MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Guastalla - 

Stop-sacchetti-plastica.jpg

Il gruppo Consiliare Guastalla 5 Stelle ha presentato una mozione per la sostituzione dei sacchetti di plastica utilizzati nei reparti ortofrutta della piccola-media-grande distribuzione.

In Italia si consumano circa 20 miliardi di buste di plastica all'anno, un primato per cui il nostro Paese ha conquistato la maglia nera europea. Secondo l'UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente) i sacchetti di plastica ogni anno uccidono 100mila mammiferi marini, come tartarughe, balene ma anche molti uccelli di mare, oltre a danneggiare l'agricoltura e la pesca.

Ad inizio 2011 finalmente l'Italia dopo un "tira e molla" infinito tra le associazioni di settore ed il Ministero dell'Ambiente, ha detto stop, anche se graduale (gli esercenti dovranno terminare le scorte entro fine 2011), alle borse di plastica utilizzate per la spesa.

Ma perché non estendere la sostituzione anche agli imballi intermedi come ad esempio i tanti, troppi sacchetti di plastica utilizzati per gli acquisti dell'ortofrutta?

In data 19 aprile 2011, giusto in concomitanza con la seconda edizione della settimana nazionale "Porta la Sporta" - evento patrocinato dal Ministero dell'Ambiente e nel cui comitato promotore troviamo l'Associazione dei Comuni Virtuosi, il WWF, Italia Nostra, Touring Club Italiano e Adiconsum - il Gruppo Consiliare Guastalla 5 Stelle ha presentato una mozione che vuole sensibilizzare/stimolare l'amministrazione comunale a prendere contatto con le catene di distribuzione locali - che siano piccole, medie o grandi - e valutare, attraverso la Commissione Ambiente ed i commercianti stessi, una soluzione possibile per la sostituzione dei sacchetti di plastica per gli acquisti dell'ortofrutta ed all'applicazione successiva del relativo protocollo attuativo.

Da sottolineare che se sarà approvata e attuata la nostra iniziativa, fortunatamente, non sarebbe la prima in essere. A Rovigo infatti l'amministrazione locale in accordo con alcune catene di distribuzione locali - tra cui la Coop - sta proprio in questi giorni distribuendo alla popolazione apposite retine di cotone lavabili che andranno a sostituire i sacchetti di plastica dell'ortofrutta.


Guastalla - 

giulemanidall_acqua.jpg

La lista Civica 5 Stelle Beppegrillo.it di Guastalla intende continuare la battaglia per la valorizzazione dell'acqua come elemento essenziale alla vita e dunque riconoscerlo come risorsa da non sprecare e DIRITTO INVIOLABILE.
Per questo ha presentato per il prossimo Consiglio Comunale, come già anticipato a livello provinciale da tutte le Liste 5 Stelle, due testi nei quali l'amministrazione di Guastalla sarà chiamata ad esprimere la propria posizione il 22 dicembre prossimo.

  • Il primo documento (Mozione "Acqua del rubinetto") chiede di impegnare l'amministrazione per mettere in atto iniziative per promuovere l'utilizzo dell'acqua del rubinetto e di eliminare le inquinanti e costose acque in bottiglia (che, come sappiamo, inquinano per l'impatto ambientare del rifiuto prodotto e per il petrolio consumato nel trasporto da centinaia di km di distanza). Già comuni come Colorno e Scandiano hanno eliminato l'acqua in bottiglia dagli uffici, sedi comunali e scuole.
  • La stessa Reggio Emilia intraprenderà la stessa azione risparmiando fino a 50.000 euro. Ovviamente chiediamo anche un costante e adeguato monitoraggio dell'acqua distribuita nel territorio comunale, ma con un piccolo intervento si potrebbero, anche a Guastalla, risparmiare migliaia di euro.
  • Il secondo documento (Ordine del giorno "Diritto all'acqua") si collega al recente ordine del giorno presentato dal Consigliere Massimo Comunale (Rifondazione Comunista) per inserire il diritto all'acqua all'interno dello Statuto Comunale.

Ciò che chiediamo all'amministrazione, rispetto alla recente normativa (DL Ronchi) che (s)vende le società di distribuzione dell'Acqua ai privati, ed in realtà alle banche, di:


  1. Presentare ricorso come han già fatto altri Comuni (Es Bologna). L'acqua è un diritto per la sopravvivenza e non è un bene che, come beni generici, si possa confrontare con logiche di mercato.

  2. Siccome l'acqua è degli italiani, attualmente gli enti locali sono i proprietari delle società Municipalizzate, proponiamo che la vendita delle quote di tali società avvenga mediante azionariato diffuso applicato a tutti gli attuali utenti di Enia. In sostanza, che Guastalla, come ente locale, non venda alle banche la propria quota di Enia, ma attraverso enti quali "Banca Etica" venda le proprie quote alle stesse persone (i Guastallesi) che sono utenti di Enia.

Questo è l'unico modo per mantenere l'acqua come bene sul quale non vengano fatti gli interessi di pochi me gli interessi di tutti. Perchè le banche, quando arriveranno a possedere le quote di Enia faranno soltanto i loro interessi.
Maggior informazioni sulla posizione della Lista rispetto al DL Ronchi cliccando qui.


Guastalla - 

trasparenza.jpg

Martedì 13 ottobre 2009 noi della Lista Civica 5 Stelle abbiamo depositato presso gli uffici comunali la Mozione "Trasparenza in Consiglio Comunale".

Come già abbiamo detto e scritto, dopo il primo consiglio consiglio in cui siamo riusciti ad effettuare le riprese video (in poche ore migliaia di persone videro il video su youtube - ad oggi è stato visualizzato più di 28000 volte), probabilmente perchè confusi nella marea di persone che presenziarono la prima seduta, ci è sempre stata negata la possibilità di utilizzare le WebCam per registrare in video lo svolgimento del consiglio comunale. Il motivo del diniego sarebbe stato oltre alla legge sulla privacy anche il fatto che nel regolamento comunale tale possibilità non è ancora regolamentata.
L'assurda negazione è riassunta in questa domanda: "Cosa c'è di più pubblico che un Consiglio Comunale?"

Con la Mozione che potrete scaricare completa di allegati cliccando qui, chiediamo semplicemente all'amministrazione di applicare l'articolo 9 dello statuto comunale e cioè: "L'attività del comune deve essere informata ai principi dell'imparzialità della trasparenza [..]" e che "Il Comune pone fondamento [...] la consultazione e la partecipazione dei cittadini".

Guastalla 5 Stelle
www.guastalla5stelle.org


Guastalla - 

accessibilita.jpg

Il 16 Settembre 2009 a Guastalla s'è tenuto il Consiglio Comunale in cui s'è discussa la Mozione proposta dalla Lista 5 Stelle Beppegrillo.it : "Accessibilità Mobilità e Sensibilizzazione.
Tema l'abbattimento delle barriere architettoniche.
Al termine della presentazione della mozione, la lista 5 stelle ha regalato al sindaco (in quanto delegato al benessere sociale) il "Libro bianco su accessibilità e mobilità urbana. Linee guida per gli Enti locali", che fornisce utili indirizzi ed informazioni a riguardo.
La mozione, con nostra grande soddisfazione è stata votata a favore dall'unanimità del consiglio.
La mozione impegna l'amministrazione comunale a mettere in atto le più banali misure necessarie all'abbattimento delle barriere architettoniche (PEBA), che non dovrebbero più esistere già dal lontano 1986, con le prime leggi in materia.

Cliccando qui è possibile scaricare il testo della mozione in cui sono inseriti tutti i riferimenti ai decreti, alle leggi, ed alla convenzione sui diritti dell' ONU che proprio recentemente è anche stata sottoscritta dallo stato italiano.
Sono inoltre presenti numerosi casi di "ottusità edilizia" con relative foto che potete copiare liberamente. La mozione, tra l'altro è partita da Guastalla ed è stata girata a tutte le altre liste 5 stelle della regione e d'italia, quindi sarà possibile vederla anche altrove più avanti.
Chiedo il vostro contributo perchè in casi come questi, gli ostacoli più ostici stanno nel modo di pensare delle persone oltre che nei gradini d'ingresso dei palazzi.

Guastalla 5 Stelle
www.guastalla5stelle.org

I candidati a Guastalla

  • user-pic
    Francesco Corradini
  • user-pic
    Alessia Beltrami
  • user-pic
    Alice Bergonzi
  • user-pic
    giovanni cavalcabue
  • user-pic
    Guglielmina Pellegri
  • user-pic
    Luca Bagni
  • user-pic
    Marcellino Alberini
  • user-pic
    Marco Dallai
  • user-pic
    Matteo Bigi
  • user-pic
    Olly
  • user-pic
    Rosa Alberini
  • user-pic
    stefano re
  • user-pic
    Yuri1977