MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Comunicati stampa: Gennaio 2013


Genova - 


il-movimento5stelle-ha-i-suoi-candidati-al-pa-L-IanfbW-150x150.jpeg (di Emanuela Burlando)

Innanzitutto... auguri, a 5 stelle, a tutti!

Perché sarà sicuramente un anno diverso, l'anno in cui finalmente la politica ritroverà ad avere la P maiuscola!

L'anno in cui avremo l'occasione per riportare nelle istituzioni il ruolo prettamente civico, di servizio, indirizzato, sempre e comunque, alla collettività, che DEVE avere la POLITICA.

Per questo motivo mi sono presa la briga di proporvi questo collage di articoli dove, come recita il sottotitolo, troverete notizie riguardanti le ultime attività consiliari comunali del Movimento, primo fra tutti, il rinvio temporaneo della discussione relativa alle cave del Monte Gazzo...

Chissà che belle feste che avrà trascorso il nostro vicesindaco Bernini, in piena tranquillità, immagino :)

Come si può dedurre dall'articolo che segue...

"Consiglio Comunale di Genova: maggioranza divisa, sospesa la seduta
La seconda seduta della due giorni di Consiglio è stata sospesa per mancanza del numero legale. Sel, M5S, Fds, Pdl, Lista Musso e Udc hanno lasciato l'aula in segno di protesta
Si è conclusa anzitempo la seduta straordinaria di questa mattina per la mancanza del numero legale. Il punto su cui si è arenata la discussione è stato proprio quello relativo al Terzo Valico."

Appena giunti al punto 9 dell'ordine del giorno il Consigliere del M5S Muscarà ha presentato una richiesta di sospensiva, affermando che i dati ricevuti sulle analisi del materiale di risulta degli scavi nelle cave in Val Chiaravagna per la realizzazione della grande opera ferroviaria erano incompleti e per questo non era possibile procedere ad una decisione. In particolare il consigliere ha contestato la mancanza di informazioni precise sul tipo di smarino che verrà depositato nelle cave. Il rischio è che vi sia anche del materiale nocivo e inquinante visto che le rocce della Valpolcevera, dove verranno effettuati gli scavi, sono di natura amiantifera (vedi approfondimento sulla Gronda di Ponente).

Nonostante il tentativo del Vicesindaco Bernini, che detiene la delega alle grandi opere, di tranquillizzare gli animi spiegando nel dettaglio come verranno smaltiti i residui degli scavi,Federazione della Sinistra, Sel e il M5S, hanno deciso di abbandonare l'aula in segno di protesta.

A questi tre gruppi si sono uniti anche il Pdl, la Lista Musso e l'Udc che hanno lasciato i propri seggi per stigmatizzare l'assenteismo degli assessori e l'immobilismo delle Giunta Doria, che, dopo aver centellinato le delibere nei mesi scorsi, ha concentrato tutta la propria attività nell'ultima seduta prima della pausa natalizia.

Con l'assenza del numero legale il Presidente Guerello ha dovuto decretare lo scioglimento anticipato dell'aula e rimandare i lavori, anche sul Terzo Valico, al nuovo anno.

Le reazione del Vicesindaco non si è fatta attendere, accusando i partiti "disertori" di voler rallentare con il loro atteggiamento ostile la realizzazione di «un'opera fondamentale per la città». Inoltre, vista la presenza di forze di maggioranza tra quelle che hanno abbandonato l'aula (Fds e Sel) Bernini ha sottolineato che «la maggioranza deve interrogarsi su quali siano le sue strategie».

L'episodio di oggi è l'esito di una fragilità della maggioranza all'interno del Consiglio Comunale, che in più di un'occasione, su decisioni relative alle grandi opere, ha evidenziato la sua incapacità di esprimere un voto unanime. Non solo Sel e Fds, ma la stessa Lista Doria, hanno più volte evidenziato la loro difficoltà nel sostenere la realizzazione di infrastrutture come la Gronda e il Terzo Valico. Benché non si tratti - per fortuna- degli unici argomenti su cui questa amministrazione deve esprimere delle scelte, il fatto che su questioni strategiche per il futuro di Genova e dell'intera regione la maggioranza sia divisa richiede effettivamente una riflessione e possibilmente un chiarimento definitivo.

Non è passato inosservato il fatto che l'immobilismo e la mancanza di decisioni di questi mesi in Consiglio Comunale sia dovuto in gran parte alla volontà di non alterare degli equilibri precari e di non porre i partiti di maggioranza di fronte alla necessità di un confronto rischioso ma obbligatorio."

( http://genova.erasuperba.it/rubriche/consiglio-comunale-genova-19-dicembre-2012 )
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sfortunatamente, martedì deve essergli ricomparso il sorriso...

ma non prima di aver dovuto sudare sette camice per tener testa ai nostri Muscarà e Putti!

Leggete qui sotto:

"... Il secondo punto all'ordine del giorno riguardava l'altra grande opera di Genova, il Terzo Valico. Proprio su questo punto si era interrotta l'ultima seduta di dicembre per mancanza del numero legale, con un M5S ancora una volta sul piede di guerra. In realtà la delibera della Giunta aveva in oggetto la realizzazione di nuove cave nel Monte Gazzo, dove verranno trasportati i detriti prodotti dai lavori per il Terzo Valico. L'opposizione del Movimento 5 Stelle - lo hanno sottolineato più volte gli stessi consiglieri - non era, in questo specifico caso, relativa alla realizzazione dell'opera, ma alla necessità di verificare con maggiore precisione la natura dello smarino che verrà trasportato nelle cave. Il consigliere Muscarà (M5S) ha sottolineato che le analisi effettuate sui terreni di scavo, che potrebbero contenere amianto, non sono sufficienti a fugare i pericoli per la salute della popolazione. Per questa ragione, in attesa di ulteriori modifiche, è stato chiesto di rimandare l'approvazione della delibera con la presentazione di una mozione sospensiva.

Il M5S si è anche dichiarato contrario a tutte le opere compensative per l'area del Monte Gazzo presentate dalla Lista Doria (un museo di archeologia industriale, sentieri e percorsi verdi, un sito di arrampicata). «Non ci sono compensazioni accolte dalla comunità scientifica - ha affermato Putti - Ci aspettavamo dall'aula un po' più di forza nel difendere la salute dei cittadini».

Anche per Antonio Bruno (Fds) le opere compensative sono solo tentativi per rendere la delibera sul Terzo Valico più accettabile e, anzi, ha ricordato come nel libro Corruzione ad alta velocità del magistrato Ferdinando Imposimato si presenti quest'opera come frutto di una spartizione di tangenti.

Al termine della seduta anche questa seconda delibera è stata approvata con il solo voto contrario di Bruno e l'astensione del capogruppo della Lista Doria Pignone, mentre il M5S abbandonava l'aula per protesta."

(http://genova.erasuperba.it/rubriche/consiglio-comunale-genova-16-gennaio-2013-gronda-terzo-valico)
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Storia non molto diversa per quel che riguarda l'osservatorio sulla Gronda... per ben due volte siamo riusciti a far rinviare la nomina del rappresentante del consiglio sulla Gronda di Ponente, ma alla terza...

" Il provvedimento era stato portato in aula una prima volta ad ottobre, quando i dubbi sull'utilità di questo organismo sollevati dal M5S avevano portato ad una spaccatura all'interno della stessa maggioranza. Un secondo tentativo era avvenuto proprio prima della pausa natalizia, ma il M5S era riuscito nuovamente a far rimandare la decisione, richiedendo che la delibera passasse al vaglio della commissione competente per le nomine (Commissione Affari Istituzionali) prima di essere discussa in Consiglio. Le ragioni dell'opposizione del Movimento 5 Stelle sono risultate chiare anche nella seduta di ieri.«Noi crediamo che l'osservatorio non sia uno strumento di partecipazione o tutela - ha affermato il capogruppo Putti - ma di controllo del consenso». In altre parole questo organismo servirebbe solo ad evitare un reale dibattito con chi è contrario alla realizzazione della Gronda. E questo risulterebbe evidente anche dal fatto che le comunità colpite dai disagi per la costruzione dell'opera abbiano deciso di non parteciparvi.

A queste accuse ha risposto lo stesso Sindaco Doria, il quale ha voluto difendere la correttezza dell'Osservatorio: «Io ho partecipato ad una sua riunione e ho conoscenza diretta di cos'ha fatto - ha detto Doria - ed è stata un'occasione semplice di acquisizione di elementi di conoscenza»."

(http://genova.erasuperba.it/rubriche/consiglio-comunale-genova-16-gennaio-2013-gronda-terzo-valico; notizie più dettagliate sulle precedenti sedute inerenti: http://www.genova24.it/2012/12/gronda-losservatorio-delle-polemiche-rinviata-ancora-una-volta-la-nomina-del-consigliere-44460/ )

Monitoreremo attraverso i verbali dell'osservatorio e al momento opportuno... saremo lì a evidenziare la sua inutilità.

Direi che per oggi può bastare :)

Nei prossimi la seconda puntata!

Vi lascio con questa chicca... un twitter, datato 15 gennaio, del presidente del PD alla Camera,

Dario Franceschini :

" Agli elettori di # Grillo vorrei dire: abbiamo capito le ragioni della vostra protesta ma ora col voto si sceglie chi governerà l'Italia "

Prima o poi l'autocritica costruttiva avrà la meglio sulla supponenza gesuitica e confido sia mooolto presto :)

Stay tuned!

I candidati a Genova

  • user-pic
    Luca Pirondini
  • user-pic
    Fabio Ceraudo
  • user-pic
    giuseppe immordino
  • user-pic
    MARIA TINI
  • user-pic
    stefano giordano

About this Archive

This page is an archive of entries in the Comunicati stampa category from Gennaio 2013.

Comunicati stampa: Dicembre 2012 is the previous archive.

Comunicati stampa: Febbraio 2013 is the next archive.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.

Partecipa ai nostri eventi