MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Comunicati stampa: Maggio 2013


Genova - 

Pubblichiamo l'intervento di Cristina De Pietro in Senato in data 8 maggio 2013, sulla tragedia di Genova. Il video del Senato inizia al minuto 490.

"Signor Presidente, signor Ministro, colleghe senatrici, colleghi senatori,
ringrazio tutti coloro che in quest'aula hanno manifestato vicinanza alla città di Genova e alle famiglie così duramente colpite.
Prendo la parola con animo affranto per il lutto che ha colpito la mia città.
La sciagura avvenuta ieri sera nel porto di Genova, il più importante porto italiano, infrastruttura d'eccellenza, snodo vitale per il sistema dei commerci italiani e internazionali, ha turbato profondamente tutti i cittadini genovesi.
I genovesi conoscono bene la laboriosità e la serietà dei lavoratori marittimi. Sanno con quanta abnegazione svolgono i loro compiti, delicati e rischiosi.
Fra questi lavoratori i piloti, che ogni giorno guidano fuori e dentro il porto con grande professionalità navi di tutte le dimensioni.
Quanto accaduto questa notte ci induce oggi a una serie di riflessioni, dalle quali chi ha il dovere di occuparsi del bene comune e della sicurezza della comunità non può esimersi.
La Jolly Nero è una di quelle grandi navi che ogni giorno transitano nel porto di Genova, misura 240 metri di lunghezza per una stazza di quasi 41 mila tonnellate.
Per cause ancora da accertare, fra le quali avarie ai motori o relative al traino, cioè problemi tecnici dei quali mai si può escludere la possibilità di accadimento, sette persone hanno perso la vita, quattro sono rimaste ferite e due sono ancora disperse.
Circostanza che ha purtroppo aggravato l'incidente è che esso sia avvenuto nel momento del cambio di turno, quando all'interno della torre si trovavano 13 persone.
Ciò ha reso ancora più pesanti le conseguenze in termini di perdite umane e di feriti.
Chi come me è amante del mare, ben conosce le leggi fisiche e le difficoltà di manovra delle imbarcazioni, soprattutto se di grandi dimensioni e all'interno dei bacini portuali.
Contrariamente ad un mezzo terrestre che più è lento più è sicuro, una nave lenta, come in fase di manovra e di transito nei ristretti canali portuali, è difficilmente manovrabile e quindi potenzialmente pericolosa.
Vista la criticità della navigazione per la sicurezza delle nostre coste e delle persone e per l'economia del nostro paese, questa tragedia deve far riflettere tutti noi e soprattutto i Ministeri coinvolti per competenza, affinché, nelle scelte che riguardano importanti infrastrutture la sicurezza rivesta il ruolo principale e siano valorizzati al massimo le competenze tecniche e operative.
Noi tutti ci auguriamo che le indagini dei tecnici e della magistratura, possano stabilire, nel più breve tempo possibile, la dinamica e le responsabilità di questo gravissimo incidente, ciò senza alcuna intenzione polemica, del tutto fuori luogo in questo momento. Verrà il tempo dei chiarimenti.
Conoscete la verità tecnica è indispensabile affinché si possano in futuro evitare simili tragedie.
Questo è il tempo del dolore e della vicinanza ai parenti, agli amici delle vittime e alla gente della mia città.
Insieme ai colleghi del Movimento 5 Stelle mi unisco al cordoglio manifestato dal sindaco di Genova Marco Doria ai familiari di coloro che hanno perso la vita nello svolgimento del proprio lavoro".

http://webtv.senato.it/webtvass_hq?seduta_assemblea=24 (minuto 490)


Genova - 


no-tav-alt-terzo-valico-300x116.jpg
Il Terzo Valico di Genova, un'opera quanto mai controversa: di dubbia utilità e dall'incerta conclusione dato il finanziamento parziale ricevuto finora, ma di cui si conoscono di sicuro il costo enorme e le gravi ripercussioni sul territorio e sulle persone in termini di salute, disagi a causa dei lavori ed espropri di terreni e case.
In questa cornice già di per sé critica, la fase embrionale dei lavori a cui stiamo assistendo a Genova peggiora enormemente la situazione: spesso vengono usati dei metodi al limite della legalità, o anche in contravvenzione alle regole, sempre con un uso sproporzionato della pubblica sicurezza ai danni dei soggetti più deboli, quelli che stanno subendo l'opera.
Di fronte a tutto questo la politica locale a parole dice di essere vicina ai cittadini, ma in realtà sono state date pochissime informazioni, scarsissime tutele e nessuna forte opposizione di fronte al mancato rispetto di alcune regole.
Perciò dal Municipio, proprio il livello istituzionale più vicino ai cittadini, abbiamo voluto lanciare questo forte segnale obbligando le istituzioni locali a confrontarsi a viso aperto con la popolazione.
Un'occasione imperdibile per far sentire la nostra voce e dimostrare i motivi di contrarietà a quest'opera, chiedere che le istituzioni pubbliche non siano succubi di folli decisioni a livello nazionale e di grandi società private che pensano di poter fare ciò che vogliono sulla nostra terra.
Per tutti questi motivi ci aspettiamo una grande partecipazione all' assemblea pubblica che il municipio Valpolcevera ha indetto a Genova Pontedecimo, alla Fratellanza di Pontedecimo giovedì 9 maggio alle ore 17 (in via Isocorte 13).

Manifesto scaricabile

Sul nostro meetup

Carlo di Bernardo
Giorgio Campi
Leonardo Cinquegrana
Marco Collami

Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle municipio Valpolcevera.

I candidati a Genova

  • user-pic
    Luca Pirondini
  • user-pic
    Fabio Ceraudo
  • user-pic
    giuseppe immordino
  • user-pic
    MARIA TINI
  • user-pic
    stefano giordano

About this Archive

This page is an archive of entries in the Comunicati stampa category from Maggio 2013.

Comunicati stampa: Aprile 2013 is the previous archive.

Comunicati stampa: Luglio 2013 is the next archive.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.

Partecipa ai nostri eventi