Settembre 2016 Archives

Una email dal futuro

user-pic
 

Facciamo un gioco.
Tieniti forte perche' la pedina del gioco sei TU.
Sul piatto del gioco c'e' il tuo futuro, un possibile futuro.
Saresti disposto in questo gioco a rischiare tutto, anche la tua vita ?


COMINCIAMO....

DNA-999x500.jpg

Il 12 settembre 2031 morirai di tumore.
Lo scoprirai solo 3 anni prima, grazie ad una risonanza fatta quasi per caso. Sotto la doccia hai sentito un nodulo sotto la pelle, come un piccolo sassolino, e il tuo medico ti ha fatto fare subito un controllo.
Il primario ti ha consegnato la busta del referto con poche righe, con quella dannata sigla CTM che non scorderai mai piu'.
CTM significa "cellule tumorali maligne".
Da quel momento, di colpo, la tua vita cambiera' per sempre.
Gli ultimi anni saranno purtroppo caratterizzati da sofferenze per te e i tuoi familiari, che ti aiuteranno ad alleviare il piu' possibile il dolore, parzialmente attenuato dalla chemioterapia e dalle cure palliative.


IL GIOCO E' FINITO ?
NO.


In ogni gioco esiste un'eccezione, o una regola nascosta che pochi conoscono, ma che salva sempre la pedina.
Una regola che salva la TUA VITA, in questo particolare caso.


Immagina di ricevere una mail dal Servizio Sanitario Regionale, il 4 dicembre 2018 (13 anni prima del giorno nel quale scoprirai di avere il cancro).

La mail dice piu' o meno cosi':

"Caro xxx,
in base alle analisi effettuate sui suoi dati personali, le segnaliamo la necessita' di svolgere un incontro propedeutico all'avvio di un percorso diagnostico terapeutico personalizzato.
La invitiamo quindi ad effettuare un colloquio con un team sanitario multidisciplinare, che e' stato selezionato dal Sistema Sanitario della Regione Lazio sulla base delle sue caratteristiche personali, composto da: medico, psiconcologo, biologo nutrizionista.
La attendiamo fra 12 giorni, alle ore xxx, per un appuntamento gia' confermato presso l'ambulatorio territoriale xxx.
Non e' necessario ne' confermare la prenotazione, ne' pagare alcun ticket sanitario, poiche' il colloquio e' gia' stato programmato.
Grazie."


QUESTA EMAIL TI CAMBIA LA VITA.
Letteralmente.
Una mail che cambia un futuro gia' scritto.

E' successa una cosa meravigliosa.
Ma cosa e' successo ?
Come ha fatto questa mail ad arrivare, 13 anni prima di quel dannato esame che ti ha cambiato la vita per sempre?


La Regione Lazio gia' oggi potrebbe calcolare la probabilita' dell'insorgenza della patologia oncologica grazie ai dati sanitari ed epidemiologici in suo possesso.
Si chiama "medicina predittiva", il modello di medicina del futuro, un approccio scientifico basato sulle ultime scoperte genetiche che ancora pochissimi conoscono, e su modelli di prevenzione molto avanzati che intercettano tutti i sintomi sentinella di malattie non ancora sviluppate nel tuo organismo, sulla base di probabilita' di insorgenza e dai fattori conosciuti di rischio ai quali sei quotidianamente sottoposto.

MA come ha fatto ad arrivare quella mail, proprio a TE ?

- I computer di LazioCrea, la societa' della Regione Lazio che possiede i dati sanitari di ognuno di noi, ha rielaborato insieme al Dipartimento di Epidemiologia della Regione Lazio le informazioni del tuo fascicolo sanitario elettronico. Grazie ad algoritmi complessi di medicina predittiva, ha incrociato i tuoi dati personali con il big data sanitario ed epidemiologico globale, nonche' con un ampio flusso informativo proveniente di diverse fonti.

Questa analisi ha creato una matrice intelligente di relazioni, informazioni e dati che vengono integrati nel tuo fascicolo sanitario elettronico:

- 1) IL TUO LAVORO:
dal database INPS si sono estrapolati dati per ricavare la complessita' del lavoro che svolgi, mappati orari di lavoro effettuati con gli straordinari, il numero di giorni di ferie continuativi durante l'anno, da cui e' ricavato il livello di stress che hai accumulato.

- 2) I LUOGHI CHE FREQUENTI MAGGIORMENTE:
incrociando i dati del registro tumori della popolazione (ancora oggi non attivo dopo 1 anno dalla sua approvazione nella Regione Lazio) con i dati epidemiologici dei luoghi che maggiormente frequenti, si possono evidenziare tutti quei possibili "fattori di rischio" (endogeni ed esogeni) che si suppone oggi essere cancerogeni (radiazioni elettromagnetiche, inquinamento ambientale ed atmosferico, ecc). Questi dati sono messi in relazione in base alla tua sedentarieta' in questi luoghi con il livello di incidenza dei fattori stessi sul tuo organismo.
Centraline di rilevamento delle sostanze chimiche nell'acqua e campionamenti Acea, centraline dell'Arpa per il monitoraggio dell'inquinamento atmosferico, distanza da discariche o inceneritori, mappatura di elettrodotti ed antenne telefonia mobile e wifi, ecc.: tutti questi dati vengono messi in relazione diretta con i luoghi che frequenti per un certo numero di ore significative giornaliere (casa, lavoro, universita', scuola, ecc)

- 3) IL TUO STILE DI VITA:
il dispositivo fitness che indossi, ha raccolto e comunicato tutti i tuoi dati biometrici, e allo stesso tempo ha determinato la tua condizione fisica (andamento del tuo peso, sport effettuato con quantita' e regolarita', livelli di pressione, tempo di sonno, ecc)
il frigorifero connesso in rete per gestire automaticamente gli acquisti dei prodotti alimentari in esaurimento, ha comunicato alla Regione Lazio la tipologia, le caratteristiche e la quantita' di cibo che hai mangiato negli ultimi 2 mesi.
I tuoi acquisti online di prodotti alimentari o la tessera punti che passi alla cassa del supermercato, ha inviato alla Regione Lazio i dati dei prodotti che hai acquistato, e in base alle quantita' e alla frequenza di acquisto viene monitorata l'assunzione di cibi ricchi di vitamine e fibre (frutta e verdura) e la quantita' di altri ricchi di grassi e proteine animali (in particolare cibi ad alta densita' calorica, bevande zuccherate, carni rosse e conservate, alcool, sale, integratori vitaminici, ecc).
Tutti questi dati messi in relazione fra loro, evidenziano le tue abitudini alimentari, il tuo metabolismo e la possibilita' di insorgenza di una serie molto ampia di patologie e/o disturbi del comportamento alimentare.
Le tue spese online riferite a prenotazioni di viaggi aerei, acquisti online di biglietti di cinema o teatro, cene e pranzi in pizzeria o ristoranti, la spesa in sale slot e videolottery...tutti questi dati completano il profilo personalizzato del tuo stile di vita.

-4) I TUOI SPOSTAMENTI:
la tua automobile o la tua moto, con un navigatore integrato e connesso in internet, ha trasmesso i dati relativi ai viaggi effettuati giorno per giorno negli ultimi 3 mesi, segnalando il tempo che hai trascorso in auto/moto e la distanza effettuata. La quantita' di ore trascorse in auto/moto, con la media della velocita', sono messe in relazioni con lo stress lavorativo e l'attivita' fisica effettuata (bicicletta su medi tratti, spostamenti a piedi su piccoli tratti).

Tutte le informazioni e i dati raccolti, come descritto precedentemente, creano un profilo dettagliato e personalizzato della tua condizione biopsicofisica attuale. I dati sono messi in relazione con:

-5) LE TUE CARATTERISTICHE GENETICHE:
in particolare le predisposizioni a determinate patologie sulla base delle diagnosi genetiche che hai effettuato, incrociate con i dati genetico/sanitari dei tuoi genitori e dei loro genitori, fino a 3 generazioni prima di te, compresi i parenti acquisiti nei diversi rami genealogici (con le patologie e le caratteristiche genetiche, comprese le malattie autosomiche recessive)

-6) LA TUA ANAMNESI:
ossia la storia clinica di tutti i tuoi esami svolti negli ultimi 10 anni (dalle analisi del sangue alle operazioni chirurgiche svolte, cosi' come gli screening preventivi e neonatali effettuati)

-7) LE PATOLOGIE PRESENTI SUL TERRITORIO
Il DEP Lazio ha gia' a disposizione tutti i dati relativi ai cluster di mortalita', georeferenziati, che in collaborazione con i dipartimenti ASL e con le Aziende Ospedaliere, stanno mappando le casistiche del territorio evidenziando picchi, valori fuori media provinciale o nazionale, e specifiche condizioni locali.
Discariche, inceneritori, fonti di inquinamento di vario tipo, concentrazioni identificabili di elementi esogeni ed endogeni, permettono gia' oggi di monitorare con particolare attenzione fasce di popolazione sensibili e gia' soggette a insorgenze "anomale" di patologie croniche e degenerative, nonche' malattie di carattere neoplastico.


Tutti questa enorme mole di dati che descrive "CHI SEI", elaborata e messa in relazione secondo indici legati alla presenza di "segnali sentinella", evidenziano diversi gradi di probabilita' statistica per l''insorgenza di disturbi o patologie.

Da tutto questo incrocio di dati, elaborati secondo modelli di sanita' predittiva e di intelligence avanzata grazie alla banca dati sanitaria mondiali (che va ben oltre la conoscenza del singolo medico, e mette in rete tutte le ultime ricerche su farmaci/terapie innovative in ogni parte del mondo, con tutta la conoscenza delle patologie anche quelle piu' rare).... sono risultate una lista di 18 patologie che potrai avere nei prossimi 10 anni, secondo indici diversi di probabilita'.
Per esempio, e' risultato, OGGI, che per il tuo stile di vita, per le tue abitudini alimentari, per la quantita' di attivita' fisica che fai e per i luoghi che frequenti, in un arco di tempo che va da 15 a 17 anni avrai la possibilita' di insorgenza di un tumore del 86%.
Come cambierebbe ora la tua vita ?

In base alla stessa analisi, viene costantemente monitorata sia l'efficacia delle cure che tutte quelle azioni correttive/preventive per eliminare le cause, cioe' i fattori endogeni che hanno dimostrato indurre allo sviluppo e alla crescita delle cellule tumorali.

Automaticamente questa analisi (che rappresenta il tuo presente ma soprattutto il tuo FUTURO) e' stata inserita nel tuo fascicolo sanitario elettronico, che viene costantemente tenuto aggiornato.
Automaticamente questa analisi e' stata inviata al Sistema Sanitario Regionale che ha attivato un team di professionisti su misura per le caratteristiche della tua possibile patologia.

E, sempre automaticamente, e' stata prenotata una visita, con l'invio della mail che hai ricevuto pochi minuti fa.
Da questo preciso momento, 13 anni prima di scoprire di avere un tumore, hai la possibilita' di poter scegliere il tuo futuro.
Un futuro senza malattia.
Avrai la possibilita' di decidere di intervenire OGGI per evitare di ammalarti DOMANI.
Avrai la possibilita' di vivere senza aspettare passivamente un destino gia' scritto.

Sei stato invitato ad un incontro presso una struttura sanitaria territoriale di assistenza. Che non e' un ospedale, non esistono barelle, corsie o studi medici.
Sarai accolto da un gruppo di persone, con diverse competenze, selezionate automaticamente dal Sistema Sanitario Regionale per le caratteristiche personali del tuo caso.
Un nutrizionista, per esempio per correggere la tua alimentazione sbilanciata su quantita' di carni rosse mentre per prevenire il tumore ti consigliera' la giusta quantita' e tipologie di verdure e frutta.... un esperto di stili di vita, per correggere il ritmo lavorativo ed effettuare sport con regolarita' in determinate quantita' settimanali, uno psicologo, che ti guidera' nella gestione della situazione, un medico, che sara' assegnato al tuo percorso terapeutico assistenziale personalizzato e verifichera' la corretta presa in carico nonche' il rispetto del percorso mappando costantemente i risultati raggiunti.
Questo team di specialisti non curera' la malattia: fara' in modo che tu possa evitare di ammalarti.


Vivrai anche due decenni in piu'.
Il sistema sanitario risparmiera' per ogni singolo paziente decine o addirittura centinaia di migliaia di euro fra esami non piu' necessari, medicine non piu' necessarie, ricoveri in residenze per malati cronici non piu' necessari.
Tutti soldi che andranno a sostenere percorsi di prevenzione primaria avanzata, e progetti di deospedalizzazione che rafforzeranno i servizi integrati territoriali, anche personalizzati ed a domicilio.

Il gioco e' finito davvero ora.
La pedina sei TU: puoi giocare con le attuali regole, aspettando passivamente, o cambiare le regole del gioco, e costruire tu il tuo futuro.

Le regole del gioco le stiamo gia' iniziando a cambiare:
http://www.lazio5stelle.it/libro-bianco-2018/

AIUTACI, CON IL TUO CONTRIBUTO:
DOMANI, 29 SETTEMBRE 2016, ORE 15 PRESSO LA SALA CONFERENZE DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO, VIA DELLA PISANA 1301 ROMA
clicca qui

Il diritto alla salute, sancito dalla nostra Costituzione come "fondamentale diritto dell'individuo", deve essere strenuamente difeso ogni giorno.
La sanità e' un bene comune, ma viene sempre messo in secondo piano dagli interessi politici di chi governa, e cosi' sempre piu' italiani rinunciano alle cure sanitarie oppure sono costretti a ricorrere alla sanita' privata.

In questi 3 lunghi anni, il M5S alla Regione Lazio non solo ha denunciato centinaia di casi di malasanita', di inefficienze e di sprechi, ma anche presentato proposte di legge, interrogazioni e mozioni per indirizzare soluzioni concrete ai drammi dei nostri ospedali, sovraffollati e allo stremo.
Dalle lunghissime ed infinite liste di attesa per avere un esame, all'emergenza costante dei pronto soccorso, agli ospedali chiusi o depotenziati nelle province, alle vuote e inutili case della salute: siamo rimasti inascoltati, e l'attuale giunta regionale guidata dal PD di Nicola Zingaretti, con la scusa del commissariamento ha imposto decisioni dall'alto, senza alcuna discussione e confronto con i cittadini e con le altre forze politiche presenti in Regione.

Noi del M5S abbiamo capito che non ha piu' senso denunciare ed intervenire sulla singola inefficienza, sul singolo ospedale e sul singolo reparto che non funziona. Perche' cio' che succede a Frosinone e' identico a cio' che succede a Roma, a Rieti, a Viterbo e a Latina. La qualita' della sanita' pubblica e' sempre piu' bassa, a vantaggio della sanita' privata, e la colpa e' di scelte politiche regionali inappropriate o semplicemente sbagliate.

Dopo anni di esperienza sul campo, abbiamo capito che il modello di governance della sanita' regionale deve essere completamente rivisto.
Abbiamo capito che non ha più senso, come sta facendo Zingaretti, mettere una pezza quà e una là, senza affrontare in maniera determinata tutte le criticita' strutturali del sistema sanitario regionale: noi oggi, vogliamo affrontare la sfida di riequilibrare l'intero sistema nel suo complesso.

Presenteremo nel 2018 una vera e propria riforma completa del Sistema Sanitario Regionale del Lazio.

logo libro bianco.jpg

Il Gruppo Consiliare del MoVimento 5 Stelle alla Regione Lazio ha avviato il progetto "LIBRO BIANCO SANITA' 5 STELLE".
Questo progetto di durata quadriennale e' il piu' complesso ed articolato che abbiamo avviato per lo sviluppo dell'intelligenza collettiva attraverso il crowdsourcing (cioe' un'azione collettiva in cui un ampio numero di persone di alta competenza tecnica lavora in modo indipendente su un progetto modulare).
Il nostro nuovo modello sanitario sara' basato sulla prevenzione, sulla medicina predittiva personalizzata, sulla riorganizzazione di tutte le reti sanitarie per investire sulla deospedalizzazione e sui servizi socioterritoriali. L'obiettivo e' "malattia zero": non piu' solo curare la malattia e gestire la cronicita', in un ottica passiva di medicina d'attesa, ma spostare gli investimenti della sanita' sull'individuo sano, per evitare che si ammali.

Si puo' fare, ma nessuno ha il coraggio di affrontare il tema, perche' tutto il sistema sanitario e' fondato sulla malattia e soprattutto sui grandi interessi di chi ci guadagna dalla gestione delle persone malate.

Noi vogliamo iniziare la rivoluzione della medicina predittiva.

Abbiamo gia' iniziato a coinvolgere in questo progetto: centri di ricerca e universita', associazioni e comitati in difesa dei diritti dei malati, enti e fondazioni di studio, sindacati e associazioni di categoria, singoli professionisti sanitari con un alto livello di competenza.
Sono iniziati i primi incontri di confronto, e molti di essi hanno gia' espresso la loro disponibilita' a lavorare insieme a noi, nel rispetto della propria indipendenza e della propria autonomia.

Dagli inizi di settembre 2016, abbiamo avviato la selezione dell'"Advisory Board", un team di esperti che volontariamente e gratuitamente coordineranno lo sviluppo delle 10 macroaree tematiche identificate nella riforma della sanita' regionale, con il preziosissimo supporto di tutti quei professionisti della sanita' che vorranno collaborare con noi da oggi al 2018, studiando e proponendo soluzioni per le oltre 150 sottoaree di intervento.


VUOI PRENDERE PARTE ANCHE TU A QUESTO PROGETTO ?

Trovi tutte le informazioni su
http://www.lazio5stelle.it/libro-bianco-2018/



Rimani in Contatto

Iscrivimi agli avvisi del blog M5S Lazio

Inserisci la tua email per rimanere informato sulle nostre attività




Tenetemi aggiornato