Gennaio 2011

Un ventenne per Milano







Comunicato Stampa 22 gennaio
neoeletto candidato sindaco Movimento 5 Stelle Milano

mattia-570.jpg


Mattia Calise, 20 anni, è il candidato scelto dal MoVimento 5 Stelle Milano, per sfidare Letizia Moratti e Giuliano Pisapia, 122 anni in due, alla carica di Sindaco di Milano. Una scelta per dire basta ai vecchi parassiti della politica che promettono di cambiare le cose e finiscono immancabilmente per farsi gli affari loro. Una scelta per restituire alla Politica il suo ruolo di servizio civile, per liberarla delle cosche affaristiche, per dare ai cittadini il potere di controllare le decisioni dei loro dipendenti-politici e per diffondere il virus dell'onestà nella classe politica. Finalmente, anche a Milano, cambiare si può.

Mattia Calise, classe 1990, studente universitario alla Statale, è il candidato Portavoce-Sindaco espresso dagli iscritti al MoVimento 5 Stelle della Milano Metropolitana, che hanno votato in una pubblica elezione svolta il 22 gennaio, a seguito della presentazione, altrettanto aperta a tutti, di 9 candidati fatta il giorno 15 gennaio.

Dice Mattia: "Ho 20 anni e sono uno studente universitario, seguo le battaglie per la salvaguardia dell'ambiente, per la difesa del territorio e della legalità da quando ero piccolo. Da oggi sarò in prima linea come candidato Sindaco e Portavoce del MoVimento 5 stelle, una rete di persone libere e oneste che hanno deciso di togliere dalle mani dei partiti il proprio futuro.

In una realtà dove la politica è diventata il luogo migliore per sistemare i propri interessi e dove la pubblica amministrazione è diventata un ufficio di collocamento per amici e parenti, non ci resta che premere il tasto di "reset" e riprenderci il nostro futuro: cittadini che fanno politica e non politici."

La Lista Civica Milano 5 Stelle si presenta a Milano per la prima volta, anche con una nutrita lista di candidati al ruolo di Consigliere Comunale e Consiglieri di Zona, a testimonianza di una presenza forte e puntuale sul territorio, e di un consenso crescente tra i cittadini.

Requisiti per i candidati - pochi e basilari, per un anti-partito che vuole essere senza barriere all'ingresso - erano di essere iscritti al MoVimento Nazionale, essere residenti a Milano e Provincia, non avere coperto più di due precedenti mandati elettorali, non essere iscritti a partiti politici e avere il certificato penale pulito.

Ufficio Stampa Lista Civica MoVimento 5 Stelle di Milano

Leggi le dichiarazioni e guada i video del nostro candidato Portavoce.

Per chi desiderasse contattarlo, Mattia Calise è a disposizione via email


di Elisa Ferrari

Cari amici,
da qualche giorno su fb io ed altri lavoratori dello spettacolo milanese (danzatori, attori, ecc.) stiamo tentando in qualche modo di boicottare questo improponibile ed imbarazzante (a nostro avviso) bando pubblicato dal comune per Milano Expo dove non solo si pretende di fare lavorare la gente a titolo gratuito, ma dove viene richiesto pure che ogni artista si paghi l'agibilità Enpals (sarebbe a dire i contributi previdenziali). Ora, dato lo stato di degrado in cui verte la nostra cultura, non mi pare il caso di fare il teatrino dove va tutto bene e tutti danzano felici e inebetiti a GRATIS per far bella la faccia della Moratti e dei suoi quattro amici.
Purtroppo i palchi di quel giorno non saranno vuoti, perché a Milano vi garantisco che esistono molte lobby anche in ambito artistico, e saranno le solite realtà enormi che porteranno i loro lavori, tanto i soldi loro se li fanno comunque sfruttando i giovani che pagano rette esorbitanti per frequentare le accademie (anche io in gioventù ho fatto questo errore).
Io credo che la cultura sia un bene di tutti, e che vada rispettata, e il rispetto in questo caso è anche pagare gli artisti per il lavoro che fanno, perché di lavoro si tratta. Ma a quanto pare l'italietta dimostra la sua ignoranza anche in questo, considerando l'attività dell'artista come un passatempo, ma così facendo si restringe il campo soltanto a coloro che hanno le spalle ben coperte, ma che magari non hanno le capacità.
Putroppo i media non parlano della situazione assolutamente critica in cui si trova la cultura italiana, ma è davvero senza speranza. Il teatro dove lavoro ha già dovuto tagliare due produzioni per il mancato reintegro del FUS (fondo unico per lo spettacolo)...e questo teatro è uno dei maggiori teatri milanesi...Non so dove si voglia/possa arrivare...E' vero probabilmente anche i teatri attraverso i cda e i direttori artistici devono aprirsi ad una logica di mercato più consona ai tempi moderni, magari accettando sponsorizzazioni da privati...il problema comunque rimane perché la crisi investe comunque tutti e chi s'arrischia ad investire in cultura?
Noi partiamo dal basso, e vi chiedo di divulgare il più possibile questa notizia, perché è un paradosso ma in ambito culturale (sinonimo di rinnovamento, innovazione, ecc) i giovani vengono sempre zittiti...
Grazie!
Elisa Ferrari, 28 anni, danzatrice.

Questo il link del bando vergognoso:
http://expoincontramilano.expo2015.org/



Votazione del candidato portavoce sindaco per Milano
e comunicazione del risultato.
Sabato 22 gennaio, dalle 14.30 alle 16.30
Milano, via Zumbini 6

-----------
Ciao a tutti,
nella riunione di sabato scorso l'Assemblea ha scelto che abbiano accesso alle votazioni del candidato Portavoce Sindaco di Milano tutti gli iscritti al MoVimento residenti a Milano e provincia.

Pertanto vi invitiamo a non mancare a questo primo momento importante che sarà organizzato in tre fasi:

1. Dalle 14.30 alle 16.30 registrazione e votazione dei candidati
2. 16.30 fine registrazione aventi diritto al voto e chiusura delle votazioni
3. 16.45 in avanti spoglio delle schede e proclamazione del risultato

Per chi non fosse stato presente alla presentazione di sabato scorso, ecco qui le registrazioni degli interventi dei 9 candidati.
E' notizia del 19 gennaio, che il candidato Maurizio Torti ha deciso di ritirare la sua candidatura. Trovate qui le sue motivazioni.

Per la votazione del portavoce sindaco è stato deciso di utilizzare il metodo degli scontri diretti, c.d. "di Condorcet", al fine di arrivare alla scelta della persona che rappresenti al meglio il maggior numero degli elettori. Sarà possibile indicare nella scheda elettorale i nomi dei candidati preferiti, in ordine decrescente di preferenza. Invitiamo ad esprimere tutte le preferenze previste, ma in ogni caso il voto espresso sarà valido (anche se l'elettore esprimerà una sola preferenza). In sala sarà possibile avere maggiori informazioni circa il sistema di voto, che è comunque piuttosto semplice ed utilizzato ormai ovunque per scegliere candidati a cariche pubbliche.

La comunicazione dell'esito delle votazioni del Candidato Portavoce Sindaco avverrà per i presenti a fine spoglio schede e immediatamente pubblicato anche sul nostro sito nazionale.
Per avere informazioni sui candidati vi ricordiamo che potete leggere il CV e le 10 risposte date da ogni candidato a portavoce sindaco che trovate qui
.

ATTENZIONE
Ricordiamo a tutti che possono partecipare alle votazioni solo coloro che dimostrino di essere iscritti al portale nazionale del Movimento 5 Stelle e residenti a Milano e Provincia.

Quindi, gli aventi diritto sono pregati di presentarsi alle votazioni dotati di un documento di identità e della propria Username e Password, in modo da poter comprovare la propria registrazione sul sito nazionale BeppeGrillo, loggandosi tramite uno dei PC che verrà messo a disposizione.

Segreteria Lista CiVica Milano 5 Stelle
segreteria5stellemilano@gmail.com

www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/milano/
www.5stellemilano.org
www.facebook.com/M5SMilano
www.behchenepensi.net



La Corte Costituzionale ha dichiarato ammissibili 2 quesiti referendari contro la privatizzazione degli acquedotti
Referendum acqua: e ora al voto contro la privatizzazione dell'acqua!

Ieri, 12 gennaio, la Corte Costituzionale ha ammesso due dei tre quesiti referendari contro la privatizzazione dell'acqua. Si tratta di una prima vittoria dei movimenti per l'acqua che la scorsa estate, a sostegno dei Referendum, hanno raccolto a livello nazionale 1 milione e 400 mila firme, delle quali ben 237 mila nella sola Lombardia.

Ricordiamo che il primo dei quesiti referendari chiede l'abrogazione dell'art. 23 bis del cosiddetto Decreto Ronchi, con cui l'acqua è stata definita un "servizio pubblico di rilevanza economica", cioè una merce. Lo stesso Decreto impone a tutti i comuni di mettere sul mercato - entro il 31 dicembre del 2011 - la gestione dei servizi idrici, attraverso lo strumento della gara o della cessione di almeno il 40% del pacchetto azionario delle aziende pubbliche. In tal modo l'acqua di tutta la penisola rischia di finire nelle mani delle 2 o 3 multinazionali (le più importanti sono le francesi Suez e Veolia), le stesse che già hanno messo le mani sugli acquedotti di mezzo Mondo.

L'altro quesito referendario ammesso dalla Consulta riguarda l'abrogazione della "remunerazione del capitale investito", ovvero l'eliminazione della possibilità di realizzare profitti sulla gestione degli acquedotti.

Il Comitato Promotore oggi più che mai chiede un immediato provvedimento di moratoria sulle scadenze per la privatizzazione imposte dal Decreto Ronchi, un necessario atto di democrazia perché a decidere sull'acqua siano davvero gli italiani. Inoltre il Comitato attiverà tutti i contatti istituzionali necessari per chiedere che la data del voto referendario coincida con quella delle elezioni amministrative della prossima primavera.

In Lombardia occorre inoltre una forte mobilitazione da parte dei Comuni per rivendicare la loro autonomia e per contrastare gli obblighi di privatizzazione. Nello specifico occorre chiedere una sospensione della legge regionale, votata lo scorso 22 dicembre dal Consiglio Regionale della Lombardia, che obbliga alla messa a gara degli acquedotti attraverso l'applicazione del Decreto Ronchi. Inoltre la stessa legge regionale prevede la soppressione delle Autorità A.T.O. (Ambiti Territoriali Ottimali), sottraendo di fatto ai Comuni le competenze in materia di servizio idrico per consegnarle alle Province, allontanando dalla partecipazione democratica le decisioni su un bene essenziale per la vita di tutti i cittadini.

Ma sarà il Referendum a dare una svolta nella direzione della gestione pubblica dell'acqua, fermando la mercificazione. Per questo è importante che gli Italiani a primavera 2011 vadano a votare per i Referendum per l'acqua pubblica.

Roberto Fumagalli,
referente per la Lombardia per il Referendum acqua
13 gennaio 2011



CONSULTA: SI' a 2 Referendum sull'acqua e uno sul nucleare
Su l'Acqua non ammessi due quesiti di cui uno dell'IDV.

COMUNICATO STAMPA

Sì della Consulta, adesso la parola ai cittadini

La Corte Costituzionale ha ammesso due quesiti referendari proposti dai movimenti per l'acqua. A primavera gli uomini e le donne di questo paese decideranno su un bene essenziale. La vittoria dei "sì" porterà ad invertire la rotta sulla gestione dei servizi idrici e più in generale su tutti i beni comuni.
Attendiamo le motivazione della Consulta sulla mancata ammissione del terzo quesito, ma è già chiaro che questa decisione nulla toglie alla battaglia per la ripubblicizzazione dell'acqua e che rimane intatta la forte valenza politica dei referendum.
Il Comitato Promotore oggi più che mai esige un immediato provvedimento di moratoria sulle scadenze del Decreto Ronchi e sull'abrogazione degli AATO, un necessario atto di democrazia perché a decidere sull'acqua siano davvero gli italiani.
Il Comitato Promotore attiverà tutti i contatti istituzionali necessari per chiedere che la data del voto referendario coincida con quella delle elezioni amministrative della prossima primavera.
Da oggi inizia l'ultima tappa, siamo sicuri che le migliori energie di questo paese non si tireranno indietro.

Roma, 12 gennaio 2011


Sabato 15 gennaio alle ore 14.30 presso Maison España, via Montegani 68 a Milano

Ordine del Giorno: Presentazione dei candidati e votazione degli elettori attivi che voteranno il portavoce sindaco il 22 gennaio.


Ciao a tutti,
finalmente abbiamo ottenuto lo spazio ufficiale della Lista civica Milano 5 Stelle sulla piattaforma nazionale del Movimento 5 Stelle.

A che punto siamo: si sono chiuse le candidature a portavoce sindaco e a consigliere comunale per le Elezioni Comunali che dovrebbero svolgersi a Maggio, ma che se cadesse il governo potrebbero già svolgersi a fine Marzo. Abbiamo 9 persone che si sono autocandidate come Portavoce Sindaco, 54 candidati Consiglieri Comunali e 27 candidati Consiglieri di Zona per i quali c'è ancora la possibilità di presentare la propria candidatura.
Ora dobbiamo scegliere tutti insieme tra i 9 candidati sindaco quale sarà il prescelto come Portavoce finale. Potremo poi finalmente iniziare a raccogliere le firme per partecipare come Lista CiVica 5 Stelle alle elezioni comunali e cominciare la campagna elettorale.

La scelta iniziale di elezioni online del Portavoce-Sindaco non può con nostro dispiacere essere attuata per diversi problemi strutturali, legali e tecnici.

Si è quindi deciso di procedere a una votazione "fisica" che avverrà il 22 gennaio nelle modalità che vi comunicheremo al più presto e che in parte decideremo insieme.

Per queste ragioni abbiamo indetto un'Assemblea Generale sabato 15 gennaio, che si terrà presso la Maison España in via Montegani 68 - 20141 Milano alle ore 14.30, con all'ordine del giorno 2 importantissimi punti:
1) Presentazione dei 9 candidati a portavoce sindaco, per conoscerli e aver la possibilità di fare loro domande e interagire: puoi intanto guardare i loro CV e le loro risposte alle nostre 10 domande qui.
2) Votazione degli Elettori Attivi che, il 22 gennaio, potranno votare il candidato Portavoce-Sindaco, tra una delle seguenti opzioni:


  • a. diritto di partecipazione alla votazione estesa solo ai candidati a portavoce sindaco + i candidati a consigliere comunale + i 27 attuali candidati a consigliere di zona. I candidati scelgono tra loro a porte chiuse il candidato Portavoce unico finale

  • b. diritto di partecipazione alla votazione estesa a tutti gli iscritti alla piattaforma nazionale del Movimento 5 Stelle residenti/domiciliati a Milano e provincia. In questo caso il 22 gennaio verrà effettuata la votazione a scrutinio segreto in una sede Milanese da definire e avranno diritto al voto segreto (e cartaceo)

  • c. diritto di partecipazione alla votazione estesa a tutti gli iscritti al portale nazionale del Movimento 5 Stelle, residenti/domiciliati a Milano e provincia e che siano almeno stati presenti in riunione il giorno 15 gennaio.

  • Votazioni del Candidato Portavoce finale e comunicazione del risultato.
    - Se l'assemblea del 15 sceglierà una modalità a porte chiuse, fra i soli candidati, il 22 sera verrà pubblicato online sul nazionale l'esito della votazione.
    - Se invece l'assemblea del 15 sceglierà una votazione aperta a tutti gli iscritti al nazionale, il 22 si terrà la sessione di votazione con voto segreto e cartaceo. La comunicazione della scelta verrà fatta online sul nazionale a fine spoglio schede.

    ATTENZIONE: nella riunione del 15 gennaio sono invitati a partecipare tutti i simpatizzanti ma avranno diritto di voto solo coloro che dimostrino di essere iscritti al portale nazionale del Movimento 5 Stelle residenti/domiciliati a Milano e Provincia.
    Quindi, chi è interessato a partecipare attivamente è pregato di presentarsi all'Assemblea dotato della propria Username e Password, in modo da poter comprovare la sua registrazione sul sito nazionale BeppeGrillo, loggandosi tramite uno dei PC che verrà messo a disposizione oppure dotato di copia della presente mail di invito all'assemblea e un documento che, pur non essendo vincolante per la residenza, dimostri il proprio coinvolgimento in Milano e Provincia (Carta d'Identità o Patente o similare).
    Il voto si esprimerà per alzata di mano tra gli aventi diritto che verranno resi identificabili in assemblea.


    Vi preghiamo di estendere l'invito ad amici e simpatizzanti e di chiedere a ognuno di confermare al più presto la presenza dell'evento nella nostra pagina di Facebook mentre chi non accede a Facebook può segnalare la sua partecipazione a segreteria5stellemilano@gmail.com.

    Importante: chi volesse essere tolto dalla mailing list della lista civica ce lo comunichi scrivendolo a segreteria5stellemilano@gmail.com

    --

    Segreteria Lista CiVica Milano 5 Stelle
    www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/milano/
    www.5stellemilano.org
    Groppo Facebook Milano 5 stelle
    www.behchenepensi.net

Fatti un regalo



Quest'anno fai un regalo al mondo, e a te stesso.
Lavora di meno, produci di meno, consuma di meno, compra di meno, e produci anche meno immondizia.
Quest'anno stai più con chi ami, stai più nella natura, mangia meglio, dormi meglio, riposati quando ne hai bisogno, gioca coi tuoi figli, coi tuoi amici, nipoti, coi tuoi genitori, col tuo gatto, col tuo cane.
Guida di meno, e vai più in bicicletta, o a piedi, o coi mezzi: non ti avvelenerai negli ingorghi e nella ricerca di un parcheggio, non spenderai tutti i tuoi soldi in multe e magari incontrerai in giro chi non ti aspetti.
Stai più attento a quello che compri, a quello che vedi in tivù, ai film che scegli al cinema, perché riempirti di scene violente quando dovresti divertirti e rilassarti?
Mangia cose più sane, che non arrivino al tuo piatto dopo inferni di violenza, e che perciò faranno anche più bene al tuo corpo e alla tua salute.
Evita prodotti tossici e inquinanti per l'ambiente: come potrebbero non esserlo anche per te? Forse che tu non fai parte della natura?
Quest'anno abbi più fiducia nel tuo corpo e nelle tue capacità di autoguarigione: non vedere in ogni angolo virus e malattie, come la televisione vorrebbe farti credere.
Solo pochi farmaci possono essere veramente utili, e anche questi, come per esempio gli antibiotici, se usati male e in eccesso diventano controproducenti.
Ricordati che anche i farmaci, come le droghe, comportano assuefazione e dipendenza, e anche se queste non fossero fisiologiche, sarebbero psicologiche.
Ricordati che tu stesso/a sei l'artefice del tuo destino, e quindi anche della tua salute, fisica e psicologica, con quello che mangi e che bevi, con quello che respiri, coi ritmi di vita che hai, col tuo esercizio fisico, con le tue relazioni amicali, sentimentali, sessuali, con quello che vedi e che senti, con gli stimoli che ricevi che spesso sei tu stesso a selezionare.
Per questo ama, gioca, mangia, suona, canta, balla, leggi, divertiti, muoviti, e segui le tue passioni il più che puoi e meglio che puoi, non rimandare a domani.
Ogni giorno è prezioso.
Bruno De Domenico/ Antar Chirag