MoVimento 5 Stelle
Connettività
Proponi le tue idee: diventeranno parte del programma delle liste civiche
Scrivi una proposta
user-pic

M5S IN SARDEGNA. ILLUSIONI E DISILLUSIONI. CHE FARE?

M5S IN SARDEGNA. ILLUSIONI E DISILLUSIONI. CHE FARE? I giorni scorsi l'Onorevole Senatore Cotti ha preannunciato che "da venerdì 22 novembre sarà operativo l'ufficio cagliaritano del sottoscritto portavoce al Senato Roberto Cotti" che sarà anche la sede della sua associazione, "la riunione e l'inaugurazione non saranno aperti a tutti" (l'italiano non è il mio ma del Senatore), "l'invito non è estensibile ad altri", "il rinfresco sarà dalle ore 21 alle ore 24". Un primo rilievo attiene all'assoluta assenza di sobrietà e di buon gusto. In una terra martoriata da un'endemica disoccupazione che raggiunge i più alti picchi a livello nazionale, mi chiedo cosa ci sia da festeggiare e beoziare. Ma vi è di più: il Senatore Cotti non ferma i suoi brindisi e bagordi, neppure in un momento in cui l'alluvione ha causato 16 morti e tutto il territorio piange per la devastazione, per l'evento funesto che ci unisce tutti nel dolore e nella gara di solidarietà. Ciò è rivoltante. Mi chiedo e vi chiedo, il Senatore Cotti è 5 Stelle? Io mi vergogno di lui da sardo e da 5 Stelle. Secondo rilievo: i nostri soldi vengono usati per i suoi brindisi? Perché non conferirli nel Fondo? Terzo problema, forse il più importante: stiamo diventando un partito? Il parlamentare inaugura il suo ufficio elettorale territoriale, a far che? A ricevere i cittadini per raccomandazioni di democristiana memoria, oppure organizzare suoi adepti in funzione elettorale tipo PD? A me sembra che l'Onorevole Senatore Cotti non sia 5 Stelle. Non sfugge infine che Cotti partecipi e sia uomo di punta della lista Tramatza, setta di iniziati che sventola purezza 5 Stelle, ma che già ad agosto, senza una riga di programma aveva redatto il c.d. documento Polese che prevedeva la spartizione delle candidature sulla falsariga del manuale Cencelli. Prude loro il culo dalla fretta di piazzarlo nella poltrona. L'inaugurazione della sede sarà la sezione elettorale della lista Tramatza, composta da assistenti dei portavoce, ex assistenti, persone del cerchio magico e appartenenti all'associazione di Cotti? Perché Cotti, senatore, si ingerisce nella formazione delle liste regionali? Perché tutti gli altri portavoce affermano che sia vietato e lui prosegue imperterrito creando divisione, disorientamento e sconcerto fra i cittadini? Questa lista, mentre tutta la base del Movimento si prodiga nell'opera di soccorso e solidarietà nei territori alluvionati si riunisce a Tramatza per parlare di candidature e di poltrone. Nessuno li sconfessa? Mi chiedo tutto ciò è 5 Stelle? Il giorno prima dell'assemblea del 17/11 è stato pubblicato un P.S. di Beppe Grillo che chiariva che l'iniziativa non era riconducibile al M5S, perché non è apparso ora identico P.S.? Si è già scelta una linea? Si vuole calare una lista certificata dall'alto del potere dei portavoce, e che portavoce!? Posto che, questa è la mia impressione, nessuno di noi ha intenzione di tirare la carretta per i vari Monni, Ruscetta, Polese, Atzeni....dobbiamo ancora lavorare al programma e diffonderlo nel territorio, oppure tirare i remi in barca? Mi ero illuso che fosse possibile una rivoluzione democratica dal basso, innervata dal principio uno vale uno, è davvero così? Che fare? Per il momento, visto che siamo iscritti certificati e crediamo nel Movimento io propongo che venga espulso il Senatore Cotti.

Categorie



Le Liste Civiche a Cinque Stelle

La Carta di Firenze

   © 2010 Beppegrillo.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons