Marco Di Maio - bingo Cesenatico.jpg18 SETTEMBRE 2017 - "Dopo l'emendamento 'ad aziendam' presentato in primavera dall'onorevole Marco Di Maio oggi, con l'inaugurazione della nuova sala bingo a Cesenatico, il Pd raccoglie i frutti di quel lavoro certosino fatto nell'interesse di pochi. Un banchetto al quale siederanno festanti anche Lottomatica e funzionari del Ministero dell'Economia con la promessa di nuovi posti di lavoro. Ma a che prezzo?".

È questo il commento di Andrea Bertani, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle riguardo all'inaugurazione di una nota sala bingo di Cesenatico che è riuscita a mantenere la concessione governativa nonostante il cambio sede. "Fino al maggio scorso la legge vietava di spostare una sala bingo in un diverso immobile ma un emendamento alla 'manovrina' fiscale presentato dall'onorevole Marco di Mario alla Camera ha cambiato le carte in tavola - spiega Andrea Bertani - Il MoVimento 5 Stelle, grazie a un emendamento presentato da Giovanni Endrizzi, cercò di evitare una porcata del genere ma naturalmente il PD difese a spada tratta il provvedimento mettendo addirittura la fiducia. Oggi, con l'inaugurazione della nuova sede della sala bingo, il cerchio si chiude e Di Maio e il Pd possono esultare per essere riusciti a far approvare una norma che aveva visto la contrarietà addirittura di Federbingo, smascherando così il loro unico scopo, ovvero quello di tutelare esclusivamente gli interessi di una singola azienda. Peccato però che questa decisione avrà sicuramente delle pesanti ripercussioni di carattere generale visto che quella che inaugura oggi è un piccolo casinò che non farà altro che aggravare la dipendenza patologica dal gioco d'azzardo di moltissime di persone".

« Cooperative, Sensoli (M5S): "Prioritario tutelare i risparmi dei cittadini" | Blog Home | Archives | Polizia locale, più agenti e risorse per garantire una maggiore sicurezza »
RSS