la competizione elettorale in corso. Se domattina, in ultima istanza, quando ci recheremo dal PREFETTO E DAL SINDACO per chiedere spiegazioni, non ci verrà concesso il NULLA-OSTA, lo consideremo un pericoloso segnale A PAVIA di censura della democrazia e di LESIONE dei legittimi diritti di liberi cittadini, appartenenti a un movimento politico, di potersi riunire in luogo pubblico per promuovere un importante iniziativa popolare.

MOVIMENTO 5 STELLE PAVIA

Codogno 5 Stelle

Video di presentazione dei candidati di Codogno (Lodi)

4 giorni al voto

logo_cm100x100scontornato.png
Mancano 4 giorni al voto per le amministrative.
In Lombardia il MoVimento 5 Stelle sarà presente in 2 capoluoghi (Milano e Varese) e 10 comuni

MILANO Mattia Calise
VARESEFrancesco Cammarata

Busto Arsizio Giampaolo Sablich
Codogno Mauro Visigalli
Desio Paolo Di Carlo
Olgiate Comasco Marco Giovanni Peirolo
Pozzo d'Adda Rosario Giovanni Moscatello
San Fermo della Battaglia Barbara Servello
San Giuliano Milanese Giorgio Salvo
Varedo Daniela Gobbo
Viadana Ivano Porpora
Vimercate Francesco Sartini

Ricordiamo che per votare è sufficiente mettere una X sul simbolo del MoVimento 5 Stelle, il voto andrà alla lista e al candidato Sindaco.
Potete anche confermare il vostro voto al candidato Sindaco con una croce sul suo nome presente sulla scheda MA E' ESSENZIALE
METTERE UNA CROCE SUL SIMBOLO DEL MOVIMENTO.
Potete esprime anche una preferenza per un candidato della lista.



Il MoVimento 5 Stelle a Milano favorisce la Moratti, toglierà voti alla sinistra e a Pisapia...
E' quello che in tanti pensano e qualcuno suggerisce addirittura il voto disgiunto, cioè il voto a Pisapia sindaco e alla lista del MoVimento. Non è una buona idea.
Proverò a spiegarvi perchè anzi è più utile il voto secco al MoVimento 5 Stelle e a Mattia Calise sindaco.
Ipotizziamo che normalmente a Milano votano 1.000.000 di persone, ipotizziamo che la Moratti abbia un numero di votanti pari a 510 mila, vuol dire la maggioranza assoluta (51%)

Non importa che i rimanenti 480 mila voti vadano tutti a Pisapia, magra consolazione, o che siano spezzettati tra tutti gli altri candidati, sempre il 55% dei seggi andranno alla Moratti. Quindi il primo obiettivo delle opposizioni è quello di intaccare quella base di elettori convinti del buon operato della Moratti e non attaccare il MoVimento 5 Stelle.

Cosa succede con l'introduzione della variabile MoVimento 5 Stelle?
Succede che:
- alcuni elettori delusi, sia di destra che di sinistra decideranno di votare il MoVimento, ma questo non cambierà i rapporti percentuali tra i due contenendenti Moratti e Pisapia.
- alcuni elettori schifati dalla casta, alcuni giovani, e altri... che avevano deciso di non votare o non hanno mai votato, cambiano idea e votano il MoVimento 5 Stelle.

Ipotizziamo, ma è un'ipotesi fondata sui sondaggi già visti in giro prima del divieto di pubblicarli, che un 3% di nuovi elettori torni al voto grazie al MoVimento. Significano altri 30.000 votanti, quindi il numero complessivo dei votanti, grazie alla variabile MoVimento 5 Stelle, sale a 1.030.000.

Significa che i 510.000 voti della Moratti (che comunque difficilmente cambierebbero idea e non voterebbero la Moratti) non sono più il 51% del totale ma il 49,5%... e si andrebbe al ballottaggio...

A quel punto vedremo se veramente i Milanesi preferiscono Pisapia a Moratti...o viceversa.

Ecco perche' il voto al movimento 5 stelle e' un voto utile, e se c'e' qualcuno schifato dalla politica, convincetelo almeno a provare a votare il movimento 5 stelle.

Non bisogna convincere a votare Pisapia o a non votare la Moratti.. per dare una sovlta a Milano, bisogna convincere la gente a tornare a votare... e' quella la vera scommessa, e per farlo non bastano le solite facce, le solite promesse, i soliti discorsi, ci vuole un cambiamento radicale, ci vuole novita', onesta', trasparenza

Avete provato di tutto, dalla sinistra più estrema alla destra più estrema, dal populismo della lega al trasformismo dei centristi....

Metteteci alla prova, non vi deluderemo!


Di seguito la registraizone integrale della diretta da piazza Duomo del 4 maggio con Mattia Calise, Beppe Grillo e J-AX.

Milano arriviamo!

Beppe Grillo è in Lombardia, oggi tappe a Olgiate Comasco, Varese e Busto Arsizio.
Domani pomeriggio dalle 17.45 in Piazza Duomo ci sarà una grande festa.
Vi aspettiamo numerosi.
Si avvicenderanno comici, cantanti, muscisti.
Alle 18.30 interverrà Beppe Grillo e a seguire J-Ax.
Potete seguire la diretta su http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/milano/
Di seguito le altre tappe.


4 maggio ore 18.30 Milano - Piazza Duomo
4 maggio ore 19.30 Vimercate - Piazza Marconi
5 maggio ore 19.00 Desio - Piazza Conciliazione
5 maggio ore 21.00 San Giuliano Milanese - Fonte Campoverde

Tutte le liste in Lombardia:

I capuologhi
MILANO (Abitanti 1.307.495)
Candidato Sindaco: Mattia Calise n. il 24 giugno 1990

VARESE (Abitanti 81.788)
Candidato Sindaco: Francesco Cammarata n. Trabia (Pa) il 18/04/1966


Le altre liste

Provincia di Milano
San Giuliano Milanese (Abitanti 36.448)
Candidato Sindaco: Giorgio Salvo n. il 28 novembre 1990

Pozzo d'Adda (Abitanti 5.325)
Candidato Sindaco: Rosario Giovanni Moscatello n. il 20 dicembre 1964

Provincia di Monza e della Brianza
Varedo (Abitanti 12.906)
Candidato Sindaco: Daniela Gobbo

Vimercate (Abitanti 25.643)
Candidato Sindaco: Francesco Sartini n il 15 agosto 1969

Desio (Abitanti 40.312)
Candidato Sindaco: Paolo Di Carlo n. il 30 giugno 1976

Provincia di Lodi
Codogno (Abitanti 15.656)
Candidato Sindaco: Mauro Visigalli n. il 7 settembre 1963

Provincia di Mantova
Viadana (Abitanti 19.503)
Candidato Sindaco: Ivano Porpora n. il 12 marzo 1976

Provincia di Como
Olgiate Comasco (CO) 11.268
Candidato Sindaco: Marco Giovanni Peirolo n. il 15 maggio 1985

San Fermo della Battaglia (Abitanti 4.421)
Candidato Sindaco: Barbara Servello n. il 7 dicembre 1986

Provincia di Varese
Busto Arsizio (Abitanti 81.716)
Candidato Sindaco: Giampaolo Sablich n. il 27 gennaio 1968

J-Ax e Mattia Calise pressentano l'evento con Beppe Grillo in Piazza Duomo a MIlano il 4 maggio dalle 18.30

Il 15 e il 16 maggio si vota per le elezioni amministrative.
In Lombardia saremo presenti con liste civiche del MoVimento 5 Stelle in 2 capoluoghi di provincia (Milano e Varese), in 10 comuni e in 8 Consigli di Zona del Comune di Milano.

Dal 3 al 5 maggio Beppe Grillo farà tappa in Lombardia con il seguente calendario:
3 maggio ore 13.30 Olgiate Comasco - Sala Medioevo
3 maggio ore 19.00 Varese - Piazza Podestà
3 maggio ore 21.00 Busto Arsizio - Piazza San Giovanni
4 maggio ore 18.30 Milano - Piazza Duomo
4 maggio ore 19.30 Vimercate - Piazza Marconi
5 maggio ore 19.00 Desio - Piazza Conciliazione
5 maggio ore 21.00 San Giuliano Milanese - Fonte Campoverde

Tutte le liste in Lombardia:

I capuologhi
MILANO (Abitanti 1.307.495)
Candidato Sindaco: Mattia Calise n. il 24 giugno 1990

VARESE (Abitanti 81.788)
Candidato Sindaco: Francesco Cammarata n. Trabia (Pa) il 18/04/1966


Le altre liste

Provincia di Milano
San Giuliano Milanese (Abitanti 36.448)
Candidato Sindaco: Giorgio Salvo n. il 28 novembre 1990

Pozzo d'Adda (Abitanti 5.325)
Candidato Sindaco: Rosario Giovanni Moscatello n. il 20 dicembre 1964

Provincia di Monza e della Brianza
Varedo (Abitanti 12.906)
Candidato Sindaco: Daniela Gobbo

Vimercate (Abitanti 25.643)
Candidato Sindaco: Francesco Sartini n il 15 agosto 1969

Desio (Abitanti 40.312)
Candidato Sindaco: Paolo Di Carlo n. il 30 giugno 1976

Provincia di Lodi
Codogno (Abitanti 15.656)
Candidato Sindaco: Mauro Visigalli n. il 7 settembre 1963

Provincia di Mantova
Viadana (Abitanti 19.503)
Candidato Sindaco: Ivano Porpora n. il 12 marzo 1976

Provincia di Como
Olgiate Comasco (CO) 11.268
Candidato Sindaco: Marco Giovanni Peirolo n. il 15 maggio 1985

San Fermo della Battaglia (Abitanti 4.421)
Candidato Sindaco: Barbara Servello n. il 7 dicembre 1986

Provincia di Varese
Busto Arsizio (Abitanti 81.716)
Candidato Sindaco: Giampaolo Sablich n. il 27 gennaio 1968