MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Cultura: Dicembre 2013


Genova - 


Autobus, metropolitana, ascensori, funicolari e tutti i mezzi pubblici gratuiti per tutti i cittadini e per tutto l'anno senza limiti di tempo né di quantità a fronte di una tassa di scopo pari a 100€ pro capite.


In questi giorni Genova è stata al centro dell'attenzione perché la giunta di centro-sinistra vuole privatizzare alcune aziende comunali e contro questa privatizzazione c'è stata una dura battaglia dei lavoratori di queste aziende, in particolare dei lavoratori di AMT.
Una battaglia giusta che noi in aula combattiamo da mesi, alla quale lo avete visto si è unito anche Beppe.

Per il trasporto pubblico ha preso corpo una proposta che Vi racconto.
Ve ne parlo io ma, come sempre, questa proposta è il frutto di un lavoro intenso di tante persone: i miei colleghi in Comune Emanuela, Mauro, Paolo e Stefano. I consiglieri municipali (di circoscrizione) che fanno un lavoro importantissimo sul territorio (poco riconosciuto anche internamente...). Gli attivisti che hanno messo al servizio le proprie competenze. E lavoratori, i cittadini e tutti coloro che hanno voluto condividere informazioni ed idee.

Per riorganizzare il trasporto pubblico bisogna prima decidere alcune cose fondamentali: avere una visione.

A - bisogna riflettere se la mobilità è un diritto primario oppure no per una comunità.
Per noi sì: muoversi significa poter accedere alle opportunità di vita, lavoro, cultura,relazioni, crescita.

B - bisogna stabilire se il trasporto pubblico deve essere o meno un pilastro della mobilità cittadina.
Per noi sì, soprattutto nelle grandi città perché muovere tante persone nel modo più efficace ed efficiente non può prescindere dai mezzi pubblici.

C -bisogna decidere chi paga il trasporto pubblico: esistono modelli diversi in Europa. Sintetizzando, quello britannico con bus, metro e treni carissimi in cui l'utente del servizio copre tutti i costi o quasi. Quello di alcune città -- noi citiamo sempre Aubagne nell'entroterra di Marsilia, 100.000 abitanti un'orografia simile a quella genovese -- dove la comunità ha deciso di farsi carico dei costi.

Noi, come scelta politica (e programmatica visto che ne parlammo nel programma locale per le elezioni dell'anno passato) vogliamo andare verso questa seconda ipotesi.
Per farlo bisogna però adottare lo spirito di comunità: quello cioè in cui ognuno concede qualcosa per ottenere qualcos'altro in cambio. Ognuno perde qualcosa per guadagnare qualcos'altro.
Guardate questo è fondamentale da capire: i partiti non pensano alla comunità (anche se molti dichiarano il contrario), pensano al proprio interesse. Qualcuno vince (i partiti stessi, i loro dirigenti, gli affiliati, i raccomandati) qualcuno perde (il resto dei cittadini) spesso senza neppure accorgersene.

Noi vogliamo capovolgere la prospettiva!

AMT oggi incassa 57 milioni di euro da biglietti ed abbonamenti (tra i più cari d'Italia, con 2 aumenti nell'ultimo triennio).
Introduciamo una tassa di scopo (prevista dalla legge e, persino, dall'Europa) di 100€ per ogni genovese (neonati inclusi). Fanno 58 milioni.
In cambio si viaggia tutto l'anno gratis su bus, metro, ascensori, funicolari, etc. senza limiti di tempo
Tutte le esperienze nel mondo indicano che questo produce un aumento oltre il 50% dei passeggeri. Più passeggeri sui bus meno mezzi privati in strada=meno inquinamento
Certo pagare 100€ non fa piacere a nessuno, figuriamoci a noi genovesi.
Ancor più in questo momento di crisi in cui tanti cittadini faticano a quadrare i conti.
E' comunque opportuno approfondire un poco per valutare tutti i vantaggi di questa soluzione.

1 - passeggero "intenso"=abbonato: l'abbonamento annuale costa oggi 395,00€. Se chiedessimo di pagare 100€=risparmio del 75%

2 - passeggero "occasionale" (chi mescola mezzo privato e bus): 2 biglietti/settimana x 52 settimane x 1,50€ (prezzo del biglietto a Genova)=156€/anno. Se dovesse pagare 100€=risparmio 36%

3 - cittadino che non usa mai i bus: cosa riceve in cambio? Minor inquinamento (vedi sopra), minor traffico, spostamenti in auto/scooter più veloci.

Sembra così semplice ed in effetti lo è.
Garantiamo ai cittadini di muoversi liberamente con il trasporto pubblico.
Miglioriamo la qualità dell'aria che respiriamo.
Ci muoviamo più velocemente quando usiamo l'automobile.

In alto i cuori e saluti da Genova!

Andrea Boccaccio

Movimento 5 Stelle Genova


La settimana consiliare dal 2 al 6 Dicembre

I candidati a Genova

  • user-pic
    Luca Pirondini
  • user-pic
    Fabio Ceraudo
  • user-pic
    giuseppe immordino
  • user-pic
    MARIA TINI
  • user-pic
    stefano giordano

About this Archive

This page is an archive of entries in the Cultura category from Dicembre 2013.

Cultura: Novembre 2013 is the previous archive.

Cultura: Gennaio 2014 is the next archive.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.

Partecipa ai nostri eventi