MoVimento 5 Stelle
Risparmio energetico
Proponi le tue idee: diventeranno parte del programma delle liste civiche
Scrivi una proposta
user-pic

Risparmio energetico in case esistenti .

Io sono un artigiano che vende ed installa serramenti che sono all'avanguardia per risparmiare energia , avrei una idea per migliorare le abitazioni esistenti e allo stesso tempo far risparmiare il cittadino che si cambia i serramenti e l'azienda che produce i serramenti. Secondo me invece di far scaricare il 55 % in 10 anni al cittadino , così è costretto a pagare la cifra subito e per intero , si potrebbe pensare di fare gli sgravi all'azienda che produce , in questo caso il serramento, ma si può portare a tutto quello che riguarda il risparmio energetico, così il cittadino è maggiormente invogliato a fare le modifiche , le imprese avranno più lavoro e più agevolazioni e sgravi fiscali e da ignorante quale sono in materia economica mi vien da pensare che aumenterebbero anche le entrate fiscali sebbene ci siano dei rimborsi alle aziende. Ma la cosa più importante è che le imprese sarebbero invogliate a fare le fatture per avere più agevolazioni. Cosa ne pensate ?

3 commenti

| Commenta
  • user-pic

    questo l'ho aggiunto al punto 10 del mio post "decrescita sostenibile".

  • user-pic

    Sono d'accordo con te Salvatore sul discorso delle case vecchie , ma purtroppo o per fortuna a Venezia ,dove io vivo e lavoro , le case hanno muri pieni e spessi , di conseguenza già con un serramento si otterrebbe una buona coibentazione , in più nelle case di costruzione recente tipo dagli anni 50 60 , questo vale per tutto il territorio nazionale , con un cappotto nella parte esterna della casa e dei buoni serramenti si abbatterebbero i consumi non poco . Per cui ci vogliono , giustamente due fattori , uno la defiscalizzazione alla fonte e due una buona pubblicità per far conoscere i benefici e i risparmi che si avrebbero principalmente personali e anche per la collettività. Questo comporterebbe una impennata nel creare posti di lavoro , quello che ci viene promesso e non sanno come fare per realizzare , con un buon rientro in termini fiscali per lo stato.

  • user-pic

    Vedi, caro Diego, sono d'accordo con te per una politica di risparmio energetico con una defiscalizzazione alla fonte e non al cliente utilizzatore, ma purtroppo devo dirti che la gente non capisce l'utilità di coibentare e togliere dispersioni sia d'inverno che d'estate in quanto non hanno voglia di cambiare il loro modo di gettare soldi in gas (riscaldamento) e energia elettrica (condizionatore) Cerchi di convincerli a fare certe scelte e loro malgrado ai documenti e fatture dimostrabili dell'effettivo calo pauroso dei consumi energetici, loro credono che (il gioco non vale la candela). Poi vorrebbero una casa recente in quanto le vecchie case dicono che investire in questo modo è come buttare i soldi. Quindi innanzitutto posso ribadirti che si lamentano delle tasse, aumenti di prezzo e delle ruberie varie. e non pensano a cautelarsi per prima loro degli effettivi ritorni economici se affrontano questa tipologia di spesa .

Commenta

Categorie



Le Liste Civiche a Cinque Stelle

La Carta di Firenze

   © 2010 Beppegrillo.it - I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons  Creative Commons