Ospedale-Cona.jpg12 MAGGIO 2017 - Un punto di primo intervento all'interno dell'ex Pronto soccorso di corso Giovecca. È questa la proposta di Raffaella Sensoli, capogruppo regionale del MoVimento 5 Stelle, riguardo le criticità registrate negli ultimi mesi dal PS di Cona e contenuta in una interrogazione presentata alla Giunta. "La decisione di trasferire il PS da corso Giovacca a Cona avrebbe dovuto consentire di portare un miglioramento consistente del servizio verso i cittadini - spiega Raffaella Sensoli - Purtroppo però i fatti hanno dimostrato che quella scelta, avvenuta nel 2012, fu piuttosto infelice visto che da mesi si discute sul corretto assetto del Pronto soccorso e soprattutto sembra che l'Azienda ospedaliera voglia correre ai ripari ampliando la dotazione di medici per far fronte ad una situazione che è andata costantemente peggiorando nel corso degli anni. A questo punto crediamo che una soluzione possibile potrebbe essere quella di creare un punto di primo Intervento all'interno proprio dei locali dell'ex Sant'Anna In questo modo si potrebbero dirottare i codici di gravità medio-basse (quelli bianchi e verdi), andando così a ridurre notevolmente il carico sul Pronto Soccorso di Cona e rendendo meno vincolato lo stazionamento dell'unica automedica ubicata nel Comune di Ferrara".


Per questo nella sua interrogazione la capogruppo regionale del MoVimento 5 Stelle chiede alla Regione di prendere in considerazione questa proposta assieme a quella di accogliere una specifica petizione, che in questi giorni sta raccogliendo molte adesioni, che chiede proprio di aprire nei locali dell'ex Sant'Anna un punto di primo intervento rivolto soprattutto ad accogliere bambini ed anziani. "Crediamo che la nostra sia una proposta di assoluto buon senso e che soprattutto vada a soddisfare quella che è la richiesta dei cittadini. Per questo - conclude Raffaella Sensoli - ci aspettiamo che la Giunta ci dia delle risposte concrete nel giro di poco tempo".

« Discarica ASA Castel Maggiore, Piccinini (M5S): "L'ampliamento è abusivo perché non è previsto da PSC e RUE" | Blog Home | Archives | Caos TARI a Rimini ennesima beffa sui rifiuti. I cittadini devono essere tutelati »
RSS