MoVimento 5 Stelle
Energie alternative
Proponi le tue idee: diventeranno parte del programma delle liste civiche
Scrivi una proposta
user-pic

nucleare sicuro col torio... parola di Carlo Rubbia

Dopo il gravissimo incidente alla centrale giapponese di Fukushima, il mondo si interroga sulla pericolosità e l'opportunità di continuare ad affidarsi al nucleare. Nel frattempo la Cina sta studiando degli innovativi progetti per la realizzazione di nuove centrali nucleari al Torio, ideate dall'italiano Carlo Rubbia, nobel per la fisica. Secondo il fisico, il torio (che verrebbe usato al posto dell'uranio) presenterebbe numerosi vantaggi, cinque in particolare: Grazie all'uso di questo elemento chimico, le centrali nucleari produrrebbero un millesimo delle scorie radioattive che si producono attualmente e le stesse scorie avrebbero una radioattività di soli 30 anni (contro i 30.000 di quelle attuali); L'uso del torio permette alle centrali di produrre duecento volte più energia a parità di materiale fissile; E' una tecnologia inutilizzabile per la costruzione delle armi nucleari; Le centrali alimentate a torio avrebbero il primato di essere molto più sicure; Il torio, come materia prima, è dieci volte più abbondante dell'uranio; Ma nonostante questi vantaggi, sono ancora pochissimi i Paesi che hanno preso in seria considerazione l'idea delle centrali nucleari alimentate a torio; tra questi l'India, la Cina e il Canada. D'altro canto, dopo la terribile crisi nucleare in Giappone, il primo intervento "sarà di fare piccole modifiche, di mettere le pompe più in alto per proteggerle dallo tsunami.- ha detto il premio Nobel Carlo Rubbia-Ma il problema è diverso: le centrali di oggi si fondano su modelli probabilistici, i quali dicono che ci vorrebbero 100 mila reattori per avere un incidente grave all'anno. Invece non è così, perché la concatenazione di eventi l'incidente lo fa succedere. Occorre passare a un modello deterministico, dove l'incidente non può succedere". "Anche quando si parla di reattori di terza generazione - ha continuato il premio nobel - si parla di cambiamenti cosmetici, serve altro. Piuttosto che investire 30 miliardi nel nucleare vecchio, l'Italia farebbe bene a investirne 3 in questa tecnologia".

Categorie



Le Liste Civiche a Cinque Stelle

La Carta di Firenze

   © 2010 Beppegrillo.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons