MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Dicembre 2014


Genova - 

Banner Aspl Genova www.asplgenova.it23 dicembre 2014, il regalo di Natale del Sindaco Marco Doria ai genovesi è la soppressione di un organismo di garanzia per i cittadini, l'Autorità dei servizi pubblici locali. M5S: firmate la nostra petizione su change.org.

L'Autorità dei servizi pubblici locali (Aspl) è un organismo del Comune di Genova, istituito nel 2008 con una delibera di Consiglio comunale, con lo scopo di verifica e controllo sulle attività del Comune stesso e delle sue aziende partecipate. Nel tempo, ha potuto verificare le Carte dei servizi di aziende come Amt, Amiu, Aster, ma anche vigilare sulle attività amministrative di altre realtà meno note ma non meno importanti come Spim (la prima delibera di Aspl poneva l'accento sull'acquisizione di titoli derivati rischiosi da parte dell'azienda che possiede i beni immobiliari del Comune). Aspl ha indagato anche sulle assicurazioni RC di Amt, con il risultato di temere un cartello sfavorevole all'azienda e quindi invitandola ad autocandidarsi per un controllo da parte della Autority per la concorrenza, al momento ancora in corso.

La lunga lista allegata delle attività dell'Aspl si è fermata al 30 settembre, quando la stessa è stata definitivamente congelata dalla cancellazione dei fondi per farla funzionare.

Aspl ha curato un sito web molto ben fatto (www.asplgenova.it), dove oltre alle delibere sono state pubblicate le osservazioni dei cittadini, liberamente consultabili secondo criteri di massima trasparenza. Doria non ha ben chiarito che fine farà questo sito, anche se è prevedibile che resterà congelato e poi, tra qualche tempo, cancellato.

Già durante l'approvazione del bilancio 2014 a fine luglio si era manifestata la volontà di azzerare questo importante organismo di controllo indipendente, lasciando a fine settembre i genovesi in una situazione kafkiana nella quale l'Aspl esisteva ma non poteva funzionare, alla moda delle peggiori politiche del passato di questo paese.

Oggi la Giunta ci propone la "soluzione finale", firmata da Doria, Lanzone e Miceli, per cancellare definitivamente l'Aspl, e lasciare quindi il controllo delle partecipate e del Comune agli stessi soggetti che dovrebbero essere controllati, evidenziando una volontà di limitare il controllo e promettendo un affidamento "esterno" all'Università di Genova. Una farsa.

Con la scusa di un costo da tagliare, che avrebbe potuto invece essere facilmente rielaborato al ribasso insieme alla Aspl stessa, aprendola a nostro avviso anche all'ingresso dei cittadini, Doria decide senza quasi discussione di chiudere ogni possibilità per i cittadini di usare un ente terzo nel proprio rapporto con l'Amministrazione comunale, rapporto che sempre più spesso risulta incrinato nella fiducia e che azioni come queste non fanno altro che peggiorare.

Il Movimento 5 Stelle segnala questo grave fatto a tutti i cittadini e associazioni di consumatori genovesi e li invita a firmare questa petizione.

Il gruppo consiliare del
Movimento 5 Stelle di Genova

FIRMATE LA PETIZIONE SU CHANGE.ORG


Genova - 

spread(di Paolo Putti)

Il dato è sconfortate, se non sconvolgente: "Conta più Standard and Poor's Corporation (S&P) che Riccardo,cittadino qualunque di una città Italiana qualunque"; certo non è una novità, in qualche modo l'abbiamo capito da alcuni anni, da quando per riportare giù lo spread ci siamo dovuti sacrificare, privare di risorse, abbassare il livello di diritti garantiti, tagliare la scuola, la sanità, i trasporti, la qualità della vita; ma quando ci sbatti contro nella quotidianità e ti restituisce con la sua violenza cosa vuol dire nelle piccole cose di tutti i giorni, lo schiaffo che ricevi è veramente forte:

Avremmo potuto rimandare il pagamento delle tasse ai cittadini ed ai negozianti alluvionati, dare un piccolo segnale (perché in realtà altro dovrebbe essere il segnale di vicinanza e tutela che uno stato deve dare ai suoi cittadini) di disponibilità, sostenere chi come Riccardo, negoziante genovese, ha dovuto chiamare gli amici ed i parenti chiedendo se per favore possono non farsi i regali di Natale per non metterlo in difficoltà perché quest'anno Lui i soldi non li ha, gli ultimi li ha dovuti investire nelle Tasse Statali e locali; capire come si sentiva umiliato nell'aver dovuto chiedere questo, Riccardo, mentre me lo raccontava, ci indica quanto sia lontana dalla vita delle persone la politica; Riccardo infatti dovrà pagare le tasse oggi e non fra 6 mesi perché l'Europa ha timore che dovendo inserire nel prossimo bilancio l'ammanco di cassa dovuto all'eventuale mancato introito, l'Italia possa non stare nei patti di Stabilità e magari avere un rating non sufficientemente  alto. Cioè abbiamo timore di una valutazione di una società privata che, da quanto si legge su wikipedia, NON SI QUOTA IN BORSA(quindi non si fa valutare) ma non della nostra Coscienza quando costringiamo un nostro Concittadino ad umiliarsi perché non riusciamo ad aiutarlo.

Per questo siamo andati stamattina Matteo, Simone, Sergio parlamentari 5 stelle , Beppe cittadino Genovese ed io ,capogruppo a Tursi, a chiedere al Prefetto di rappresentare allo Stato quanto sia importante per i Cittadini sentire lo Stato vicino, sentire le Istituzioni a fianco, soprattutto nel momento di difficoltà e come questa volta si potesse farlo semplicemente rimandando le scadenze delle tasse.

So long, Paolo.


Genova - graticola.jpg
Come avrete letto sul sito di Beppe, per dare modo a tutti i cittadini di ascoltare i candidati alle regionalie dell'area della provincia di Genova, organizziamo due incontri ai quali saranno presenti i candidati e dove saranno poste le domande arrivate dalla rete.

Avete una domanda (massimo due) da porre? Mandatele entro mercoledi 17 dicembre ore 12.00 a graticola5stelle@gmail.com. Saranno lette, assiemate e ottimizzate in una lista finale di 4 domande alle quali i candidati risponderanno durante gli incontri.

Volete sentire le risposte? Metteremo online le due registrazioni in modo da condividere il risultato della graticola.

Le graticole sono previste mercoledi 17 e giovedi 18 dicembre, in serata.
Stay tuned!


Genova - 

distrettiuesti sono i nuovi distretti di trasformazione (clicca qui per ingrandire l'immagine) previsti dopo l'utlima revisione del Puc di Genova. Chiediamo un aiuto a livello cittadino nel presentare riflessioni su ogni singolo distretto, compresi quelli che sono stati stralciati nelle variazioni tra le due edizioni del Puc.

Abbiamo bisogno di tecnici e di cittadini che ci aiutino a definire il miglior progetto possibile per queste aree.Crediamo nella partecipazione come strumento per la costruzione  di progettazioni urbanistiche, come insegna tra gli altri l'architetto De Carlo, che scrive:

Per uscire dalla sterile situazione di isolamento in cui si trova l'architettura, è importante che la gente partecipi ai processi di trasformazione delle città e dei territori ma è anche importante che la cultura architettonica si interroghi su come rendere l'architettura intrinsecamente partecipabile; o, in altre parole, come cambiare le concezioni, i metodi e gli strumenti dell'architettura perché diventi limpida, comprensibile, assimilabile: e cioè flessibile, adattabile, significante in ogni sfaccettatura.

La partecipazione è molto più di così: si chiede, si dialoga, ma si "legge" anche quello che la vita quotidiana e il tempo hanno trascritto nello spazio fisico della città e del territorio, si "progetta in modo tentativo" per svelare le situazioni e aprire nuove vie alla loro trasformazione. Ogni vera storia di partecipazione è di un processo di grande impegno e fatica, sempre diverso e il più delle volte lungo e eventualmente senza fine.

La partecipazione impone di superare diffidenze reciproche, riconoscere conflitti e posizioni 


Genova - 

1795551_10203590493466602_1188083323118819433_n.jpg

Musica da Camera, Arie d'Opera, Musica Sacra,

questo e' il programma che grazie a musicisti e cantanti professionisti sia del Carlo Felice che di altre realta' si avra' modo di apprezzare questa Domenica 7 Dicembre,ore 16 e 30, presso la Parrocchia Diecimila Martiri Crocifissi, Via Canevari 34


entrata ad offerta libera

il denaro raccolto sara' affidato a Don Mario,
Parroco della Chiesa dei Diecimila Martiri Crocifissi, cosa non nuova per Don Mario gia' referente di altre raccolte.

Il nostro contributo sara' promuoverlo al massimo su tutte le nostre piattaforme oltre ché, grazie ai nostri attivisti, alcuni giorni prima, ad una capillare distribuzione di locandine nei negozi e portoni dei caseggiati di gran parte del territorio della città, siete tutti invitati sia all'evento sia per chi lo desidera al lavoro di diffusione,comunque sia grazie.

Vi aspettiamo con i vostri amici e parenti.

L'evento su Facebook da condividere:
Evento

I candidati a Genova

  • user-pic
    Luca Pirondini
  • user-pic
    Fabio Ceraudo
  • user-pic
    giuseppe immordino
  • user-pic
    MARIA TINI
  • user-pic
    stefano giordano

About this Archive

This page is an archive of entries from Dicembre 2014 listed from newest to oldest.

Novembre 2014 is the previous archive.

Gennaio 2015 is the next archive.

Find recent content on the main index or look in the archives to find all content.

Partecipa ai nostri eventi