MoVimento 5 Stelle Rimani aggiornato su questa lista Iscriviti al MoVimento 5 Stelle

Inserisci la tua email per rimanere informato sulla lista certificata in questo comune





Tenetemi aggiornato
Sono disponibile ad aiutare la lista

MoVimento 5 Stelle

Gennaio 2017


Desenzano del Garda - 

rifiuti-4.jpeg


Con la presente la sottoscritta Luisa Sabbadini, in qualità di Consigliere
Comunale del MoVimento 5 Stelle, ai sensi dell'art. 45 comma 13 del
Regolamento del Consiglio Comunale, presenta la seguente interrogazione a
risposta scritta avente per oggetto:

OGGETTO: Nuovo progetto di discarica La Castella (GardaUno Spa) a Rezzato

PREMESSO CHE:
- apprendiamo dai giornali che la società La Castella Srl, controllata al
100% da GardaUno Spa, ha presentato richiesta di realizzazione di una
discarica destinata allo smaltimento di rifiuti speciali su un'area di
121'000 m^2 in territorio di Rezzato.

CONSIDERATO CHE:
- Garda Uno Spa è una società a capitale interamente pubblico, il cui socio
di maggioranza è il Comune di Desenzano del Garda che ne detiene quasi il
22%.
- Il Sindaco di Desenzano Rosa Leso ricopre inoltre la carica di Presidente
del Comitato di Coordinamento di Garda Uno Spa il quale, secondo quanto
previsto dall'art.24 dello Statuto, "può esprimere parere in merito alla
adozione dei provvedimenti di competenza dell'Organo Amministrativo da cui
l'Organo stesso potrà discostarsi solo con congrua motivazione".
- La società Garda Uno Spa, avendo in gestione il servizio di igiene urbana
del Comune di Desenzano del Garda, trae profitto dalla gestione di tale
servizio incassando i proventi dalla riscossione della tassa sui rifiuti
TARI versata da tutti i cittadini desenzanesi.
- Analogo progetto, da realizzarsi in un sito adiacente a quello in oggetto,
è stato bocciato pochi mesi fa per rischi collegati alla salute delle falde
acquifere locali.

RITENUTO CHE:
- una società pubblica che gestisce (oltre ad altri servizi) il servizio di
igiene urbana in diversi Comuni, e che quindi vive esclusivamente dei
proventi da riscossione di tasse e tributi versati dai cittadini in virtù
dei servizi offerti, dovrebbe concentrarsi sull'esecuzione e
l'ottimizzazione degli stessi, e non sulla realizzazione di strutture o
impianti per lo smaltimento di rifiuti speciali, magari anche provenienti da
Comuni non gestiti direttamente, o addirittura da realtà extra-provinciali,
realizzando forme di business lontane dallo spirito secondo cui una società
pubblica dovrebbe agire.
- la gestione imprenditoriale diretta di impianti o strutture atte allo
smaltimento di rifiuti possa essere in contrasto con lo spirito e
l'obiettivo che gli enti Comunali dovrebbero perseguire, ovvero una
progressiva riduzione e massimizzazione del riciclo e del recupero dei
rifiuti di qualsiasi genere da essi raccolti.

CHIEDIAMO:
- Qual è la posizione di questa Amministrazione, eventualmente già riportata ed espressa, avendone facoltà, nell'ambito delle riunioni dell'Organo Amministrativo di Garda Uno Spa, in merito alla decisione di quest'ultima di realizzare, attraverso la società interamente controllata La Castella Srl, una discarica per rifiuti speciali in territorio del Comune di Rezzato?

- Esistono correlazioni tra i continui tentativi di aprire nuove
discariche per rifiuti speciali da parte di Garda Uno Spa e la ricerca
di spazi e aree, da parte di Cepav Due, dove smaltire i residui da
scavo che si suppone deriveranno dai futuri lavori per la
realizzazione della tratta ferroviaria Alta Velocità Brescia - Verona?

Cerchiamo cittadini attivi!


Desenzano del Garda - 

Immagine1.jpg