Dicembre 2015 Archives

La provincia di Frosinone e' la provincia del Lazio che ha subito negli ultimi decenni il maggiore taglio di posti letto e di servizi sanitari.
La causa sono le decisioni irresponsabili dei politici di destra e di sinistra
che hanno sfruttato (per la propria carriera politica) il loro territorio di origine, invece che difenderlo. Hanno promesso e poi illuso gli abitanti ciociari, in cambio del loro voto alle elezioni.

In data 16/12/2015 abbiamo aperto il fascicolo di inchiesta sanita' M5S Lazio n.36, per rendere pubbliche tutte le pesantissime ingerenze politiche nella gestione della ASL di Frosinone e nelle nomine all'interno dei presidi ospedalieri. Il MoVimento 5 Stelle ha richiesto un audizione urgente con 5 sindaci della provincia di Frosinone e fatto domanda per l'avvio di un indagine conoscitiva in commissione sanita'.
La vicenda appare davvero grave, poiche' sono coinvolti consiglieri regionali, parlamentari e alti dirigenti della Regione.
Inoltre e' in corso mappatura di tutte le nomine di natura politica nei ruoli chiave in ospedali e presidi territoriali, grazie a diversi funzionari che hanno iniziato a collaborare e a rivelare questo sistema di potere che premia la fedelta' politica e mette in secondo piano competenze e merito.

Il MoVimento 5 Stelle vuole ripartire proprio da Frosinone, il territorio piu' depredato dalla politica, per ricostruire un modello efficiente di sanita' pubblica.
Frosinone diventera' un laboratorio 5 stelle per tutta la Regione Lazio.

Intensificheremo, da gennaio 2016, le nostre visite sul territorio: Frosinone, Alatri, Anagni, Cassino, Sora, Pontecorvo, Isola del Liri, Ceccano, Ceprano.
Studieremo l'applicazione concreta del "Libro bianco della Sanita' laziale" che
presenteremo e attueremo dal 2018.

Infatti abbiamo gia' avviato una verifica puntuale di tutti i servizi territoriali ciociari, un controllo sulla reale efficienza delle strutture ospedaliere, e un monitoraggio indipendente sull' inutilita' delle cosiddette "case della salute" che hanno causato la chiusura di diversi ospedali.
Per dimostrare non solo che le inefficienze e gli sprechi che non sono mai stati toccati, ma per ripartire dal reale fabbisogno sanitario dei cittadini, e valutare i migliori
interventi sulla cronicita' e sulle patologie specifiche del frusinate
(aumento dei tumori, incremento dell' inquinamento atmosferico, inquinamento
della Valle del Sacco, ecc).
In modo da evitare ulteriori prese in giro da parte della Regione Lazio, che specula sulla salute pubblica riducendo ancor piu' i servizi sanitari della provincia di Frosinone e spostando direttori generali in base a convenienze politiche.

ACCORPAMENTO ASL LAZIO (A+B e C+E):
la fretta e la mancanza di informazioni nascondono qualcosa ?

Il MoVimento 5 Stelle ha fermato stamattina il tentativo di votare in tutta fretta in commissione sanita' una legge che accorpa da un giorno all'altro 4 importanti Asl del Lazio senza che siano spiegati minimamente i motivi. L'ex capogruppo PD, Vincenzi, ha risposto genericamente "per risparmiare"...anche se tante precedenti esperienze di fusioni ed accorpamenti ci confermano che buttare tutti in un unico calderone puo' anche significare un imprevedibile aumento dei costi a causa della riduzione dei controlli.

Stamattina in commissione abbiamo formalmente presentato una serie di proposte operative, fra cui: audizione urgente con i direttori generali per comprendere modalita' e tempi dell'accorpamento, un business plan che contenga tutti i dettagli relativi all'impatto dell'accorpamento (risparmio economico, sovrapposizione strutture, garanzie professionali ed occupazionali per i dipendenti, qualita' e continuita' dei servizi sanitari per i cittadini)
Infatti abbiamo forti preoccupazioni sui reali motivi (politici) legati all'accorpamento, e all'inopportunita' in un momento molto delicato (giubileo appena iniziato). Inoltre riteniamo che Zingaretti abbia intenzione il 1 gennaio 2016 di ratificare l'accorpamento delle prime 4 asl, anche senza il parere del consiglio regionale, esautorando il ruolo della stessa commissione sanita' e della discussione in corso.

Perche' vogliono accorpare in tutta fretta queste asl, proprio negli ultimi giorni di dicembre ?
Come gestiranno le sovrapposizioni di funzioni e personale, senza rafforzare i servizi distrettuali e l'assistenza ai cittadini ?

Secondo le nostre analisi, gia' pubblicate (http://www.lazio5stelle.it/documenti-ed-analisi/) riguardo la VERA spending review 5 stelle, possiamo dimostrare che potevamo tagliare i costi e gli sprechi senza accorpare le asl e senza chiudere ospedali togliendo servizi ai cittadini.
Venerdi' la maggioranza presentera' una relazioncina striminzita, senza dati e cifre, per dimostrare la "loro" rivoluzione di facciata...."accorpiamo perche' dobbiamo accorpare".

Il MoVimento 5 Stelle da stamattina e' al lavoro per una contro-relazione, che presenteremo venerdi' in commissione sanita', che dimostrera', nero su bianco:
- Come e' possibile ridurre le inefficienze, risparmiando milioni di euro. Quindi dimostrando che l'accorpamento al buio e' una strada sbagliata, che potrebbe avere effetti deleteri sia sui servizi ai cittadini che sulle casse regionali
- Quali ricadute e quali svantaggi prevediamo dall'accorpamento frettoloso delle prime 4 asl laziali
- Le proposte operative del MoVimento 5 Stelle per migliorare l'efficienza del Sistema Sanitario Regionale



Rimani in Contatto

Iscrivimi agli avvisi del blog M5S Lazio

Inserisci la tua email per rimanere informato sulle nostre attività




Tenetemi aggiornato